facebook twitter Feed RSS
Domenica - 5 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, infortuni e passo da retrocessione: è il 2020 ma sembra il 1976

Lunedì 17 febbraio 2020
"Anno bisesto, anno funesto", una Roma così brutta non si vedeva da 44 anni. Anzi, non s'è mai vista. Un rendimento così scadente dei giallorossi ha messo in difficiltà anche gli statistici che, per trovare un inizio di anno solare con così poche gioie e così tanti problemi, sono dovuti tornare al 1976 bisestile come questo 2020. E' passata una vita che, per il calcio, equivale a un'era geologica. Impossibile paragonare il gioco di oggi con quello di ieri: all'epoca la vittoria valeva 2 punti; la serie A era a sedici squadre; in Champions (Coppa dei Campioni) ci andava solo chi vinceva lo scudetto mentre seconda, terza e quarta andavano in coppa Uefa (Europa League) e la vincente della Coppa Italia si qualificava per la Coppa delle Coppe (abolita nel 1999); le partite si giocavano soltanto di domenica e tutte nel pomeriggio (alle 14,30 d'inverno; alle 15 in autunno e alle 16 a primavera inoltrata); le maglie dei titolari andavano dalla 1 alla 11 ed erano anonime; gli scarpini erano tutti rigorosamente neri (al massimo con strisce biance della casa produttrice).

Quella era la Roma del presidente Gaetano Anzalone e dell'allenatore Nils Liedholm (che sette anni dopo, con Dino Viola al comando, conquistò lo storico secondo scudetto romanista), portati in trionfo la stagione precedente per il terzo posto che in qualche modo segnava la risposta dei giallorossi al titolo della Lazio del '74. Rocca, Cordova e soprattutto Pierino Prati erano riusciti a finire davanti a Chinaglia e compagni, quarti con il tricolore sul petto. Alla vigilia della stagione '75/'76 c'erano perciò tante aspettative in casa romanista. La squadra cominciò in maniera balbettante: 11 punti in altrettante giornate giocate fino a Natale, frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e tre sconfitte. In Coppa Uefa due turni superati (i trentaduesimi contro il Dunav Rose e i sedicesimi contro l'Oster, fuori agli ottavi di finale per mano del Bruges). Ma fu dopo le Feste di fine anno che arrivò il crollo: 5 punti nelle prime 7 giornate, con una vittoria, tre pareggi e altrettanti ko. Quella Roma rasentò la zona retrocessione, ma ne uscì vincendo a casa di un Cagliari orfano di Gigi Riva per 5-1 (ed erano vent'anni che i giallorossi non facevano cinquina). Dopo l'exploit in Sardegna, dove Liedholm lanciò il baby Walter Casaroli "il bomber del Tufello", ci fu il 2-2 all'Olimpico nella partita di lunedì 16 febbraio (causa primo storico rinvio del giorno prima per campo impraticabile dell'impianto romano). Da lì cominciò una risalita che li portò a immaginare un ritorno in Europa. Ma la Roma chiuse con un anonimo decimo posto.

Oggi come allora, anzi peggio di allora visto che i punti sono solo 4 frutto di una vittoria e un pari e le sconfitte sono cinque. Ma sono tanti i punti di contatto. Quarantaquattro anni fa la crisi fu appesantita dal brutto infortunio al ginocchio che tolse di mezzo Valerio Spadoni, talento cristallino, nella partita del 25 gennaio all'Olimpico contro l'Inter (finita 1-1). Una sorte simile a quella di Zaniolo, finito con i legamenti ko il 12 gennaio contro la Juventus. Nicolò per sua fortuna vive in un'epoca dove questi guai si superano, mentre il povero Spadoni vide finire praticamente in quello scontro col nerazzurro Bini la sua carriera in serie A. Ma Liedholm dovette fronteggiare i ricorrenti guai fisici di Rocca, Morini, Cordova (come oggi Fonseca con Cristante, Mikhitaryan, Diawara, Pastore eccetera) e di Prati: unico attaccante con i gol nei piedi e nella testa. Un po' come l'Edin Dzeko attuale. Di diverso c'è che Fonseca sta ancora cercando la via d'uscita alla crisi nera e che la Lazio, che all'epoca consumava il suo lungo addio con Chinaglia e andava addirittura peggio della Roma, oggi è in lotta per vincere lo scudetto. Un dettaglio non da poco per il tifo Capitale.

LA SERIE NERA DEL 1976

4 gennaio - Bologna-Roma 2-1: 33' Spadoni (R), 38' Rampanti (B), 8' st Cresci (B)
11 gennaio - Roma-Juventus 0-1: 1' st Bettega
18 gennaio - Napoli-Roma 2-1: 15' Massa (N), 24' Savoldi (N), 40' st Negrisolo (R)
25 gennaio - Roma-Inter 1-1: 34' Cerilli (I), 15' st Prati (R)
1 febbraio - Ascoli-Roma 0-0
8 febbraio - Cagliari-Roma 1-5: 33' Casaroli (R), 37' Petrini (R), 45' Virdis (C, rig), 19' st Petrini (R), 25' Pellegrini (R), 41' st Negrisolo (R)
16 febbraio - Roma-Cesena 2-2: 24' Pellegrini (R), 9' st Casaroli (R), 15' st Frustalupi (C, rig.), 30' st Bertarelli (C)

Giocate: 7, Vinte 1, Pareggiate 3, Perse 3. Gol segnati 10. Gol subiti 9

LA SERIE NERA DEL 2020

5 gennaio - Roma-Torino 0-2: 46′ e 41' st (rig.) Belotti
12 gennaio - Roma-Juventus 1-2: 3' Demiral (J), 10′ Ronaldo (J, rig.), 23' st Perotti (R, rig)
19 gennaio - Genoa-Roma 1-3: 6' Under (R), 44' Biraschi (R, autogol), 44' Pandev (G), 29' st Dzeko (R)
26 gennaio - Roma-Lazio 1-1: 26′ Dzeko (R), 34′ Acerbi (L)
1 febbraio - Sassuolo-Roma 4-2: 7′, 16′ Caputo (S), 26′ Djuricic (S), 10' st Dzeko (R), 28' st Veretout (R, rig), 29' st Boga (S)
7 febbraio - Roma-Bologna 2-3: 16′ Orsolini (B), 22′ Denswil (R, autogol), 26′, 7' st Barrow (B), 28' st Mkhitaryan (R)
15 febbraio - Atalanta-Roma 2-1: 45' Dzeko (R), 5' st Palomino (A), 14' st Pasalic (A)

Giocate: 7, Vinte 1, Pareggiate 1, Perse 5. Gol segnati 10. Gol subiti 15
di Romolo Buffoni
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 04 apr 2020 
Tamponi e test immunità, ecco protocollo per atleti
La Fmsi stabilisce le linee guida per il ritorno in campo
Ceferin: "3 agosto deve essere tutto finito. Valuteremo il sistema migliore per concludere stagione"
Il Presidente della UEFA Aleksandar Ceferin ha parlato alla TV tedesca ZDF:...
"Il Coronavirus sta mutando, potrebbe essere una bella notizia". Ecco perché
Ecco la scoperta della dottoressa Elisa Vincenzi, capo unità di ricerca in patogeni virali e biosicurezza dell’Ospedale San Raffaele
CORONAVIRUS, Spagna seconda al mondo per numero di casi positivi: superata l'Italia
Sono 809 le persone morte con coronavirus nelle ultime 24 ore in Spagna. Il bilancio...
Coronavirus in Italia, 2.886 positivi (ieri 2.339), 681 morti (ieri 766)
Borrelli: "88.274 positivi, -74 persone ricoverate in terapia intensiva" Sono...
Coronavirus, a Roma 45 nuovi casi (100 provincia compresa). D'Amato: "Nel Lazio 157 positivi"
"D'Amato: «Nel Lazio 157 positivi, solo +4%»
Tommasi: "I tempi per la ripresa li detta il Coronavirus. Bisogna capire se ci sarà il tempo..."
"Bisogna capire se ci sarà il tempo di riprendere"
Coronavirus Roma, morto poliziotto di 52 anni: era scorta di Conte. Tra le vittime altri due medici
Morto nella scorse ore a Roma il Sostituto Commissario della Polizia di Stato Giorgio...
Fonseca: "Pellegrini può fare il capitano. Vorremmo terminare il campionato"
"Sono orgoglioso delle iniziative del club"
Coronavirus Roma, allo Spallanzani 198 (ieri 195) i contagi totali, 21 con supporto respiratorio
L'Ospedale romano Lazzaro Spallanzani ha diffuso il bollettino odierno riguardo...
Ecco come sarà la vita quando finirà il lockdown: distanze, mascherine e calendario riaperture
Molto probabilmente la fase due partirà da maggio. Fondamentale sarà il fattore R0, cioè la velocità con cui si diffondono le infezioni
Pastore: "Non rischio la mia vita per giocare. Taglio stipendi? È giusto"
Il trequartista argentino: "Il calcio è la mia vita da quando avevo cinque anni, ma non voglio stare male per questo. Se Dio vuole torneremo a giugno. Torno al Talleres, ma non subito"
Di Francesco: "In quarantena ho riguardato la cavalcata da Champions, dal vivo non mi sono..."
"Dal vivo non mi sono reso conto fino in fondo di quello che stavamo facendo"
Rinvio, tagli e donazioni. L'Inghilterra decide compatta
La Premier League, pressata dal governo inglese che chiedeva una linea di sacrifici...
La minaccia della Uefa alle Leghe: un paradosso per Agnelli e la Juve
La lettera firmata da Uefa, Eca e European Leagues che non lascia troppo spazio...
L'avviso di Ceferin: "Stop ai tornei? Attenzione, rischiate l'esclusione dalle coppe"
Aleksander Ceferin, presidente dell'Uefa, è stato chiaro dopo l'ipotesi della Lega...
Totti "gufa" l'amico Inzaghi
«Fonseca è un grandissimo allenatore, me ne parlano tutti bene». L'allenatore portoghese...
Pellegrini: "Siamo pronti a ricominciare"
La Roma vuole tornare in campo. Quando e se sarà possibile, ovviamente, ma c'è ancora...
Roma e i sei centrali: Mancini è il futuro, Smalling il dubbio
La Roma del futuro dovrà fare delle scelte di mercato, perché sei difensori centrali...
 Ven. 03 apr 2020 
AIC, Tommasi: "L'agenda non la dettiamo noi, ma la comunità scientifica. Taglio degli stipendi..."
"Taglio degli stipendi? Dobbiamo capire che chiunque dovrà perdere qualcosa"
CORONAVIRUS Francia, record di morti: più di 1.100 decessi in sole 24h
Continuano a crescere i casi di coronavirus in Francia. Sono 64,338 (+5,233) i contagi...
Mancini: "Sono orgoglioso della Roma. Indossare questa maglia mi provoca emozione"
Dopo gli interventi di Nicolò Zaniolo e di Lorenzo Pellegrini, è il turno di Gianluca...
MORTO Piero Gratton, papà del Lupetto giallorosso
Se ne va una pagina di storia della Roma. La società giallorossa ha comunicato sul...
Serie A, termina l'assemblea: nessuna novità sulla ripresa, prosegue il dialogo per il tema stipendi
Ancora non è emersa una linea definitiva, nessuna novità sul campionato
Coronavirus Roma, 45 nuovi contagiati in un giorno (-10): 114 inclusa la provincia
Nel Lazio 167 casi. Continua il trend in calo
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>