facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 14 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Una grande Roma passa al San Paolo, Dzeko spietato. La Juve sorpassa?

Domenica 04 marzo 2018
A furia di rimirarsi e dirsi quanto si è belli, viene la notte in cui lo specchio si rompe e i cocci feriscono. Clamoroso al San Paolo, il Napoli della grande bellezza crolla al cospetto di una Roma senza trucco, ma sicura di sé, priva di complessi, il classico tipo che piace. Capolista in attesa di giudizio: la squadra di Sarri conserva il primato, però si ritrova la Juve a meno uno e la Signora, come è noto, deve recuperare la gara con l'Atalanta, per cui parliamo di un primo posto virtuale e di un potenziale più due dei bianconeri in vetta. Nulla è perduto per i sarriani, ma la botta è fragorosa e non sarà di facile assorbimento perché mina certezze, toglie sicumera, anche se quest'ultimo aspetto sarà salutare. Gli scudetti non si vincono soltanto con la presunzione di sé, a volte servono un po' di ignoranza e di bruttezza. In attesa che giochi l'Inter, la Roma scavalca la Lazio al terzo posto e Di Francesco si ripiglia quel che forse aveva un po' perduto, la piena fiducia dei giocatori. Alisson e Dzeko sono stati protagonisti di prestazioni monumentali. Se hai portiere e centravanti forti, dicevano i vecchi allenatori Guardiola-esenti, il più è fatto.

PSICO-BOTTA - Il gol di Dybala agli sgoccioli di Lazio-Juve è stato devastante per la psiche del Napoli. I sarriani avevano fatto la bocca allo 0-0 dell'Olimpico, pregustavano l'occasione di salire a più sei, seppure temporaneamente, e però prima di cominciare si sono scoperti con la Juve attaccata al collo. Difficile ricalibrare la testa. Per paradosso, ma non troppo, sarebbe stato tutto più semplice se la Signora fosse andata in vantaggio con largo anticipo. Viceversa, con la mazzata del Dyba-gol a meno di un'ora dal calcio d'inizio del San Paolo, il Napoli è stato costretto a riprogrammarsi nelle motivazioni e nei pensieri. L'avvio degli azzurri è stato buono, venti minuti di discreto sarrismo. Insigne ha schiodato subito lo 0-0, ma c'è stato l'immediato pareggio romanista, figlio di un inconscio rilassamento altrui, come se il Napoli avesse pensato che il più fosse stato fatto, eppure si era agli albori del match. Quel «down» mentale è stata l'ulteriore spia di un disagio. Di Francesco ha costruito una Roma a due piani, due linee strette tra difesa e centrocampo, per una sorta di 4-5-1 in non possesso, con particolare pressione sui palleggiatori azzurri della mediana e relativo disinnesco dei tre. Ingarbugliare, sporcare e ripartire i tre verbi declinati dai giallorossi. Fisiologiche concessioni sulle fasce, con Florenzi e Kolarov costretti a remare da terzini vecchio stampo. Non a caso l'azione più gettonata dal Napoli è stata la palla dai lati per Insigne, bravo a smarcarsi a in area, ad arretrare quel tantino che occorreva per lasciare a mezza via Manolas e Fazio (lo prendi tu o lo prendo io? Lo prendono altri?). Più di Insigne e dei suoi ripetuti tiri hanno però potuto l'aggressività romanista nel recupero palla e il ritrovato attivismo di Nainggolan, abile a camuffarsi in zone diverse.

REAZIONE E RESA - Risalito dall'intervallo in svantaggio di un gol, il Napoli si è riversato nella metà campo avversaria, per 20 minuti in cui la Roma alle corde si è aggrappata ai guantoni di Alisson e ha dimostrato enorme attitudine alla sofferenza. Il Napoli è stato arrembante, ma monocorde, con la sola soluzione offensiva del tiro di Insigne, via via sempre più leggibile. La forbice tra i piani di rimonta degli uni e le capacità di resistenza degli altri ha cominciato ad allargarsi e nel cuore della ripresa è salito sul ponte di comando Dzeko, formidabile nel doppio ruolo di rifinitore-smistatore e stoccatore. Quando il bosniaco ha infilato il terzo gol, il secondo personale, è stato chiaro a tutti che non ci sarebbe più stato nulla da fare. Neppure l'inserimento del redivivo Milik ha spostato qualcosa. La Roma ha portato a casa la 15a vittoria nelle ultime 20 trasferte in campionato. Una squadra a trazione esterna, che ieri ha vestito maglie con tratti arancioni, il colore dell'Olanda, squadra che sempre ricordiamo volentieri, con rispetto e ammirazione.
di S. Vernazza
Fonte: Gazzetta dello Sport

Napoli-Roma - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 05 nov 2018 
Roma e il Var, resa dei conti
Quattro decisioni non rettificate a sfavore in meno di un mese E l’ironia coinvolge anche l’Uefa
 Mar. 30 ott 2018 
Roma, il giudice multa Dzeko per simulazione. Il club presenterà ricorso
Il giudice sportivo ha sanzionato Edin Dzeko per aver simulato un intervento falloso...
Napoli-Roma 1-1, Le Decisione del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Quel rigore passato sotto traccia
Due punti persi ovvero un punto guadagnato? Posto che la Roma dovrebbe vincere sempre...
 Lun. 29 ott 2018 
Rai: piovono critiche su Varriale per il tweet sul 'rigorino' alla Juventus
Enrico Varriale fa infuriare i tifosi della Juventus. Scatenati per il tweet postato...
Napoli-Roma: El Shaarawy c'è, il VAR no
Il Faraone segna la rete (terza in campionato) che ci ha illuso fino al novantesimo, ma la tecnologia non è intervenuta per evidenziare un fallo su Dzeko in area azzurra
Roma, che peccato
Sembrava fatta, sarebbe stata una vittoria pesantissima per classifica e morale,...
Napoli-Roma 1-1, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: NAPOLI-ROMA 1-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
De Rossi e Manolas come da tradizione
La Roma passa da un infortunio all'altro e non è possibile far finta di niente....
Una serata di rimpianti e tristezza
Reduce dal tonfo casalingo contro la Spal, talmente irresistibile da essere strapazzata...
 Dom. 28 ott 2018 
Bollettino Medico: Manolas e De Rossi
Problema alla coscia destra per Manolas, Problema al ginocchio per destro per De Rossi
JUAN JESUS: "Persa continuità nel secondo tempo. Ho dimostrato di poter essere titolare"
NAPOLI-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA JESUS ALLA RAI C'è più amarezza per il...
DI FRANCESCO:"Spiace gol nel finale, ma il Napoli ha meritato. Manolas e De Rossi troppo importanti"
NAPOLI-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA, EUSEBIO DI FRANCESCO: "C’è rammarico ma il Napoli ha meritato il pareggio. I giovani vanno aspettati”
Il muro alzato per paura e quel finale già scritto
La paura, spesso, fa brutti scherzi: ti fa vedere cose che non vedi, ti fa sentire...
ANCELOTTI: "Abbiamo fatto giocare la Roma come non voleva, contento della prestazione"
NAPOLI-ROMA 1-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA
Napoli-Roma 1-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Manolas insuperabile, bene Dzeko
Mertens riprende El Sha: solo 1-1 tra Napoli e Roma
Giallorossi in vantaggio col Faraone poi un gol del belga allo scadere regala un punto agli azzurri
JUAN JESUS: "Abbiamo dimostrato le nostre qualità. Dobbiamo continuare così"
FINE PRIMO TEMPO: NAPOLI-ROMA 0-1 JESUS A SKY Una buona prova collettiva... ...
SANTON: "E' la partita giusta per noi per rilanciarci in campionato"
NAPOLI-ROMA LE INTERVISTE POST-PARTITA SANTON ALLA RAI La Roma nelle ultime due...
Napoli-Roma, Le Formazioni UFFICIALI
10ª Giornata di Serie A
FLORENZI, questa mattina test positivo: in campo dal primo minuto contro il Napoli
Alessandro Florenzi ha recuperato dai fastidi muscolari ed è regolarmente disponibile...
Cantatore: "Sono andato a cena con Di Francesco. Abbiamo parlato di Dzeko, è un depresso cronico"
Cantatore: "Pallotta guarda solamente al business. Il problema è che della squadra in sé e per sé non gli interessa molto". Russo: “Roma e Napoli sono in ottima forma, speriamo vinca lo sport innanzitutto”
Roma, Dzeko e il San Paolo: un feeling speciale
Rilanciato dalla Champions League, il bosniaco prova a confermarsi in notturna. Il centravanti della Roma ha segnato due doppiette a Napoli nelle ultime due visite: a nessuna squadra di serie A ha fatto più danni
Napoli-Roma: due società diverse, due grandi allenatori
la contrapposizione tra Sarri e Ancelotti è inopportuna, DiFra merita la fiducia che non sempre gli viene corrisposta
La Roma alla prova del fuoco
L'impresa quando meno te l'aspetti. Ne serve un'altra stasera per ripartire, risalire...
Napoli-Roma, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
Di seguito riportiamo le probabili formazioni di Napoli-Roma secondo le principali...
Fedeltà Hamsik-De Rossi, le ultime due bandiere
Per arrampicarsi con la cresta alta sulla vetta dove stasera pianterà il suo vessillo,...
Milik e Mertens in ballottaggio, Florenzi ci prova
Il ballottaggio più significativo riguarda quello tra Mertens e Milik, con quest'ultimo...
L'anello del gol: in Napoli-Roma l'hobbit Insigne guarda dall'alto l'elfo Dzeko
Immaginateli cosi: come l'hobbit Frodo Baggins e l'elfo Legolas. Entrambi campioni...
Roma, a Napoli c'è il bivio tra miseria e nobiltà
Serve continuità, lo dicono tutti a Trigoria, da Di Francesco in su e in giù. E'...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>