facebook twitter Feed RSS
Martedì - 7 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

FONSECA: "Mkhitaryan meglio di Pastore. Ho capito cosa sia successo contro il Sassuolo"

ROMA-BOLOGNA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "A Sassuolo abbiamo sbagliato anche tecnicamente e tatticamente. L'arbitraggio in Italia non è uguale per tutte le squadre..."
Giovedì 06 febbraio 2020
Paulo Fonseca, allenatore della Roma, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Bologna. Queste le sue parole:

Ha capito cos'è successo contro il Sassuolo?
"Sì. Come allenatore devo sempre analizzare cos'è successo e l'ho fatto come per ogni partita. E' facile capire per me cos'è accaduto."

Come stanno Pastore e Mkhitaryan?
"Si sono allenati normalmente. Miki sta un po' meglio di Pastore, ma entrambi saranno convocati per la partita."

Tre gol in 19 minuti. Dopo una buona prestazione ne segue una pessima. Manca la mentalità vincente e cosa fa un allenatore per avere il salto di qualità per essere vincenti?
"Stiamo lavorando per cambiare questa mentalità. Non è stato solamente un errore di mentalità, ma anche tatticamente ho sbagliato io. E' soprattutto un problema di come abbiamo iniziato la partita. Quando si sbaglia come abbiamo sbagliato nei primi due gol abbiamo perso equilibrio. Solamente dopo l'intervallo è andato meglio. Abbiamo perso l'equilibrio che è importante per la squadra. Abbiamo fatto una buona partita contro la Lazio ed una prima parte contro il Sassuolo molto diversa. Tatticamente e tecnicamente abbiamo sbagliato. Per la mentalità ci lavoriamo tutti i giorni: vogliamo far capire che dobbiamo essere ambiziosi se vogliamo vincere. In questa stagione ho sentito molte volte che non ha ambizione, ma è il contrario. In due o tre occasioni non l'abbiamo avuta, ma anche quando abbiamo perso, come col Torino e la Juventus, abbiamo avuto una mentalità ambiziosa. La prima parte col Sassuolo è stata contraria a quello che vogliamo."

I giocatori come Kolarov, di carisma e mentalità, possono essere utili già contro il Bologna?
"Vediamo domani. Io ho ancora uno o due dubbi per la partita, per questo non voglio parlare di chi giocherà domani. Kolarov ha una grande mentalità ed è uno dei leader dello spogliatoio, può essere una possibilità."

Lei disse di essere abituato a gestire lo spogliatoio da solo. Cos'è successo a Reggio Emilia? Ritiene l'intervento dei dirigenti utili?
"Dopo l'intervista non è cambiato nulla. Non voglio parlare di cosa succede nello spogliatoio, ma in tutti momenti sono io che parlo con i giocatori. Non è nulla di diverso rispetto a quello che ho detto tempo fa. Quando perdiamo sembra sempre un dramma. E' fondamentale dire che dobbiamo essere equilibrati. Abbiamo parlato molto di questo momento e siamo tutti insieme: società, allenatore e giocatori. Senza alcun dubbio."

Pastore può giocare al posto di Pellegrini?
"E' difficile. Abbiamo diverse soluzioni come Mkhitaryan, Kluivert che ci può giocare, Perotti anche. Pastore però non è nella miglior condizione fisica per giocare dall'inizio."

Con il Sassuolo l'arbitro è stato molto severo con i cartellini gialli contro la Roma. Come lo commenta?
"In parte sono d'accordo. Non abbiamo perso perché l'arbitro ha sbagliato, ma perché non abbiamo giocato bene. Non parlo di arbitri, ma è difficile capire il motivo per cui la Roma abbia tanti cartellini gialli. Ho visto tante partite e la linea di arbitraggio non è la stessa per tutte le squadre. Io non penso che siamo una squadra molto fallosa e cattiva da giustificare tanti cartellini gialli. Solamente questo."

Carles Perez e gli altri nuovi a che punto sono? Perez può giocare domani sera?
"Hanno tutti qualità, ma devono adattarsi. La Serie A è diversa dalla Liga. Hanno bisogno di adattamento per capire com'è il calcio qui. Vediamo se giocheranno domani."

Senza Diawara sembra che la Roma abbia perso equilibrio. Come si può ritrovare?
"Con un buon posizionamento. E' vero che Diawara tatticamente compie questo lavoro in modo quasi perfetto. Cristante anche ha questa capacità e può fare lo stesso. Non ha senso cambiare Mancini per farlo giocare lì perché è solamente una questione di posizionamento."

Si è parlato del suo colloquio a caldo con Dzeko in campo. Può tornarci sopra e spiegarci?
In questi mesi in cui sono qui, è ormai facile capire che io non mento. Quando non voglio parlare di qualcosa dico che non voglio, ma non dico bugie mai. Io dopo la partita ho detto la verità: Dzeko mi ha detto di non parlare con l'arbitro perché non si può cambiare quello che è successo. E' un consiglio di un giocatore. Dopo che ho detto questo si solleva la questione di nuovo? Non ho bisogno di mentire, non lo faccio. Se non avessi voluto dire quello che mi ha detto Dzeko, non lo avrei detto. La verità è questa.

Tra le varie soluzioni, sta pensando di mettere Dzeko alle spalle di Kalinic prima punta?
"Ci ho pensato, ma non è facile cambiare il gioco, che cambierebbe totalmente con Dzeko e Kalinic in campo. Può succedere durante la partita."

Come si esce dalla pressione del Bologna? Perché questa pressione in Italia ha molto successo?
"Quando è arrivato Perez gli ho chiesto quante squadre in Spagna marcano a uomo. Mi ha detto nessuna e gli ho detto di prepararsi perché qui lo fanno tutti. Giocano a uomo e sono tutte aggressive. Abbiamo affrontato il Verona che ha queste caratteristiche ed abbiamo fatto una buona partita con movimenti e contro-movimenti. Non è mai facile affrontare una squadra che marca a uomo ed è aggressiva."

Dzeko ha detto che la squadra è forte, ma manca qualità ed i giovani devono dare di più. E' d'accordo?
"Dzeko ha detto che siamo tutti responsabile e lui in primis perché è il capitano. Lui ha detto che lo siamo tutti, non solamente i più giovani. Onestamente non mi sembra una critica ai giocatori più giovani, mi sembra un consiglio. Dzeko è il leader dello spogliatoio, non ho sentito un tono critico alla squadra. Abbiamo perso, ma non mi sembra una critica per i giovani. Sulla mancanza di qualità: la sconfitta contro una squadra come Sassuolo arriva se non hai avuto qualità."



COMMENTI
Area Utente
Login

Conferenza Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 06 apr 2020 
CONTE: "Una potenza di fuoco da 400 miliardi. Pasqua in casa, irresponsabile uscire"
Coronavirus, Conte: "Diamo liquidità immediata per 400 miliardi alle imprese, è una potenza di fuoco"
Coronavirus in Italia, 1.941 positivi (ieri 2.972), 636 morti (ieri 525)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 6 aprile
 Dom. 05 apr 2020 
Coronavirus in Italia, positivi 2.972 (ieri 2.886), 525 morti (ieri 681)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 5 aprile; diminuisce il numero dei morti
Coronavirus, scontro sui buoni spesa tra Comune e Regione "Troppi cavilli"
E' ancora polemica sui 7 milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio per aiutare, pagando la spesa alimentare, le persone in difficoltà economica
 Sab. 04 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 2.886 positivi (ieri 2.339), 681 morti (ieri 766)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 4 aprile. Diminuiscono i pazienti in terapia intensiva
 Ven. 03 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 2.339 positivi (ieri 2.477), 766 morti (ieri 760)
BORRELLI: "ESISTE UNA SOLA DATA CERTA: IL 13 APRILE"
 Gio. 02 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 2.477 positivi (ieri 2.937), 760 morti (ieri 727)
Protezione civile: 2.477 nuovi positivi (ieri 2.937), 760 i morti (ieri 727), 1.431 guariti (ieri 1.109). Fatti molti tamponi in più
 Mer. 01 apr 2020 
CONTE: "Misure prorogate fino al 13 aprile. Vietati tutti gli allenamenti delle squadre"
Le parole del premier in conferenza stampa: "Invito tutti a rimanere ancora a casa...
CONTE: "Misure prorogate al 13 aprile. Presto per parlare di blocchi fino al 3 maggio"
"Non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive", ha spiegato il premier ricordando che ci saranno due fasi: "una di convivenza con il virus e lʼaltra di ritorno alla normalità"
 Mar. 31 mar 2020 
Si cambia: ok a passeggiata genitore-figli. De Luca e Gallera: a rischio sforzi fatti
Equivale a "esercitare il diritto al sole e alla primavera", ha commentato Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts)
 Lun. 30 mar 2020 
Coronavirus, lo studio: "Il 16 maggio possibile azzeramento casi Italia". Date Regione per Regione
Coronavirus, lo studio: "Il 16 maggio possibile azzeramento casi Italia". Il Css: "Ritorno alla normalità sarà graduale". Il Css: "Ritorno alla normalità sarà graduale"
 Dom. 29 mar 2020 
Roma, trattative in stand by: i dirigenti verso la conferma
Dovevano essere i giorni del cambiamento. Si stanno trasformando in quelli della...
 Sab. 28 mar 2020 
CONTE: "Subito 4,3 miliardi ai Comuni e fondi per aiutare persone in difficoltà"
Lʼannuncio del premier: "Vogliamo dare un segnale concreto della presenza dello Stato". Gualtieri: "Vogliamo dare ossigeno ai bilanci e aiutare le persone in difficoltà". Decaro: "Risposta veloce"
Coronavirus, in Italia, 3.651 positivi (ieri 4.401), 889 morti (ieri 969), superati i 10.000 morti
In Italia 70.065 positivi (+3.651), da ieri 889 nuovi decessi e 1.434 guariti
 Mer. 25 mar 2020 
COVID-19 - Febbre per Borrelli, sospesa la conferenza stampa: bollettino medico sempre alle 18
Come riportato dal sito ufficiale della Protezione Civile, il capo Angelo Borrelli...
 Mar. 24 mar 2020 
Coronavirus, in Italia oggi 743 morti e 5.249 contagiati in più
8.326 guariti, 894 più di ieri Sono 8.326 le persone guarite in Italia dopo...
 Lun. 23 mar 2020 
Coronavirus Mondo, Oms: pandemia sta accelerando. Onu chiede un cessate il fuoco mondiale
Morto impiegato italiano del Parlamento Ue. L'uomo, 40 anni, è la prima vittima all'interno delle istituzioni europee. Nel mondo un miliardo in isolamento. In Spagna ricoverata la vice premier Carmen Calvo. Dieci anni da Obamacare, l'ex presidente Usa: "Oggi ne avremmo bisogno". Merkel negativa al test. Membro Cio: "Ipotesi rinvio Olimpiadi al 2021". Zuckerberg: "Sistemi a rischio"
Coronavirus, in Italia superate 6mila vittime, 601 in più di ieri
Calo dei contagi a Bergamo, deciso peggioramento a Brescia. Dimesso il Paziente 1, il suo appello: "State a casa"
 Dom. 22 mar 2020 
Coronavirus, in Italia oggi meno morti rispetto a ieri: 651 e 3.957 malati in più
In tutto le persone positive nel nostro Paese sono 46.638. Frena la crescita dei positivi (ieri è stata di 4.821). Aumenta il numero dei guariti, salito a 952 (7.024 in tutto). Borrelli: "Speriamo nel calo"
 Sab. 21 mar 2020 
 Ven. 20 mar 2020 
Coronavirus, in Italia picco dei decessi, sono 627. Superate le 4.000 vittime
Bilancio: 37.860 contagi (+4.670), 4.032 decessi (+627)
 Gio. 19 mar 2020 
Coronavirus, l'Italia prima al mondo, supera la Cina: 3.405 vittime, solo ieri 427
Il virus ha ucciso più in Italia che in Cina
 Mer. 18 mar 2020 
Coronavirus, in Italia 1.084 guariti, 2.648 positivi, 475 morti
Coronavirus: 2.978 le vittime, 475 in un giorno Sono 2.978 le vittime del coronavirus...
 Mer. 11 mar 2020 
Il Premier Conte: "Chiudono tutte le attività commerciali tranne alimentari e farmacie"
Coronavirus, il premier Conte agli italiani: "Chiusi tutti i negozi commerciali, bar e ristoranti ad eccezione di alimentari e farmacie, almeno per due settimane. Restrizioni in tutta Italia. Commissario 'Ad Acta' Dottor Domenico Arcuri"
 Lun. 09 mar 2020 
Coronavirus, Figc: domani consiglio straordinario in conference call, niente conferenza stampa
Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha convocato per le ore 14 di domani,...
 Ven. 06 mar 2020 
Coronavirus, termoscanner e niente bambini in campo: così riparte la serie A
Niente interviste flash in campo, non ci saranno nemmeno le riprese negli spogliatoi
ISS: "Tutta la Lombardia zona rossa? Valutiamo"
L'intera Lombardia potrebbe diventare una zona rossa. L'ipotesi non è stata esclusa...
 Gio. 05 mar 2020 
EUROPA LEAGUE, Siviglia-Roma, il programma della vigilia
Giovedì 12 marzo la Roma andrà a giocarsi l'andata degli ottavi di finale di Europa...
 Mer. 04 mar 2020 
KOLAROV: "Mihajlovic? Ho un grande rapporto con lui, è un uomo sincero e leale"
Il terzino della Roma Aleksandar Kolarov non ha mai nascosto di avere un bel rapporto...
 Dom. 01 mar 2020 
FONSECA: "Bellissima Roma, ma non dovevamo soffrire così. Pellegrini o Mkhitaryan? Bel problema..."
CAGLIARI-ROMA 3-4, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "Pellegrini o Mkhitaryan? Un bel problema per un allenatore. Dobbiamo credere nella Champions"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>