facebook twitter Feed RSS
Martedì - 20 febbraio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Prohaska: "Spalletti è un grande allenatore. Se Totti avesse giocato titolare, sarebbe rimasto..."

"Se Totti avesse giocato titolare la scorsa stagione, Spalletti sarebbe ancora a Roma. Il calcio è cambiato ma l'Inter è rimasta grande. Io 'lumachina'? Non ero poi così lento"
Venerdì 15 settembre 2017
Herbert Prohaska è uno di quei nomi che gli appassionati di calcio, in Italia, difficilmente avranno dimenticato. I suoi baffoni, così come i suoi piedi raffinati, sono passati anche dalla nostra Serie A, dove Herbert ha giocato con Inter e Roma, vincendo anche uno scudetto in giallorosso. Adesso, a 62 anni, vive nella sua Vienna e, quando può, guarda la "sua" Inter da lontano: "Spalletti è un grande allenatore. Quest'anno, i nerazzurri se la giocheranno con la Juve. Al massimo, possono sperare di lottare per il vertice anche Napoli, MIlan, Roma e Lazio". Quello che si vede oggi, certamente, non è però il calcio che, anni fa, Prohaska giocava in campo: "E' cambiato tutto. Ricordo, quando arrivai all'Inter, che ero l'unico straniero in mezzo a 25 italiani, fui il primo ad arrivare alla riapertura delle frontiere. Mi chiesero di farmi fotografare con un violino in mano... il classico austriaco! Oggi, invece, pochi italiani, tanti stranieri ed un presidente cinese! Ma l'Inter è ancora un grande club.". Chissà cosa ne pensa allora del capitano biondo platinato. Certe cose, quando Herbert giocava, non si vedevano di certo: "Non importa, Icardi resta il mio preferito! 20 gol assicurati. Anche Candreva mi piace. In quest'Inter manca un regista? Non serve più averne uno nel calcio moderno, bisogna correre e giocare con pochi tocchi". Dunque, Prohaska oggi avrebbe difficoltà a trovare una maglia da titolare? Difficile da credere, anche se un difetto lo aveva pure lui. Lo chiamavano "lumachina". "Non perché fossi lento... ero sempre il quinto/sesto più veloce della mia squadra, fu un equivoco legato al mio soprannome. Da lì, tanti giocatori sono stati chiamati in quel modo, vedete Montolivo. Tuttavia, se Riccardo fosse pure veloce, non sarebbe al Milan ma al Real Madrid". Inter e non solo nel suo passato, Prohaska ha vestito anche la maglia della Roma. Che, nell'autobiografia di Eriksson, si narra che Herbert abbia abbandonato dopo una sola stagione a causa di una pallonata che colpì Liedholm, che non ne vuole sapere di perdonare il centrocampista austriaco. "Falso. Anche con occhio gonfio, continuò a trattarmi come sempre.. Andai via, in realtà, perché Falcao trovò un nuovo accordo e fu acquistato anche Cerezo, non avevo la garanzia di giocare con continuità". Nonostante abbia trascorso solo una stagione nella capitale, Prohaska ha ancora un bel ricordo: "Diventai una leggenda in un solo anno, nessun altro ha fatto così". Fino ad allora. Poi, è arrivato un certo Francesco Totti. "Di sicuro il più grande romanista di sempre. Lo scorso anno, lui voleva ancora giocarle tutte, ma se avesse potuto fare il titolare come una volta, oggi Spalletti sarebbe ancora in giallorosso". Un ultimo aneddoto: si narra che, qualche mese fa, in primavera, Prohaska restò in mutande in uno studio televisivo: "Vero. Dissi che l'avrei fatto in caso di remuntada del Barcellona contro il Psg...".
Fonte: Gazzetta dello Sport

Primavera - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 11 gen 2018 
In vendita dal 12 gennaio i biglietti per le gare interne di Serie A fino al 9 marzo
L'AS Roma comunica che a partire dalle ore 10:00 di venerdì 12 gennaio sarà possibile...
CALCIOMERCATO Roma, Virtus Entella e Pro Vercelli sulle tracce di Marcucci
Andrea Marcucci, centrocampista della Primavera di Alberto De Rossi, si sta mettendo...
Roma costretta a vendere
Il fair play finanziario incombe ancora. Sulle speranze presenti e sui sogni futuri....
 Mer. 10 gen 2018 
Calciomercato Roma, il Fair Play finanziario incombe: ecco chi sarà sacrificato in estate
Il fair play finanziario frena ancora i sogni della Roma. Sia in questo mercato...
Calciomercato Sassuolo, UFFICIALE: Cappa
Nella giornata di ieri Riccardo Cappa, ex attaccante della Primavera giallorossa,...
Tommasi: "Presenterò il mio programma nell'Assemblea di Lega"
"Di Biagio? Giusto guidi per ora la Nazionale"
Calciomercato Roma, Raiola spinge Luca Pellegrini verso il Psg
Andarsene ancor prima di iniziare. Potrebbe essere la scelta di Luca Pellegrini,...
 Lun. 08 gen 2018 
Roma, aria di rifondazione
Terapia d'urto per la Roma. La crisi è in stadio avanzato ed è finito il tempo delle...
Sala Roma
PROVA A PRENDERMI - La crisi della Roma è ufficialmente l'argomento più discusso...
Summit con Joe
E' il momento di guardarsi negli occhi. Lo ha detto Eusebio Di Francesco alla fine...
Supercoppa amara per i baby. De Rossi: "Ma il futuro è roseo"
Due facce della stessa medaglia. Da un lato l'amarezza per una sconfitta arrivata...
 Dom. 07 gen 2018 
SUPERCOPPA PRIMAVERA - Inter-Roma 1-1 (2-1 d.t.s.)
Nella finale a gara unica della Supercoppa Primavera TIM 2017/2018 l'AS Roma del...
Roma, Monchi chiama Pallotta: "Mercato? Ci vogliono soldi"
Dopo il k.o. con l'Atalanta, i dirigenti si ritroveranno per fare il punto, forse a Londra
Crisi Roma: la dirigenza a caccia di soluzioni. Pallotta attende risposte
Il presidente Jim Pallotta preferisce non commentare la sconfitta contro l'Atalanta,...
Calciomercato Roma, centrocampo opaco. Rispunta Castro
La Roma tornerà sul mercato, ormai è una certezza dopo le delusioni di dicembre...
"E' un predestinato...". Cagliari, ecco chi è Biancu, il "nuovo Barella" corteggiato da Inter e Roma
"Biancu è un predestinato: ha una grande carriera davanti". Tutti pazzi per Nicolò...
Ancora Inter-Roma: Emmers-Riccardi, sfida tra genietti
L'ultimo confronto da dentro o fuori l'ha deciso Xian Emmers. Sette mesi fa, a Reggio...
 Sab. 06 gen 2018 
Primavera, De Rossi: "Senza paura dell'Inter"
«Sappiamo di incontrare una squadra forte, una squadra organizzata, un settore giovanile...
 Ven. 05 gen 2018 
Supercoppa, De Rossi punta la linea verde
Prosegue la marcia di avvicinamento della Roma Primavera alla Supercoppa Italiana,...
 Mar. 02 gen 2018 
Sempre più Sud. Si è concluso un anno bellissimo. Tra gioie e dolori
Quella secondo cui per una botta di fortuna avuta la sfiga ti debba presentare all'infinito...
 Sab. 30 dic 2017 
Inter, stavolta un punto: con la Lazio finisce 0-0
La squadra di Spalletti dopo tre sconfitte consecutive trova almeno un pari che mantiene immutate le distanze in ottica Champions
Florenzi: duecento volte Roma
Se il destino sceglie di farti esordire in A a 20 anni al posto di Totti, tu che...
 Ven. 29 dic 2017 
Special Eusebio
Cinque anni non si dimenticano in novanta minuti. Sono stati anni magnifici per...
 Gio. 28 dic 2017 
CALCIOMERCATO Roma, interessa Haraslin. Su di lui anche Napoli e Inter
Tra le pretendenti per Lukas Haraslin c'è anche la Roma. Secondo le indiscrezioni...
Roma, tentazione 4-2-4. Con Schick e Dzeko si può
Se è vero che tre indizi fanno una prova, allora ecco spiegato perché Eusebio Di...
 Lun. 25 dic 2017 
Uno scudetto per 5 sorelle: le chance a un passo dal giro di boa
Non sono più quelle che sino a qualche giornata fa hanno spadroneggiato. Ma le prime...
 Sab. 23 dic 2017 
A. De Rossi: "Non ci facciamo niente con il pareggio, fuori luogo parlare di ostruzionismo"
PRIMAVERA LAZIO-ROMA LE INTERVISTE POST PARTITA ALBERTO DE ROSSI: “Ci sono state dichiarazioni farneticanti da parte di qualcuno. Si vede che hanno visto un’altra partita”
PRIMAVERA - Lazio-Roma 2-2
Nella 14ª giornata del Girone Unico del Campionato Primavera 1 TIM - Trofeo "Giacinto...
 Ven. 22 dic 2017 
Alisson: "A casa della Juventus per lo scudetto"
Un'ora scarsa in compagnia di Alisson Becker, portiere della Roma (e della Seleçao)...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>