facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 1 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

È arrivato il momento di capire chi in questo gruppo è da Roma e chi no

Gli ultimi mesi del campionato e l'Europa League devono chiarire se sarà un fallimento o se ci sono le basi per ricostruire: adesso serve un salto di qualità da parte di tutti
Martedì 25 febbraio 2020
È arrivato il momento di capire chi in questo gruppo è da Roma e chi noHenrikh Mkhitaryan e Cengiz Undershadow

Si doveva vincere, senza discussioni. Ma siccome di scontato nella Roma ultimamente non c'è niente, bisogna godersi la comoda vittoria contro il Lecce, seconda consecutiva in questo per ora deludentissimo 2020.

Bisogna tenersela stretta, per quello che vale - non solo i tre punti, ma un ritrovato ottimismo - e per come è venuta. Hanno fatto tutti o quasi bene: in attacco, centrocampo, difesa. Si è vista una squadra che aveva voglia e gioia di giocare, di scrollarsi di dosso - forse - anche l'angoscia di una giornata di Serie A falcidiata dalle partite annullate per cause di forza maggiore.

Adesso la bravura sarà evitare di passare in un colpo solo dalla depressione all'entusiasmo. Perché non si era all'Anno Zero (inteso come «rosa» ma quasi anche come punti) prima, non si è un gruppo di fenomeni ora. In attesa che arrivi il cambio di proprietà, tutti devono ancora dimostrare - e conquistare - tutto. Non significa necessariamente un trofeo o il piazzamento in Champions, ma impone di dimostrare che questa squadra ha un futuro e una base importante su cui continuare a costruire.

Ha ragione infatti Fonseca: non si può parlare di «fallimento» nel caso in cui non si raggiunga il quarto posto. Ma questo èvero se nell'ultimo terzo di campionato e in Europa League la Roma farà il salto di qualità. Ormai non ci sono più alibi: i giocatori sono tornati quasi tutti disponibili, l'allenatore è ormai al nono mese di esperienza nella Capitale. È ora di far vedere in campo cosa è davvero la Roma e chi è davvero da Roma.
di Paola Di Caro
Fonte: Corriere della Sera
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 31 mar 2020 
Si cambia: ok a passeggiata genitore-figli. De Luca e Gallera: a rischio sforzi fatti
Equivale a "esercitare il diritto al sole e alla primavera", ha commentato Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts)
Lady Pastore: "Javier è un papà bravissimo. Quando segna piango dall'emozione perché so tutto..."
"Quando segna piango dall'emozione perché so tutto ciò che c'è dietro"
COVID-19, un giovanissimo tifoso mette all'asta la sua maglia autografata da Mancini
Iniziativa benefica molto toccante che proviene dal Roma Club di Bergamo. Il piccolo...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>