facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 24 giugno 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Non c'è un motivo per spingere Daniele fuori dalla Roma

Mercoledì 15 maggio 2019
Non c'è un motivo. Non c'è un motivo per convocare De Rossi, in uno strano pomeriggio di maggio, grigio e malinconico come davvero non può essere, per comunicargli l'addio alla Roma. Non c'è un motivo, professionale, sentimentale, economico, per strappare un filo giallorosso di una ventina d'anni e pensare così di potersi cucire addosso un vestito fatto di programmi, obiettivi, con un occhio al budget e l'altro giù, freddamente inginocchiato alla Ragione. Non c'è un motivo per partecipare, iscriversi, al nuovo stile del pallone, che si alimenta con le plusvalenze e riconosce le bandiere come un minus. Meglio, eventualmente, innaffiare di rimpianti una conferenza stampa del proprio capitano, abile a tenere dentro, a proteggere, le ansie ed i pensieri, quella rabbia che ti fa gonfiare il collo, una vena in cui scorre, pulsa, sangue di campione. De Rossi che va via da Roma, dalla sua squadra, dalla sua città, da casa sua, è in un tweet del club, in un divorzio senza lacrime, in un abbraccio interminabile ai compagni, in uno sguardo a Totti, in fondo lì, alla sala, i due capitani di un'altra società, di un'altra storia, di un'altra vita, di un'altra epoca, magari. Perché De Rossi è, come poche altre - le ultime rimaste - una bandiera che viene ripiegata senza star lì a chiedersi cosa ci sarà mai dentro. Perché dentro all'addio di De Rossi dalla Roma non c'è un motivo, se non la fretta di consegnarsi ad un racconto immaginario e inimmaginabile, in cui non contano i sospiri, le grida, le tenerezze e le amarezze, le paure e le speranze, ma soltanto i numeri: l'età, l'ingaggio, i gol e le presenze. De Rossi che saluta, alla sua maniera, un tackle forte, ruvido, mai cattivo, è uno strappo, una ferita, senza un motivo chiaro per sterilizzarla. Fino a dieci giorni fa - scandita per un anno - risuonava la preghiera di ogni conferenza: «Speriamo di recuperarlo, perché la Roma con De Rossi è un'altra cosa». Detto da Di Francesco, da Ranieri, dagli uomini di campo, da quelli consapevoli che Daniele - sì, Daniele - non sarebbe mai potuto andare in campo per tutto un campionato, ma quelle venti-venticinque volte sì, e sarebbe stato decisivo. La Differenza. Dimenticato tutto, davanti a un anno di contratto, magari un terzo, un quarto, di quanto incassano fenomeni spariti nel giro di un'estate. Non c'è un motivo, tecnico, economico, diciamo così sentimentale, per spingere fuori da Trigoria un capitano, che fino a dieci giorni fa qualcuno - in maniera suggestiva - raccontava come l'allenatore in pectore e oggi non è neppure utile per giocare venti gare ed essere di riferimento nello spogliatoio. Il calcio è per certi versi misterioso, depositario di piccoli segreti, utopie ed ipocrisie, emozioni che si annacquano, scompaiono, si aggrappano disperatamente alla memoria della gente, dei tifosi, di quelli che non progettano ma soffrono, non guardano ai bilanci - magari a un tornaconto personale - ma in una mano sono pronti anche a raccogliere le proprie suggestioni. Stringendole in un pugno, perché è così - ci hanno detto da bambini - che il sangue corre più velocemente. E ti sembra quasi di sentirlo, di vederlo, come un giocatore, un campione, un capitano che ti racconterà vent'anni della tua stessa vita. E questo, che non vale solo per De Rossi, ma per tutti quelli che al pallone guardano con un po' di nostalgia - in uno scambio in cui non bisogna ricevere per forza - nessuno e niente riuscirà comunque a cancellarlo.
di A. Vocalelli
Fonte: Tuttosport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 23 giu 2019 
La decisione di De Rossi: continuerà a giocare e lo farà in Italia
De Rossi ha deciso, giocherà ancora in Serie A: giovedì vedrà l'agente
Totti e De Rossi: per ora Ibiza e Maldive, in futuro insieme in azzurro?
Le due ex bandiere della Roma trascorrono in famiglia fuori dall'Italia le vacanze ma a breve si ritroveranno e potrebbero intraprendere un percorso di nuovo in comune con la Nazionale
Dalla Turchia: Bruno Peres verso il Besiktas. La Roma chiede 2 milioni
Il terzino brasiliano è in prestito fino a dicembre 2019 al San Paolo ma potrebbe rientrare in anticipo a Trigoria per poi cambiare subito squadra
El Shaarawy, il futuro tra Mykonos e Ibiza. A luglio il rinnovo
L’attaccante è in vacanza con il fratello-agente: con l’insediamento di Petrachi via alle trattative per farlo restare alla Roma
UEFA-Milan, sentenza in ritardo dovuto a questioni tecniche
Il Milan è ancora in attesa della decisione dell'UEFA e la Roma è ovviamente spettatrice...
Calciomercato Inter, Conte insiste per Florenzi: il giocatore gradisce la destinazione
L'Inter insiste per Alessandro Florenzi. Il nuovo tecnico Antonio Conte spinge per...
Calciomercato, Dzeko e Barella, tra Roma e Inter è guerra di nervi
C’è l’accordo tra il bosniaco e i nerazzurri che però vogliono lo sconto. L'interesse giallorosso per il centrocampista fa alzare il suo prezzo
Defrel? Il tecnico vuole capire se può essere un'opzione utile
Uno dei tanti giocatori della Roma, che dopo mesi si faranno rivedere nei pressi...
La Roma regala Greco. Petrachi paga e rescinde
Nella settimana entrante, salvo colpi di scena, si dovrebbe chiudere la vicenda...
Calciomercato, la Roma su Andersen
La Roma è alla ricerca di un sostituito di Manolas, che lascerà Trigoria nelle prossime...
Giallo in Under 21: non c'è pace per l'inquieto Zaniolo
Continua il momento nero per Nicolò Zaniolo. L'Europeo Under 21 poteva essere una...
Calciomercato Manolas, il contratto è sul tavolo. Napoli lo aspetta in città per la firma
Kostas Manolas sempre più vicino al Napoli. I partenopei hanno offerto al greco...
Fonseca al lavoro: martedì il raduno. Zaniolo è un caso
Ha già iniziato lavorare, Fonseca. Ma da domani entrerà finalmente in contatto diretto...
Veretout apre alla Roma. Domani mattina inizierà l'avventura romanista di Fonseca
Domani mattina alle 7.10 inizierà l'avventura romanista di Fonseca. L'ottavo allenatore...
Under 21, in panchina si cambia: e avanza De Rossi
Il futuro di Daniele De Rossi è ancora incerto, ma nelle ultime ipotesi per l'ex...
 Sab. 22 giu 2019 
Europeo Under21, Belgio-Italia 1-3, ma il primo posto è della Spagna
Lorenzo Pellegrini protagonista con un assist, azzurrini ancora in attesa
Calciomercato Sampdoria, attesa risposta di Totti per entrare nella dirigenza
Massimo Ferrero vuole che Francesco Totti faccia parte della nuova Sampdoria. Il...
Totti, quanto amore dai tifosi a Ibiza: "Capitano già ci manchi, ma hai fatto bene"
L’ex dirigente trova sempre un momento per foto e autografi, ma di Roma preferisce non parlare più
Perotti spinge De Rossi al Boca Juniors: "Lì verrebbe amato"
L’argentino: “Non so cosa succederà a Daniele, ma si adatterebbe senza problemi. Io ho un contratto con la Roma e voglio rispettarlo”
Calciomercato Sampdoria, UFFICIALE Di Francesco
Dopo giorni di trattative e colloqui, adesso è ufficiale: Eusebio Di Francesco è...
SCAMBIO PASTORE-HAMSIK, l'agente dello slovacco: "Non credo sia reale l'interesse della Roma"
Pazza idea di mercato che coinvolge la Roma e il Dalian Yifang. Secondo quanto scrive...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>