facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 17 agosto 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Romanzo d'impresa

Giovedì 07 dicembre 2017
In fondo bastava cercare su whatsapp, che quando non va in down sa essere spesso d'aiuto. Eusebio Di Francesco l'ha messo nero su bianco, quell'aggettivo che sceglierebbe in mezzo a mille altri per definire se stesso: resiliente. Resiliente lui, resiliente la sua Roma, così capace di resistere alle forze contrarie, così felicemente tenace da appoggiarsi a quelle stesse forze fino a farne un trampolino per le proprie idee. «Il 24 agosto abbiamo scelto di avere rispetto, ma non timore - ha scritto l'allenatore su twitter -. Il 5 dicembre abbiamo festeggiato in campo, con i nostri tifosi, il primo posto. Grazie per il sostegno, è solo un passo, non accontentiamoci!». L'arcobaleno di 103 giorni, dal sorteggio alla vetta del girone, ha costretto i tifosi della Roma a cambiare le prenotazioni aeree per maggio, da Lione a Kiev, dalla finale di Europa League - perché la retrocessione nel torneo minore dopo l'accoppiamento con Atletico Madrid e Chelsea pareva eventualità ineluttabile - ai sogni di gloria che si allungano fino all'Ucraina: così va da queste parti, hai voglia a cercare il «grigio» di Monchi.

LA VISIONE - E infatti quel grigio era nero, ad agosto. Per tutti, sotto sotto pure per Francesco Totti, che con una manina meno fatata dei suoi piedi a Montecarlo aveva piazzato la Roma nel girone con Simeone e Conte, l'uomo due volte finalista nelle ultime quattro edizioni e il tecnico fresco campione d'Inghilterra. «Me gusta», twitta Antoine Griezmann con la foto del girone. Che si fa? Si partecipa o no? Il partito del «mai una gioia» già se la ride. A Trigoria Di Francesco legge il girone e a chi fa la faccia triste sussurra: «Difficile, vero. Ma questo Atletico è al di sotto del livello di gioco espresso nelle ultime stagioni». Lo guardano con la faccia un po' così. Alla squadra ripete più o meno lo stesso concetto. E aggiunge: «Per vincere ci si deve preparare, allenatevi al meglio». Parole, certo. A cui devono seguire i fatti, altrimenti a chi vai a raccontarla poi. L'esordio è proprio con l'Atletico Madrid, che arriva all'Olimpico con il petto gonfio: «Prima o poi vinceremo la Champions, abbiamo tutto per riuscirci», dice Simeone. Dodici settembre, l'Atletico ha una maglia gialla che fa spavento. Non fosse per Alisson, sarebbe sconfitta e sconfitta pure pesante: nove parate nove, miracoli che neppure a Lourdes, sensazione potente di una Roma impotente. Dzeko è la faccia del centravanti che non riceve un pallone giocabile, tanto che a fine partita alza la voce: «Non si può giocare così male. Quest'anno per me sarà più difficile: sento la mancanza di Totti e Salah, Nainggolan ora è più distante. Non ho toccato tanti palloni, spero di farlo nelle prossime partite».

CRESCENDO - È un colpo basso che Di Francesco non si aspetta. Anche perché il progetto era chiaro: «Non l'avevo detto ai giocatori, di solito non ragiono così. Ma questa partita, più che a vincerla, ho pensato a non perderla». Di Francesco resiste. Resiliente. È qui che conquista lo spogliatoio: si chiarisce con Dzeko e lo spinge a rettificare, mostra intelligenza quando in campo sceglie la difesa a tre. Il 27 settembre, a Baku, la Roma vince soffrendo con il Qarabag, che due settimane prima ne aveva presi sei dal Chelsea. Dubbi, anche con quattro punti in portafoglio. Il bivio vero allora è a Londra, ombelico del mondo. Occhio alle date, è il 18 ottobre. Quattro giorni prima la Roma era stata colpita e affondata dal Napoli all'Olimpico. Nel secondo tempo, però, la squadra come d'incanto s'era scrollata di dosso le paure e aveva cominciato a giocare con il «DiFra style». Non era bastato per pareggiare con Sarri, è sufficiente per svoltare. Resilienza Roma. Allo Stamford Bridge Eusebio predica nello spogliatoio: «Ripartiamo dal secondo tempo,facciamo noi la partita». Ne esce una sinfonia, Di Francesco dirige e Dzeko - proprio lui - esegue. Il 3-­3 è persino carico di rimpianti, ma indica la via: ora alla qualificazione credono tutti, specie se l'Atletico a Baku non va oltre il pareggio. Il resto lo fa Halloween: le streghe le vede Simeone, che bissa la X con gli azeri. E streghe pure all'Olimpico per Antonio Conte, che dalla Roma ne prende altri tre ma senza riuscire a battere Alisson. È la cassaforte del passaggio del turno, è il calcolo che a Trigoria nessuno ammetterà, eppure risulterà perfetto. Perché perdere a Madrid alla quinta giornata aumenta il dispendio nervoso ma allo stesso tempo consente all'Atletico di andarsi a giocare le chance all'ultimo turno a Londra. Perfetto antipasto del giorno 103, il primo posto nel girone, tre match su sei col portiere imbattuto. La volta prima, la Roma quei tre clean sheet li aveva messi su in 39 partite. «Che questi risultati siano la normalità», è l'augurio del d.g. Baldissoni. Juan Jesus, intanto, accende il telefono e twitta a Griezmann: «No gusta mas», non ti piace più?
di D. Stoppini
Fonte: Gazzetta dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 16 ago 2018 
Calciomercato, dalla Spagna: "Il Real Madrid ha deciso di denunciare l'Inter per il caso Modric"
Dalla Spagna ribadiscono la volontà di Florentino Perez di andare fino in fondo a questa vicenda. Oggi intanto ha incontrato il croato chiudendo la porta ai nerazzurri
Arriva Ronaldo: Verona blindata, Chievo alla ribalta mondiale. Schierate unità antiterrorismo
Stadio sold out e città blindata. Verona e il suo Chievo stanno vivendo in grande...
TRIGORIA, il programma degli allenamenti in vista del match contro il Torino
La squadra giallorossa tornerà ad allenarsi domani Venerdì 17 alle ore 10.00....
Calciomercato Roma, Gonalons ad un passo dal Siviglia
Monchi a lavoro per sfoltire la rosa in vista dell'inizio del campionato: gli spagnoli e la Roma trattano il passaggio del centrocampista francese
Ferrero: "Ringrazio per il rinvio della partita, giusto giocare sugli altri campi"
Massimo Ferrero, presidente della Sampdoria, ringrazia la Lega Serie A per aver...
Rivoluzione in Spagna, una partita della Liga si giocherà in Usa
Già da questa stagione una partita del campionato spagnolo, la Liga, possibilmente...
Calciomercato Roma, a poche ore dalla chiusura della sessione estiva Massara è a Milano
Il braccio operativo di Monchi a colloquio con il ds del Cagliari
TRIGORIA, Sabato la conferenza stampa di Di Francesco in vista del match contro il Torino
Sabato alle 12:30 si terrà la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco, che...
Ranking Fifa: Italia mai così male, Francia in testa
Azzurri 21/o, record negativo, tonfo Germania: da prima a 15/a
Calciomercato Roma, dal passaporto al Sassuolo: le ultime su Maidana
CONTATTI CONCRETI TRA I GIALLOROSSI PER IL CALCIATORE 22ENNE
Serie A, rinviate Sampdoria-Fiorentina e Milan-Genoa
TRAGEDIA GENOVA: RINVIATE LE GARE DI GENOA E SAMPDORIA
Ferrero: "Agnelli ha detto che la Juve non gioca, come anche il Milan e..."
Ecco le parole del presidente della Sampdoria Massimo Ferrero in merito al rinvio...
Vrsaljko senza paura: "Inter da scudetto. Modric? Deciderà lui"
Il terzino croato si presenta in conferenza stampa e alla vigilia della chiusura del mercato parla anche del suo connazionale, che i nerazzurri sperano ancora di strappare al Real Madrid
SERIE A, possibile rinvio della prima giornata
Dopo i gravi fatti di Genova, con il crollo del Ponte Morandi facente parte dell'Autostrada...
MONCHI "Manca un giorno alla fine del mercato sia in entrata che in uscita, sono contento..."
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI STEVEN NZONZI, MONCHI: "Ho acquistato due volte Steven, vuol dire che mi fido molto di lui. Sorpresi da Zaniolo e Coric. Dovrò parlare con Gonalons. Nzonzi è più forte di Malcom. Non ho avuto mai un 'no' da parte della società. Mi ha dato sempre disponibilità, per un direttore sportivo è importante"
NZONZI: "Il mio obiettivo è dare il massimo. Spero di essere al top il prima possibile"
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI STEVEN NZONZI: "Recupero palloni e faccio giocare la squadra. Posso giocare con De Rossi"
Designazioni arbitrali 1ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 1ª Giornata di Andata
CALCIOMERCATO Roma, ipotesi prestito per Coric
La Roma sta pensando di cedere in prestito Ante Ćorić, uno dei tanti acquisti...
Calciomercato Roma, dal Brasile: "Monchi segue Iago Maidana dell'Atletico Mineiro"
Gallo (direttore Atletico Mineiro): "La Roma è in contatto con noi per Iago Maidana"
TRIGORIA, la squadra scenderà in campo oggi pomeriggio in vista della sfida contro il Torino
Allenamento pomeridiano per la Roma di Di Francesco. La squadra giallorossa infatti...
 Mer. 15 ago 2018 
CALCIOMERCATO Roma, ds Siviglia su Nzonzi: "Voleva andarsene, buona cessione"
Joaquin Caparros, ds del Siviglia, ha parlato a Radio Onda Cero del trasferimento...
BARCELLONA show: 3-0 al Boca Juniors, ancora a segno Malcom
Il Barcellona si è aggiudicato il "Trofeo Gamper", il tradizionale match di inizio...
CALCIOMERCATO Roma, dall'Inghilterra: anche il Chelsea vuole Monchi
Ancora sirene inglese per Monchi: dopo il Manchester United, anche il Chelsea è...
Messi: "La Champions scorso anno una spina nel fianco per il modo in cui siamo stati eliminati"
"L’anno scorso la Champions League è stata la nostra spina nel fianco, soprattutto per come è avvenuta l’eliminazione"
Calciomercato Parma, ci siamo: tutto fatto per l'ex Roma Gervinho
L'IVORIANO CLASSE '87 STA PER TORNARE IN ITALIA DOPO L'ESPERIENZA GIALLOROSSA
Calciomercato Roma, Nzonzi ultimo colpo: ora si lavora in uscita
Il mercato giallorosso si chiude con il centrocampista preso dal Siviglia. La società al lavoro per sfoltire la rosa
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Pietro Boer
Venezia FC comunica di aver ceduto a titolo definitivo alla società AS Roma i diritti...
Champions League 2018/2019, ecco il nuovo pallone blu
L'Adidas ha svelato il design del pallone che rotolerà fino alla finale di Madrid nel 2019
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>