facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 19 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Di Francesco: "Voglio la Roma"

Venerdì 09 marzo 2018
Stasera la Roma cercherà di sfatare il tabù dell'Olimpico, dove ha riportato tre sconfitte nelle ultime quattro partite di campionato. Contro il Torino, Di Francesco deve anche invertire la tradizione negativa nei confronti di Mazzarri, l'amico dei tempi di Empoli che ha vinto tutti e tre gli scontri diretti. Il tecnico abruzzese vuole dare continuità all'impresa di Napoli e prepararsi ad affrontare lo Shakhtar martedì, con l'obiettivo di vincere per passare ai quarti. Di Francesco prende ad esempio la Juventus per indicare la strada ai suoi giocatori, con la vittoria di Wembley dei bianconeri ancora negli occhi: «Lo slogan del successo della Juve a Londra è "duri a morire". Nella sofferenza sono venuti fuori le loro qualità, la loro resilienza è davvero impressionante e mi auguro che questa mentalità venga trasferita al calcio italiano in generale, a partire dalla mia squadra».

TABÙ OLIMPICO - Lo scarso rendimento casalingo è un tema che sta a cuore a Di Francesco, che ci ha lavorato per risolverlo. «In casa ci sono numeri importanti a nostro sfavore, dobbiamo cercare di cambiare rotta, sfatare il tabù Olimpico, anche a livello mentale perché ora è una preoccupazione affrontare gli impegni interni. Conta tornare alla vittoria, dobbiamo lavorare sulla testa, affrontando la gara con la determinazione e la compattezza di Napoli. Quello del San Paolo lo considero solo un punto di partenza, io mi aspetto una nuova risposta contro il Torino. Non sono contento e non sto pensando a una squadra già guarita. Serve continuità di risultati e prestazioni». Non basta una partita quasi perfetta per dire che la Roma ha risolto i suoi problemi. E Di Francesco invita i suoi giocatori a concentrarsi sul Torino: «Sento parlare già troppo di Shakhtar, la testa invece deve essere ai granata. Abbiamo una partita importantissima che non dobbiamo sbagliare». Questa volta non si affiderà all'ampio turnover visto contro i granata in Coppa Italia (nove cambi), quando la Roma fu eliminata: «In quella gara ho cambiato troppi uomini, me ne sono pentito e mi assumo le mie responsabilità. Questa volta sicuramente ci saranno dei cambiamenti ma non così numerosi. Vi assicuro però che non sto pensando allo Shakhtar, anche perché ci saranno quattro giorni tra una gara e l'altra, il tempo per recuperare c'è».

LE SCELTE - Di Francesco cambierà e ha anche problemi di formazione, con Defrel che si è fermato di nuovo e Schick che è l'unico sostituto possibile per Dzeko, squalificato come Fazio. «Defrel speriamo di recuperarlo per la Champions. L'unico attaccante che ho a disposizione è Schick e sicuramente giocherà dall'inizio». La Roma è meno solida difensivamente nell'ultimo periodo, Alisson contro il Napoli ha fatto dodici parate. Di Francesco non è preoccupato: «Sicuramente abbiamo concesso più del solito nell'ultimo periodo agli avversari e su questo stiamo lavorando. Sono contento però che riusciamo a segnare con maggiore continuità ed è quello che un po' ci era mancato».
di G. D' Ubaldo
Fonte: Corriere dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 18 dic 2018 
CENA NATALE, siparietto vigile-Fazio. L'agente: "Se non segni con la Juve ti tolgo la patente"
Prima di entrare alla cena evento Roma Cares all'Auditorium della Conciliazione,...
Cena di Natale: evento Roma Cares all'Auditorium Parco della Musica
Appuntamento stasera all'Auditorium Parco della Musica per l'evento di Natale della...
Manchester United, otto nomi in lista per il dopo Mourinho
Carrick traghettatore, dal prossimo anno un nuovo manager: la stampa inglese “anticipa” le mosse dei Red Devils
CALCIOMERCATO, ag. Llanez: "Lo abbiamo offerto a Roma, Genoa e Atalanta"
Riccardo Svanera, agente di diversi giovani talenti tra cui Ulysses Llanez, militante...
La Roma si aggrappa alla Champions per risalire in campionato
Rischia di trasformarsi in un mezzo disastro la stagione della Roma. La squadra...
Rosella Sensi: "Non auguro a nessuno di girare con la scorta. Spalletti, perdono ma non dimentico"
"A Totti farei fare il d.t. Capello non voleva essere simpatico, voleva solo vincere. Samuel la cessione più dolorosa, non avrei voluto firmare”
Dzeko premiato come sportivo bosniaco dell'anno: "Ho dato tutto quello che ho, ma senza errori..."
"Senza errori avremmo potuto giocare la finale di Champions League"
Da "bello di nonna" a "traditore". La strana discesa di Florenzi
Da «bello di nonna» a «capitano traditore». Da insostituibile e inossidabile, a...
Roma, tutti gli acquisti di Monchi: spesi 264,7 milioni
Questa la cifra investita finora dal ds giallorosso, considerato il costo finale dei cartellini a riscatto esercitato più bonus
La vera sconfitta è l'amore apatico
I risultati confondono spesso le acque. Sembrano lanterne e sono lucciole. I tre...
Garanzia Monchi da Boston: "Di Francesco rimane alla Roma"
Il ds spagnolo: «Non cambio idea e non esiste nessun allarme: sappiamo che cosa va fatto, la Roma è solida»
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>