facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 19 aprile 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

La Roma sta con Kolarov: da Di Francesco a De Rossi, tutti lo difendono

L'inchino (male interpretato) dopo il gol di Verona non ha migliorato la situazione
Domenica 10 febbraio 2019
ROMA - La Roma sta con Kolarov. Non si placa la polemica con i tifosi, neppure dopo il gol di Verona (con il quale si è confermato il difensore che segna di più in Europa) e il gesto di scuse rivolto verso il settore del Bentegodi che ospitava i 600 tifosi della Roma. Inchino. Secondo il vocabolario della Treccani è "un atto di riverenza che si fa piegando un po' la persona... atto di umiliazione, comportamento di ossequio interessato". No, non era una provocazione. Non tutti lo hanno capito. Ma anche a Verona c'è chi ha fischiato i fischi. Per non parlare del dibattito sui social, con molti a schierarsi con il giocatore. Di Francesco e i compagni lo difendono. E Aleksandar Kolarov è stato tra i primi ad applaudire i tifosi al Bentegodi.

IL FEELING CON DE ROSSI - Il giocatore ieri ha tenuto a ribadire che il suo è stato un gesto di rispetto nei confronti dei tifosi. Se avesse voluto provocare avrebbe portato la mano all'orecchio, secondo un gesto inflazionato tra i calciatori. Sa che il modo migliore per placare le critiche è rispondere sul campo. Come ha sempre fatto. Kolarov è sereno, non è turbato, è tranquillo, già proiettato verso la partita contro il Porto. In momenti come questo, in cui si sente sotto assedio, riesce a trovare la forza per dimostrare tutto il suo valore. Aleksandar è un super professionista. Non deve fare comizi, in questi giorni era sovraesposto, non era consigliabile fare altre dichiarazioni. Parlerà quando lo riterrà opportuno. Nella Roma è considerato da tutti un leader sin dal primo giorno. Di Daniele De Rossi è molto amico, quasi un fratello, per riprendere un termine usato dal capitano per esprimere solidarietà nei confronti del compagno. Sono spesso a cena insieme, da soli, con le famiglie, in casa o al ristorante. La stima di Daniele per Alex parte da lontano. Già quando erano avversari lo considerava il più forte terzino sinistro al mondo. Una stima reciproca alimentata da quando sono compagni. Da quando è arrivato alla Roma, Kolarov è considerato un riferimento anche da Di Francesco, che lo vede allenatore in campo al pari di Daniele.

LEADER OVUNQUE - La sua capacità di essere leader l'ha esercitata ovunque, alla Lazio come al City. Al Manchester è stato eletto ogni anno dai compagni il capitano del club, figura interna di collegamento tra la squadra e la società, figura diversa dal capitano della squadra, che viene scelto dall'allenatore o dalla dirigenza e indossa la fascia in campo. Un riconoscimento molto significativo. Per i compagni è sempre stato un punto di riferimento, ovunque. Se qualcuno si comporta male lo richiama, aiuta i giovani, li consiglia. È un esempio: non è un luogo comune, è uno dei primi ad arrivare a Trigoria e tra gli ultimi ad andarsene. Lo sanno tutti come si comporta negli allenamenti. Anche in queste partite in cui è stato contestato è sempre stato tra i migliori in campo.
di Guido D' Ubaldo / Roberto Maida
Fonte: Corriere dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 18 apr 2019 
Olsen cuore d'oro: un weekend con Frans, il bambino malato di cuore
Il portiere giallorosso ha accolto nella sua casa a Roma l'undicenne svede affetto da una malattia cardiaca: partite alla Playstatio, poi l'incontro con Totti e i giocatori
INTER-ROMA, domani la Roma in treno a Milano
Domani la Roma partirà per Milano, dove sabato affronterà l'Inter nel big match...
El Shaarawy in dubbio per l'Inter. Ma il rinnovo è dietro l'angolo
Il Faraone ha accusato un fastidio al polpaccio, sarà decisiva la rifinitura di venerdì. Il suo agente Massara a breve incontrerà il club e per il prolungamento si va verso la fumata bianca
Champions, Guardiola flop: 812 milioni spesi e Manchester City fuori
Dopo l'eliminazione dal prestigioso tornero, piovono critiche sull'allenatore catalano: alti budget ma pesanti ko, anche al Bayern Monaco
Calciomercato Roma, Zaniolo vicino al rinnovo: compra casa alla famiglia
Il talento giallorosso ha «regalato» alla famiglia un appartamento a La Spezia. Sabato la famiglia a San Siro con l’agente Vigorelli
Dzeko-Inter: c'è il no al West Ham. Ora la sfida Champions, poi la trattativa
Il bosniaco preferisce restare in Italia: il club nerazzurro l’ha messo in cima alla lista. Ma deve partire Icardi: finora nessuna offerta, solo l’interesse dell’Atletico Madrid
Fazio: "Andremo a Milano per conquistare tre punti fondamentali"
12 agosto 2016, conferenza di presentazione di Federico Fazio a Trigoria. Sono passati...
TRIGORIA 18/04 - Personalizzato per El Shaarawy, individuale per De Rossi, Karsdorp e Santon
ALLENAMENTO ROMA - Lavoro tecnico e schemi offensivi in vista dell'Inter.
Calciomercato Roma, Defrel: "Futuro? Vedremo cosa accadrà a fine stagione, a Genova sto benissimo"
Gregoire Defrel, attaccante di proprietà della Roma attualmente in prestito alla...
Designazioni arbitrali 33ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 14ª Giornata di ritorno
RANIERI: "Essere l'allenatore della Roma è motivo d'orgoglio. Contro l'Inter sarà una bella sfida"
INTER-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI CLAUDIO RANIERI: "Dzeko e Schick insieme? Venerdì sera farò tutte le valutazioni pensando ai 90 minuti. Zaniolo? Non è nel suo momento migliore. Il suo ruolo è mezzala a tutto campo"
Stadio Roma, Raggi: "Il voto all'atto finale sarà favorevole a meno di irregolarità che..."
"A meno di irregolarità che per adesso non sono emerse”
Inter, Dzeko perfetto per Marotta e per Lautaro: si può fare per 10-12 milioni
Sabato avrà sessantamila occhi addosso, Edin Dzeko. Un po' perché sarà il pericolo...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>