facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 21 maggio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Restaurazione giallorossa

Giovedì 07 dicembre 2017
A È solo l'alba della restaurazione giallorossa. Ma la Roma, guardando l'Europa, scopre di aver rovesciato in 3 mesi e mezzo il suo mondo, cancellando ogni perplessità dopo l'addio di Spalletti. L'evoluzione è evidente in Champions, dove ha raggiunto il risultato inizialmente ritenuto impensabile, cioè il 1° posto nel gruppo più competitivo della fase a gironi, lasciandosi alle spalle il Chelsea e l'Atletico. Il debuttante davanti a Conte e Simeone. Il percorso in coppa è per ora migliore di quello in campionato. Il copione di Di Francesco, però, è lo stesso anche in Italia: dal 20 agosto sembra ormai chiaro a ogni interprete. Che sa come comportarsi, in allenamento prima che in campo. Con la nuova Regola, semplice da sintetizzare: 1) il collettivo è la priorità; 2) il gioco rappresenta la mentalità; 3) il singolo diventa l'arricchimento.

SALTO IN ALTO - «Il 24 agosto abbiamo scelto di avere rispetto ma non timore. Il 5 dicembre abbiamo festeggiato in campo, con i nostri tifosi, il primo posto. Grazie per il sostegno, è solo un passo, non accontentiamoci! ForzaRoma!». Il tweet di Eusebio è significativo. Il club giallorosso, dopo 2 anni, è di nuovo tra i migliori 16 d'Europa. Ma proprio il tecnico sa che questo è solo lo step iniziale per il suo gruppo. Che, però, non si spaventa. L'atteggiamento resta quello. Unico. Contro i campioni d'Inghilterra e l'ultima della serie A. Invasione della metà campo avversaria, baricentro avanzato e pressing offensivo chiamato dal tridente e spinto dalle mezzali. L'equilibrio nasce dal lavoro di squadra. Si attacca sempre per difendersi meglio: slogan certificato dai 10 clean sheet in 20 partite. E solo in 3, sempre all'Olimpico, parziale black out nell'atteggiamento: metà ripresa contro l'Inter, il secondo tempo contro l'Atletico all'andata e il primo contro il Napoli. L'ultimo corto circuito, dunque, il 14 ottobre: mezza partita di timidezza contro i trapezisti di Sarri. Il 18 ottobre, invece, l'esame di maturità a Stamford Bridge: promozione a pieni voti davanti a Chelsea, pur con qualche errore individuale che ha permesso ai Blues disegnare 3 gol.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 20 mag 2018 
Roma, una stagione con la porta chiusa: ​18 clean sheet in campionato
REGGIO EMILIA - Si chiamano clean sheet, il solito inglesismo per dire semplicemente...
SKORUPSKI: "Migliorato anche senza giocare. Ora vorrei tornare a essere protagonista, non so dove"
SASSUOLO-ROMA 0-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA Skorupski a Roma TV Alla vigilia sembrava...
DI FRANCESCO: "Avremmo potuto fare di più in stagione. L'anno prossimo partiremo avvantaggiati..."
SASSUOLO-ROMA 0-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA EUSEBIO DI FRANCESCO: "L'anno prossimo partiremo avvantaggiati perché il gruppo sa quello che voglio e viceversa. Ora dobbiamo cambiare la mentalità nella testa di Trigoria, vogliamo qualcosa in più"
Sassuolo-Roma 0-1 Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Bene Manolas e Kolarov, attacco opaco
Sassuolo-Roma 0-1: autogol di Pegolo, giallorossi terzi
Decide Pegolo, che devia nella propria porta un cross di Manolas: i giallorossi chiudono alle spalle di Juve e Napoli
FAZIO: "Giocare di nuovo la Champions era troppo importante. DIsputata una grande stagione"
SASSUOLO-ROMA 0-1 LE INTERVISTE POST-PARTITA FAZIO A MEDIASET PREMIUM Terzo posto...
Lazio-Inter 2-3, nerazzurri in Champions! Decide la testa di Vecino
Biancocelesti due volte avanti con un autogol di Perisic e un gol di Felipe Anderson. primo pareggio di D'Ambrosio, poi di Icardi su rigore. Decide Vecino di testa
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>