facebook twitter Feed RSS
Sabato - 22 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Mancini: "Roma, fai come noi contro il Real. Alisson è un fenomeno"

Martedì 13 marzo 2018
A poche ore dalla gara di Champions League tra Roma e Shakhtar, l'ex calciatore giallorosso Amantino Mancini è intervenuto ai microfoni di Teleradiostereo. Ecco le sue dichiarazioni:

Il gol contro il Real.
"Una bella serata all'Olimpico, dove li abbiamo battuti per 2-1."

Ultima vittoria in casa della Roma negli scontri diretti in Champions League...
"Sono passati un po' di anni, speriamo che la Roma possa fare la stessa cosa che abbiamo fatto noi."

Quando sei arrivato eri un laterale basso, poi hai fatto grandi giocate e grandi numeri come attaccante.
"Ho iniziato come terzino ma avevo buoni piedi, per questo con Capello è stato facile giocare un po' più alto. Per questo non ho avuto grandi problemi ad adattarmi a quel ruolo. E' più difficile al contrario tornare terzino. Nel calcio di oggi tutti si conoscono e le squdre giocano a specchio. I terzini di oggi devono quindi essere bravi a saltare l'uomo e creare la superiorità numerica."

Oggi stai portando avanti il corso di allenatore, come cambia la percezione del campo?
"Se io avessi avuto prima la testa di oggi, sarei stato un altro calciatore. Vedo il calcio in un'altra maniera e sicuramente il mio rapporoto con gli allenatori sarebbe stato diverso. Prima, da calciatore, le uniche preoccupazioni erano quelle di stare bene fisicamente, fare i gol la domenica, ascoltare e capire quello che dicono in giro. Il resto ti sfugge e i giocatori vanno in difficoltà."

La Roma ha tantissimi brasiliani: un commento su Juan Jesus, Alisson e Bruno Peres?
"Juan Jesus gioca poco, secondo me ha le qualità per diventare un difensore forte. Quando viene chiamato in causa fa sempre il suo tranquillo e gioca semplice. Alisson è un fenomeno e l'ho visto giocare all'Internacional. All'inizio ha avuto dei problemi ma è normale per i giocatori che vengono dal Brasile. Adesso ha capito la piazza, la cultura e si vede il suo valore. Bruno ancora ha difficoltà e ha avuto problemi extracampo, l'ho conosciuto e deve capire che il calcio non è solo sul campo ma anche fuori. Però è un ragazzo che può aiutare ancora la Roma."

Quando giocavi tu lo stadio era pieno a prescindere. Noti una differenza in questo momento tra i tifosi e la squadra?
"Tantissimo, se parliamo di 13-14 anni fa era tutto diverso. Con i miei amici dico sempre che l'Olimpico ora è vuoto, prima era pieno. Probabilmente è un discorso anche di soldi e la gente può aver perso un po' quel senso di fiducia nella società."

Tu sei arrivato giovanissimo a Roma. Che consigli daresti ai giocatori giovani di questa squadra?
"A loro direi di imparare a conoscere la piazza in cui sono arrivati e continuare a lavorare e avere fiducia in Di Francesco. C'è Under che sta cominciando ad avere continuità, Schick sta facendo un po' più di fatica ma ha le doti tecniche per fare bene. Bisogna avere pazienza e non mettere pressione ai ragazzi per non rischiare di bruciarli."

Quando arrivò Gerson ci parlarono di una stella del calcio brasiliano. Era un'esagerazione o ci sono le potenzialità?
"Assolutamente sì, c'è potenziale. Gerson ha doti tecniche sopra la media, deve solo capire il calcio italiano per riuscire a crescere. Se riesce ad entrare nel sistema secondo me è fortissimo. Non è facile inserirsi subito, si vede adesso che ha cambiato testa e riesce a fare la differenza anche quando entra dalla panchina."

Prima di arrivare a Roma, dove ti sei ambientato subito, sei passato per Venezia. Lì forse c'è stata un po' più di sofferenza vista la "saudade" e il modo diverso di vivere rispetto al Brasile. Quel passaggio ti ha aiutato?
"Quei primi quattro mesi a Venezia sono stati fondamentali. Mi hanno aiutato ad ambientarmi e a capire il calcio italiano. Se io non avessi fatto quell'esperienza forse non sarei stato il giocatore che sono stato alla Roma. Poi sì, la nostalgia è una cosa che i brasiliani soffrono tanto, noi siamo molto attaccati alla famiglia e agli amici, siamo un po' più particolari."

Tu hai vissuto il primo Spalletti, lo hai trovato diverso rispetto a quando lo avevi lasciato?
"L'ho trovato alla stessa maniera, non è cambiato nulla."

E' stato più bello il gol alla Lazio o i mille doppi passi al Lione?
"Ma che domanda è? (ride ndr). Quello alla Lazio è stato il mio primo gol in Serie A, non potevo colpire la palla diversamente. E' stata una grande emozione, il derby è sempre una partita speciale. Ma anche quello di Lione è stato un gol splendido, feci otto finte e l'azione fu bellissima, proprio in stile Spalletti con la palla che girava veloce e i tocchi di prima."

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 21 set 2018 
"Tornate in cucina". E la risposta della Roma è fenomenale
“Tornate in cucina”, il commento di un utente su Twitter al primo cinguettio del profilo ufficiale giallorosso. Domani le ragazze di Elisabetta Bavagnoli scenderanno in campo a Sassuolo per l’esordio in campionato
Stadio della Roma, indagini sui 400mila euro versati da Parnasi: "250mila alla Lega e 150mila al Pd"
Proseguono gli accertamenti della Procura attorno al progetto per il nuovo impianto giallorosso. Nel mirino l'associazione "Più Voci", onlus considerata vicina alla Lega e la fondazione Eyu, legata al Pd
Mirante: "Risultati influiscono sull'umore di tutto l'ambiente ma il club ha linee guida definite"
Antonio Mirante, portiere della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni al match...
Karsdorp: "Ho bisogno di fiducia". Di Francesco recupera Pastore
Il terzino olandese: "Adesso mi serve fiducia, in me stesso e da parte degli altri. Solo così potrò tornare ad essere un buon giocatore". L'argentino, salvo sorprese, tornerà tra i convocati
TRIGORIA, domani mattina la rifinitura e la conferenza di Di Francesco
Domani sarà il giorno di vigilia di Bologna-Roma. La squadra scenderà in campo a...
SPALLETTI: "Adesso non rispondo a Totti, leggerò il libro poi casomai farò due discorsi"
Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti ha parlato...
PEROTTI: "Facile prendersela con Di Francesco. La colpa è di chi scende in campo"
«Nel calcio si sa che la soluzione più facile è dare la colpa al mister e mandarlo...
RANKING UEFA, Roma agganciata dal Liverpool
Dopo la prima giornata europea, come di consueto, si aggiorna il Ranking UEFA per...
Olsen, dopo le critiche il riscatto: adesso può ancora migliorare
Contro i Real Madrid ha evitato la goleada. Le parate con il Chievo e in Champions sono frutto di un lavoro che può ancora farlo crescere. Sempre con l'aiuto di Savorani
Monchi si è scordato come si vince
Il direttore sportivo è finito sul banco degli imputati per il difficile inizio di stagione dei giallorossi. I tifosi sono critici con il ds
Bologna-Roma Le Probabili Formazioni
Serie A - 5ªGiornata
Totti: "Spalletti ha spinto per il mio ritiro. E quel calcio a Balotelli..."
“Se avessi chiuso la carriera in Asia o America avrei rovinato 25 anni di carriera”
Roma, rialzati e cammina
La squadra attuale è il contrario esatto del gruppo sfacciato e irriverente di qualche mese fa. finora è mancato il cuore, bisogna ricominciare a correre
Trenta tiri del Real e 4 falli subiti: tutti i numeri di una rosa spenta
Chi volesse rimproverare alla Roma una scarsa cattiveria, oggi ha i numeri per farlo....
Parnasi, il tesoriere del Pd indagato per fondi illeciti
Arriva direttamente al cuore del Partito democratico, l'indagine sui pagamenti alla...
Per i 50 anni di Monchi pochi auguri tante critiche
«Non te vende pure la torta». Tra i tanti "auguri" speciali recapitati, via social,...
Codice DiFra. Roma, le scelte del tecnico bocciano il mercato estivo
No, questo mercato non mi è piaciuto. Non lo dirà (forse) a parole, ma lo fa capire...
De Rossi-Nzonzi, viaggio al centro dell'equivoco
La ricchezza di una squadra può essere: Steven Nzonzi alternativa di Daniele De...
Eusebio e Monchi una crisi per due
Il confronto è adesso, cioè urgente. Dentro Trigoria. Fuori ognuno può dire e pensare...
 Gio. 20 set 2018 
Roma, l'eredità del Bernabeu: difesa inconsistente e i casi Karsdorp e Kluivert
Di Francesco ha punito i due olandesi spedendoli in tribuna a Madrid. A preoccupare il tecnico è soprattutto la tenuta del reparto arretrato che nelle prime cinque partite della stagione ha incassato già 10 reti. Pastore torna ad allenarsi
Calciomercato, ag. Tonali: "La Roma si è mossa con il Brescia. A Cellino ricorda Nainggolan"
Roberto La Florio, agente di Sandro Tonali, ha parlato del suo assistito. Ecco uno...
TRIGORIA, sabato la conferenza stampa di Di Francesco in vista del Match contro il Bologna
Eusebio Di Francesco parlerà in conferenza stampa sabato alle 13:30, dopo la...
Roma, il day after è nero. Monchi e Di Francesco finiscono sulla graticola
Dopo la sconfitta di ieri contro il Real in Champions i tifosi insorgono contro d.s. e l'allenatore, rei di aver "distrutto la squadra arrivata in semifinale". E a Trigoria i nervi sono piuttosto tesi...
Designazioni arbitrali 5ª giornata di Serie A
Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali,...
Pastore: "Sensazioni positive per questa stagione. Il mio momento al Psg era finito"
Javier Pastore, centrocampista della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai...
Calciomercato Roma, allarme difesa dopo Madrid: tutti i nomi
NACHO, SAVIC, IAGO MAIDANA, RODRIGO CAIO, PEZZELLA, N'KOULOU, BAILLY LE OPZIONI IN CASA GIALLOROSSA
Roma, il giorno non era ieri
ROMA - Contro un Real che di marziano ha solo le orecchie di Bale, la Roma fa...
La Primavera va ancora K.O. Bianda: altra brutta prova
Non sparate su Bianda. Il difensore arrivato dal Lens per 6 milioni (che potrebbero...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>