facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 22 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Prohaska: "Spalletti è un grande allenatore. Se Totti avesse giocato titolare, sarebbe rimasto..."

"Se Totti avesse giocato titolare la scorsa stagione, Spalletti sarebbe ancora a Roma. Il calcio è cambiato ma l'Inter è rimasta grande. Io 'lumachina'? Non ero poi così lento"
Venerdì 15 settembre 2017
Herbert Prohaska è uno di quei nomi che gli appassionati di calcio, in Italia, difficilmente avranno dimenticato. I suoi baffoni, così come i suoi piedi raffinati, sono passati anche dalla nostra Serie A, dove Herbert ha giocato con Inter e Roma, vincendo anche uno scudetto in giallorosso. Adesso, a 62 anni, vive nella sua Vienna e, quando può, guarda la "sua" Inter da lontano: "Spalletti è un grande allenatore. Quest'anno, i nerazzurri se la giocheranno con la Juve. Al massimo, possono sperare di lottare per il vertice anche Napoli, MIlan, Roma e Lazio". Quello che si vede oggi, certamente, non è però il calcio che, anni fa, Prohaska giocava in campo: "E' cambiato tutto. Ricordo, quando arrivai all'Inter, che ero l'unico straniero in mezzo a 25 italiani, fui il primo ad arrivare alla riapertura delle frontiere. Mi chiesero di farmi fotografare con un violino in mano... il classico austriaco! Oggi, invece, pochi italiani, tanti stranieri ed un presidente cinese! Ma l'Inter è ancora un grande club.". Chissà cosa ne pensa allora del capitano biondo platinato. Certe cose, quando Herbert giocava, non si vedevano di certo: "Non importa, Icardi resta il mio preferito! 20 gol assicurati. Anche Candreva mi piace. In quest'Inter manca un regista? Non serve più averne uno nel calcio moderno, bisogna correre e giocare con pochi tocchi". Dunque, Prohaska oggi avrebbe difficoltà a trovare una maglia da titolare? Difficile da credere, anche se un difetto lo aveva pure lui. Lo chiamavano "lumachina". "Non perché fossi lento... ero sempre il quinto/sesto più veloce della mia squadra, fu un equivoco legato al mio soprannome. Da lì, tanti giocatori sono stati chiamati in quel modo, vedete Montolivo. Tuttavia, se Riccardo fosse pure veloce, non sarebbe al Milan ma al Real Madrid". Inter e non solo nel suo passato, Prohaska ha vestito anche la maglia della Roma. Che, nell'autobiografia di Eriksson, si narra che Herbert abbia abbandonato dopo una sola stagione a causa di una pallonata che colpì Liedholm, che non ne vuole sapere di perdonare il centrocampista austriaco. "Falso. Anche con occhio gonfio, continuò a trattarmi come sempre.. Andai via, in realtà, perché Falcao trovò un nuovo accordo e fu acquistato anche Cerezo, non avevo la garanzia di giocare con continuità". Nonostante abbia trascorso solo una stagione nella capitale, Prohaska ha ancora un bel ricordo: "Diventai una leggenda in un solo anno, nessun altro ha fatto così". Fino ad allora. Poi, è arrivato un certo Francesco Totti. "Di sicuro il più grande romanista di sempre. Lo scorso anno, lui voleva ancora giocarle tutte, ma se avesse potuto fare il titolare come una volta, oggi Spalletti sarebbe ancora in giallorosso". Un ultimo aneddoto: si narra che, qualche mese fa, in primavera, Prohaska restò in mutande in uno studio televisivo: "Vero. Dissi che l'avrei fatto in caso di remuntada del Barcellona contro il Psg...".
Fonte: Gazzetta dello Sport

Primavera - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 08 ott 2017 
Roma, c'è oro per il futuro
Il filo si è allungato, ma tiene ancora: se si spezzerà o se potrà essere riavvolto...
Schick ancora in ritardo: il big match si allontana
Ancora in bilico. Difficilmente Schick sarà disponibile per giocare sabato contro...
 Sab. 07 ott 2017 
DI FRANCESCO: "Napoli altro esame di maturità. Spero di avere Schick e Karsdorp a disposizione"
Presente all'inaugurazione del club di Dragonara dedicato a lui, il tecnico della...
Fair play sì, ma non troppo. Roma a rischio sanzione Uefa
Pazientare fino alla prossima primavera, per gli appassionati di quel genere un...
 Ven. 06 ott 2017 
Roma, Masangu già stupisce: inserito tra i migliori classe 2000 del mondo
Il quotidiano britannico "The Guardian" ha stilato una lista dei migliori sessanta...
Pallotta "buca" il fair play Uefa
La Roma ha sforato uno dei paletti del Fair Play Finanziario. L'accordo con la Uefa,...
 Gio. 05 ott 2017 
Roma, per Allison complimenti social dal laziale Strakosha
Il portiere giallorosso ha postato una sua foto sui social durante l'allenamento con la nazionale brasiliana: "Alisson airlines", il commento dell'estremo difensore albanese
Anche con DiFra la Roma ha il suo jolly che adesso vuole tutto
Di Francesco, Pallotta e Ventura, in rigoroso ordine alfabetico. Tre obiettivi di...
 Mar. 03 ott 2017 
Il solito piagnisteo di Montella
Mi capitò, nella primavera del 2001, di accedere nello spogliatoio di Trigoria....
 Dom. 01 ott 2017 
Gandini: "Il mio Milan non c'è più. E questa Roma sta crescendo ogni giorno"
Che effetto fa tornare a San Siro a un anno (o poco più) dalla separazione con il...
Testa a testa Florenzi-Under
Le prove vanno in una direzione. Poi però ci sono le valutazioni emotive, le scintille...
Candela: "Vincenzo è sotto pressione. DiFra? Meglio di Spalletti"
Doppio passo e se ne va. Come quando giocava, come quando costringeva Eusebio a...
 Ven. 29 set 2017 
Florenzi: "Stavo male a guardare la Roma da fuori"
Alessandro Florenzi, attraverso i social della Roma, ha risposto alle domande dei...
A San Siro Roma dimezzata
Perotti salta il Milan, Defrel rischia di star fermo quasi un mese e assistere da...
 Gio. 28 set 2017 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Rinnovati i contratti di Nura, Keba e Antonucci
Rinnovi contrattuali per Nura, Keba e Antonocci
 Mer. 27 set 2017 
A. DE ROSSI: "Vittoria importante e passo avanti dal punto di vista della mentalità"
UEFA YOUTH LEAGUE - Qarabag-Roma 0-3 LE INTERVISTE POST-PARTITA Alberto De Rossi...
Youth League. De Rossi: "Ci aiuterà il successo con la Juve"
Baku si tinge di giallorosso: in Azerbaigian c'è anche la Primavera di Alberto De...
 Mar. 26 set 2017 
In gol con l'Impero: l'altro addio del capitano...
Leggendolo ti vengono in mente le città invisibili di Italo Calvino. Se ne potrebbe...
 Dom. 24 set 2017 
Juve k.o. e i ragazzi di De Rossi volano al comando
Riccardi schianta la Juventus­ e lancia la Roma (ora 7 punti in classifica) dopo...
 Sab. 23 set 2017 
PRIMAVERA - Juventus-Roma 1-2
Nella 3ª giornata del Girone Unico del Campionato Primavera 1 TIM 2017/2018 l'AS...
 Ven. 22 set 2017 
YOUTH LEAGUE: Mercoledì la Roma affronterà il Qarabag
Di pari passo con la Champions League della Prima Squadra, la Primavera di Alberto...
Calciomercato, la Roma anticipa Mourinho: blindato Mirko Antonucci
Il talento giallorosso ha firmato il rinnovo fino al 2022: lo voleva anche il Manchester United
 Mer. 20 set 2017 
Schick tornerà a metà ottobre
Meglio lasciarlo tranquillo, adesso. La fretta, le aspettative, le valutazioni....
Castan firma e "spalma" lo stipendio
Un anno in più e un peso in meno sul bilancio. Castan ha rinnovato fino al 2020...
 Mar. 19 set 2017 
Benevento-Roma, Ciciretti: "Per noi ex è una gara speciale", ma non ci sarà
Giallorossi, ma dalla parte "sbagliata". Domani la Roma affronterà tre ex cresciuti...
Totti torna a scuola: "Mo me tocca studià"
Primo giorno di scuola per Totti. Che, a Trigoria, ha iniziato, sedendosi in ultima...
 Lun. 18 set 2017 
Prima lezione da allenatore per Totti
Ex n.10 comincia percorso per panchina. Esame a metà dicembre
 Dom. 17 set 2017 
Calciomercato Roma, dall'Inghilterra: il Manchester United è sul giovane Mirko Antonucci
Gli occhi del Manchester United su un giovane talento del vivaio. Il 18enne Mirko...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>