facebook twitter Feed RSS
Sabato - 26 novembre 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Zaniolo e la Roma, dalla crisi all'amore rinnovato: ecco perché il contratto si dovrà fare

La richiesta della Roma di cinquanta milioni ha di fatto bloccato la cessione del numero 22 che ora vede il rinnovo. E il cambio di rotta è arrivato dopo il dialogo col suo capitano
Giovedì 18 agosto 2022
Un mese per la firma. Non scontata, ma probabile. Il contratto si farà, si dovrà fare, conviene a tutti, in un caso (Zaniolo a lungo nella Roma) o nell'altro (via da Trigoria). Se torniamo indietro di un mese, la situazione era critica, all'opposto di quanto si nota e si respira ora. Zaniolo e la Roma oggi si guardano con occhi diversi e se a settembre il rinnovo del contratto sarà molto probabile, vuol dire che ognuno ha fatto il suo e ha capito che sarà la soluzione migliore, più conveniente per le parti. Nicolò ha cambiato atteggiamento, ha capito che cominciare una stagione con il broncio sarebbe stato controproducente soprattutto per lui e così era cominciata, basti ricordare il suo atteggiamento al primo giorno di raduno ai primi di luglio. Il suo malumore è terminato quando ha messo piede in Portogallo per la seconda parte del ritiro, dopo i primi giorni a Trigoria vissuti in maniera molto pesante. Nick in quella fase ha capito anche che le fantomatiche squadre, soprattutto la Juve, che avrebbero dovuto fare carte false per lui non si sono mosse più di tanto, offerte vere a Trigoria non sono arrivate. La Roma ufficialmente non ha mai messo in vendita il calciatore ma ha stabilito una cifra, cinquanta milioni di euro, di fatto bloccandone la cessione. E lì si è fermato tutto e questo Nicolò lo ha capito e l'estate fatta di post Instagram che mostravano tutto il suo malumore nei confronti del club e le discussioni con i tifosi fuori i cancelli di Trigoria, sono stati dimenticati in un attimo.

Il dialogo col capitano e la naturale conseguenza
Zaniolo in Portogallo si è fatto fotografare mentre, seduto al centro del campo, parlava con Pellegrini, il suo capitano. L'immagine è stata molto significativa e proprio quel colloquio ha dato la scossa definitiva. Pellegrini gli ha fatto capire la sua importanza all'interno della squadra e che se la sua stagione sarà fatta di lavoro, attenzioni, sacrifici, molto probabilmente non andrà incontro a delusioni come nell'anno precedente, quando Mourinho lo ha escluso dalle sue partite "preferite", Spezia-Roma e il derby, e il contratto nuovo sarà solo una naturale conseguenza. Stare col muso in allenamento, chiudersi a riccio non sarebbe servito, tanto nessuna squadra sarebbe stata disposta a pagare cinquanta milioni per lui. Cosa che invece potrebbe succedere se sarà protagonista di una grande annata e se avrà rinnovato il contratto. Ecco perché settembre è il mese chiave: quella firma sarà utile a tutti, sia se Nicolò dovrà restare a lungo (e contribuire alle fortune della Roma) o se lui stesso, magari tra un anno o due, vorrà accettare le tentazioni di finire in un altro club, a quel punto disposto a spendere tanto per un calciatore ritrovato. È chiaro che il contratto dovrà essere firmato su altre basi economiche. Zaniolo attualmente guadagna poco più di due milioni e mezzo e il rinnovo dovrà essere effettuato sulla base di quattro milioni. Poco meno del capitano e di altri big come Abraham e Dybala. L'incontro di Milano tra Pinto e Vigorelli ha evidenziato come le parti sono oggi più distese e disponibili a parlare. Il resto sarà un qualcosa di naturale.
di Alessandro Angeloni
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Trigoria - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 11 ott 2022 
Roma, caso Camara: cosa è successo? Solo 18 minuti in A
"Senza Wijnaldum è un dramma": così Mou ha lasciato intendere che il guineano non lo convince
 Lun. 10 ott 2022 
Dybala, gli esami confermano la lesione: ecco quanto resterà fermo
La Joya oggi ha sostenuto l'ecografia a Trigoria che ha confermato l'infortunio muscolare
Pellegrini, la sostanza e il sacrificio
Non al massimo, vuole aiutare la Roma. Gli manca la zona gol, ma c’è bisogno di lui in mediana
 Dom. 09 ott 2022 
Zalewski, sprint Roma per volare in Qatar
L'esterno può giocare su entrambe le corsie e può mettere in difficoltà con la sua velocità gli avversari: sta scalando le gerarchie e punta al Mondiale
PRIMAVERA 1 - Roma-Inter 3-1
Nella 7ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
 Sab. 08 ott 2022 
La Roma difende Zaniolo e il suo talento: nessuna multa e rinnovo pronto
Deve controllare gli scatti di nervi e ritrovare il gol: ecco la strategia per rilanciare Nicolò
Roma, caso Abraham: l'attaccante è scomparso. Tutti i segnali di un malessere
L’inglese non riesce a sbloccarsi: solo due gol segnati in questa stagione. Ora serve la cura Mourinho
 Ven. 07 ott 2022 
Cent'anni di Liedholm: bugie e magie del Barone eterno
Uno come lui, oggi, se la comanderebbe con un filo di gas. Senza bisogno, cioè,...
 Mer. 05 ott 2022 
Roma, con il Betis non è il momento di fare calcoli
Premessa sicuramente scontata: nessuno meglio di Mourinho può conoscere il momento...
Roma, chi è l'astro nascente della Primavera che piace a Mourinho
Abituato a bruciare le tappe, attaccante esterno, brevilineo, dotato di una discreta forza: Cherubini è un predestinato
 Mar. 04 ott 2022 
TRIGORIA 04/10 - Individuale per Pellegrini
ALLENAMENTO ROMA
 Lun. 03 ott 2022 
Nel nome di Chris
Se ne sono accorti tutti, tranne il ct inglese. Chris Smalling è il difensore...
 Ven. 30 set 2022 
Pellegrini e quelle voci di uno scarso attaccamento all'Italia: il retroscena
Lorenzo Pellegrini è pronto per rientrare domani a San Siro. Il capitano ha lavorato...
Roma, una settimana su misura per Zaniolo
La settimana sembra fatta su misura per Zaniolo. Dal rimprovero, anche se senza...
Inter-Roma, sorriso Dybala: test decisivo, vuole esserci
Appena rientrato, subito a Trigoria dove ha parlato a lungo con Mourinho
Filo diretto col Giappone: spunta il terzino Riku Handa
Un filo diretto, quello con il mercato asiatico, che la Roma ha intenzione di continuare...
 Gio. 29 set 2022 
Roma, ora basta inchini alle big
A Milano per debellare il virus. Sì, l'Inter è la nuova chance per la Roma che,...
Ritorno con rancore: Dybala e Abraham, che voglia di San Siro
Dopo la grande attesa, il nulla di fatto: 180 minuti in cui sono rimasti a guardare...
 Mer. 28 set 2022 
Roma, Celik è il gregario insostituibile
A causa dell’incidente di Karsdorp, il terzino turco entra nel club degli indispensabili: sabato il test Inter
Dybala va in tribuna con l'Argentina. Mourinho lo aspetta a Trigoria
Neanche un minuto giocato tra le due amichevoli con la Seleccion, adesso la Joya rientrerà a Roma per essere valutato dallo staff medico giallorosso in vista della sfida con l'Inter
 Mar. 27 set 2022 
Mou anticipa l'accordo con Adidas
Prove di matrimonio. Ma per ora tocca solo al testimonial. José Mourinho è l'ospite...
Delusione Abraham: panchina con Inghilterra. Torna Cristante, domani rientrano Rui Patricio e Ibanez
Tammy Abraham e Bryan Cristante tornano a Trigoria dopo i rispettivi impegni in...
Mercato, alla Roma piace Ndicka
C’è anche la Juventus
 Lun. 26 set 2022 
Le incognite in vista dell'Inter: oggi ripresa allenamenti. Mourinho aspetta ritorno dei nazionali
Nodo Dybala, difficile che dopo un viaggio 6/8 ore riesca a sostenere il primo allenamento il 28
Roma, niente riposo per Zaniolo: si allena nel giorno libero e "punta" l'Inter
Nicolò insegue brillantezza dopo l’infortunio alla spalla e per questo ha lavorato da solo a Trigoria. Vuole arrivare al top alla sosta per il Mondiale, poi penserà al contratto
 Dom. 25 set 2022 
Roma, mezza squadra in scadenza: Pinto deve mettere le basi per la conferma della rosa
Per Matic, Smalling e Belotti ci sono già le opzioni per il prolungamento
Mourinho, è una Roma slim fit: il turnover non prende piede
Nelle prime sette giornate il tecnico ha utilizzato appena 15 titolari, meno di tutti i colleghi. Ma ora i rinforzi lo aiuteranno
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>