facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 24 settembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Cristante: "E adesso una festa con la Roma"

Intervista all'azzurro fresco vincitore dell'Europeo con l'Italia di Mancini: «Abbiamo fatto felici gli italiani, però non deve finire qui: questa Nazionale non ha smesso di crescere. Ma anche al club manca un trofeo da troppo tempo. I Friedkin e Josè vogliono vincere»
Sabato 17 luglio 2021
ROMA - Pochi giorni di vacanza per recuperare energie dopo l'Europeo. Bryan Cristante ha scelto forte dei Marmi per il relax con la compagna Selene, le gemelle Aurora e Victoria (4 mesi) e la sorella Sharon. Ai primi di agosto raggiungerà i compagni in Portogallo. All'Europeo è stato un jolly prezioso, nella Roma è già un leader. Mourinho lo aspetta, sa già che potrà contare su di lui. In questa intervista esclusiva Cristante racconta le sensazioni della sua prima grande vittoria e la voglia di fare il bis con la Roma.

Il titolo europeo, la sua più grande soddisfazione dal calciatore.
"Non c'è dubbio. È stata importante per me, per tutti, ma non solo a livello calcistico. È stata importante per la Nazione, non si vinceva da 53 anni questo titolo, farà bene a tutto il movimento, abbiamo fatto trascorrere belle serate agli italiani, ce n'era bisogno, dopo tutto quello che abbiamo passato."

Lei è stato il dodicesimo giocatore della Nazionale. È entrato sempre dalla panchina, tranne che in semifinale. Ma le sue prestazioni sono state apprezzate da tutti.
"Credo di aver fatto la mia parte, ho dato il mio contributo ogni volta che sono entrato in campo. La forza di questa Nazionale è stata questa: tutti hanno contribuito, abbiamo remato tutti dalla stessa parte e abbiamo saputo mettere il gruppo davanti a tutti. In un tornerò così lungo questa compattezza è stata una delle cose fondamentali."

L'immagine di lei che tiene la testa di Spinazzola in lacrime per il grave infortunio al tendine ha fatto il giro del mondo. È una delle foto più belle dell'Europeo.
"Con Spina c'è un rapporto consolidato. Da ragazzini abbiamo giocato insieme all'Atalanta, adesso da due anni siamo insieme alla Roma. Ho capito subito che stava vivendo un momento difficile, ho cercato di stargli vicino, di dargli coraggio. Come ho detto a lui, tornerà più forte di prima, tornerà al massimo, più del cento per cento."

Lo scorso anno la Roma è finita settima in campionato, lontano dalla vetta della classifica. Ha qualche rimpianto?
"Non è stata una stagione positiva, ma non ho rimpianti. Ci sono state tante cose che non sono andate bene, abbiamo avuti diversi problemi. Quest'anno voltiamo pagina, è arrivato un grande allenatore, sicuramente dovremo migliorare."

Ecco, Mourinho. Ha già parlato con lui?
"Solo due chiacchiere veloci. I complimenti per l'Europeo e il benvenuto. Ci conosceremo meglio quando arriverò in Algarve."

Le sue caratteristiche sembrano ideali per fare il centrale in mezzo al campo nel 4-2-3-1 di Mourinho, anche lo scorso anno ha giocato quasi sempre da difensore.
"Ho sempre detto che mi sento centrocampista, ci sono stati momenti di emergenza in cui mi sono spostato dietro. Con Mourinho vedremo come giocheremo. Ancora non lo so."

L'arrivo del portoghese ha riportato entusiasmo, che forse si era smarrito.
"L'entusiasmo non ci è mai mancato, ma quando vedi che le cose non vanno per il verso giusto e gli obiettivi si allontanano si perde inevitabilmente convinzione. Questo è il motivo di certe sconfitte con squadre di bassa classifica. Con l'arrivo di Mourinho, certamente si respira un'euforia che prima non c'era."

Mourinho è tornato in Italia dopo più di dieci anni. Aveva vinto tutto all'Inter, poi ha fatto esperienze importanti al Real Madrid e in Premier. Ritroveremo un allenatore diverso?
"Quando era all'Inter non l'ho incrociato, non so che tipo di allenatore fosse. Certo è forte, dove è andato ha vinto, è uno dei più grandi degli ultimi anni. Lo conoscerò in Portogallo, di sicuro non ha bisogno di presentazioni."

Da tredici anni la Roma non vince un trofeo e da venti non è campione d'Italia. L'arrivo di Mourinho fa sperare i tifosi.
"Dobbiamo crederci, noi partiamo per cercare di vincere tutte le competizioni, vogliamo giocarci tutto. Vincere è la cosa più difficile, ma abbiamo l'obiettivo di riportare un trofeo che manca da troppo tempo."

Nella conferenza stampa di addio De Rossi disse: "Vorrei altri giocatori come Cristante". Una bella investitura che premia il suo senso di appartenenza.
"Mi ha fatto molto piacere che Daniele, che è stato uno dei migliori centrocampisti italiani, abbia speso quelle bellissime parole nei miei confronti."

Zaniolo può essere il primo rinforzo della Roma?
"Sappiamo che è un giocatore fortissimo, ci darà sicuramente il suo aiuto per cercare di vincere, lo aspettavamo."

Pellegrini e Mancini sono rimasti fuori in extremis dall'Italia campione. Cercheranno il riscatto nella Roma?
"Meritavamo di esserci all'Europeo, speriamo che al Mondiale ci saranno per vincere. Sono giocatori forti, da Nazionale."

Rui Patricio è il primo acquisto.
"Non seguivamo molto il mercato durante l'Europeo e non lo seguo ora in vacanza. Sicuramente è un portiere forte, ci aiuterà."

La Roma così com'è è competitiva?
"Lo era già nella passata stagione. Fino alla flessione eravamo vicini ai primi posti. Abbiamo dimostrato il nostro valore arrivano in semifinale di Europa League. Anche con gli innesti che arriveranno faremo buone cose."

Che idea si è fatto dei Friedkin?
"Sono arrivati con le idee molto chiare, sono sempre presenti, serissimi nel gestire la società. Ci hanno aiutato in tutto, hanno fatto un grande acquisto come Mourinho, il loro obiettivo è vincere."

La presenza del presidente è importante?
"Lui e suo figlio sono tutti i giorni al campo, la dimostrazione che vogliono portare avanti un progetto importante. A noi fa piacere e ci trasmette la voglia di crederci con tutte le forze. Vincere è una questione di dettagli, avere il presidente con noi aggiunge un qualcosa in più."

Quest'anno sarà un derby speciale. L'ultimo lo avete vinto.
"Sappiamo che è una partita particolare per i tifosi, ma anche per noi. Vincerla è il mondo per ringraziare il nostro pubblico."

Dzeko è rimasto alla Roma: a 35 anni può fare ancora la differenza?
"Credo che possa dare molto. Edin è un fuoriclasse, lo ha dimostrato negli anni con tutti i gol che ha fatto. Un giocatore come lui è sempre importante, può ancora decidere le partite."

Ha ancora negli occhi i festeggiamenti all'Europeo. Ora le mancano quelli con la Roma.
"Festeggiare anche con la Roma è il mio obiettivo. Cercheremo di portare un trofeo che manca da troppo tempo. Partiamo con questa intenzione."
di Guido D' Ubaldo
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Dzeko - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 22 set 2021 
Pellegrini, nuova vita. Seconda punta e la stima di Mou: così il capitano si è preso la Roma
Pellegrini nasce mezzala, ha giocato trequartista e anche mediano davanti alla difesa....
 Dom. 19 set 2021 
Ora abbiamo pure il capitano
Mourinho si sente dappertutto e come previsto ha rilanciato il nostro entusiasmo....
 Mer. 15 set 2021 
Dzeko: "Non mi erano piaciute tante cose negli ultimi 6 mesi a Roma"
"Ai giallorossi posso solo dire grazie"
El Shaarawy, due gol in 57′ dalla panchina
Due gol in appena 57 minuti, tanti quanti ne aveva segnati in tutta la stagione...
 Mar. 14 set 2021 
Mourinho, la festa per la numero 1000 continua: la squadra lo 'porta' a cena
I calciaori giallorossi hanno deciso che il traguardo in panchina dello Special One dovesse avere un seguito ed hanno organizzato una serata in suo onore
 Lun. 13 set 2021 
Lorenzo e Bryan, genio e operaio: la coppia azzurra che piace a Mou
Lorenzo Pellegrini è rinato. La cura Mourinho lo ha rigenerato trasformando da calciatore...
 Sab. 11 set 2021 
MOURINHO: "Ci sono interessi diversi dei club e delle Nazionali. Ho deciso di non essere negativo"
ROMA-SASSUOLO, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: “Zaniolo è rinato. Pellegrini io lo voglio e lui vuole stare qui, il rinnovo è vicinissimo”
 Ven. 10 set 2021 
Abraham, obiettivo Olimpico
Tammy Abraham cerca il suo primo gol all'Olimpico. Ha segnato a Salerno, ma in casa...
 Lun. 06 set 2021 
Lifting Roma: mai così giovane
La Roma ha cambiato pelle. Non sono molti i nuovi arrivati, ma hanno in comune una...
 Dom. 05 set 2021 
Roma-Azmoun si farà a giugno
Il mercato non finisce mai. Mentre Nzonzi sta per accettare il trasferimento a Doha,...
 Sab. 04 set 2021 
Borja Mayoral, rincorsa dal fondo della panchina
È una rincorsa che parte dal fondo della panchina. Del resto, le prime uscite ufficiali...
 Ven. 03 set 2021 
Gioia Veretout: "Che emozione la Marsigliese"
Il 25 luglio 2019 Jordan Veretout si presentava a Trigoria con due obiettivi chiari...
 Gio. 02 set 2021 
Diawara, Villar, Reynolds e Borja a caccia di chance
Rimandati a dopo la sosta. Ma non bocciati. O meglio: a disposizione fino a gennaio....
 Mer. 01 set 2021 
TIAGO PINTO: "Rinnovo Pellegrini non sarà un problema, continuiamo a cercare soluzioni per esuberi"
LA CONFERENZA STAMPA DI TIAGO PINTO: "Xhaka il rimpianto del mercato. Mourinho determinante nelle trattative"
Dzeko: "Sosterrò la Roma in tutte le partite di Serie A"
Il nuovo attaccante dell’Inter non dimentica la squadra giallorossa: “Le auguro tanta fortuna”. Su Inzaghi: “Lo stimo molto, mi piace la sua filosofia”
Effetto Mourinho sui nazionali: da Trigoria sono partiti in 14
L'effetto dell'elisir si avverte a tutti i livelli: nell'entusiasmo della gente;...
Piano Friedkin: oltre 40 milioni risparmiati sugli ingaggi
Dopo un anno di studio i Friedkin hanno concepito la loro prima vera Roma, tenendo...
 Mar. 31 ago 2021 
Ottanta voglia di Mou: la Roma ha investito per il suo Special One
Tanti i milioni di euro spesi dai Friedkin per accontentare il portoghese: Da Rui Patricio a Vina, da Shomurodov ad Abraham
Il mantra di José: difesa, carisma e feeling con il tifo
A Trigoria c'è un solo uomo al comando. La sua maglia è giallorossa e il suo nome...
 Lun. 30 ago 2021 
Pellegrini show, la Roma si gode un capitano da applausi
La squadra diverte, lui illumina e ritrova anche la Nazionale. Doppietta da incorniciare: “Sento qualcosa di nuovo nella mentalità”
 Dom. 29 ago 2021 
Micki va a caccia della sestina giusta
Dopo i dubbi (suoi) e le ipotesi (maliziose) è stato il campo a raccontare la verità:...
 Sab. 28 ago 2021 
MOURINHO: "Dobbiamo trovare soluzioni offensive. Mayoral via? Abbiamo bisogno di tre attaccanti"
SALERNITANA-ROMA - LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "La Salernitana difende bene, sarà dura. Tra gli esuberi qualcuno vuole giocare e qualcuno preferisce altre cose"
 Ven. 27 ago 2021 
ABRAHAM: "Sono ambizioso, sono qui per vincere. Rudiger mi ha parlato molto bene di questo ambiente"
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENAZIONE DI TAMMY ABRAHAM: "Punta centrale? Sono abituato a ricoprire diversi ruoli, a giocare con diversi compagni. Indosserò la maglia numero 9 che è stato di Dzeko uno che ho sempre ammirato quando ero giovane"
 Gio. 26 ago 2021 
DZEKO: "Roma per me rimane un pezzo di cuore, per i miei figli sarà sempre la loro casa numero uno"
Edin Dzeko è stato intervistato da DAZN e ha parlato della sua esperienza...
 Mer. 25 ago 2021 
MOURINHO: "Stiamo lavorando per gestire i momenti della partita"
Zaniolo? Se non avesse preso già il giallo, mi sarei alzato ad applaudirlo..."
Serie A, come stanno le sette sorelle
Impressioni d'agosto, strappate al primo vagito del campionato. Ha fatto un gran...
La ripicca di Fazio
Ci sono giocatori che non hanno offerte. E altri che le rifiutano per tenersi un...
 Mar. 24 ago 2021 
Effetto Mou
Primi per parate effettuate dal proprio portiere (7 di Rui Patricio) e per fuorigioco...
Roma, ciclone Abraham: i tifosi lo vogliono in coppia con Shomurodov. E Dzeko è già dimenticato
I suoi scatti verso la porta. E quelli dei fotografi che non lo fanno mai uscire...
Roma, Tommasi: "In mezzo già tanti calciatori duttili Mou ha più bisogno di un leader"
Damani Tommasi, da Fabio Capello a José Mourinho. Due stili simili per una Roma...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>