facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 21 settembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 
Commento
Roberto+
Critichiamo a ragion veduta
Chiunque dica che "Di Francesco non ha un gioco" si legga bene questo passo della sua interista di oggi:

Quante volte abbiamo visto la Roma che gioca il suo calcio?
"Io credo in una tipologia di calcio, bisogna essere aggressivi e non bisogna abbassarsi. Però non sempre ti puoi permettere di esprimere il tuo calcio. La mia squadra l'ha fatto non con continuità, l'ha fatto poche volte. A me piacerebbe spiegarvi realmente quello che è il mio calcio e le mie idee, non sempre riesci a trasmettere totalmente il tuo pensiero. Dobbiamo lavorare ancora tanto, sul campo e negli allenamenti. Dobbiamo condividere di più le mie idee. Non siamo arrivati al calcio che vorrei."

Tradotto: io gli dico come devono giocare, ma quelli fanno i *****i loro e giocano come gli pare. Qualche volta hanno fatto davvero come gli dicevo ma la maggior parte delle volte no.

Allora, la questione non è che DiFra non ha un gioco, ce l'ha eccome, consiste nel pressing alto, squadra compatta, gestione degli spazi. Le volte che la Roma l'ha fatto (per esempio col Chelsea) ha messo in difficoltà chiunque.

La domanda vera, quindi, è: perché non fanno come gli dice l'allenatore? E lì si può aprire il dibattito.

Le ragioni principali potrebbero essere diverse (o una combinazione di esse):

1) Di Francesco non è abbastanza autorevole come allenatore.
2) La società non lo copre abbastanza e i giocatori sanno che possono farlo saltare in qualsiasi momento.
3) DiFra non riesce a spiegare bene il suo gioco alla squadra.
4) I giocatori sanno benissimo quello che devono fare ma sono dei paraculi e lo fanno quando si ricordano.
5) I giocatori sanno quello che devono fare ma non hanno fiducia in se stessi e al primo venticello contrario si impauriscono e corrono a rifugiarsi nella loro area di rigore.
6) I giocatori attuali della Roma non hanno le caratteristiche, tecniche e fisiche, per fare il gioco di DiFra.
7) Per infortuni e altri motivi, non si riesce mai ad avere la stessa squadra con continuità e non nascono mai gli automatismi.
8) Il fatto di non aver vinto nessun titolo in questi anni ha minato la fiducia in se stessi dei giocatori.
9) Il gioco di DiFra non funziona contro squadre chiuse a riccio e anzi espone al contropiede.
10) DiFra li allena male.
Ultime Risposte
Ven. 09 mar. 2018 - H.19:43
ziolupone
Falcao, mi sembrano parzialmente giuste anche le tue tesi, soprattutto x quel che riguarda il regista e il terzino dx; in merito al terzino, purtroppo, incide anche la motivazione n. 7, legata agli infortuni subiti dai giocatori Maggici; sul regista, ne abbiamo 2 MEZZI come DDR e Gonalons (anzi, con Gonalons, fino ad ora, siamo a 1/4, xkè ha mostrato ben poco, soprattutto in bene...);
sull'attacco, in merito al capitolo Dzeko, mettiti nei panni di DiFra: ha "dovuto" iniziare, x forza con Dzeko, autore di 3000 gol l'anno precedente; non ha avuto x mesi Schick e Defrel, ha avuto uno Dzeko che, all'inizio di campionato i suoi gol li ha fatti; poi, il bosniaco è andato in "malinconia", come tutta la Roma, che pareva SBARACCOPOLI tra dicembre e gennaio; aveva i sostituti di Dzeko che, appena rientravano, si infortunavano di nuovo... non sapeva se, andato via Dzeko, sarebbe arrivato un sostituto... insomma... meglio il certo, che l'incerto... che avrebbe dovuto anche ambientarsi in un luogo e in un clima non facile...
Ven. 09 mar. 2018 - H.17:51
Roberto+
Piedone:
Te lo immagini ORA un DiFra che va al Barca a dire a Messi come si deve mettere in campo?

Difatti, ho letto questa versione dei fatti riguardante LE (se sia vera o no, non saprei, ma la ritengo molto verosimile):

Quel genio della panchina di Luis Enrique, uno diversamente bravo, per grazia ricevuta (lui sì che ha vinto alla lotteria!) arriva sulla panca del Barcellona e con la sua solita arroganza e la sua solita scucchietta in fuori si mette a dire a Messi & C. come devono giocare.
Quelli non se lo filano per niente, il Barca comincia ad andare male, c'è scollamento completo fra quello che dice il guru e quelli che lo mandano affanguru.
A un certo punto, visto che andare male non conviene a nessuno, Messi affronta Scucchietta a brutto muso e gli dice: "Senti bello, li vuoi vincere i tituli? Chiudi il becco e facci fare il nostro mestiere come lo sappiamo fare noi". Scucchietta ubbidisce e il Barca torna a macinare successi. E lui ci fa un figurone. Eppure come allenatore è un incubo!!!!

Alla Roma era il più amato dai giocatori, come la Cuccarini. Ettecredo...! Due orette scarse di allenamento al giorno, rigorosamente di pomeriggio per non far fare alzatacce mattutine (tipo le 11:00) ai nostri eroi, se no gli venivano le occhiaie e poi le loro fans protestavano. Trasformò una squadra decentemente allenata in una manica di stracchini che passeggiavano per il campo passandosi e ripassandosi la palla fino a che l'avversario di turno riusciva a prenderla e puntare dritto alla nostra porta. Quando Borriello approdò alla Juve a gennaio, gli fecero fare la preparazione daccapo, come a un giocatore che inizia il campionato dopo le vacanze. E questo (LE) è l'uomo che è andato a vincere i tituli al Barcellona! Grida vendetta al cielo.
Ven. 09 mar. 2018 - H.17:35
Harry 66
beh, zio,
rispecchia le scelte fin qui fatte, dzeko titolarissimo,
con schick perfino dopo defrel proprio in quanto sostituto di dzeko.
i cioccolatini al ceco ci sono eccome, cercali,
come quelli di conte verso batshuahyi?
fortemente voluti dalle società, non dagli allenatori.

imho, per come ci è piovuto lo sciccoso a campionato iniziato,
sommato ai fatti di gennaio,
che fosse tutto quanto premeditato da pallo & monchi?
vendere il ninja e dzeko, cioè i due ingaggi più importanti,
dentro lo sciccoso.
trame vanificate dai problemi di schick ad ingranare (0 assoluto in 450 min),
nella fragilità del fisicaccio (che non c'avesse poi così torto la rubbe?),
e dall'affare chelsea che si è ritorto,
per l'opposizione de l'eusebio (che ha costretto la società a non insistere troppo? altriment i tifosi...), e per la scarsa appetibilità dell'offerta blues (AVRESTE accettato?).
col ninja ancora qui SOLO perchè i cinesi avevan sbagliato i calcoli (delle tasse)
Ven. 09 mar. 2018 - H.17:06
ziolupone
X me, la cosa + "grave" che ha detto DiFra in conferenza (che ho ascoltato) riguarda la "scelta" di Schick come titolare, che è titolare anche perchè UNICO superstite, visto che Defrel ha provato e riprovato, ma non è schierabile neanche x la panchina... insomma... un'ottima iniezione di fiducia, x il "titolare" che, dopo questa intervista, almeno a me, non appariva tale nelle scelte iniziali del mister...
ad ogni modo, sotto col Toro, sperando che Schick si sblocchi e dimostri il suo valore. Sono molto, ma molto curioso di vederlo, oggi, visto che è la prima volta che portò "godermelo" dal 1° minuto (le altre, rare, volte in cui ciò è accaduto, ho sempre avuto altre cose da fare, ahimè).
Ven. 09 mar. 2018 - H.16:31
Piedone
Perfetto Roberto,
"quando gli allenatori insegnavano calcio", e hai citato il grande Barone.

Parliamo di un tempo che fu, quando ancora si sperava nei vivai e ogni tanto anche un Verona, un Cagliari o una Fiorentina potevano fare bingo.

Te lo immagini ORA un DiFra che va al Barca a dire a Messi come si deve mettere in campo?

Al massimo l'allenatore può intervenire sulla tattica se ha i giocatori giusti o flessibili (umili?) e (forse), sfruttando al meglio quello che ha, può rimediare qualche punticino in più.
Non certo trasformare le zucche in carrozze.

Infatti per dirigere un orchestra ti servono i PROFESSORI d'orchestra. TUTTI.

Basta che ci vado io, col mio trombone, e il concerto finisce, il direttore s'in*****a, va dall'organizzatore dello spettacolo e dice: io queste pippe non le dirigo più!

E' quello che succede nella Roma, fintanto che vedremo terzini presi a saldo o rotti o ubriachi.

Un saluto.

P.S. Oltre al genio Sarri, che si è ritrovato per cul0 l'imprendibile Mertens, l'altro genio Allegri, se in panca c'aveva i micetti Peres e Piris (me sembrano dù pillole) invece dei leoni Liechtsteiner e Asamoah, te lo immagini che botto che faceva ? :)
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

L'identificazione dell'utente viene effettuata tramite nickname collegato al suo indirizzo e-mail e all'indirizzo IP che non saranno visibili sul sito. Lo stesso utente non può utilizzare più nickname

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.


RomaForever.it si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.