facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 29 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

La missione di Fonseca: far dimenticare Conte

Mercoledì 04 dicembre 2019
Tre anni di contratto. Un programma a lungo termine per costruire nel tempo una Roma competitiva ai massimi livelli, senza la pressione di dover vincere subito. Antonio Conte ha ascoltato, ci ha pensato, a per qualche giorno è stato anche tentato, ma alla fine ha ceduto al suo istinto: «Un giorno verrò, ma adesso non ci sono le condizioni». E durato lo spazio di qualche settimana il possibile matrimonio tra il tecnico salentino e i giallorossi, una trattativa che ha acceso i sogni romanisti a inizio estate, salvo poi provocare un brusco risveglio. Conte ha firmato con l'Inter, ma ha aspettato fino all'ultimo momento che Agnelli si convincesse a riprenderlo alla Juventus. Il club di Pallotta è stato al massimo una terza scelta - c'era anche il Bayern Monaco - nonostante l'amico Petrachi, ingaggiato nel frattempo dalla Roma, avesse iniziato il pressing, proseguito poi dal Ceo Fienga che ha illustrato a Conte i programmi della società e ha chiesto a Totti di continuare a corteggiarlo. «Ci aveva dato l'ok - raccontò l'ex capitano nella conferenza stampa d'addio lo scorso 17 giugno - ma poi ci sono stati dei problemi per cui ha cambiato idea».

Da quel brutto colpo, però, è nata un'occasione. La Roma si è rimessa sotto con la lista delle altre opzioni disponibili e dopo aver perso anche Sarri e Gasperini, valutato Mihajlovic, De Zerbi e Gattuso, alla fine ha scelto Fonseca. Sei mesi dopo si può dire che è andata bene così. Per tutti. Conte sta lottando per lo scudetto, appagando la sua ambizione che spesso si trasforma in ossessione, il portoghese si sta dimostrando all'altezza e nel giro di poco tempo è stato capace di adattare le sue idee al campionato italiano e trasmetterle alla Roma, ora bella ed efficace. Dopodomani è tempo di confrontarsi sul campo. Da una parte il calcio fatto di forza e solidità dell'Inter, finalizzato poi dalla fantastica coppia d'attacco Lukaku-Lautaro, dall'altra l'equilibrata macchina giallorossa, finalmente «robusta» in difesa e con tante opzioni di qualità davanti. San Siro si riempie per l'Inter capolista che lassù vuole restarci fino in fondo, mentre la Roma ha l'occasione di fare un ulteriore salto in avanti: un'eventuale vittoria, oltre che per la classifica, sarebbe un'iniezione incredibile di autostima. Nel Meazza interista i gallorossi hanno ottenuto una vittoria e due pareggi nelle ultime tre sfide dopo aver perso la gara del 2015 con gol di Medel. Quest'anno in casa i nerazzurri hanno lasciato punti solo al Parma e alla Juventus, ora viaggiano con la seconda miglior difesa (una rete subita in più dei bianconeri) del campionato e il terzo miglior attacco dopo Atalanta e Lazio.
Venerdì la Roma diventerà la squadra affrontata più volte da Conte nella sua carriera da allenatore: nei 10 precedenti tra Atalanta, Juventus e Chelsea il bilancio è in perfetto equilibrio, con 4 successi, 2 pareggi e 4 sconfitte.
E invece la prima sfida in assoluto tra i due tecnici e il debutto ufficiale di Fonseca a San Siro. L'allenatore portoghese vuole giocarsela con le sue carte, senza snaturare la Roma di fronte all'avversario più quotato del momento. Quindi ricerca del possesso palla, difesa «In avanti» e pressing saranno confermate come basi del piano-partita. A livello di scelte, sono due gli unici dubbi, gli stessi che doveva sciogliere a Verona: l'esterno basso in difesa a destra, e quello offensivo a sinistra (dall'altra parte rientra Zaniolo). Santon, altro ex nerazzurro, è piaciuto molto al tecnico nelle ultime uscite, soprattutto a Istanbul, e sembra favorito su Spinazzola e Florenzi, mentre Perotti ha accumulato più minuti di Mkhitaryan e potrebbe partire dall'inizio, salvo un recupero lampo di Kluivert.
di A. Austini
Fonte: Il Tempo
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 28 ott 2020 
Stadio della Roma, Raggi: "Si farà. Sappiamo benissimo cosa significherebbe per la nostra città"
"In questo momento difficile serve un grande investimento per Roma"
Roma-Cska Sofia - Le Probabili Formazioni
EUROPA LEAGUE - FASE A GIRONI: 2ªGiornata
KARSDORP: "Sono tornato con la convinzione di poter giocare. Concorrenza positiva per la squadra"
ROMA-CSKA SOFIA, LA CONFERENZA STAMPA DI RICK KARSDORP: "La prima esperienza a Roma non è stata facile, ora sono felice. Spero di tornare il giocatore di qualche anno fa"
FONSECA: "Domani giocherà Borja Mayoral: ho fiducia in lui. Anche Smalling sarà titolare"
ROMA-CSKA SOFIA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Non mi preoccupano i calci d'angolo in difesa"
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
Roma-CSKA Sofia, i convocati
EUROPA LEAGUE - FASE A GIRONI: 2ªGiornata
SANTON, fastidio al flessore, out in Europa League
La Roma perde un calciatore in vista dell'impegno di Europa League di domani sera...
Ds Roma, ci siamo: Emenalo accetta. Ma Friedkin tentenna
Il dirigente nigeriano è pronto a trasferirsi nella Capitale. Dan e Ryan valutano anche altri profili: scelta vicina
Arbitri, la VARiante umana sul campionato
C'è una battuta, che gira sui social, che oltre a divertire dà l'idea di come il...
Sullo Stadio è muro contro muro
Ottanta giorni. Tanto ci ha messo il Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale...
 Mar. 27 ott 2020 
MILAN-ROMA l'esultanza di Dzeko dopo il gol di Kumbulla (VIDEO)
Il difensore centrale giallorosso realizza il gol del definitivo 3-3 e il centravanti...
Coronavirus Lazio, boom di contagi. A Roma si superano i mille positivi: 23 i morti
I nuovi numeri sul covid forniti dall'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato
Petrachi chiede alla Roma 5 milioni di risarcimento danni. La prima udienza il 4 novembre
Nel bilancio pubblicato dalla Roma in 26 ottobre c'è un paragrafo in cui si affronta...
LAZIO: Immobile, Luis Alberto e Lazzari non partono per Bruges. Su Formello l'ombra del Covid
Ansia da Covid. L'ombra del Coronavirus sulla rifinitura pre-Bruges nel centro sportivo...
EUROPA LEAGUE - Roma-CSKA Sofia, il programma della vigilia
Con il calendario compresso di questa stagione, è già di nuovo tempo di Europa League:...
Roma: Kumbulla gioie e dolori. Un guerriero che non si arrende mai
Colpevole sulla rete di Ibra, il 20enne albanese si è riscattato con il gol del 3-3. Deve limitare le sbavature difensive, ma è andato a segno 2 volte in 5 gare. "Posso migliorare in tutto e molto"
EUROPA LEAGUE - Roma-CSKA Sofia, Designazione Arbitrale
L'Uefa ha reso noto le designazioni arbitrali per gli incontri europei che si disputeranno...
Il calcio al Governo: "Aiuti o il collasso"
La Serie A continua a essere spaccata in merito ai nuovi provvedimenti presi dal...
Il voto sullo Stadio slitta al 2021
Lo Stadio della Roma al voto per Natale non ci arriverà mai. Non solo perché di...
Milan-Roma 3-3, Le Pagelle dei Quotidiani
5ªGiornata di Serie A
 Lun. 26 ott 2020 
I due rigori? Inesistenti: che disastro Giacomelli (e Var) a San Siro
Entrambi i tiri dal dischetto assegnati dall'arbitro di Milan-Roma creano malumori in campo e sui social. Bennacer anticipa Pedro, Mancini non tocca Calhanoglu, eppure arrivano due penalty...
KUMBULLA: "Posso ancora migliorare molto. Ho fatto un errore evitabile, ma ho rimediato col gol"
MILAN-ROMA 3-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA KUMBULLA A SKY Un altro gol. Ci stai...
FONSECA: "La partita è stata equilibrata, abbiamo reagito con qualità. Dobbiamo essere ambiziosi"
MILAN-ROMA 3-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "L'arbitro ha sbagliato per entrambe le squadre"
Milan-Roma 3-3, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Dzeko leader, Pellegrini ispirato. Mirante salva nel finale
Milan-Roma 3-3: show a San Siro, Fonseca frena la capolista
Gara rocambolesca e spettacolare, piena di errori (anche arbitrali) e belle giocate. Dzeko replica a Ibrahimovic, Veretout a Saelemaekers, Kumbulla alla doppietta dello svedese. Alla squadra di Pioli sfugge la quinta vittoria su cinque in campionato, mentre il portoghese applaude il carattere dei suoi
PELLEGRINI: "Bravi a reagire, ora non dobbiamo calare nel ritmo e nell'intensità"
FINE PRIMO TEMPO: MILAN-ROMA 1-1 PELLEGRINI A SKY SPORT Ci racconti i primi 45 minuti?...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>