facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 8 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, la Champions è appesa ai fedelissimi di Fonseca

Martedì 11 febbraio 2020
Quel «tutti sotto esame», testo del ceo Fienga durante il confronto di sabato mattina a Trigoria con l'allenatore e i giocatori, sintetizza il momento della Roma chiamata a risalire la classifica. Il 4° posto è da sempre la priorità della proprietà Usa, vecchia o nuova che sia. Quindi la zona Champions, da conquistare nelle 15 partite che mancano fino al traguardo. Fallire l'obiettivo per il 2° anno consecutivo porterebbe automaticamente al ridimensionamento, a prescindere dallo sbarco di Friedkin che permetterà comunque al club maggior libertà negli investimenti senza subire la solita pressione dall'Uefa per il rispetto fiscale dei paletti imposti dal Financial Fair Play. Lente di ingrandimento, dunque, sulla squadra e ovviamente anche sulla dirigenza. Il piazzamento in campionato avrà l'effetto della sentenza. Definitiva e senza appello: conferma o piazza pulita. In campo e in ufficio.

GRUPPO AL POTERE
Anche Fonseca, insomma, si gioca il posto da qui alla fine del torneo proprio come gran parte dei suoi giocatori. Niente di strano, va così nel calcio. Non solo a Trigoria dove la proprietà Usa ne ha comunque accolti 8 in 9 stagioni: prima di Paulo sono stati sulla panchina giallorossa Luis Enrique, Zeman, Andreazzoli, Garcia, Spalletti, Di Francesco e Ranieri. Il portoghese, come è accaduto anche a qualcuno dei tecnici che lo ha preceduto, non è stato la prima scelta della Roma, essendo stato ingaggiato dopo i no di Sarri, Conte, Gasperini, Mihajlovic e Gattuso. L'allenatore, però, ha ancora la fiducia del management di Pallotta, a cominciare dal ceo Fienga. Oggi, quindi, non è in discussione. Domani, però, non si sa. La frenata dopo la sosta di Natale ha aperto il dibattito sulla sua gestione. Che, come è successo per il lungo periodo di inattività concesso alla squadra a fine anno (9 giorni), è stata troppo morbida nei confronti dei giocatori. Ma lui, contando pure sulla risposta avuta dai test fisici, ha impostato la stagione proprio sul suo forte legame con il gruppo. Che ha sempre avuto dalla sua parte. Lo ha convinto subito, la scorsa estate. Senatori e giovani hanno accettato il suo metodo e ancora di più creduto alla sua idea di calcio. Così è con loro che vuole uscire dalla crisi. Senza fare figli e figliastri, il tecnico ha da tempo alcuni uomini di riferimento nello spogliatoio. Dzeko, diventato capitano dopo la partenza di Florenzi, è il suo principale interlocutore. Dialogo aperto già dal precampionato, quando il centravanti si comportò da professionista nel bel mezzo della trattativa con l'Inter. In quei giorni è nato il rapporto che potrebbe fare la differenza nelle prossime settimane. Oltre a Dzeko, piena sintonia pure con Smalling, Mancini, Cristante, Pellegrini, Veretout e Mkhitaryan. E con lo stesso Kolarov, nonostante il calo di rendimento del mancino che rimane leader puro e sponda autorevole anche per la dirigenza.

SENZA ALIBI
Sono, dunque, queste le figure di garanzia. Tocca a loro difendere il nuovo corso che non è rappresentato solo da Fonseca, ma anche da chi ha la responsabilità dell'area tecnica. Petrachi e i suoi collaboratori, così come chi, dentro Trigoria, sta accompagnando la Roma nel 9° anno dell'era Usa. Solo con la partecipazione alla prossima Champions sarà evitata l'ennesima rivoluzione. Ecco perché Fienga, coinvolto come riferimento della proprietà uscente ed entrante, ha insistito su quel «tutti sotto esame». E, sposando lo spirito dell'allenatore, ha chiesto di evitare di piangere in pubblico su arbitri, infortuni e sfortuna. Messaggio, a quanto pare, recepito dal gruppo che sabato ha rassicurato il tecnico, garantendo concentrazione e sacrificio. L'annata, in attesa dello scontro dretto di Bergamo contro l'Atalanta, non è ancora compromessa. Anche se, nelle 9 stagioni con questa proprietà, dopo 23 partite solo Luis Enrique (35 punti), Zeman (34) e l'ultimo Di Francesco (38) hanno raccolto meno del portoghese (39). Che domenica, durante la gita a Siena, ha fatto il punto della sitazione con il suo staff. Analisi tattica a tavola e fuori porta.
di Ugo Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Sarri - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 31 mar 2020 
Coronavirus, la paura di Pepe Reina: "Per 25 minuti mi è mancato l'ossigeno"
Il portiere dell'Aston Villa, ex Milan e Napoli, racconta i sintomi del virus: "Era come se la gola si fosse ristretta e l'aria non riusciva a passare. Ora sto bene, il fisico ha reagito"
 Dom. 29 mar 2020 
CORONAVIRUS, Gravina ringrazia la Juve: "Un esempio per tutto il sistema"
Il presidente della Figc Gabriele Gravina è molto soddisfatto. L'accordo sul taglio...
 Dom. 08 mar 2020 
Ramsey scioglie l'Inter, Dybala la condanna: la Juve vince e torna in testa
Il gallese e l’argentino, appena entrato, segnano i gol decisivi nella ripresa. La squadra di Conte non demerita ma sparisce nel finale. Sarri di nuovo primo a +1 sulla Lazio
 Ven. 06 mar 2020 
Zeman: "Ritornare alla Roma? Dipende dai programmi e da che si può fare. Spero che la Lazio vinca.."
Il tecnico boemo: “Spero che la Lazio vinca il campionato, anche se la Juve ha la rosa più forte”
 Lun. 17 feb 2020 
Roma, la grande paura si concretizza? E "L'oh nooo..." stavolta può diventare giallorosso
La possibilità che la Lazio vinca lo scudetto sparge terrore tra i romanisti. Nell'ultima giornata la squadra di Fonseca dovrà vedersela con la Juve a Torino. E se all'undici di Sarri servissero punti per battere sul filo di lana i biancocelesti cosa farà la Roma?
 Mer. 12 feb 2020 
Idea Paratici per la Roma
È nei pensieri da tempo e questa potrebbe essere la volta buona. La Roma ha in mente...
 Gio. 06 feb 2020 
Roma, il borsino di Friedkin: chi parte e chi resta
Ecco cosa cambierà nell’organigramma societario con il prossimo passaggio di proprietà
 Mar. 28 gen 2020 
Roma, la nuova èra è nel segno di Fonseca
Finalmente il varo della Roma di Fonseca. Al 29 match stagionale (21° di campionato),...
 Lun. 27 gen 2020 
Malagò: "Striscioni beceri? Servono le norme inglesi"
N.1 Coni,'quando manca cultura sportiva, intervengano sanzioni '
 Dom. 26 gen 2020 
Roma-Lazio, derby tra Champions e scudetto: è sfida Capitale
Il significato del 152° derby di campionato (ore 18) si legge in classifica: la...
 Gio. 23 gen 2020 
Quando i limiti dei singoli escono fuori alla luce della sconfitta
Non ci sarà mai una controprova, ma nulla ci vieta di ipotizzare che se la Roma...
Roma, figuraccia prima del derby
10 ko su 10 visite in 8 anni, 24 gol incassati e 4 realizzati. I numeri di una serie...
Lo Stadium colpisce ancora. Piccola Roma, la Juve vince facile
Il decimo ko allo Stadium della gestione Pallotta è servito, ed è uno dei piatti...
 Mer. 22 gen 2020 
Alla Juve basta un tempo: 3-1 alla Roma e semifinale. CR7 a segno, Buffon fa un autogol
La Signora chiude i conti in 45’ col portoghese, Bentancur e Bonucci: adesso la sfida contro la vincente di Milan-Torino
Juventus-Roma, i convocati di Sarri
I giocatori a disposizione di Mister Sarri per i quarti di finale di Coppa Italia all'Allianz Stadium
Missione impossibile nello stadio proibito
Uno snodo cruciale per la stagione, in uno stadio da cui la Roma non è mai uscita...
 Mar. 21 gen 2020 
SARRI: "La Roma in trasferta rende meglio che in casa, ci aspetta una gara difficile"
COPPA ITALIA - QUARTI DI FINALE, LA CONFERENZA STAMPA DI MAURIZIO SARRI: "Cuadrado oggi senza febbre. Si può riproporre tridente con Douglas. Cristiano sarà verificato domattina"
La settimana dei tabù
Dieci anni esatti. Tanto è passato da una vittoria della Roma a Torino contro la...
 Dom. 12 gen 2020 
SARRI: "Abbiamo fatto molto bene per 60 minuti e non per 10. In casa della Roma è lecito soffrire"
ROMA-JUVENTUS 1-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA MAURIZIO SARRI: "I giallorossi sono una squadra di gamba, accelerazione e tecnica quindi quasi inevitabile soffrire. Dybala arrabbiato? Non me ne può fregare di meno"
Roma-Juventus 1-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Da Kolarov a Veretout, quanti errori. Bene Diawara
La Juve domina e poi trema. Ma batte la Roma ed è campione d'inverno con Demiral e CR7
Infortuni al ginocchio per il turco, autore del primo gol, e Zaniolo, fuori in lacrime. Nella ripresa inutile gol di Perotti su rigore
Attacco ai campioni. Fonseca: "Roma non sbagliare"
Il primo Roma-Juventus non lo scorderà mai. Fonseca lo approccia con fiducia, massimo...
Fonseca rivuole una notte da Zorro contro i bianconeri
La Roma stasera contro la Juventus deve ritrovare quell'identità che ha perso contro...
Fonseca e Sarri, la rivoluzione è soft. Ora gli integralisti hanno cambiato pelle
Il romanista inventa: ultima idea la difesa a 3. Il bianconero ruota i giocatori e abbassa i toni. A unirli il coraggio nei cambi di Florenzi e CR7
Dzeko-Cristiano, la strada del gol. Diawara-Pjanic, la forza delle idee
Per presentare Roma-Juve allora abbiamo scelto cinque duelli a distanza. Smalling-Bonucci...
Roma, l'occasione per tornare grande
Alla fine del girone d'andata, l'ostacolo peggiore: la Roma, per chiuderlo al 4°...
 Sab. 11 gen 2020 
Roma-Juventus, Le Probabili Formazioni e dove vederla in Diretta tv e in Streaming
Tutte le informazioni sulla partita in programma domani allo stadio Olimpico alle 20.45
Roma-Juventus, i convocati di Sarri
La Juve sta per partire per Roma, dove domani sera affronta i giallorossi. Ecco...
SARRI: "E' una partita difficile. Fonseca sta lavorando bene, è un allenatore di grande livello"
ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI MAURIZIO SARRI: "La Roma ha tanti giocatori tecnici e sa strappare il gioco quando riconquista la palla"
Pau Lopez pronto a esorcizzare l'incubo Ronaldo: per sé e per la Roma
La Roma domani sera scenderà in campo alle 20:45 allo stadio Olimpico contro la...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>