facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 16 novembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Paulo Sergio: "A Roma sarei voluto rimanere più anni. Va dato tempo a Di Francesco"

"Di Francesco può far tornare grandi i giallorossi e su Totti..."
Venerdì 12 gennaio 2018
Un passato niente male alle spalle con le maglie di Bayer Leverkusen, Roma e Bayern Monaco. Paulo Sergio ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport. L' ex attaccante giallorosso ha risposto alle domande sulla situazione in casa Roma, ricordando il suo periodo in giallorosso e non solo:

"Di Francesco ha cominciato bene il suo lavoro con la Roma, ora gli va lasciato un po' di tempo per sistemare la tattica. Anche Guardiola ha avuto bisogno di tempo. Di Francesco può fare grandi cose. Sono stati tempi bellissimi a Roma, dove ho imparato tantissimo. Una bella città, sono stato due anni ma volevo rimanere di più. Contro il Milan è stato un bellissimo gol. Ci sono due partite che ricordo benissimo, questa col Milan e anche quella con la Juve dove abbiamo vinto all'Olimpico con l'assist di Totti. Sono stati tempi bellissimi che non dimenticherò mai. Ho giocato con la nazionale brasiliana e abbiamo fatto un'amichevole con il Milan di van Basten e Baresi, poi l'ho affrontato con la maglia della Roma".

Su Tommasi e l'assenza dal Mondiale: "Tommasi sta facendo bene da dirigente. E' sempre stato un bravo ragazzo, in gamba. Non ho mai avuto problemi con lui, era un esempio da calciatore e ora lo è anche da dirigente. L'Italia fuori dal Mondiale è un peccato, anche per noi brasiliani. Se l'Italia fosse stata al Mondiale sarebbe stata una delle favorite. Nel 2006 nessuno si aspettava che potesse vincere. Ho anche io dei ricordi nella finale del 1994, mi dispiace tantissimo non vederla ai Mondiali. Il calcio italiano è molto cambiato, prima lo vedevo e c'erano giocatori come Junior, Careca, Casagrande, Socrates, Falcao. Ora non ci sono più. Mi hanno chiesto chi è il giocatore brasiliano più importante in Italia e io ho risposto Alisson".

Su Totti: "Lo metterei sicuamente nella mia top 10. Sono arrivato nel '97, aveva appena cominciato a giocare alla grande, con personalità. Senza dubbio ‘Chicco' farebbe parte della mia squadra se ne facessi una. Mi ha fatto tantissimi assist. Aveva una forte personalità e per questo nessuno sbagliava mai nel dire qualcosa. Parlava tantissimo con Aldair, parlava molto con noi".

Su Guardiola e Ancelotti al Bayern e la Bundesliga: "Guardiola ha fatto un grandissimo lavoro, ha anche cambiato la nazionale tedesca che poi ha vinto il Mondiale. Ha avuto dei problemi con alcuni giocatori e se n'è andato. Di Ancelotti mi è dispiaciuto tantissimo, aveva perso qualcosa nello spogliatoio. Erano cambiati tantissimo i dirigenti. In Germania ci sono 41mila spettatori di media, ora è uno dei grandi campionati".

PAULO SERGIO A FOX SPORT

"Il campionato italiano è uno dei più belli. Io ho avuto la possibilità di giocarci, ho fatto 2 anni a Roma e penso di aver fatto bene e infatti ho avuto il contratto con il Bayer. Avevamo una grande squadra e quando sono andato via è arrivato Capello e ha vinto lo scudetto. Ho un ricordo bellissimo. La partita con la Juve è il momento più bello, ho fatto un gol bellissimo che tutti i romanisti ricordano. La mia pasta preferita era l'amatriciana. Zeman l'ho visto due anni fa e abbiamo visto una partita insieme. Il mio ricordo di lui sono i gradoni (ride ndR). Abbiamo fatto un bellissimo calcio con lui"

Su Totti: "Era un giocatore intelligente. Già da giovane faceva cose meravigliose. E' stato un grandissimo, è stato un piacere giocare con lui. Immaginavo che sarebbe diventato un simbolo, aveva una voglia troppo grande e per questo è diventato un'icona".

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 15 nov 2018 
RAFINHA: "Vado da Monchi"
Nuovo nome per il centrocampo della Roma. Si tratta di Rafinha, centrocampista del...
La Roma e Pallotta donano 150 mila euro alla famiglia Cox per le cure riabilitative
Il presidente: "Speriamo che Sean recuperi quanto prima".
Totti entra nella Hall of Fame: la cerimonia prima del Real Madrid
Il 27 novembre poco prima della sfida di Champions contro il Real, il club omaggerà il suo ex capitano con l’ingresso nella Hall of Fame giallorossa: "E' un privilegio essere stato inserito al fianco di idoli miei e di generazioni di tifosi"
GONALONS, frattura del malleolo tibiale
Nuovo infortunio per Maxime Gonalons. Il centrocampista del Siviglia, in prestito...
UEFA, rassicurazioni dai club: no alla Superlega e sì a una terza coppa
I club calcistici europei hanno promesso di restare uniti alla UEFA offrendo rassicurazioni...
La moglie di Dzeko: "Roma la nostra casa, qui stiamo bene perché..."
La moglie di Edin Dzeko, attaccante della Roma, parla a N1. Queste le parole...
La Serie A studia da grande: ​i numeri raccontano la crescita ma ora serve un salto
Tornato a volare a un'altitudine perfetta per tenersi al riparo dallo stallo, il...
TRIGORIA 15/11 - Squadra in campo con i ragazzi della Primavera. Perotti in gruppo part-time
ALLENAMENTO ROMA - De Rossi e Luca Pellegrini in miglioramento
Roma sotto assedio: da Pellegrini a Under il rischio addio è alto
La Roma è sotto assedio e rischia concretamente di perdere una parte importante...
Juan Jesus non tradisce: con lui in campo giallorossi mai sconfitti
Domenica scorsa aveva aperto le marcature con la Samp. Un gol che per Juan Jesus...
Calciomercato, De Ligt e Manolas: Juventus insaziabile
L’olandese classe 1999 è valutato 50 milioni. L’alternativa è il greco della Roma: clausola da 36 milioni
Olsen si è preso la Roma: "Sono felicissimo, lotto ogni giorno per migliorarmi"
Dal ritiro della nazionale svedese, il portiere giallorosso si è detto entusiasta di poter lavorare con Savorani
Pastore nel tunnel, el Flaco le prova tutte: rigenerazione cellulare per un recupero lampo
Risolvere definitivamente i cronici problemi al polpaccio, che negli ultimi tre...
Per il colpo in casa di Nainggolan prima condanna a 2 anni in carcere
Un furto lampo studiato nei minimi dettagli. La perlustrazione iniziale, l'osservazione,...
La Roma si fa giustizia da sola: ecco l'udienza per Dzeko
Una questione di principio. L'occasione per fare giustizia. E giurisprudenza. La...
Le mire saudite sulla Roma: il progetto di bin Salman gelato da Pallotta
L'Arabia Saudita aveva un piano per il calcio italiano. O almeno un'idea: entrare...
Marcano verso l'addio, ma sarà plusvalenza
Monchi si guarda in giro, ma non è detto che la Roma faccia investimenti di primo...
La Juventus piomba su Herrera e... Savorani
La Juve tenta il doppio sgarbo. I bianconeri, infatti, stanno pensando seriamente...
Pastore smarrito, più Flaco non si può
Inutile giocare una volta e poi fermarsi per 20 giorni. O scendere in campo con...
DiFra Die Hard: il resiliente Eusebio è sopravvissuto a tre crisi
«Le critiche? Sono resiliente e non mollo». Lo disse già il 15 settembre 2017 e...
 Mer. 14 nov 2018 
Fellaini ci dà un taglio? La sua chioma finisce sulla testa di Kolarov
Il centrocampista belga ha tagliato i suoi capelli e l’account Twitter della Roma in lingua inglese non ha perso l’occasione per fare ironia
Perotti pronto al riscatto: "Se attraversi l'inferno non fermarti"
«Se stai attraversando l'inferno, non ti fermare», la frase è di Sir Winston Churchill...
Calciomercato Liverpool, offerta choc al Barcellona: pronti 100 milioni per Dembelè
Ousmane Dembelé da sempre è nel mirino dei club inglesi, ma uno in particolare sembra...
Calciomercato Roma, dall'Inghilterra: occasione Young già a gennaio
MONCHI PUNTA L'ESPERTO GIOCATORE INGLESE: PRONTA L'OFFERTA AL MANCHESTER UNITED
Udinese: Nicola, adesso bisogna far punti
'Non vedo l'ora di conoscere i giocatori. Chiederò dedizione'
CR7 in gita non bada a spese: 31mila euro solo per il vino
Secondo il «Sun» il fuoriclasse della Juventus ha festeggiato il compleanno della figlia stappando la bottiglia più cara del mondo
Sulla trequarti o alla... Modric: Coric è in rampa di lancio
Il centrocampista croato, con al momento una sola presenza in A, potrebbe essere l'altro baby pronto ad esplodere in casa giallorossa. Il tecnico negli ultimi allenamenti lo ha schierato a protezione della difesa, quasi a volergli regalare un futuro alla... Modric
DE VITO: "Stiamo verificando la regolarità dell'iter. Non abbiamo ritirato la delibera..."
Marcello De Vito, presidente dell'Assemblea capitolina, è intervenuto a Centro...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>