facebook twitter Feed RSS
Domenica - 21 gennaio 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 

Italia, tutti al mare

Martedì 14 novembre 2017
La Nazionale affonda con Ventura. Gli azzurri, Buffon per primo, in lacrime in campo. Addio al mondiale e anche al ct che, più confuso che mai, viene a lungo insultato dal pubblico di San Siro dopo l'inutile e deprimente 0 a 0 contro la Svezia. Che va meritatamente in Russia, anche perché l'Italia, nelle due partite dei playoff, non riesce a segnare nemmeno un gol. Il verdetto, è dunque, giusto. E conferma quanto la scelta del successore di Conte, dopo Euro 2016, sia stata sbagliata. Il gioco è sparito, come ogni certezza. Il nostro calcio tocca il fondo e, dopo 60 anni, sarà spettatore della competizione più prestigiosa del pianeta. Adesso è urgente programmare la rifondazione, tecnica e dirigenziale, per voltare pagina.

DOUBLE FACE - Ventura, nella notte della verità, sbanda definitivamente, scegliendo il compromesso dentro lo spogliatoio. Il sistema di gioco, in fase di possesso palla, è il 3-5-2, con Candreva e Darmian a spingere sulle fasce. Quando attacca la Svezia, però, l'Italia si difende a specchio, passando al 4-4-2, con Florenzi che si allarga a sinistra davanti a Darmian e con Barzagli che scivola a destra da terzino alle spalle di Candreva. La novità è Jorginho, da play, con Parolo e Florenzi ai fianchi. Il partner di Immobile è Gabbiadini, più precipitoso che altro. Andersson, come all'andata, chiede subito il pressing alto per aggredire i tre difensori azzurri: ci pensano le punte Berg e Toivonen, aiutati sui lati da Claesson e Forsberg. Atteggiamento che dura pochissimo: meglio posizionarsi, in gruppo, sotto palla e nella propria metà campo. Gli unici fischi che lasciano una traccia, e tra l'altro i peggiori della serata, sono quelli del pubblico all'inno della Svezia. Che, nella prima mezz'ora, chiede per due volte il calcio di rigore.

REGALO IN MANO - Lahoz, però, dice no entrambi i casi. Sia quando Darmian interrompe con il braccio teso l'incursione di Berg sia quando Barzagli usa la mano sull'imbucata di Forsberg. Nel primo caso è grave l'errore dell'arbitro spagnolo. E anche sul secondo il tocco di mano è comunque evidente. Anche Parolo, all'inizio del match, si lamenta per lo sgambetto in area accennato da Agustinsson. Si fa male da solo, tra i due episodi che fanno infuriare Andersson, il centrocampista Johansson che firmò, sfruttando il tocco di De Rossi, il successo alla Friends Arena: dentro Svensson. Buffon blocca su Claesson, Candreva spara alto e Immobile supera Olsen che, sporcando il tiro, permette a Granqvist di salvare quasi sulla linea. È Jorginho, regista lucido e propositivo, a ispirare entrambe le chance azzurre, lanciando in profondità sempre Immobile. Meglio la catena di sinistra, con Darmian e Florenzi. E decente il finale di tempo, almeno nell'aggressività. Ma regna comunque la confusione.

SOLO APPROSSIMAZIONE - La gente di San Siro boccia il ct, soprattutto all'inizio quando viene inquadrato nel maxischermo, non l'Italia. Che alza il ritmo nella ripresa. Bella la girata al volo di Florenzi che però è larga. Andersson vuole colpire in contropiede e inserisce lo scattista Thelin per il gigante Toivonen. Ventura è spregiudicato nella risposta: El Shaarawy per Darmian e Belotti per Gabbiadini. Cross di Florenzi deviato da Lustig: la palla rimbalza sulla parte superiore della traversa. Spazio a Rohden per Claesson prima della mossa della disperazione: Bernardeschi per Candreva. In attesa del recupero, 5 minuti dopo i 3 del primo tempo, destro di El Shaarawy e respinta in volo di Olsen. In 98 minuti l'attacco, solo 3 reti nelle ultime 6 gare, fa ancora cilecca. E la rimonta, partendo dall'1 a 0, non c'è nemmeno a Milano. Mai riuscita in 5 tentativi.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 20 gen 2018 
Inter in vantaggio su Sturridge, ma la Roma può subentrare in caso di partenza di Dzeko
L'Inter si è mossa con anticipo per Sturridge. C'è già stato un colloquio con il...
Calciomercato Roma, Dzeko ed Emerson, sempre più Chelsea: l'agente del brasiliano a Londra
Dzeko, si può chiudere tra lunedì e martedì. Distanza sulla modalità di pagamento per Emerson Palmieri
Inter-Roma Le Probabili Formazioni
21ªGiornata di Serie A
CAPELLO: "Dzeko? Ha una certa età, si punta al rinnovamento. Nainggolan in Cina? Un affare venderlo"
Fabio Capello, tecnico del Jiangsu Suning, dice la sua sul futuro di Edin Dzeko...
TOTTI alla stazione con Dzeko: "Questo treno va a Londra?", Edin: "Ancora no"
La Roma è partita per Milano, lasciando alle spalle la polemica sulle cessioni e...
Inter-Roma I Convocati
Inter-Roma: i convocati di Eusebio Di Francesco
PRIMAVERA - Roma-Verona 2-0
Nella 16ª giornata del Girone Unico del Campionato Primavera 1 TIM - Trofeo "Giacinto...
SPALLETTI: "Non è una partita decisiva, è ancora presto. L'andata? Girati bene un paio di episodi"
INTER-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETTI: "Chi voglio togliere alla Roma? Vuoi far riferimento a qualcuno? L'alieno, Radja (ride)"
DI FRANCESCO: "Pretendo la massima concentrazione da qui alla fine del nostro percorso"
INTER-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Dzeko domani sarà titolare”
MONCHI: "Non può essere una colpa avere in rosa calciatori forti che interessano a grandi club"
“Se arrivano offerte è mio dovere valutarle, a Roma una descrizione distante dalla realtà. Prenderò le decisioni che ritengo giuste ma non ridimensioneremo la rosa"
INTER-ROMA, giallorossi in partenza oggi pomeriggio dalla stazione Termini
Dopo la conferenza stampa di Eusebio Di Francesco, la Roma si muoverà in direzione...
Boniek: "Se la Roma deve vendere a gennaio, non è una società che gioca per vincere"
Parla l’ex giallorosso: “Non entrare tra le prime 4 della campionato sarebbe una disgrazia disumana. Bereszynski è un ottimo terzino destro, ha grandi margini di miglioramento”
TRIGORIA 20/01 - Sala video e tattica nella rifinitura
ALLENAMENTO ROMA - Emerson in campo, Perotti e Gonalons out per la partita con l’Inter
Fiorentina, Babacar choc: vuole andare via. E anche la Roma ci pensa
L'avventura di Babacar a Firenze pare al capolinea. Nessuno lo dice ufficialmente,...
Curva Sud, ancora sanzioni per i lanciacori
Arrivano così, in maniera inaspettata eppure costante, le sanzioni per i tifosi...
Una squadra in vendita. Dallo scudetto ai conti, cambia l'obiettivo Roma
G.Buccheri) - La Roma scivola in classifica, ma risale sul mercato. Una risalita...
De Rossi, è la sua gara
Meglio averlo. Vale in generale, perché si parla di un capitano e di un giocatore...
Florenzi passo avanti. Formerà il tridente con Dzeko ed El Shaarawy
Ritorno al passato per Alessandro Florenzi. L'azzurro domani a San Siro tornerà...
Tra mercato e corsa Champions. Rafinha all'Inter, la Roma vende
Il mercato è come un'onda impazzita, difficile da capire, più ancora da governare....
Calciomercato Roma, adesso ci siamo: ecco Badelj
Monchi ha in pugno il regista croato della Fiorentina: arriverà a luglio a parametro zero ma se il ds convince i viola subito...
C'è stupore e malumore. I tifosi: "Perché altre cessioni?"
«Ieri ho visto Alisson qui davanti al negozio mio e me lo sono abbracciato tutto....
La coscienza di Dzeko, non ci sono incedibili nella Roma di Pallotta
Offerti 50 milioni, al club ne servono 60 per pareggiare il bilancio. Il bosniaco...
Gonalons ko, Strootman al centro
Eusebio Di Francesco ha bisogno di novità per sorprendere Luciano Spalletti. Magari...
Inter e Roma agli opposti del fair play
C'è fair play e fair play. Quello sul campo fa ovviamente bene al calcio. Anche...
La Roma in partenza: Dzeko e Emerson verso il Chelsea per 55 milioni
Difficilmente poteva esserci modo peggiore per avvicinarsi a Inter-Roma. Uno spareggio...
Gestione in rosso. La cassa spera nel mercato
La Roma americana ha sempre recitato il mantra dell'autofinanziamento. Plusvalenze...
Vuoi un po' di Roma? In uscita Emerson, Dzeko o Nainggolan
Non sappiamo se il denaro sia davvero lo sterco del diavolo o una scorciatoia per...
 Ven. 19 gen 2018 
Calciomercato Roma, Dzeko ha detto sì al Chelsea: i club al lavoro per trovare l'intesa...
I club al lavoro per trovare l'intesa per il doppio colpo con Palmieri
Kolarov: "Nainggolan? Due gol all'Inter e passa tutto". Chelsea: 50 milioni per Dzeko e Emerson
Il serbo chiude il caso del belga. Il club inglese è pronto al doppio colpo, offerto anche il prestito di Batshuayi. E sui social piovono le accuse. Perotti out con l'Inter
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>