facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Roma, El Shaarawy in letargo. Ma a marzo suona la sua sveglia

Giovedì 08 marzo 2018
Di Francesco docet, l'importante è non guardarsi indietro. E così deve fare El Shaarawy, senza pensare alle ultime tre partite (Shakhtar Donetsk, Milan e Napoli) dove ha totalizzato zero minuti giocati, finendo addirittura in tribuna nella sfida persa in Ucraina. Guardarsi indietro, però, a volte può anche avere un senso. E se il Faraone giallorosso lo vuole fare, deve andarsi a rivedere gli ultimi due finali di stagione, quelli giocati con la maglia della Roma. Due finali scoppiettanti, dove da marzo in poi Stephan ha cambiato del tutto marcia, segnando gol pesanti (4 nel 2015­16, 6 compresa la Coppa Italia nella scorsa stagione) e collezionando una serie di prestazioni tutte importanti. Ecco, la speranza è che non ci sia due senza tre. E che El Shaarawy trovi quella continuità di rendimento che Di Francesco si aspetta.

APPANNAMENTO - Già, perché poi nelle logiche del turnover domani sera il Faraone dovrebbe tornare ad avere una maglia da titolare al posto di Perotti (che, invece, giocherà in Champions, martedì prossimo). È un'occasione importante per riproporre la propria candidatura per il finale di stagione, dove lo stesso Perotti (a sinistra) e Under (a destra) sembrano essere oramai titolari fissi come esterni d'attacco. El Shaarawy vuole rientrare in corsa, possibilmente anche cambiare le gerarchie. Sulle quali, tra l'altro, hanno influito pure gli errori di Udine e un periodo di appannamento generale: negli ultimi tre mesi e mezzo l'attaccante ligure ha segnato solo un gol (all'Inter il 21 gennaio scorso), poi bisogna risalire addirittura al 26 novembre 2017 (quando segnò alla sua ex squadra, il Genoa). Ancora più lontano, invece, il ritardo con l'appuntamento in casa, dove per ritrovare una sua rete bisogna arrivare al 28 ottobre, quando Stephan segnò un supergol al Bologna. Poi poco altro, nel rispetto di quell'alternanza conclamata tra prestazioni di alto livello e altre di scarsa efficacia. «Non è in una condizione fisica e mentale al top, ecco perché in Ucraina l'ho lasciato fuori - ha detto Di Francesco - Con Stephan ho parlato, è un ragazzo intelligente e sono convinto che si ritroverà e tornerà ad essere un giocatore molto importante per noi».

PASSATO - Tra l'altro, domani El Shaarawy ritroverà quel Torino che la scorsa estate provò anche a prenderlo. Torino che gli porta fortuna, visto che in otto occasioni in cui l'ha affrontato gli ha segnato tre reti (anche se tutte con il Milan). Insomma, pure qui guardarsi indietro non è poi così male, a patto che permetta al Faraone di trovare la voglia di lanciarsi verso un finale di stagione di livello. Esattamente come successo nelle ultime due. Dove quei gol e quel rendimento gli permisero prima di conquistarsi un posto nella nazionale che è andata al Mondiale 2016 e poi - appunto - di tenersi stretta la Roma anche in questa stagione.

PELLEGRINI - Intanto nei giorni scorsi Monchi e Raiola si sono incontrati per affrontare la questione Luca Pellegrini, il terzino baby in scadenza a giugno. Qualche passo avanti è stato fatto, ma per la fumata bianca ce ne vuole.
di A. Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 17 ott 2018 
STROOTMAN: "Rudi Garcia è stato fondamentale per il mio trasferimento. Il club ha fatto di tutto..."
Kevin Strootman, passato negli ultimi giorni di mercato a sorpresa dalla Roma al...
Pellegrini: "È fondamentale mettere in chiaro le cose sia in campionato sia in Champions"
"Proveremo a recuperare qualche punto già contro la SPAL"
Pallotta risponde a Nainggolan: "Ho amato Radja. Mi dispiace che si sia sentito così"
Il presidente della Roma risponde a Nainggolan: "Dedico la maggior parte del mio tempo alla Roma. La lontananza? A volte la prospettiva è migliore se non si è fisicamente sul posto"
Calciomercato Barcellona, Malcom è un caso: "L'Inter è alla finestra"
In Spagna scrivono che il brasiliano, strappato alla Roma con un blitz, sarebbe scontento. In blaugrana ha giocato solo 25 minuti ed è un oggetto misterioso. Anche Vidal potrebbe partire
ROMA-SPAL, venerdì la conferenza stampa di Di Francesco
Venerdì alle 13:45 il tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco parlerà all'interno...
Roma, che guaio Perotti: tre settimane di stop
L'argentino ha sostenuto questa mattina esami strumentali che hanno evidenziato una lesione al soleo sinistro
Roma-Spal, Le Probabili Formazioni
9ªGiornata di Serie A
GANDINI sull'addio alla Roma: "Vivevo da separato in casa"
L'ex amministratore delegato della Roma Umberto Gandini è intervenuto sulle frequenze...
Dzeko accostato alla Premier. I tifosi del Southampton scatenati
Scatenati i sostenitori dei Saints per l’ultima indiscrezione di mercato lanciata dal Mirror: “Sarebbe un acquisto incredibile”
Roberto Negrisolo: "Olsen vi stupirà. Con Savorani sta migliorando molto"
Parla l'inventore del mestiere di preparatore dei portieri: "Il problema? È arrivato dopo un fenomeno come Alisson. Intanto alle sue spalle crescono Fuzato e Cardinali"
KARSDORP, lesione al retto femorale sinistro
La sosta non ha aiutato più di tanto Eusebio Di Francesco per quanto riguarda le...
Roma, a Boston Pallotta è pronto a rilanciare per lo Stadio
Se nessuno dovesse rilevare il pacchetto da Eurnova ci penserà il presidente giallorosso. La Roma non può che stare alla finestra e aspettare
Preziosi: "Piatek? Siamo tempestati di telefonate. Quando lo venderò ci guadagneranno tutti"
"Chi lo vorrà dovrà essere serio e parlare con me"
Eur Spa, blitz dei 5 stelle: un architetto alla presidenza
La vera novità nel board di Eur spa, la società che gestisce il patrimonio immobiliare...
Roma-Spal, Lorenzo Pellegrini e Bryan Cristante sanno come si fa
I due centrocampisti giallorossi hanno segnato un anno fa contro la Spal. Per il prodotto del vivaio è stato il primo gol in prima squadra, sotto la Sud
Pallotta: "Mi pace molto Rudi Garcia, ma con lui la squadra stava andando alla deriva"
La replica del presidente all’intervista dell’ex allenatore al nostro giornale. «Noi costretti al cambio, con Spalletti arrivammo al terzo posto»
Pallotta non alimenta l'asta sui terreni dello stadio
Collocare James Pallotta e il fondo Raptor in pole position per acquistare le quote...
I venti giorni della verità
Quella inguardabile, impaurita e perdente di inizio stagione, oppure la versione...
Vent'anni capitano. Totti e quella fascia che non si scorda
Il 17 ottobre 1998, alle ore 16, Francesco Totti è stato per la prima volta il capitano...
Parla lady De Rossi: "Non capisco nulla di calcio, lui lo sa"
Un capitano romano e romanista, un giocatore che è in Serie A da 15 anni, l'esigenza...
Calciomercato Roma, pressing Herrera. E de Ligt piace ma costa
Un centrocampista e un difensore centrale. È il piano per il prossimo mercato della...
La battaglia del grano scuote la A
Icardi e Skriniar tengono sulle spine l'Inter per un rinnovo che tarda ad arrivare....
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>