facebook twitter Feed RSS
Domenica - 21 aprile 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

L'altra dimensione della Roma: in Europa già merita gli ottavi

Giovedì 08 novembre 2018
Non rasserena completamente l'orizzonte la vittoria della Roma a Mosca, ma scaccia almeno le nubi temporalesche che si stavano addensando sulla squadra di Di Francesco. I gol di Manolas e Lorenzo Pellegrini perpetrano la storia della Roma a due facce: triste e involuta in campionato, entusiasta o almeno sicura dei suoi risultati in Champions League. I nove punti e il primo posto in classifica consentono di pensare con meno agitazione al futuro mentre l'allenatore può ragionare sulla propria squadra senza ansia e affanno. Anche se presto tornerà il campionato e almeno un po' di questa concretezza che la Roma ha in Champions League dallo scorso anno, sarà indubbiamente necessaria per non complicare ulteriormente la situazione. Domenica arriva la Samp all'Olimpico. È forse per questo che Di Francesco, a ragione, non è completamente soddisfatto della vittoria contro il Cska, perché le ansie e i rischi sono stati molti. E la vittoria non è stata del tutto espressione di una netta superiorità. Per molti motivi: dopo il vantaggio di Manolas, subito in gol in apertura di partita, la Roma ha perso metri di campo e aggressività, il Cska ha giocato fino ad arrivare al pareggio, il gol del nuovo vantaggio di Lorenzo Pellegrini è arrivato in fuorigioco (ma in Champions non c'è il Var) e solo dopo che i russi erano finiti in dieci per l'espulsione di Magnusson. E dopo ancora la Roma poco ha fatto, altri gol non ne sono arrivati, quando se ne sarebbero aspettati altri a chiudere la partita e non mettere più in pericolo il risultato. È proprio per questo che Di Francesco non è disposto a rasserenarsi fino in fondo e anzi rimane accigliato, quasi indispettito da una Roma che avrebbe dovuto giocare meglio e sprecare meno occasioni. Ma per un Kluivert che è andato bene, un Lorenzo Pellegrini che dimostra di avere sempre più in mano la squadra o un Manolas tuttofare nelle due aree di gioco, ad esempio c'è uno Dzeko che continua a sbagliare partite o l'interruttore dell'aggressività e della concentrazione che si mettono in posizione off troppo facilmente. « La vittoria è importante, sicuramente» ha detto l'allenatore, «però abbiamo potenzialità per fare molto di più. E non voglio che si scherzi troppo in partite del genere. Siamo in crescita, molti giocatori stanno migliorando nel rendimento, come Cristante, ma le partite vanno chiuse». È un problema però di aspettative e premesse. Da una Roma ferita, attraversata da troppe polemiche, che aveva chiuso la partita di Firenze con i veleni sul Var, e con le voci che avevano investito direttamente la posizione di Di Francesco, non era oggettivamente pensabile di aspettarsi poi molto di più da una partita in trasferta allo stadio Luzhniki di Mosca, quello della finale dei Mondiali. Oltre sessantamila tifosi accesi, freddo pungente, un avversario debole ma anche deciso a giocarsi il tutto per tutto. Dopo la falsa partenza al Bernabeu - il Real è primo in classifica con i giallorossi e all'Olimpico un pareggio con i madridisti chiuderebbe il discorso qualificazione per entrambe - la Roma ha centrato tre vittorie consecutive. Servirebbe forse la musichetta di Champions anche in campionato.
di F. Bocca
Fonte: La Repubblica

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 20 apr 2019 
Dzeko si mette in vetrina a San Siro: l'Inter lo chiama per la prossima stagione
Edin Dzeko si mette in mostra a San Siro dove il prossimo anno potrebbe strappare...
TRIGORIA, Martedì mattina la ripresa degli allenamenti
Dopo il pareggio per 1-1 contro l'Inter, la Roma tornerà ad allenarsi sui campi...
NZONZI: "Oggi sono riuscito a dare il mio contributo. Un buon punto per continuare a lottare..."
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA NZONZI A ROMA TV Come definisci la prestazione...
FLORENZI: "Dobbiamo dare tutto come fatto stasera. Nelle ultime giornate daremo il 120%"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA FLORENZI A SKY E' vero che in Italia...
RANIERI: "Venire a San Siro e prendere un punto ci può stare. In Italia c'è troppa pressione"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, CLAUDIO RANIERI: "Eravamo venuti per vincere, ma il pareggio ci può stare. Ora si gioca da squadra"
EL SHAARAWY: "Potevamo fare meglio sul gioco, ma ci portiamo il punto a casa"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA EL SHAARAWY A ROMA TV Finalmente la doppia...
SPALLETTI: "Non siamo stati bravi ad attaccare e rimanere in ordine. Il risultato va bene"
INTER-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, LUCIANO SPALLETTI: "Non siamo stati bravi ad attaccare e rimanere in ordine"
Inter-Roma 1-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - El Shaarawy illude, Dzeko gioca per i compagni
L'Inter mantiene le distanze. Con la Roma finisce 1-1
Finisce in parità la sfida per la Champions: giallorossi in vantaggio al 14’, pareggio nerazzurro nella ripresa
PELLEGRINI: "Siamo in crescita, dobbiamo portare a casa il risultato"
FINE PRIMO TEMPO: INTER-ROMA 0-1 PELLEGRINI A SKY Siete in grande crescita......
INTER-ROMA, problema fisico per Manolas, al suo posto Juan Jesus
Kostas Manolas, nel corso del riscaldamento prima della sfida contro l'Inter, ha...
MASSARA: "Stasera vale doppio. Da Dzeko i gol per la Champions"
INTER-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA
KOLAROV: "Questa è un'occasione importante. Stiamo bene fisicamente e possiamo dire la nostra"
INTER-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA KOLAROV A ROMA TV Partita importante, è una...
SERIE A 2018/2019, 33ª Giornata
Calendario e Risultati
Da Totti all'Olimpico, il sogno di Vignato passa per Roma
Il siparietto con Totti prima dell'esordio nel 2017, all'Olimpico ha trovato il primo gol in Serie A: ecco chi è Vignato, il classe 2000 che ha steso la Lazio
SABATINI rassegna le dimissioni dopo lite con Ferrero
"Mi sono dimesso dalla Sampdoria con molto rammarico". Così, Walter Sabatini, ha...
Inter-Roma, Le Formazioni UFFICIALI
33ªGiornata di Serie A
Lazio-Chievo 1-2: Inzaghi, questo è un incubo, k.o. col Chievo retrocesso!
Rosso a Milinkovic Savic nel 1° tempo, i veronesi già in B segnano due gol (Vignato ed Hetemaj) e controllano fino al fischio finale. Inutile la rete di Caicedo. Dopo la fine del match Luis Alberto applaude sarcastico l'arbitro che gli mostra il rosso diretto
Alves riprende Castillejo: il Parma frena l'euro Milan
Brutta partita dei rossoneri e stop nella corsa Champions. Stasera la Roma può sognare il sorpasso battendo l'Inter a San Siro
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>