facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 3 giugno 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Parma-Juventus 1-2: gol di Mandzukic, Gervinho e Matuidi

Ancora a secco Cristiano Ronaldo. Traversa di Stulac, palo di Douglas Costa. Dybala in campo soli 10', i bianconeri sono in testa a punteggio pieno
Sabato 01 settembre 2018
Il deejay dello stadio Tardini nel prepartita manda a tutto volume la Marcia Trionfale dell'Aida - Giuseppe Verdi assieme alla musica da discoteca, è pur sempre sabato sera - ma nella terza vittoria della Juventus c'è poco trionfo. Più che una marcia, è stata una battaglia di trincea. Parma-Juventus finisce 1-2 con due gol spediti da Mosca: Mandzukic per il vantaggio e Matuidi per il secondo allungo, le due M della finale del Mondiale. Allegri va a 9 punti, abbastanza per una sosta da capolista, ma rischia di passare due settimane di pensieri come Cristiano Ronaldo, ancora senza gol, meno pericoloso rispetto alla "prima" col Chievo.

MANDZUKIC-GERVINHO — Non che ci sia qualcuno in ritardo - lo stadio è quasi pieno già per il riscaldamento - ma Mandzukic punisce chi non arriva puntuale: dopo meno di due minuti segna un gol strano. Su un cross da destra di Cuadrado, il suo colpo di testa rimpalla su Iacoponi e resta lì, per aria. Sepe non esce e Marione, solo solo, non si sottrae alla deviazione. Qualcuno pensa sia già finita, ma sottovaluta la grande anima del Parma e i problemi difensivi della Juve settembrina. I bianchi mettono in fila tre pericoli e alla fine pareggiano. Pericolo uno: una percussione di Gervinho, che apre le acque in zona-Chiellini, con salvataggio disperato di Cuadrado su Di Gaudio. Pericolo due e tre: due tiri di Stulac su cui la Juve si salva con la traversa e con uno Szczesny insicuro. Al minuto 33, il gol: Gervinho mette in porta un cross di Gobbi deviato da Inglese e apre il carnevale della famiglia in tribuna. Pensiero istintivo: la Juve, in dieci con Cuadrado infortunato a bordo campo, ha concesso ancora spazio, come una squadra distratta. Allegri lo sa e forse va all'intervallo felice, perché a fine primo tempo arrivano due pericoli... E il contropiede Gervinho-Rigoni, con Cuadrado pessimo in fase difensiva, mette decisamente più brividi di una giocata più tiro di Bernardeschi respinta da Sepe.

LA MOSSA DOUGLAS (E MATUIDI) — Il secondo tempo si apre con un paio di azioni made in Ronaldo e un tiro (alto) di Khedira dopo cross di Alex Sandro. La Juve però non segna, così Allegri va sul sicuro: dentro Douglas Costa, lo spacca-partite. Probabilmente è un caso, ma al 13' Matuidi fa 2-1 con un gran sinistro sotto la traversa, alla fine di una azione di Alex Sandro nobilitata da un tacco di Mandzukic. La partita, ovviamente, così cambia ancora e da un lato la Juve rischia di allungare con Douglas Costa - grande palo a 20' dalla fine - ma dall'altro il Parma si dimostra vivo. Un tiro-cross di Inglese, con Szczesny ancora incerto, fa vibrare di speranza il Tardini e nel finale lo stadio urla. Szczesny, però, rischia poco o nulla.
LA PARTITA DI CR7 — Cristiano ha cercato tanto il gol, più che nelle prime due partite, ma è rimbalzato contro i difensori del Parma, schierato con due linee davanti a Sepe. Ha giocato tanto al centro nel primo tempo e parecchio sulla sinistra nel secondo, soprattutto è sembrato sfortunato, fuori tempo, quasi prigioniero di una maledizione. È andato vicino al gol con un colpo di testa uscito di un nulla, poi non è arrivato su un tocco di Khedira e ha messo fuori un piatto per lui non complicato. Nel finale è entrato anche Dybala, alla seconda panchina consecutiva, che ha ricomposto il Dybaldo. Nel complesso però Paulo ha vissuto una partita numero 100 in A con la Juve anonima.

PARMA POSITIVO — Il Parma, in tutto questo, va a casa speranzoso: si temeva una goleada, è stata una bella partita. Soprattutto, D'Aversa ha avuto buoni segnali da un paio di uomini chiave. Stulac si è confermato calciatore di livello - "calciatore" in senso letterale, è uno dei migliori tiratori da lontano della Serie A - e soprattutto Gervinho ha giocato un'ora vecchio stile, come ai tempi della Roma. Il turbo, anche dopo il viaggio di due anni in Cina, è ancora attivo.
di Luca Bianchin
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Allegri - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Gio. 03 gen 2019 
Quando l'inverno regala top e flop da incorniciare
Gennaio: mese di programmazione, opportunità ma anche di colpi ad effetto. Lo dice...
 Dom. 30 dic 2018 
"Andate sempre a rivedere": la svolta VAR voluta da Rizzoli
Dieci volte un arbitro è andato al Var in un giorno solo, quando nelle settimane...
 Gio. 27 dic 2018 
Patrik, ventitré minuti per un'intera stagione
Dicono, anche i numeri, che nei primi 23 minuti di ieri all'Olimpico Patrik Schick...
 Mer. 26 dic 2018 
ALLEGRI furioso: "Sabato abbiamo vinto una partita senza dire niente, ditemi voi perché..."
Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus, è apparso molto nervoso ai microfoni...
 Lun. 24 dic 2018 
Pensare in piccolo è la grande sconfitta
Come nei romanzi di Jonathan Swift e nei laboratori folli del Dottor Cyclops l'incubo...
 Dom. 23 dic 2018 
Nainggolan, ritardi, liti e vizi: tutte le bravate del Ninja
Radja Nainggolan non ha mai accettato la definizione di 'Bad Boy', ammettendo...
Roma, ko con rimpianti
La paura della Roma contro lo strapotere della Juve. Allo Stadium, come nelle altre...
 Sab. 22 dic 2018 
Juventus-Roma 1-0: decisivo il gol di Mandzukic
Un colpo di testa del croato su cross di De Sciglio piega i giallorossi. Annullata una rete a Douglas Costa, Olsen il migliore dei suoi
Senza nulla a pretendere
Devo andare molto indietro nel tempo per ricordare un'altra Juve-Roma che ci ha...
Szczesny-Benatia-Pjanic: c'eravamo tanto amati
Per farsi un'idea di quanto pesi il fattore ex tra Juve e Roma basta dare un'occhiata...
Eusebio rilancia: "Servono rinforzi"
Apparentemente rinfrancato. Come se avesse ricevuto delle ulteriori rassicurazioni...
Separata pure in Lega. Ora la Roma di Pallotta teme di essere doppiata
«Quando guardi alla Serie A da fuori, pensi alla Juventus»: per anni il presidente...
 Ven. 21 dic 2018 
DI FRANCESCO: "E' impossibile usare Dzeko dal primo minuto. Abbiamo speranze su De Rossi"
JUVENTUS-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Quando vedi che le cose non girano ti fai sempre delle domande e cerchi soluzioni. Io penso ad andare avanti e cerco di fare meglio. L'allenatore è sempre davanti a tutti per le responsabilità"
ALLEGRI: "Ronaldo gioca. Di Francesco ha tempo per risollevare la Roma, la quota Champions..."
JUVENTUS-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMILIANO ALLEGRI: "La quota Champions quest'anno è bassissima. La Roma tecnicamente è molto valida"
Olsen, il riscatto passa per CR7
(...) Alisson Becker era senza ombra di dubbio bravo, tra i migliori al mondo, e...
La Roma ci riprova nello stadio maledetto
Da quando si gioca allo Stadium, la Roma contro la Juventus ha sempre perso. Non...
Una sfida mondiale. Juve-Roma nobile: è Matuidi vs Nzonzi
La coppia ha avuto il suo quarto d'ora di celebrità il 15 luglio 2018, più o meno...
La Juventus dei record parte da dietro: Chiellini e Bonucci, la coppia del no gol
Un punto per diventare Campione d'Inverno, 46 su 48 in classifica, miglior attacco...
 Gio. 20 dic 2018 
Juventus-Roma, un anno dopo la rivalità è sbiadita
Anche un anno fa la sfida si giocò alla vigilia di Natale, ma se allora i giallorossi avevano solo due punti meno dei rivali, stavolta il gap li vede distanti 22 lunghezze. Mentre Allegri si gode i gol di Ronaldo e una solidità difensiva rassicurante, Di Francesco è a un passo dall'esonero ed è costretto ad affidarsi alle riserve
Da Spalletti a DiFra: è sempre colpa loro?
Sono pochi a non abbandonare il carro mentre vi scende colui che, fino alla notte...
Miralem contro Pjanic: due vite in 90'
La testa. Con Miralem Pjanic la testa conta sempre più di tutto. Mire nell'ultimo...
Ronaldo ci sarà, riposerà dopo Natale
Sensazione: questa Juventus può veramente chiudere il campionato a 108 punti, e...
Eusebio respira ma sta in ansia
E al terzo giorno Pallotta parlò. «Nessuno è soddisfatto dei risultati e delle prestazioni....
 Lun. 17 dic 2018 
Mezzogiorno da paura
A voler dar ascolto ai numeri, alle voci, alle cifre, negli ottavi di finale della...
 Mer. 12 dic 2018 
Champions League, Roma e Juventus: ecco le possibili avversarie degli ottavi
Lunedì prossimo il sorteggio di Nyon
 Dom. 09 dic 2018 
Da 0-2 a 2-2 è la terza volta in Sardegna
Brusca sì, ma nemmeno troppo sorprendente questa rimonta. A Cagliari, da sempre...
 Ven. 07 dic 2018 
Juventus-Inter 1-0: decide un gol di Mandzukic nel secondo tempo
Derby d'Italia molto equilibrato, ma l'ultima parola è sempre dei bianconeri: palo di Gagliardini nel primo tempo, poi Mandzukic è ancora decisivo. La squadra di Allegri sembra non avere più rivali in Italia
 Gio. 06 dic 2018 
Capello: "Soltanto Suning può pensare di opporsi alla Juve"
"Nazionale? Abbiamo giovani di valore assoluto, ad esempio Zaniolo"
 Mer. 05 dic 2018 
Calciomercato Roma, Pellegrini: il Real rilancia e sfida lo United
Pellegrini è uscito momentaneamente di scena, e a testa alta, il 24 ottobre alla...
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>