facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 20 novembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Monchengladbach-Roma 2-1, Le Pagelle

Le pagelle della Roma - Fazio segna nelle due porte. Zaniolo sottotono
Giovedì 07 novembre 2019
Pau Lopez 6: Non si sporca mai i guantoni e gioca tanto con i piedi. Prende gol per un autogol sfortunato e una zuccata in mischia, difficile dargli colpe per la sconfitta.

Santon 5,5: Gioca una partita discreta anche in fase propositiva, ma ha il demerito di subire la cavalcata di Thuram nell'occasione del primo gol propiziata tra l'altro da una sua rimessa laterale errata.

Smalling 7: E' il migliore della Roma per personalità e continui interventi di piede e di testa. Se i giallorossi non capitolano nei momenti di maggiore pressione neroverde è soprattutto merito suo.

Fazio 5,5: Prima sbaglia segnando nella sua porta, poi si redime segnando in quella giusta. Nel primo tempo sembra capirci poco mentre cresce nella ripresa. Il gol nel finale in mischia ne penalizza il voto finale visto che si perde Thuram nel momento decisivo.

Kolarov 6: Sempre prezioso con la sua astuzia e la sua esperienza, mette un cross perfetto per Fazio nell'azione del momentaneo pareggio. Nel finale però subisce un calo fisico più che comprensibile viste le tante partite giocate.

Mancini 6: A centrocampo continua a convincere, soprattutto quando dà una mano alla coppia dei centrali fornendo un importante schermo difensivo. Un po' maldestro in alcuni interventi, compreso quello che lo porta all'ammonizione. Cala alla distanza e Fonseca lo sostituisce. (Dal 59' Diawara 5,5: Qualche buon tackle che interrompe le azioni dei tedeschi ma si vede che ancora non è al top. Prende un giallo per perdere tempo ed è comunque complice della sconfitta finale).

Veretout 6: I suoi strappi a centrocampo sono preziosi e si trova spesso a dare una mano in difesa come il compagno Mancini. Dovrebbe essere più lucido quando deve impostare i contropiedi.

Zaniolo 5,5: Il primo tempo si fa vedere pochissimo e non riesce mai a rendersi pericoloso come gli capita spesso nelle ultime settimane. Probabilmente è un po' stanco e anche se nella ripresa cerca di rendersi più utile con qualche sportellata in contropiede, la sua prestazione non è sufficiente. (Dal 76' Under S.V.: Si vede poco al rientro anche se la sua vivacità farà comodo nelle prossime settimane).

Pastore 6,5: Prosegue il momento positivo del Flaco. E' il più pericoloso della Roma e in alcuni momenti del match ricorda da vicino il giocatore che ha fatto esaltare i tifosi parigini nella prima parte della sua esperienza al PSG. Gli manca di fatto solo il gol che però in un paio di occasioni, di fatto, si mangia da solo. (Dall'80' Perotti S.V.: Non si vede mai perché entra quando i compagni non hanno più benzina nelle gambe).

Kluivert 5: Cresce in fase difensiva e di disciplina tattica, ma sbaglia troppo quando si trova in zona gol. Due occasioni in pochi minuti nella ripresa avrebbero permesso alla Roma di vincere la partita. Due errori che pesano visto il 2-1 subito nel finale.

Dzeko 6: Combatte si sbatte ma anche lui è meno preciso del solito, anche negli appoggi. Partita sufficiente per il lavoro sporco, ma è ovvio che in queste nottate, da lui, ci si aspetti sempre la zampata vincente.

di Pietro Lazzerini

*** *** ***


Pau Lopez 6: para quello che deve parare. Incolpevole sui gol, freddo in fase di impostazione.

Santon 6: tanta corsa, tanto impegno ma anche qualche scelta sbagliata

Smalling 7: dà tranquillità a tutto il reparto. Se non anticipa, recupera in velocità. Se è costretto al contrasto, lo vince. Una sicurezza.

Fazio 5: prima segna nella sua porta, poi in quella avversaria e poi fa segnare Thuram. Fa tutto lui.

Kolarov 5,5: tutte queste gare giocate consecutivamente si fanno sentire. Il serbo va in difficoltà contro Lainer, spinge poco ma si fa notare per il cross che porta al momentaneo pareggio di Fazio.

Mancini 6: tiene bene il campo ma è leggermente sotto tono, così come tutta la Roma, per via della stanchezza. Lascia il campo nella ripresa al rientrante Diawara. Dal 14'st Diawara 6: positivo il rientro in campo dell'ex Napoli, aggressivo e preciso quanto basta.

Veretout 6,5: al contrario di molti suoi compagni cresce alla distanza dimostrato un'ottima resistenza.

Zaniolo 6: sfiora il gol di testa nel primo tempo ma è meno brillante del solito. Ha bisogno di rifiatare anche lui. Dal 32'st Ünder SV.

Pastore 6,5: si abbassa molto per ricevere palla, tenta alcuni numeri di alta scuola che, fino a poche settimane fa, non avrebbe nemmeno provato a fare. Arriva al tiro in un paio di occasioni ma non trova il gol. Dal 35'st Perotti SV.

Kluivert 5,5: spreca una buona occasione con un tiro centrale, ribattuto, invece di mirare sul secondo palo. Sciupa anche un paio di contropiedi anche per la sua poca abilità nel proteggere il pallone.

Dzeko 6: si vede poco nel primo tempo ma sale in cattedra per buona parte del secondo tempo, soprattutto in qualità di rifinitore non avendo avuto occasioni per segnare.

Fonseca 6: costretto a buttare nella mischia sempre gli stessi, propone una squadra che se la gioca molto bene contro i tedeschi. È mancato l'ultimo passaggio, l'ultima decisione e un po' di fortuna.

di Alessandro Carducci
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 19 nov 2019 
CALCIOMERCATO Roma, occhi sul classe 2000 Brian Rodriguez
Le sue discese, i suoi dribbling, le sue accelerazioni avevano mandato totalmente...
Inchiesta stadio Roma, scarcerato Marcello De Vito: "Affronto il processo da uomo libero"
L'ex presidente dell'Assemblea Capitolina era stato arrestato con l'accusa di corruzione in uno dei filoni dell'inchiesta sull'impianto di Tor di Valle. Potrebbe tornare a presiedere l'Aula
KLUIVERT: "Sono contento di come vanno le cose a Roma, mi sto ambientando"
L'attaccante della Roma, Justin Kluivert, ha parlato dal ritiro dell'Olanda ai microfoni...
KOLAROV il duro? Non sui social. Pellegrini: "Ogni tanto ride anche lui"
Si lavora e si suda tra le mura di Trigoria, ma a volte i calciatori si concedono...
Il Cies fa il prezzo di Zaniolo: la cifra è da capogiro
Le parestazioni e i gol del talento della Roma hanno fatto alzare il prezzo del suo cartellino. Cifra destinata a salire
Ranieri su Zaniolo: "Non è l'erede di Totti ma può diventare un campione"
Il tecnico della Sampdoria parla del gioiello allenato lo scorso anno: “Deve crescere senza riflettori. Sul ragazzo c’è da scommettere perché è una forza della natura”
Miccichè dà le dimissioni da presidente della Lega Calcio
Le motivazioni dell'addio alla Presidenza: "Ho trovato una Lega commissariata completamente disorganizzata"
Incontro tra club e arbitri, presenti Fonseca e Pellegrini. Rizzoli: "Riunione indispensabile"
Rizzoli: "Il fallo di mano è più complicato ora"
SMALLING: "Il mio primo gol con la Roma? Fantastico. Con Dzeko ci alleniamo contro ogni giorno e..."
"Con Dzeko ci alleniamo contro ogni giorno e questo ci fa migliorare”
Roma-Brescia, Le Probabili Formazioni
13ªGiornata di Serie A
TRIGORIA 19/11 - Lavoro personalizzato per sei giocatori, scarico per Kolarov
ALLENAMENTO ROMA - Lavoro atletico e tattico.
Super Zaniolo, in azzurro è meglio di De Rossi. La mamma: "Vola amore mio"
Con la doppietta realizzata contro l'Armenia il trequartista giallorosso è diventato il più giovane marcato della Roma con la maglia della Nazionale
Fonseca cambia la Roma: ecco come diventerà
Scopriamo come i giallorossi giocheranno con il Brescia e nel resto della stagione: sarà una formazione di qualità superiore
Monchi: "A Roma tante critiche, avevo la faccia stravolta"
Il direttore sportivo: "Adesso sono più maturo, so come vivere meglio le sconfitte e le vittorie. Sono più aperto, meno ossessionato dal successo"
Fonseca, una Roma di qualità superiore
Paulo Fonseca si riaffaccia al campionato con l'idea di proporre finalmente la Roma...
Ora Kolarov è universale
Un'esperienza insolita: la settimana senza partite. L'indistruttibile, insostituibile,...
Bianda, troppi ko per scoprirlo
Era arrivato nell'estate del 2018 su segnalazione di Federico Balzaretti e benedizione...
Veretout motore giallorosso a centrocampo
La Roma ha finalmente ritrovato un motorino a centrocampo. Dopo le prime sedici...
Cetin, poche parole e tanto lavoro per prendersi la Roma
In un mese l'esordio da titolare con la Roma e quello con la Turchia. la Roma e...
Via al tour de force, Fonseca studia le mosse
Alle prese con un indurimento al polpaccio, fastidio avvertito in nazionale, Gianluca...
Cori contro Napoli: giovedì si va in appello
Dopo i cori di discriminazione territoriale durante l'ultimo Roma-Napoli il club...
Società pronta all'affondo, ma serve il si di Smalling
Cominciano i giorni caldi di Chris Smalling. Trattative, buona volontà e voglia...
L'allungo di Kean. Roma, é lui l'uomo del futuro?
Il modulo è sostanzialmente lo stesso stesso dell'Everton, un 4-2-3-1 dove Moise...
Roma, Fonseca alla prova dell'abbondanza
Alla luce delle due sconfitte che hanno preceduto la pausa (Moenchegladbach e Parma)...
Kalinic va via a gennaio: caccia al vice-Dzeko
L'unico ricordo di Kalinic a Roma potrebbe restare il gol annullato col Cagliari...
Zaniolo e Immobile, la coppia Capitale: il sogno Nazionale parte da Roma
PALERMO Il timbro della Capitale sull'Italia di Mancini. Che prepara il suo...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>