facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 24 maggio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Di Michele racconta i suoi ex allenatori: "Di Francesco e Spalletti, il buono e... l'istintivo"

Venerdì 09 febbraio 2018
David presenta i suoi Eusebio e Luciano. Sei stagioni fa, dopo la salvezza in Serie A centrata con De Canio, la panchina del Lecce fu affidata ad Eusebio Di Francesco, che tanto bene aveva fatto alla guida del Pescara. In quella squadra, in avanti, facevano coppia Luis Muriel e un ispiratissimo David Di Michele che, a 35 anni, viveva una "seconda giovinezza". Seconda, sì, perché la prima non si dimentica: quella del record personale di 15 reti in Serie A, della Champions conquistata con l'Udinese e delle partite al fianco di Iaquinta e Di Natale, nella splendida "orchestra del gol" diretta dal maestro Luciano Spalletti. Che ora, dodici anni più tardi, siede sulla panchina dell'Inter e contende un posto in Champions League proprio alla Roma di Di Francesco.

Due vecchie conoscenze di David Di Michele. "Ai tempi del Lecce, Eusebio già metteva in mostra le sue straordinarie qualità - racconta l'ex attaccante ai microfoni di gianlucadimarzio.com -. Ero convinto che sarebbe diventato un grande allenatore, anche se le cose in quel Lecce non andarono per il verso giusto (fu esonerato dopo 13 gare, nel corso delle quali collezionò solo 8 punti, ndr). E' convinto di quel che fa e ci mette passione e carattere: sin da allora, aveva idee intriganti, che poi è riuscito a far fruttare sulla panchina del Sassuolo". Spalletti, invece, "è quasi l'opposto. Se, per quanto riguarda Di Francesco, un difetto può consistere nella bontà che lo contraddistingue, Luciano invece è molto istintivo - fa notare Di Michele ‑. E questo, a dire il vero, ha anche i suoi aspetti positivi: Spalletti ti dice le cose in faccia, parla chiaramente, senza usare mezzi termini. Una persona vera".

I "suoi" nerazzurri, però, ultimamente non riescono più a vincere. "Sono convinto che Spalletti riuscirà a riprendere in mano la squadra e a fare bene - continua David -. Se non dovesse farcela, la colpa non sarà di certo solo sua: ogni anno, all'Inter, si ripete la stessa storia. Hanno fatto eccezione solo gli anni di Mourinho e Mancini, quando si vinceva sempre e la rosa era fortissima. Ma se poi ogni anno, a prescindere da chi ci sia in panchina, le cose a un certo punto smettono di funzionare... allora qualcosa, dentro lo spogliatoio, non va come dovrebbe. Talvolta, è bene che, oltre all'allenatore, a intervenire in modo deciso sia proprio la società: lo spogliatoio ha bisogno di sentirla vicina".

Anche perché, in un momento così delicato della stagione, sarà fondamentale ritrovare lo spirito giusto per puntare alla qualificazione per la prossima Champions. "Al momento, la Lazio sembra in condizione di riuscire a tenersi stretto il terzo posto, anche se scivoloni come quello contro il Genoa, a certi livelli, possono risultare pesanti. Quando le cose si mettono male, basterebbe accontentarsi del pareggio. La corsa al quarto posto, quindi, vede impegnate Roma e Inter. Chi la spunterà? Io dico Roma".

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 23 mag 2018 
Calciomercato Napoli, UFFICIALE: Ancelotti
Il Calcio Napoli è lieto di annunciare di aver definito un accordo con l'allenatore...
CALCIOMERCATO Roma, Monchi ci prova per un centrocampista tedesco
La Roma è alla ricerca di un centrocampista. Come riporta la CNN, il club giallorosso...
Under e Pellegrini tra i migliori giovani Under 23. Schick il grande assente
Quando lo scorso giugno Jim Pallotta ha ingaggiato Eusebio Di Francesco, uno dei...
De Laurentiis saluta Sarri: "Grazie Maurizio". Ancelotti sarà il nuovo allenatore
Maurizio Sarri non allenerà il Napoli durante la prossima stagione. A comunicarlo...
Raggi: "A breve inizieremo i lavori per lo stadio della Roma, 800 milioni di investimenti"
La Sindaca di Roma Virginia Raggi è tornata a parlare del nuovo stadio della Roma...
PALLADINO a Perin: "Non andare alla Juve, lì devi essere un robot"
Raffaele Palladino sconsiglia la Juventus a Mattia Perin. Queste le parole dell'ex...
Radja, solo in 23 al sit-in pro convocazione: erano 9000 in rete
Se online le manifestazioni di affetto per Radja Nainggolan, escluso dalla nazionale, si sono moltiplicate a dismisura, non si può certo dire lo stesso per quel che riguarda la vita reale….
Calciomercato Roma, dalla Turchia: il Besiktas vuole Bruno Peres, in cambio uno 'sconto' per Talisca
Dalla Turchia continuano ad arrivare nuove voci sulla situazione di Anderson Talisca,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>