facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 17 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Karsdorp: "Impazzisco senza giocare. Non so quando tornerò in campo"

Martedì 02 gennaio 2018
È il grande assente del mercato estivo di Monchi. Rick Karsdorp, ventidue anni, è il giovane esterno arrivato a fine giugno a Roma dal Feyenoord dopo aver vinto il campionato olandese. Al debutto in campionato contro il Crotone si è rotto il legamento crociato: «Se penso ogni settimana che non gioco divento pazzo», ha detto in un'intervista rilasciata a nos.nl.

Appena arrivato nella capitale, Karsdorp è stato sottoposto ad un intervento (il 3 luglio) per una lesione del corno posteriore del menisco esterno del ginocchio destro, che si portava dietro dal torneo precedente: «Sapevo già da prima di arrivare a Roma che mi sarei dovuto operare, ma era difficile non avevo mai subito un intervento chirurgico».

La riabilitazione è stata più lunga del previsto, il difensore ha saltato tutta preparazione atletica estiva e la prima parte della stagione, per poi rientrare titolare quel maledetto 25 ottobre: «A un certo punto della partita ho sentito che qualcosa non andava, ma dato che era il mio debutto ho provato ad andare avanti ed è andato tutto bene. Quando poi mi sono seduto non mi sentivo bene. Ho fatto gli esami e quella sensazione che provavo è stata confermata». Rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, è stata questa la diagnosi dopo la risonanza magnetica, stagione finita, un incubo senza fine: «La riabilitazione è un periodo in cui puoi lavorare anche sul tuo corpo e qui è necessario: se penso a ogni settimana che non gioco divento pazzo. So che posso fare molto più di quello che ho dimostrato al Feyenoord».

Un recupero in salita: «Non sono nella giusta direzione e non so quando tornerò a lavorare con il pallone, sto facendo qualcosa in palestra. Ovviamente spero di tornare in campo il prima possibile, ma un giorno mi sento super e l'altro ho l'impressione di una ricaduta».

Tra i suoi punti di riferimento a Roma ci sono la fidanzata Astrid (a cui ieri ha chiesto di sposarlo) e il compagno di squadra Strootman: «So di poter sempre contare su di lui».
di Gianluca Lengua
Fonte: Il Messaggero

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>