facebook twitter Feed RSS
Sabato - 6 giugno 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

FONSECA: "La salute delle persone è più importante del calcio. Bisogna coinvolgere l'Uefa"

Martedì 10 marzo 2020
All'agenzia di stampa spagnola ha rilasciato un'intervista l'allenatore giallorosso Paulo Fonseca in vista della sfida di Europa League contro il Siviglia, match in programma giovedì in Spagna a rischio a causa dell'emergenza Coronavirus. Le sue dichiarazioni:

Come giocherà la Roma a Siviglia?
"(ride, ndr) Non posso rivelare i segreti. Ci saranno due squadre con idee di gioco molto offensive. Conosco molto bene Lopetegui, è stato il mio successore al Porto, è una persona e un allenatore che ammiro molto. Roma e Siviglia sono due squadra che vogliono dominare il gioco e creare situazioni offensive. Il Siviglia è in un buon momento, è motivato. Non abbiamo paura, anche se abbiamo molto rispetto per il Siviglia, che è una squadra molto forte".

La Roma inizia il gioco dal portiere spagnolo Pau Lopez.
"È un grande portiere. Per chi ama giocare come me è uno dei migliori portieri del mondo con i piedi, non c'è quasi nessuno che lo fa come lui. È un portiere molto tranquillo, molto sicuro di sé e che dà molta stabilità alla squadra. È uno dei migliori portieri d'Europa ed è in un buon momento".

A gennaio sono arrivati due rinforzi: Carles Perez dal Barcellona e Gonzalo Villar dall'Elche.
"Gonzalo Villar è un giovane che abbiamo scoperto nell'Elche. È un calciatore forte, coraggioso, gioca con la Spagna Under 21 e sarà una grande sorpresa tra qualche anno. E Carles Perez si sta adattando bene, perché il calcio italiano è molto più tattico. È un giovane di grande qualità di cui ci fidiamo molto e, se continua così, a lavorare così, sarà un grande giocatore".

Come si trova ad allenare il figlio di Patrick Kluivert?
"E' molto facile (sorridere). E' come un qualsiasi giocatore. Per me, Justin Kluivert è un giocatore normale, di squadra, un giovane con un grande talento".

In campionato siete quinti, a 3 punti dall'Atalanta quarta.
"Non è facile. L'Atalanta è una squadra molto forte in questo momento. Ma, sinceramente, credo che sia possibile, il campionato è ancora lungo. Qui in Italia, l'ultimo può battere il primo e se stiamo bene fino alla fine del campionato possiamo farcela".

In Italia ha incontrato Cristiano Ronaldo?
"Ho già giocato contro di lui, gli ho parlato. Non posso dire molto più su di lui di quanto non sia già stato detto. È un grandissimo giocatore, un grandissimo professionista. Se gli parli, al contrario di quello che alcuni pensano, è una persona molto simpatica, amichevole e aperta. Un eccellente professionista, anche se non ho mai lavorato con lui. E qui in Italia non è facile segnare gol".

Quali sono i suoi sogni da allenatore? Per la Champions League chi è la sua preferita?
"Ho sempre sognato di allenare in Italia, Spagna o Inghilterra, che per me sono i tre campionati migliori al mondo. La squadra che mi piace, perché ammiro Guardiola, è il Manchester City".

Ammiri anche Jorge Jesús, che l'ha allenato ai tempi dell'Estrela Amadora giusto?
"In quegli anni (2001-2002, ndr) Jorge Jesús era già un allenatore molto diverso, con un grande rigore tattico. Ho ancora un buon rapporto con lui."

Il grande salto in avanti della sua carriera è stato quando ha allenato il Paços de Ferreira nel 2011-2012, con il quale è arrivato terzo in campionato ed è riuscito a giocare in Europa per poi firmare un anno dopo con il Porto...
"Il Paços de Ferreira è un club fantastico, molto accogliente, come una grande famiglia ed è una squadra che offre opportunità ai giovani allenatori. Al Porto (2012-2013, ndr) ho allenato giocatori come Jackson Martínes o Danilo. Ho anche allenato, per coincidenza, il brasiliano Fernando, un giocatore che ora è a Siviglia e che al Porto con me è sempre stato un ragazzo delle giovanili. Ora però è infortunato."

Il coronavirus è già un grave problema per il calcio italiano, lo sarà per tutto il calcio europeo?
"C'è una cosa più importante del calcio, che è la salute delle persone. Penso che in questi giorni si prenderanno decisioni molto importanti e che non debbano essere prese solo dai rispettivi campionati, ma dovrebbero essere prese insieme all'UEFA. Non possiamo fermare la Serie A e poi giocare Valencia-Atalanta, per esempio. Il coinvolgimento dell'UEFA sarà molto importante per tutti i campionati".
Fonte: EFE
COMMENTI
Area Utente
Login

UEFA - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 25 mar 2020 
Gravina: "Chiederemo alla UEFA di andare oltre il 30 giugno. Va tutelato il verdetto del campo"
Gravina: "L'obiettivo è portare a termine il campionato, anche a luglio"
La serie A non si arrende, la soluzione arriva dalla Uefa: campionato dal 30 maggio al 15 luglio
La serie A non si arrende. Questo è quanto è emerso nelle varie call conference...
 Mar. 24 mar 2020 
Stipendi, pronti i tagli del calcio
Sempre più convinta che la stagione non ripartirà, la Serie A ha un piano per arrivare...
Scudetto in estate sempre più probabile. Campioni e tecnici, cresce il fronte del sì
Vamos a la playa? No, allo stadio. Moglie mia, a Ferragosto non ti conosco. E il...
 Lun. 23 mar 2020 
Adesso è ufficiale: l'Uefa rinvia (senza data) le finali di Champions ed Europa League
Le partite erano in programma a maggio: nei prossimi giorni verranno esaminate le varie opzioni per il recupero
 Dom. 22 mar 2020 
Torino, Cairo: "In Lega c'è qualcuno che vuole fare ancora il fenomeno"
Il presidente del Torino Urbano Cairo, nella lunga intervista rilasciata al quotidiano...
 Sab. 21 mar 2020 
UEFA, spostata di un mese la deadline per i debiti scaduti dei club
L'UEFA sta prendendo delle misure per alleggerire le regole del fair play finanziario,...
Partite a luglio e stop agli stipendi: il calcio si unisce
Si ha la consapevolezza che anche il calcio adesso stia prendendo coscienza dell’emergenza...
 Ven. 20 mar 2020 
Tommasi: "Tornare in campo ora è solo utopia"
«In un paese dove mancano infermieri, parlare della ripresa delle attività sportive...
Una sospensione per il Fair Play? La Uefa valuta e l'Italia spera...
Il Fair-Play Finanziario potrebbe andare "in vacanza" per un anno. A Nyon sono nate...
 Mer. 18 mar 2020 
La Fifa dà il via libera definitivo: "Europeo e Coppa America nel 2021"
Accolte le proposte di Uefa e presidente Infantino, comprese quelle su contratti dei calciatori e fondo per l'emergenza Coronavirus nel calcio
Il virus contagia anche i diritti tv
In ballo ci sono troppi soldi per le squadre di club del calcio. E le nazionali...
Il club sogna un "paracadute"
In attesa di riprendere con il calcio giocato a Trigoria stanno guardando con attenzione...
 Mar. 17 mar 2020 
Champions ed Europa League, cambia tutto: le nuove date delle finali
La Uefa è impegnata a trovare un giorno utile per le finali delle competizioni continentali: l'Europa League verrà disputata il 24 giugno (virus permettendo)
COMUNICATO UEFA - EURO2020 rinviato a giugno del 2021
Ceferin: "La salute è la priorità, stiamo pensando a delle opzioni per concludere i campionati"
Europeo rinviato e scudetti d'estate, oggi la decisione della Uefa

Priorità ai campionati. Anche sforando la data del 30 giugno. Il pressing è forte...

 Lun. 16 mar 2020 
Coronavirus, Valencia: "35% dei tesserati è positivo. Contro l'Atalanta giocato in area a rischio"
La società spagnola non ha però comunicato i nomi. Poi l’attacco: “Contro l’Atalanta abbiamo giocato in un’area a rischio”
Il preparatore Rongoni (ex Roma) "Stacchiamo la spina, no allo stress"
Ha lavorato con Totti e De Rossi ai tempi di Garcia, che adesso ha seguito al Lione: «Ci sarà tempo per recuperare la forma fisica, massima attenzione a dosare l’intensità»
Coronavirus: fine campionati oltre 30/6, Uefa ci pensa
Ipotesi emersa in assemblea Lega A, domani decisione sull'Europeo
 Dom. 15 mar 2020 
Tommasi: "Impensabile tornare a giocare il 5 aprile. L'auspicio è per maggio o giugno"
Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione Italiana Calciatori, ha parlato ai...
Mancini: "Avremmo aspettato Zaniolo sino a maggio senza forzare niente"
"L'Europeo? Vinceremo l'anno prossimo. Dopo questa emergenza saremo migliori"
FIGC, Gravina: "Proporremo alla UEFA di soprassedere alla disputa di Euro 2020"
"Vogliamo completare i campionati”
Coronavirus, la Uefa punta a salvare le Coppe: ipotesi playoff, ma c'è il nodo ottavi e quarti
Concludere le coppe europee con un'inedito play off a 4 squadre, da disputare a...
Dalla Moravia a Tor di Valle: il miliardario dell'est che vuole lo stadio della Roma
La priorità condivisa è quella di assegnare lo scudetto anche a costo di grandi sforzi, giocando due mesi senza fermarsi. Si aspetta l'ok dell’Uefa. E l’Europeo?
Roma, Champions per evitare cessioni
Il passaggio da Pallotta a Friedkin in stand by, ma i bilanci vanno fatti: senza l’accesso alla maggiore competizione europea, anche alcuni big saranno ceduti
Veleni tra Aic e club. Altri casi in serie A
Anche in assenza del campionato, i dirigenti del calcio italiano continuano a litigare...
Ritorno della serie A, contagio alla rovescia
È uno stillicidio. Oggi, domenica, non si conteranno gol e punti delle squadre,...
 Sab. 14 mar 2020 
TRIGORIA, ripresa spostata a mercoledì
La Roma sarebbe dovuta tornare in campo domani per la ripresa degli allenamenti;...
Trattativa Roma, i motori al minimo. Per il futuro si guarda alla Premier
Friedkin aspetta gli sviluppi dell’emergenza, Pallotta conferma l’impegno sull’aumento di capitale. Si lavora sui riscatti di Smalling e «Miki» e un altro prestito per Zappacosta
Figc, Gravina:"Terminiamo quello che abbiamo iniziato, basta litigi adesso bisogna essere uniti"
Presidente Gravina nei giorni scorsi è stata presa una decisione inevitabile ma...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>