facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 30 marzo 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

MALAGO': "Sport allineato a decisioni del governo. Calendari? Situazione critica, si naviga a vista"

Domenica 23 febbraio 2020
Giovanni Malagò, Presidente del CONI, è stato intervistato durante il pre-partita di Roma-Lecce. Queste le sue parole:

MALAGO' A SKY SPORT

Quali sono i comportamenti del mondo dello sport? Ha una preoccupazione generale per gli avvenimenti che si accavallano?
"Penso che in questo momento il mondo dello sport non debba andare per conto proprio. Deve essere allineato in piena condivisione con quelle che sono le disposizioni dell'autorità vigilante. Nella nottata di ieri sera ci siamo adeguati ma anche convinti che la valutazione sia quella più giusta. E' chiaro che qualcuno avrebbe fatto qualcosa di diverso."

pensato di anticipare le decisione del governo provando a giocare le partite a porte chiuse? Non è possibile ipotizzare che cosa accadrà in questa settimana?
"Erano delle ipotesi sul tavolo, ma sarebbe stato profondamente sbagliato e inelegante. Non sarebbe stato corretto se si fossero anticipate le mosse, non c'è solo il calcio, ci sono molte manifestazioni coinvolte. Torino-Parma non sembrava potesse rientrare in questo discorso delle partite rinviate. Ci sono due problematiche: la prima è che per esempio nella partita dell'Inter ci sono 70 mila biglietti venduti e secondo, se decidi di fare partite a porte chiuse, con la gente che già ha comprato il biglietto e già sta sulla piazza, c'è un problema serio di ordine pubblico."

E' molto difficile capire che cosa fare. Lo sport giustamente decide di chiudere. Ci si può difendere dal pericolo psicosi?
"Ci sono degli interessi primari, come la salute che non coinvolge solo la persona che va allo stadio. Sento in tanti che si espongono su valutazioni in questa materia. L'interesse è primario. L'obiettivo è quello di ristabilire tutto nel breve, non dico nel brevissimo. Anche le vostre emittenti hanno problemi con questa vicenda, vogliamo risolvere nel più breve tempo possibile. I calendari sono un problema ma non sono regolati dal sottoscritto. Giovedì ad esempio l'Inter ha una partita di ritorno in Europa League e poi un ritorno in Coppa Italia a Napoli. Ieri ho parlato con Marotta e la Lega Calcio. C'è anche l'Europeo e i giocatori si dovranno incontrare prima. Oggi non c'è una risposta sicura a tutto questo, credetemi."

Partite a porte chiuse per salvaguardare il calendario del calcio?
"Era una delle ipotesi sul tavolo, ma sarebbe stato profondamente sbagliato e inelegante, se avessimo anticipato delle mosse. Considerate che non esiste solo il calcio, ma tante altre manifestazioni sportive. Fino a tarda sera ho sentito dirigenti di società coinvolte nelle gare di oggi che poi sono state sospese. Oggettivamente ci sono due problematiche: in primis a cominciare dalla partita dell'Inter ci sono 70 mila biglietti venduti, c'è anche un aspetto economico e poi se decidi in poche ore di fare una gara a porte chiuse, con tifosi che già stanno in giro o che decidono di andare verso lo stadio lo stesso, si genererebbe un problema di ordine pubblico e non siamo in questa fase nelle condizioni di poter distogliere agenti della pubblica sicurezza"
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 29 mar 2020 
Coronavirus, Tommasi: "Prendiamo atto: la stagione forse è finita"
"Dopo le parole del Ministro Spadafora la preoccupazione che si chiudano qui i campionati c'è. Sugli stipendi cerchiamo una soluzione comune”
"Tornerai alla Roma?". El Shaarawy risponde con un'emoticon
L'attaccante risponde ai tifosi su Instagram alle domande dei suoi fan: ecco come ha risposto su un possibile ritorno in giallorosso
La Lega replica al ministro Spadafora: "Non è il momento della demagogia"
Il presidente Dal Pino risponde al ministro dello sport che aveva attaccato i club: “Il calcio produce 3 miliardi di euro di ricavi e un indotto di 8”
Calciomercato Roma, dall'Inghilterra: Shaqiri ancora nel mirino
I giallorossi continuano a monitorare lo svizzero, che però in estate può scegliere il Siviglia
Nicchi: "Arbitri pronti a ripartire, non a rischiare la vita"
Presidente Aia "serviranno garanzie per tutti, anche per noi"
CORONAVIRUS, in Germania superati i 60.000 contagi, in Francia i 40.000
La Germania ha superato i 60.000 contagi, che nelle ultime 24 ore quasi 3.000 nuovi...
Coronavirus, in Germania ministro delle Finanze dell'Assia: "Angosciato per la pandemia"
Negli ultimi giorni aveva lavorato "giorno e notte" per aiutare le aziende e i lavoratori a gestire lʼimpatto economico della pandemia
PIRLO: "Ancora oggi piango per l'addio al calcio di Totti"
Fabio Cannavaro e Andrea Pirlo in diretta Instagram hanno parlato della finale del...
Coronavirus Italia, mappa contagio: i nuovi dati regione per regione
Il trend di crescita delle persone attualmente positive al coronavirus rimane stabile. Il totale delle vittime a 10.779. I guariti superano quota 13030
KLUIVERT ai bambini malati: "Situazione a Roma molto tranquilla adesso. Non so se tornerò in Olanda"
Durante questo periodo di emergenza il portale olandese Helden sta organizzando,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>