facebook twitter Feed RSS
Martedì - 20 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Calciomercato, da Barella a Chiesa: i talenti azzurri valgono sempre di più

Il baby Cagliari primo colpo dell'era Marotta con Ausilio che pensa anche a Biraghi e sfida la Roma per Tonali. Il viola priorità della Juve ma il Napoli ci riproverà: vale 60 milioni
Giovedì 06 dicembre 2018
Il Made in Italy non è una pura declamazione verbale. Quando giocano, e valgono, c'è un'impennata del cartellino a volte impressionante. Sono appunti utilissimi, studiamoli. Non obbligatoriamente per la sessione di mercato che scatta il 3 gennaio, anzi. Di solito se devi riparare, dopo le festività, difficilmente i più bravi vanno via. Stavolta c'è un fazzoletto minimo, appena due settimane (stop il 18), per trovare le soluzioni. Ma a gennaio ti puoi muovere per l'estate, soprattutto se hai il portafoglio pieno e la cassaforte aperta. Abbiamo scelto cinque profili, sarebbe stato semplice arrivare a dieci. E abbiamo una soluzione, questa: chi valeva due, in qualche caso ora vale cinque o sei. Insomma, almeno tre o quattro volte in più. Le nostre cinque nomination: Barella, Biraghi, Chiesa, Lazzari e Tonali, tutti nel mirino delle big (non soltanto italiane).

[...]

BARELLA, GIULINI CHIEDE 50 MILIONI - Nicolò Barella è considerato il Nainggolan italiano. E non soltanto per una banale coincidenza: il suo agente - Alessandro Beltrami - è lo stesso del Ninja. C'è una data, gennaio 2016, fondamentale per il suo decollo: prestito a Como in serie B, esperienza proficua, tanti complimenti e la consapevolezza di essere pronto per il salto in alto. Quanto valeva allora? Cinque o sei milioni, poi siamo saliti ancora. Quanto vale oggi? Giulini dice non meno di 50 e fa bene a tirare la corda.

[...]

BIRAGHI, DA 5 A 20 MILIONI: NOSTALGIA INTER - Da 5 a 20 milioni la nostalgia Inter ora è grande Cristiano non è più un bambino, ha compiuto 26 anni oltre tre mesi fa. Ma ora che è diventato Biraghi, competitivo, ha memorizzato alcune cose insospettabili. Quando era di proprietà dell'Inter faceva la spola, un prestito dietro l'altro, fino all'esperienza con il Granada nella stagione 2015-2016. Rientrato a casa madre alla fine di quella stagione, l'Inter si trovò a un bivio: tenerlo, trattenerlo, oppure prestarlo ancora? Si sbarazzò del cartellino per la felicità del Pescara che aveva deciso di puntarci. Poi deve scattare qualcosa, si chiama orgoglio, che ti porta a dare il massimo per rispondere a chi ti aveva scaricato, malgrado Cristiano fosse ultraminorenne la prima volta che varcò i cancelli di Appiano Gentile.

[...]

LAZZARI IN B VALEVA 4-5 MILIONI, ORA 3 VOLTE IN PIU' - Montecchio, Delta, Giacomense. Sembrerebbe uno scioglilingua, oppure un circuito impossibile e senza riferimenti. In effetti, si tratta della classica gavetta di Manuel Lazzari, uno che corre e spinge dalla mattina alla sera sulla corsia di destra. Se prendiamo il rendimento delle ultime due stagioni, fatichiamo a trovare troppi concorrenti al suo livello. Ora si sta applicando in fase difensiva, le lezioni di Semplici sono servite. Ha 25 anni, se la Spal volesse non dovrebbe che scegliere a gennaio.

[...]

TONALI, CELLINO E' FURBO: IMPOSSIBILE FARE UNA CIFRA - Qui un prezzo non c'è. Meglio: se hai 18 anni, ti chiami Tonali, hai già stupito il mondo, inutile pensare o immaginare di mettere una tariffa. Sarebbe un sucidio. A maggior ragione se il presidente si chiama Massimo Cellino, in azione a Brescia, uno che - fin dai tempi di Cagliari - era abituato ad acquistare bene, ma soprattutto a vendere da nababbo. In queste settimane c'è la coda sulla tangenziale, nel senso che tutti i big ci stanno provando a prendere il numero di targa e a prenotare quella fuoriserie anche con un anno e mezzo di anticipo.

[...]

CHIESA, CHE ESCALATION: 60 MILIONI ALMENO - Qui siamo alla nuova puntata del capitolo "senza limiti". Federico Chiesa non è semplicemente il ‘97 più estroso in circolazione, ma anche l'esempio calzante del talento che diventa meritocrazia, tutelando la famosa formazione invocata dal presidente Gravina. Già, perché Federico si è ritrovato da un potenziale prestito in serie B (estate 2016) alla maglia di titolare fisso con la Fiorentina. Eravamo partiti da una base di un milione, poi 20, abbiamo raddoppiato, ma ora 40 non bastano e forse neanche 60 nelle valutazioni della Fiorentina.

[...]
di Alfredo Pedullà
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 19 ago 2019 
CALCIOMERCATO, Di Francesco vuole Defrel alla Sampdoria, su di lui anche Sassuolo e Saint-Étienne
Grégoire Defrel, giocatore in uscita dalla Roma, ha attirato su di lui l'interesse...
Abbonamenti Serie A: volano Inter e neopromosse. Napoli flop, senza un colpo... Roma al quarto posto
Tra poco meno di una settimana sarà di nuovo Serie A. Il nuovo campionato è un'incognita...
GENOA, stop di 15 giorni per Saponara: salterà le gare con Roma e Fiorentina
Il Genoa dovrà fare a meno di Riccardo Saponara per 15 giorni. Dopo l'infortunio...
Super El Shaarawy in Cina: doppietta e cucchiaio contro il Dalian di Hamsik (VIDEO)
L'ex attaccante della Roma in gran forma nella semifinale della coppa cinese: due gol spettacolari
Schick, il matrimonio con Hana aspettando il divorzio con la Roma
L'attaccante ceco ieri ha chiesto alla sua fidanzata di sposarlo. Petrachi vuole cederlo in prestito ma mancano offerte
Calciomercato Roma, due ostacoli per Nkoulou
I GIALLOROSSI SONO SEMPRE SULLE TRACCE DEL DIFENSORE DEL TORINO
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>