facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 14 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Calciomercato, da Barella a Chiesa: i talenti azzurri valgono sempre di più

Il baby Cagliari primo colpo dell'era Marotta con Ausilio che pensa anche a Biraghi e sfida la Roma per Tonali. Il viola priorità della Juve ma il Napoli ci riproverà: vale 60 milioni
Giovedì 06 dicembre 2018
Il Made in Italy non è una pura declamazione verbale. Quando giocano, e valgono, c'è un'impennata del cartellino a volte impressionante. Sono appunti utilissimi, studiamoli. Non obbligatoriamente per la sessione di mercato che scatta il 3 gennaio, anzi. Di solito se devi riparare, dopo le festività, difficilmente i più bravi vanno via. Stavolta c'è un fazzoletto minimo, appena due settimane (stop il 18), per trovare le soluzioni. Ma a gennaio ti puoi muovere per l'estate, soprattutto se hai il portafoglio pieno e la cassaforte aperta. Abbiamo scelto cinque profili, sarebbe stato semplice arrivare a dieci. E abbiamo una soluzione, questa: chi valeva due, in qualche caso ora vale cinque o sei. Insomma, almeno tre o quattro volte in più. Le nostre cinque nomination: Barella, Biraghi, Chiesa, Lazzari e Tonali, tutti nel mirino delle big (non soltanto italiane).

[...]

BARELLA, GIULINI CHIEDE 50 MILIONI - Nicolò Barella è considerato il Nainggolan italiano. E non soltanto per una banale coincidenza: il suo agente - Alessandro Beltrami - è lo stesso del Ninja. C'è una data, gennaio 2016, fondamentale per il suo decollo: prestito a Como in serie B, esperienza proficua, tanti complimenti e la consapevolezza di essere pronto per il salto in alto. Quanto valeva allora? Cinque o sei milioni, poi siamo saliti ancora. Quanto vale oggi? Giulini dice non meno di 50 e fa bene a tirare la corda.

[...]

BIRAGHI, DA 5 A 20 MILIONI: NOSTALGIA INTER - Da 5 a 20 milioni la nostalgia Inter ora è grande Cristiano non è più un bambino, ha compiuto 26 anni oltre tre mesi fa. Ma ora che è diventato Biraghi, competitivo, ha memorizzato alcune cose insospettabili. Quando era di proprietà dell'Inter faceva la spola, un prestito dietro l'altro, fino all'esperienza con il Granada nella stagione 2015-2016. Rientrato a casa madre alla fine di quella stagione, l'Inter si trovò a un bivio: tenerlo, trattenerlo, oppure prestarlo ancora? Si sbarazzò del cartellino per la felicità del Pescara che aveva deciso di puntarci. Poi deve scattare qualcosa, si chiama orgoglio, che ti porta a dare il massimo per rispondere a chi ti aveva scaricato, malgrado Cristiano fosse ultraminorenne la prima volta che varcò i cancelli di Appiano Gentile.

[...]

LAZZARI IN B VALEVA 4-5 MILIONI, ORA 3 VOLTE IN PIU' - Montecchio, Delta, Giacomense. Sembrerebbe uno scioglilingua, oppure un circuito impossibile e senza riferimenti. In effetti, si tratta della classica gavetta di Manuel Lazzari, uno che corre e spinge dalla mattina alla sera sulla corsia di destra. Se prendiamo il rendimento delle ultime due stagioni, fatichiamo a trovare troppi concorrenti al suo livello. Ora si sta applicando in fase difensiva, le lezioni di Semplici sono servite. Ha 25 anni, se la Spal volesse non dovrebbe che scegliere a gennaio.

[...]

TONALI, CELLINO E' FURBO: IMPOSSIBILE FARE UNA CIFRA - Qui un prezzo non c'è. Meglio: se hai 18 anni, ti chiami Tonali, hai già stupito il mondo, inutile pensare o immaginare di mettere una tariffa. Sarebbe un sucidio. A maggior ragione se il presidente si chiama Massimo Cellino, in azione a Brescia, uno che - fin dai tempi di Cagliari - era abituato ad acquistare bene, ma soprattutto a vendere da nababbo. In queste settimane c'è la coda sulla tangenziale, nel senso che tutti i big ci stanno provando a prendere il numero di targa e a prenotare quella fuoriserie anche con un anno e mezzo di anticipo.

[...]

CHIESA, CHE ESCALATION: 60 MILIONI ALMENO - Qui siamo alla nuova puntata del capitolo "senza limiti". Federico Chiesa non è semplicemente il ‘97 più estroso in circolazione, ma anche l'esempio calzante del talento che diventa meritocrazia, tutelando la famosa formazione invocata dal presidente Gravina. Già, perché Federico si è ritrovato da un potenziale prestito in serie B (estate 2016) alla maglia di titolare fisso con la Fiorentina. Eravamo partiti da una base di un milione, poi 20, abbiamo raddoppiato, ma ora 40 non bastano e forse neanche 60 nelle valutazioni della Fiorentina.

[...]
di Alfredo Pedullà
Fonte: Corriere dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 13 dic 2018 
Pallotta furioso con i dirigenti. Ora la Roma aspetta le dimissioni del tecnico
La Roma nel caos. La settima sconfitta stagionale rimediata a Plzen ha fatto scattare...
Roma in crisi tra rassegnazione e solitudine
Alla partita di domenica col Genoa di Cesare Prandelli, si affida il compito di decidere quello che i tanti dirigenti, dal boss James Pallotta in giù non hanno avuto finora il coraggio di decidere
Calciomercato Roma, dal Brasile: "Flamengo interessato a Gerson, la Roma chiede Lincoln"
Il Flamengo è interessato a Gerson per rimpiazzare la partenza di Paquetá. Due...
Ranking UEFA, l'Inghilterra stacca l'Italia: sale la Roma, scende il Napoli
ECCO COME CAMBIA LA CLASSIFICA PER CLUB E NAZIONI DOPO LA FINE DELLA FASE A GIRONI DI CHAMPIONS LEAGUE
CALCIOMERCATO Inter, UFFICIALE Marotta nuovo amministratore delegato
Ora è ufficiale: Beppe Marotta è il nuovo amministratore delegato dell'Inter per...
PALLOTTA risponde alla contestazione: "Cosa sarebbe una stagione senza una cosa così?"
James Pallotta, presidente della Roma, ha parlato ai microfoni di Centro Suono...
Sentenza UEFA: slitta a domani la decisione sulla sanzione al Milan
Non verrà ufficializzato nulla prima della gara di Europa League: la sentenza della Uefa sul Milan arriverà nella giornata di domani
I tifosi hanno scaricato Spalletti: ora il sogno è Simeone
Il pareggio contro il Psv e il momento di difficoltà hanno scatenato il popolo nerazzurro, che ha individuato nel tecnico toscano il responsabile. L’allenatore dell’Atletico è il preferito per la prossima stagione
Roma, interrotto il ritiro. Domenica contestazione all'Olimpico. Lunedì vertice Monchi-Pallotta
Società e allenatore hanno sposato la linea dei giocatori. Dopo l'allenamento di oggi, tutti a casa. I tifosi sono inferociti, prevista la protesta. Lunedì faccia a faccia Monchi- Pallotta
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>