facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 agosto 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

I nove giorni di Mou. Tattica, cambi e 140mila tifosi: così la Roma si gioca tutto

Il quinto posto in campionato e la finale di una Coppa europea. Bologna, Leicester e Fiorentina sono le tappe clou della stagione
Sabato 30 aprile 2022
Proprio in questi giorni, un anno fa, Dan Friedkin incontrava a Londra quello che il calcio conosce come Special One. Non sappiamo come si concluderà questa stagione, ma una cosa appare certa: José Mourinho ha cambiato la Roma, ricevendo ieri i complimenti dallo stesso Dan. Per capire poi se riuscirà, al primo colpo, a estinguere quella fame di trofei che nell'universo giallorosso dura da 14 anni, occorrerà che l'inizio di maggio sia gestito nel migliore dei modi possibili. Bologna, Leicester, prima di tutto, e poi la Fiorentina indirizzeranno tutti i giudizi.

Motivazioni, tattica, infortuni, turnover: la gestione di ogni aspetto potrebbe essere decisivo. Partendo dal primo punto, difficile sbagliare se si ritiene che sul fronte della personalità nessuno come l'allenatore portoghese sappia trasmetterla in tempi rapidi. I primi risultati già si vedono: sul terreno di gioco e fuori. La Roma spaurita, che a ottobre veniva umiliata dal Bodo, non esiste più. Al suo posto c'è una squadra che sa tenere il campo, sa soffrire e colpire quando serve, proprio come ha dimostrato col Leicester. Il resto lo sta fornendo un appoggio popolare che non si vedeva più da anni. Domani contro il Bologna e giovedì contro il Leicester l'Olimpico sarà tutto esaurito: 140.000 persone a spingere la squadra verso la conquista del 5° posto in campionato e, soprattutto, la finale di Conference League. Poi lunedì 9 maggio, a Firenze, andrà in scena quella che rischia di essere una sorta di "spareggio" per suggellare la stagione del salto di qualità. E se le motivazioni vengono dall'entusiasmo, la Roma ha già vinto.



VERETOUT ASSO NELLA MANICA? — Tre partite diverse, da affrontare - come dice lo stesso Mourinho - utilizzando "la testa più che il cuore". Si comincia col Bologna, sulla carta la più semplice, ma per certi versi la più insidiosa. Da Trigoria si racconta che la Roma sia tornata esausta da Leicester, complice anche un controllo di sicurezza più lungo del solito. Ma la squadra di Mihajlovic non fa sconti a nessuno. Ovvio, però, che verrà all'Olimpico per fare la partita. Quindi toccherà ai giallorossi sbloccare il match per poi giocare negli spazi, come predilige. Il segreto? Far girare la palla velocemente e cercare gli uno contro uno vincenti: il resto verrà da sé. Discorso diverso, invece, quello contro il Leicester. L'allenatore portoghese sa che la squadra di Rodgers difficilmente imposterà la partita come all'andata, assediando la Roma fin dall'inizio. il suo obiettivo sarà quello che i padroni di casa, spinti dal pubblico, lascino dietro la linea difensiva quegli spazi in cui i suoi attaccanti sono abili a muoversi. Insomma, il divieto di offrire la profondità al Leicester sarà la chiave della sfida di Coppa. Invece, proprio la profondità sarà ciò che la Roma andrà a cercare il 9 maggio contro la Fiorentina. Dopo il doppio flop contro Salernitana e Udinese, la Viola dovrà fare una partita d'attacco per cercare l'assalto al quinto posto. In quel caso, potrebbe essere proprio la squadra di Mourinho a poter approfittare degli spazi che avrà a disposizione. L'asso nella manica? Il ritrovato utilizzo di Veretout, che può fare sia da centrocampista di posizione che da incursore a seconda del bisogno.

MKHITARYAN OUT 2-3 SETTIMANE — Nella notte dei sorrisi, dell'ottimismo diffuso e dei complimenti presidenziali a tutta la squadra, c'è stato però qualcosa che ha immalinconito la Roma. Facile da capire di cosa si tratti. L'infortunio occorso a Henrikh Mkhitaryan nel secondo tempo del match di Leicester corre il rischio di pesare molto nella gestione dei prossimi dieci giorni. Come ha detto lo stesso Mourinho, "se uno come Micki chiede di uscire durante una partita così importante, è un segno che non ci sono buone notizie". Vero. Ieri l'attaccante armeno è stato sottoposto a Trigoria a una ecografia al flessore della coscia destra. L'esame strumentale sarà ripetuto anche oggi perché la probabile lesione ha "offuscato" la visuale degli specialisti. Se il programma verrà confermato, poi, Mkhitaryan lunedì dovrebbe sottoporsi a una risonanza magnetica che darà una tempistica più precisa sul rientro. Al momento si ipotizza che il giallorosso potrebbe tornare a disposizione di Mourinho fra due-tre settimane. Quindi tutti ipotizzano che, qualora la Roma approdasse in finale di Conference, potrà contare su Micki. Ecco, in questi giorni decisivi, un'altra cosa è apparsa chiara: dal punto di vista degli infortuni il progresso rispetto alla passata stagione è stato enorme (se si eccettua l'armeno, sono tutti a disposizione) e, soprattutto, la squadra appare avere una tenuta fisica eccellente. Un esempio? Dal 9 gennaio, in campionato la Roma non ha più subito gol nell'ultimo quarto d'ora. Nessuna squadra di Serie A ha saputo fare meglio in questo periodo.

TORNA SPINAZZOLA — Il trittico di partite che attende Mourinho sarà anche un banco di prova per la gestione di tutta la rosa. In attesa della sospirata qualità, più agevole da raggiungere se arrivasse la vittoria in Conference League - che porta in dote complessivamente 25 milioni di euro - lo Special One deve tirare il meglio dai suoi in questo periodo delicato. In una parola, aspettiamoci di vedere un turnover sensibile, ma ragionato. Se l'infortunio di Mkhitaryan ha già rilanciato Veretout, anche Oliveira troverà spazio, nonostante debba saltare per squalifica la partita di domani all'Olimpico col Bologna. Ottime notizie, poi, giungono anche dalla fascia sinistra. Alle conferme che vengono dal baby Zalewski, si aggiunge la possibilità d'impiego di Vina e, soprattutto, l'imminente rientro (per qualche minuto magari già domani nel corso del match contro i rossoblù) di Spinazzola. Tutto questo consentirebbe di "liberare" El Shaarawy dagli obblighi di esterno a tutta fascia, per farlo giocare da punta. La sensazione è che - per un lasso di tempo da quantificare - sia Abraham che Zaniolo debbano tirare il fiato. Così il Faraone, ma anche gli stessi Felix e Shomurodov potranno tornare utili. Detto che in difesa Smalling e Kumbulla faranno staffetta per preservare l'inglese il più possibile, in mediana c'è da gestire Cristante, che è in diffida (come Abraham) e reduce da lombalgia. Così è possibile anche l'impiego di un altro baby come Bove. A centrocampo, infatti, la "resurrezione" di Diawara e Darboe sembra improbabile anche per lo Special One.
di Massimo Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Serie A - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 28 giu 2022 
La Roma baby in vendita: da Villar a Calafiori, Pinto prova a cedere i giovani per fare cassa
Una rosa intera da piazzare altrove e un tesoretto da accumulare per gli acquisti....
 Lun. 27 giu 2022 
 Ven. 24 giu 2022 
 Gio. 23 giu 2022 
Zaniolo-Roma, avanti anche senza rinnovo. Ma se arriva l'offerta giusta...
Nell'incontro tra Pinto e l'agente del giocatore Vigorelli, nessun accordo per il prolungamento del contratto. I rapporti restano cordiali, ma con 55 milioni il giovane talento può partire
Frattesi: Roma e Sassuolo cercano l'intesa con le contropartite tecniche
Si lavora per inserire alcuni giocatori nell'affare: i giallorossi hanno detto no a Bove proponendo Volpato
Il Monza vuole Villar e Borja Mayoral: trattativa con Roma e Real Madrid
Galliani si è già mosso con il club giallorosso per arrivare al centrocampista, adesso parlerà con gli spagnoli per il centravanti
 Mer. 22 giu 2022 
Mancini, pronto il rinnovo con la Roma: stipendio da senatore
Mourinho, la squadra e i tifosi lo riconoscono ormai come leader: il vice capitano giallorosso si allena anche in vacanza e non vede l’ora di ripartire
Berardi pronto a lasciare il Sassuolo: la moglie svela il futuro
Il calciatore neroverde, accostato anche a Juve e Roma, ha dichiarato: "Mi piace abitare a Modena ma..."
 Mar. 21 giu 2022 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Reynolds al KVC Westerlo
Tramite un comunicato pubblicato sul proprio sito, la Roma ha annuciato la cessione...
Calciomercato Roma, Milanese alla Cremonese
750mila euro e 30% della futura rivendita ai giallorossi
Volpato: "Totti è un padre, segno come lui. Mourinho il migliore allenatore possibile"
"Futuro? Vinco l’Europeo, poi si vede”
 Lun. 20 giu 2022 
Roma, boom di abbonamenti: 34500 per la Serie A, già 4mila per le coppe
Grande risposta dei tifosi anche per il pack delle partite di Europa League e Coppa Italia
Mourinho va di corsa: in Algarve quattro amichevoli per volare
Il tecnico giallorosso vuole la squadra pronta per l’inizio del campionato: probabilmente saranno in tutto nove test prima del 14 agosto
Zaniolo, vale la pena? La Roma valuta pro e contro di una scelta difficile
Il potenziale di Nicolò, i numeri di Guedes e Berardi: cosa succede?
Calciomercato Roma, Calafiori andrà in prestito: c'è (di nuovo) il Cagliari
Svestitosi del rossoblù ligure, potrebbe ora trovare quello isolano. Riccardo Calafiori...
Il calendario venerdì alle 12: la Serie A parte sabato 13 agosto
Venerdì prossimo, 24 giugno, è il Calendario-Day: sarà in quel giorno che tutti...
 Dom. 19 giu 2022 
Calciomercato Roma, Mourinho strizza l'occhio a Douglas Luiz
Il brasiliano via dall’Aston Villa, ma il prezzo è alto. Sabitzer e Aouar le alternative. Bove resta: finora respinte tutte le offerte
Roma, nuovi Zalewski crescono: ecco i giovani talenti in rampa di lancio
Oltre al nazionale polacco, anche Felix, Volpato e Bove hanno conquistato la fiducia di Mourinho: tra presente e futuro, sono tante le speranze in erba a Trigoria
CALCIOMERCATO Roma, a Mourinho piace Dany Mota del Monza
Un altro portoghese nel mirino ma stavolta viene dalla Serie B. Mourinho avrebbe...
Calciomercato, la Roma offre Zaniolo in Premier
Una cifra record. Superiore ai 60 milioni di euro. Per la precisione 62.5. Ecco...
 Sab. 18 giu 2022 
Calciomercato Roma, la lista di Mourinho: tutti gli obiettivi
Da Guedes a Douglas Luiz e Frattesi, ecco i nomi accostati ai giallorossi tra trattative...
Calciomercato Calafiori, sul giocatore ci sono Cremonese, Salernitana e Basilea
Riccardo Calafiori potrebbe lasciare la Roma. Cremonese, Salernitana e Basilea lo hanno richiesto in prestito
 Ven. 17 giu 2022 
La Roma celebra l'anniversario dello scudetto. Rosella Sensi: "Grazie papà"
Ventuno anni fa vittoria del campionato con Totti, Montella e Batistuta mattatori e protagonisti di una cavalcata incredibile
 Gio. 16 giu 2022 
Calciomercato Roma, quattro squadre su Calafiori
Si muove il mercato attorno a Riccardo Calafiori, terzino classe 2002 di proprietà...
Calciomercato Roma, Milanese verso la Cremonese a titolo definitivo
Le ultime sul mercato della Cremonese: fatta per Milanese della Roma
Calciomercato Roma, ceduto Reynolds in prestito al Westerlo
La Roma ha ceduto il terzino americano Bryan Reynolds al Westerlo, in Belgio
 Mar. 14 giu 2022 
 Lun. 13 giu 2022 
Calciomercato Roma, stretta per Frattesi, chiusura in settimana
Roma, dopo Matic è il turno di Frattesi: chiusura in settimana
Calciomercato Roma, Pruzzo: "Zaniolo quest'anno lo terrei, se si rilancia con Mou vale molto di più"
L'ex bomber: "Lui può segnare almeno 10-12 reti in una stagione"
Roma, Mertens congelato per due motivi. Doppio colpo per Mourinho
Nello scorso campionato, giallorossi noni per reti segnate: il tecnico portoghese chiede un attaccante e una mezzala che dia un supporto offensivo
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>