facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 novembre 2017
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Dzeko: "Lo scudetto a Roma nei prossimi due anni"

Martedì 14 novembre 2017
L'onestà di Edin Dzeko: dopo il primo anno «potevo lasciare la Roma, ma sono uno che non molla»; i tifosi «a volte sono fanatici, per me è difficile andare a cena ma ti danno una carica in più»; «sarà bellissimo vivere un derby con lo stadio pieno. Ed entro un paio d'anni vorrei lo scudetto». In un'intervista a Kicker, in Germania, realizzata lo scorso venerdì, l'attaccante bosniaco racconta di sé e del momento che sta vivendo con la Roma. Dice di «non essersi mai sentito così bene», ma dice pure di sapere cosa significa quando un attaccante non segna: «Vengono criticati persino Messi e Ronaldo, ma non siamo robot...».

VOGLIA DI GOL - Argomento caldo perché, nonostante la doppietta con il Chelsea, Dzeko in campionato è a secco da più di un mese, dalla partita con il Milan del primo ottobre. In mezzo tante buone prestazioni, intoccabile al centro dell'attacco, e qualche giorno di riposo a Vienna con la famiglia, necessario per far riprendere il fisico e la mente. Ora Edin è pronto, in questi giorni ha alternato lavoro di gruppo a lavoro singolo per ritrovare brillantezza e scaricare le tossine e il derby lo racconta così, ben contento di viverlo con più di 50mila spettatori: «Per chi non lo vive è difficile capire: se vinci per i tifosi la vita è più bella. Finalmente le proteste (per le barriere) sono finite, quindi vivrò il derby più caldo. Sfide così in uno stadio semi-vuoto erano tristi».

L'AMORE È DZEKO - La tristezza dei suoi primi mesi romani, legata solo al calcio perché qui sono nati i figli Una e Dani, è invece solo un lontano ricordo. Così come i fotomontaggi in cui veniva chiamato «Edin Cieco» e ritratto come un non vedente: «Con i nuovi mezzi di comunicazione hanno tutti qualcosa da dire. Se un addetto ai lavori mi critica lo accetto, ma purtroppo giudicano molti che in realtà non capiscono nulla. Queste critiche le ignoro. Il primo anno sono andato male perché al City durante la preparazione non mi avevano fatto giocare sapendo che me ne sarei andato. Fisicamente ero fiacco. Avrei potuto lasciare la Roma dopo il primo anno ma non sono uno che molla e la mia famiglia ed io qui stiamo benissimo». Meglio, allora, pensare al derby ma soprattutto al campionato. Perché se c'è una cosa che emerge chiaramente dall'intervista di Dzeko è che per lui la partita contro la Lazio, a cui ha segnato due gol in sei partite, è solo una tappa per un sogno più grosso: «La favorita per il titolo è sempre la Juventus, però questo campionato è più equilibrato. E io ho ancora due anni per vincere lo scudetto».

NIENTE CINA - Dopo aver trionfato in Premier e in Bundesliga, gli manca la Serie A, poi potrebbe anche emigrare. Perché, per l'ennesima volta, dalla Cina e dagli Emirati sono pronti ad offrirgli ponti d'oro per portarlo da quelle parti. Ma per adesso Dzeko sorride, ringrazia e dice puntualmente no.
di C. Zucchelli
Fonte: Gazzetta dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 20 nov 2017 
Nainggolan: "Il derby con gli antidolorifici. L'Infortunio? Non è colpa mia"
Il centrocampista giallorosso torna sull'infortunio in un'intervista in Belgio: "Avrei voluto giocare con la nazionale. Lo scudetto? In passato siamo rimasti delusi, la Champions è la cosa più importante"
Monchi: "Il ritiro di Totti? Mi tremavano le gambe"
Il ds della Roma: «Dobbiamo essere in una posizione tale che ogni anno possiamo vincere dei titoli»
Champions in TV: ecco dove vedere Napoli, Juventus e Roma
DIRETTA TV - Atletico Madrid-Roma
Malagò: "Unica soluzione, commissariare la Figc"
«C'è la volontà di commissariare la Federcalcio, lo dice lo statuto. Mi sembra l'unica...
CHAMPIONS LEAGUE Atletico Madrid-Roma. Domani rifinitura e conferenza stampa del mister Di Francesco
Domani la rifinitura a Trigoria, poi la partenza per Madrid
Champions, Napoli ultima chiamata. Juve-Barça, Roma avanti?
Sarri obbligato a vincere, i giallorossi sono agli ottavi con un pareggio, i bianconeri ricevono Messi e compagni
Tavecchio in conferenza: "Colpe? Dovevo cambiare ct all'intervallo a San Siro"
Il presidente della Figc dimissionario: «Prese decisioni gravi senza le leghe di A e B»
Atlético Madrid-Roma Le Probabili Formazioni
Fase a Gironi - 5ªGiornata
Totti con Genny: "Incontri pericolosi a Trigoria" (FOTO)
Francesco Totti ha accolto Salvatore Esposito, Genny Savastano nella serie "Gomorra",...
Consiglio federale: Tavecchio si è dimesso
"Carlo Tavecchio si è appena dimesso dalla presidenza della Figc". Lo ha detto il...
TRIGORIA 20/11 - Tattica e calci piazzati. Individuale per Florenzi e Schick.
ALLENAMENTO ROMA - Luca Pellegrini con la Primavera
CHAMPIONS LEAGUE 2016-2017 Atletico Madrid-Roma: Designazioni Arbitrali
La Uefa ha reso note le designazioni aribtrali per il secondo turno di Champions...
Tragedia nel derby Roma-Lazio: muore tifoso giallorosso di San Miniato
Una vera e propria tragedia quella avvenuta durante la partita tra Roma e Lazio...
Fazio: "Siamo stati compatti in tutti i momenti"
Federico Fazio, difensore della Roma, è stato intervistato da Roma Radio ed ha parlato...
Monchi: "Quando dissi a Totti del ritiro mi tremavano le gambe"
Monchi, direttore sportivo della Roma, è stato intervistato dal quotidiano spagnolo...
Di Francesco top player della Roma
È semplicemente Eusebio, per strada e allo stadio. In ogni conversazione. Come per...
La grandezza di Dzeko a digiuno da un mese
C'è un dato che aiuta a capire un sacco di cose. A patto di aver voglia di capirle,...
Negro e Nesta, Wallace e Bastos. Quanti errori fatali dei difensori
Per Negro hanno perfino scritto canzoni e cantato cori, i tifosi. Quelli della Roma....
L'Eusebio-pensiero: umiltà e Kipling
La Roma secondo Di Francesco. Il tecnico in questi mesi ha lavorato molto sul gruppo....
Roma sprint
Come corre la Roma. Uno dei segreti della squadra di Di Francesco è la grande condizione...
E la Roma è già oltre
La nuova dimensione della Roma è data anche dal dopo derby. Non ci sono stati festeggiamenti...
Tesoro Perotti
Ha scassinato il dispositivo Lazio nel periodo più bello della sua vita. Certe cose...
Tocco magico, Roma rinata
Voleva un difensore centrale e un esterno offensivo. Le storie di mercato, tra import...
Quell'urlo internazionale. Da Roma a New York e in Australia: i romanisti di tutto il mondo esultano
L'urlo Roma è trasversale, internazionale. E' partito dai boati dell'Olimpico per...
La Roma cambia
Di Francesco insiste con il turn over. Mercoledì a Madrid il tecnico abruzzese potrebbe...
La hall di Radja
Dategli il derby, il suo motore ibrido cambierà ritmo diventando inarrestabile a...
In Champions sarà ancora turnover
«A Madrid continuerò con il turnover: è più difficile allenare chi non gioca piuttosto...
Roma, basta un pari per gloria e business
Sembrava un'intrusa, schiacciata tra l'esperienza internazionale della Juve (due...
Florenzi sta meglio, ma per l'Atletico si scalda Peres
Un po' di turnover e il dubbio Florenzi. In vista della sfida di mercoledì con l'Atletico...
Roma, il derby vinto libera i sogni scudetto
Due mesi (o poco più) per far capire di essere grande, un mese per diventarlo davvero...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>