facebook twitter Feed RSS
Martedì - 1 dicembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 
La Parola ai Tifosi
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Messaggio Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
13 partite in 1 mese ahahaha
Vabbè il Corona Virus ai pradroni del calcio colpisce il cervello abbiamo scoperto non i polmoni come dicono..

Si ricomincia con 13 giornate in un mese o poco più, dal 20 giugno (recupero della 25esima) al 1 agosto si giocheranno dalla 25'esima giornata alla 38esima..

Ogni 3 giorni giocatori non più col ritmo partita giocheranno per intascare gli stipendi pieni e far guadagnare ai loro padroni/presidenti i diritti tv per intero, senza sosta, con le MITI temperature estive italiane.

Si va dai 35 gradi delle ore 18 serali (percepite 45 gradi) ai 30-33 serali (percepiti 42 gradi).

Ma anche se riuscissero a giocarle tutte senza morti per infarto, ditemi che senso ha e che valore ha giocare in queste condizioni.
Non era meglio giocare play off e play out se proprio si doveva?
Anzichè 13 partite 6-7 per stabilire piazzamenti europei e retrocessioni.

Eh no! Perché metà partite metà incassi TV, non s'accontentano, vogliono di tutto e di più, speriamo che un bell'uragano estivo mentre si gioca un laxio - giuve si porti via tutti dal panzone al castorino passando per gli altri geni del calcio che hanno partorito questo finale di stagione!
 
 
Ultime Risposte
   
 
 Lupo72 
963
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
23
Daje LIFE....posso capirti. Ho amici sfegatatamente romanisti di Roma conosciuti per caso, senza che l’AS ROMA centrasse nulla. Non riescono ancora oggi a distanza di anni, come sia diventato tifoso della MAGICA....per il romano romanista, come dice Roberto, è normale che un capitolino diventi giallorosso perché ce l’ha nel sangue.....io non mi ritengo speciale perché sono diventato tifoso della ROMA essendo nato a 600km di distanza dalla capitale....ma mi ritengo privilegiato sicuramente. Qlcn direbbe bel masochista che sei!!!! Ma come disse quello...”al cuore non si comanda”.....nel bene e nel male FORZA ROMA sempre comunque vada.

Riguardo alle 5 sostituzioni ed alla panchina lunga....beh....a vedere gli innumerevoli infortuni degli ultimi anni, non parlerei molto di panchina lunga da parte nostra, perché ultimamente siamo stati proprio quelli con l’infermeria lunga....quindi avere 10 riserve in più rispetto alle altre, ma la metà azzoppate....ti portano ad avere meno soluzioni rispetto agli altri, che hanno una panchina più corta ma più solida ed affidabile, anche se i nomi son quelli che sono.
L’anno calcistico 2019/20 procedeva con più bassi che alti, visto che siamo fuori dalla coppa Italia (obiettivo più semplice da raggiungere), dalla zona Champions (obiettivo ancora raggiungibile) e almeno c’è quel lumicino dell’Europa Ligue che potrebbe stravolgere (almeno dal punto di vista sportivo), le sorti di un’altra scialba stagione.
   
 
 lifeiSNOW 
211 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
22
Grazie Iulius per i complimenti, mi sono sempre chiesto piu' e piu' volte da dove potesse nascere questo amore sviscerale per i colori giallorossi per un cuneese purosangue come me, forse perché gia da piccolo detestavo i gobbi e vederli di tanto in tanto alle spella della Roma mi ha fatto scatenare l'amore, forse altro, boh, sta di fatto che questa squadra nella storia ci ha sempre fatto soffrire parecchio per cui anche nella realta' non ci discostiamo molto dal passato, anche se allora di tanto in tanto qualche coppetta Italia la portavamo nella nostra bacheca ora il nulla piu' assoluto!

Concordo anche sulle 5 sostituzioni che vanno a vantaggio di chi ha a disposizione una panchina piu' lunga, e noi, al netto dell'infermeria, possiamo dire di averla abbastanza lunga!
L'importante e' partire con il piede giusto anche perché proprio in quella giornata che noi ospitiamo la Samp a Bergamo c'e' lo scontro tra l'Atalanta e le caciotte per cui un pareggio tra di loro ed una nostra vittoria sarebbe di buon auspicio

SFMR
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
21
Quello che accomuna chi frequenta questo forum è proprio la lontananza da Roma, almeno la quasi totalità di chi scrive.

Da fuori vedi che c'è una sostanziale differenza.
Il romano è buono di cuore, non riesce a far tifo contro, ma questo si può estendere a buona parte del sud poi ci sono le eccezioni.

Dal laxiale (viterbese) in su sono moolto più cattivi e velenosi.
Per fortuna però è facilissimo in ogni dove anche dove meno te l'aspetti come a Torino vedi il mitico LIFE (da medaglia al valore la tua storia ) trovare un giallorosso.

I peggiori rimangono comunque i rubentini in ogni dove, i laxiali, a seguire i lombardi, interisti, milanisti, cagliaritani ecc ecc.
Prima m'è capitato di rivedè su tv radioitalia il video di "che c'è" di Venditti, il video girato ai festeggiamenti al Circo Massimo dopo l'ultimo scudetto.
Tra una folla oceanica in estasi totale.
Ecco lì te rendi conto che il tifoso romanista è unico, un'emozione del genere la puoi vivere solo da romanista, pochissime soddisfazioni ma epiche, storiche, intramontabili.

Life le 5 sostituzioni che hanno appena approvato per la ripresa del campionato favoriranno nettamente ma proprio pesantemente chi ha la rosa migliore, noi per fortuna (tocco ferro) dovremmo avere abbondanza di riserve.
Perchè giocando in piena estate con temperature folli e ogni 3 giorni, avere 5 giocatori a partita da mettere freschi fa tutta la differenza del Mondo.
Ecco noi dovremmo essere favoriti in questi e penalizzati l'atalanta esempio e i burinesi..
   
 
 lifeiSNOW 
211 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
20
anche io non potevo mancare all'appello
Nato e cresciuto il provincia di CN a 50 km a sud di Torino da genitori super piemontesi, il mio amore per la Roma e' nato quando avevo appena 5 anni senza che nessuno mi instradasse per la Roma!
in mezzo a juventini, interisti e milanisti ma la mia passione e amore verso quella squadra non e' venuta mai meno!
certo che in questi anni vieni messo a dura prova da ogni angolazione, in ultimo dalla strafottenza e spocchiosita' dei cugini di campagna!

Ora il campionato riprende e quindi probabilmente torno a farmi sangue amaro ma anche a sperare in qualcosa di carino e positivo!

La Roma se recupera tutti e non perdi molti pezzi per strada puo' fare un super fine campionato e riacciuffare il quarto posto, i burini, saranno aiutati dagli arbitri ma la panchina cortissima e le gare cosi' ravvicinati li faranno a mio avviso perdere punti dalla Juve e se a loro passa la speranza di vincere lo scudetto e' facile che inanellano una lunga serie di risultati non proprio favorevoli!
Di COVID19 si e' parlato anche troppo, ora (giustamente o meno) il campionato riprende spero che qualche piccola soddisfazione tocchi anche a noi

SFMR
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
19
Bella Plu, purtroppo le multinazionali approfittano della crisi per togliersi altre spese e altri dipendenti da dosso al di là delle perdite che hanno subìto in questi due mesi.

Stupidamente perché così si genera altra recessione che fa perdere ancora più soldi.
Ci vorrà un miracolo per rimette in piedi le economie proprio per le speculazioni che si fanno durante le crisi economiche ma ne usciremo, in qualche modo ne usciremo.

Tranquillo piedo' sto scudetto sarà ricordato come quello del corona virus varra' meno di zero, chiunque lo vinca.
Se lo vincono i burini c avranno poco da festeggia', speriamo comunque che non si verifichi sta sciagura nella sciagura tanto i personaggi come lotito passano dalle stelle alle stalle in poco tempo, li fanno contenti e fessi, appena decidono di sbarazzarsene ci mettono poco a rimetterli in riga.

Capace che alla fine faranno vince una della triade, l inter, tanto pe cambia'.
E speriamo che Friedkin torni alla carica perché sennò con Palllotta il mercato estivo.sara' solo cessioni e qualche giovane di belle speranze in arrivo..
   
 
 ForeverPluto 
525 - Medaglia d'argento
Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
18
  hidden as spam
   
 
 Lupo72 
963
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
17
Non è che abbia scritto perché volessi elogi o complimenti, anche perché come me ce ne son tanti fuori Roma di tifosi giallorossi (due che mi vengono in mente sono Gerry e Ziolupone, ma ce ne sono altri nel forum)....ma leggere tutte quelle belle parole “dentro e fuori l’AS ROMA”, mi hanno fatto sentire come se avessimo vinto un derby 3-0, con tripletta di Dzeko e rigore parato da Pau Lopez sullo 0-0 calciato da Immobile.
È vero che sin da piccolo mi sono spesso trovato solo contro tutti, ma la colonia giallorossa con gli anni si è ampliata anche fuori dal Raccordo Anulare....e poi a quest’età non ho più la costanza di ribattere colpo su colpo come quando ero verde....ciò non toglie che quando parlano male della ROMA (in alcuni e sporadici casi, anche giustamente), mi parte la brocca ugualmente, ma sono molto più moderato.

Le belle parole spese per me da un romano romanista, mi rendono ancora più orgoglioso di essere tifoso della MAGICA, ancor più di prima. Grazie Roby.

P.S. per me la ROMA deve unire e non dividere....a buoni intenditori poche parole.
   
 
 Roberto+ 
684
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
16
Guarda Lupo, io sono sempre in mezzo fra incredulità e ammirazione per quelli che tifano Roma non essendo romani.
Per me tifare Roma è un dovere, è un senso di appartenenza, qualunque siano i bocconi amari che mi tocca mandar giù, perché lì sono nato e cresciuto e a quel nome, quella storia, quella civiltà appartengo.
Fossi nato 2000 anni fa avrei militato nelle legioni, senza neppure chiedermi perché. Oggi, molto ma molto più modestamente, milito nelle file giallorosse, anche stavolta senza chiedermi perché.
Però quando si presenta il caso di un romanista che non ha legami di sangue con Roma, mi levo tanto di cappello. Proprio perché lo so che non è un'appartenenza calcistica che dia un sacco di soddisfazioni, anzi...
Uno come te e come molti altri di questo forum, è sicuramente una persona forte dentro, una persona che non ha bisogno di andare al bar a strombazzare con gli amici le vittorie di una delle strisciate (soprattutto una), sentendosi grande per altrui merito.
Uno come te non è una persona che ha bisogno di essere conformista, non deve elemosinare l'approvazione degli altri e sicuramente se la sa guadagnare per meriti propri.
Sicuramente essere romanista fuori Roma significa attirarsi scherno e compassione quando la Roma va male, invidia e ostilità quelle poche volte che la Roma azzecca un ciclo vincente e fa davvero paura alla triade. Chi sa superare tutto questo ha veramente spalle grandi.
Complimenti!
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
15
Ecco grazie Liverpool se commenta da solo insieme agli striscioni sulla strage dell' Heysel o di Superga.

Possibile che non se riesca a vive uno sport come competizione sportiva?
Io sono idealista come voi.
Per me la cosa più bella sarebbe se ogni anno vincesse una squadra diversa in serie A.
Io sono quello che a fifa o Pes si prendeva il Perù o l'Austria e cercava de vince il Mondiale o prendeva la Roma per vince la Champions.
Non riuscirò mai a capì un napoletano che tifa Juve o un siciliano che tifa Milan.
Per me conta il campanilismo più di tutto.
Che c entro io romano con la Juve o l inter.

Lupo io capisco lo schifo che suscita il nordista ma non dobbiamo fare l errore di generalizzare.
Io mi riferisco sempre alla lobby che unisce le squadre del nord contro Roma o contro chi vuole alza' la testa al centro sud.
Mi riferisco al potere mafioso politico calcistico imprenditoriale.
Insieme al potere giornalistico televisivo che indirizza le notizie a favore o contro anziché dare solo informazione neutra.
Per il resto col covid sono morti al nord tanti poveri cristi che non meritavano quella fine.
   
 
 Piedone 
504 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
14
Leggo il post di Roberto e (orrore!) la sua tesi di uno scudetto burino che attesti la "regolarità" della seria A.
Purtroppo penso abbia ragione.
La Roma "disturba".
Ha sempre disturbato.
Una Coppa dei Campioni qui sarebbe stata una macchia indelebile sullo strapotere della Triade.
La Lazie invece no.
Chi è la Lazie?
Cosa rappresenta se non un elemento di disturbo a Roma?
Nle 1927 rifiutarono di associarsi alle altre squadre non per snobismo, ma solo per rompere le palle, per fare i bastian contrari, cosa che sanno fare benissimo da sempre.
La Lazie non ha i nemici che ha la Roma, non li ha mai avuti.
Anzi, è simpatica perchè NON si chiama Roma, perchè è da sempre CONTRO la Roma, quindi, più o meno inconsapevolmente, ruffiana ed asservita al potere.
Lotito nel potere ci si intrufola, raccoglie le briciole, mangia, come diceva Sordi, "le cocce delle noci", però è contento così, tronfio, con il suo latino maccheronico, le sue camicie bianche con i bottoni cuciti con l'elastico, altrimenti salterebbero tutti.

Un saluto ai forumisti, speriamo che questo maledetto virus ci abbandoni, anche se io resto dubbioso.

P.S. Tifare Roma "da fuori" non è un atto di fede, è EROISMO !!!
   
 
 Roberto+ 
684
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
13
Guarda Lupo, io sono sempre in mezzo fra incredulità e ammirazione per quelli che tifano Roma non essendo romani.
Per me tifare Roma è un dovere, è un senso di appartenenza, qualunque siano i bocconi amari che mi tocca mandar giù, perché lì sono nato e cresciuto e a quel nome, quella storia, quella civiltà appartengo.
Fossi nato 2000 anni fa avrei militato nelle legioni, senza neppure chiedermi perché. Oggi, molto ma molto più modestamente, milito nelle file giallorosse, anche stavolta senza chiedermi perché.
Però quando si presenta il caso di un romanista che non ha legami di sangue con Roma, mi levo tanto di cappello. Proprio perché lo so che non è un'appartenenza calcistica che dia un sacco di soddisfazioni, anzi...
Uno come te e come molti altri di questo forum, è sicuramente una persona forte dentro, una persona che non ha bisogno di andare al bar a strombazzare con gli amici le vittorie di una delle strisciate (soprattutto una), sentendosi grande per altrui merito.
Uno come te non è una persona che ha bisogno di essere conformista, non deve elemosinare l'approvazione degli altri e sicuramente se la sa guadagnare per meriti propri.
Sicuramente essere romanista fuori Roma significa attirarsi scherno e compassione quando la Roma va male, invidia e ostilità quelle poche volte che la Roma azzecca un ciclo vincente e fa davvero paura alla triade. Chi sa superare tutto questo ha veramente spalle grandi.
Complimenti!
   
 
 Lupo72 
963
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
12
La triade degli strisciati contro il resto dell’Italia, ma soprattutto contro LA ROMA, mi ha permesso di diventare tifoso della MAGICA sin da piccolo: quando tutti i miei coetanei erano per le strisciate (tramandato dai propri genitori), mi ribellavo all’idea che venissero tifate squadre del nord che con noi non ci azzeccavano una mazza, anziché tifare la squadra della Capitale d’Italia.
Ha influito molto Brunetto nei mondiali di Spagna nel 1982, che faceva impazzire tutto il mondo (persino Pelé ne rimase abbagliato....e non pizza e fichi) e del quale me ne innamorai....così come me ne innamorai della squadra in cui giocava.
Dal Turone di allora al Lotito gemellato con la “triade” di oggi, è cambiato quasi niente.
Grazie a Dio campo ugualmente felice della vita che ho e della squadra che tifo, anche se in 40anni che la seguo ha vinto solo il 5% (o forse meno) di ciò che hanno vinto loro (“le strisciate”).
Ricordate quando c’era il trofeo Berlusconi? Ogni anno Milan-Juve e non rossoneri contro i campioni d’Italia, ma sempre e solo loro due....non potevano spudoratamente gemellarsi con i cugini perché poi non sarebbe stato più il derby della Madonnina, ma il derby dell’amicizia e dei complottisti.
Dalle mie parti si dice che tutto quello che “arraffi” a danno degli altri, lo spendi in medicine....beh penso che i “nordesi” da quando è iniziato il 2020, hanno messo più piedi in ospedali e farmacie, che in altri posti.
Non sono contento dei danni fatti dalla pandemia, ma dall’Alto sono state scelte Lombardia e Piemonte le regioni da colpire di più.....il detto che con una mano arraffi e con l’altra paghi, è sempre valido.
   
 
 Roberto+ 
684
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
11
Io credo che per le società (e le tifoserie) del nord, l'ostilità verso la Roma sia una questione ideologica. Nemmeno con il Napoli di Maradona, dal quale "c'hanno scajato" parecchio, ce l'avevano così tanto.
Evidentemente ostacolare e ridicolizzare la Roma, la squadra che rappresenta la Capitale che così mal sopportano, deve dar loro un piacere particolare.
Ricordate quel detto "Molti nemici, molto onore!" (erroneamente attribuita a Mussolini ma in realtà detta per la prima volta da un generale tedesco del 1500, Georg von Frundsberg). Be', nel caso della Roma noi di onore ne dovremmo avere da vendere.
Ricordo ancora gli striscioni appesi in tutto il nord Italia con l'immancabile "Grazie Liverpool" (a mo' di presa per il kul0 dell'allora appena uscita "Grazie Roma") subito dopo la finale di Coppa dei Campioni persa, anche quella, ingiustamente.
Fosse stata la Lazie o il Napoli al nostro posto, non si sarebbe scomodato nessuno a fare e appendere striscioni. Ma per la Roma, oltretutto la Roma fortissima di Falcao e Conti, Pruzzo, Ancelotti e Di Bartolomei, per quella sì. Con la vittoria degli inglesi gli si liberava un incubo, quello di dover condividere con la "Rometta" l'albo d'oro della Coppa dei Campioni, che doveva rimanere assolutamente ristretto all'elite delle tre strisciate.
Le quali si ostacolano e si beccano una con l'altra praticamente su tutto, ma che sul patto sacro di mettergliela sempre in kul0 alla Roma si ritrovano come tre buone sorelle. Anche perché Viola prima e Sensi poi, ebbero l'ardire non solo di vincere, ma perfino di sfidare apertamente il potere del nord chiamandolo per nome e cognome, cioè un'associazione per delinquere di stampo mafioso.
Perciò mettiamoci il cuore in pace: per rivincere qualcosa dovremo avere di nuovo uno squadrone tre spanne superiore a tutti gli altri, altrimenti i titoli possiamo scordarceli.
PS: visto che in nessun paese del mondo, nemmeno in quello di Baluba, la stessa squadra vince per dieci anni di seguito, lorsignori hanno deciso che un contentino alla facciata di "regolarità" del campionato italiano bisogna darlo, per cui quest'anno lo scudetto lo faranno vincere ai caciottari, che sono una squadra minore e non in grado di creare un'epoca, così dall'anno prossimo torna tutto come al solito. Mi dispiace per voi, amici, e lo dico con assoluta sincerità, che abitate a Roma e che dovrete mandare giù il rospo dei burini scudettati. Che orrore solo a pensarci!
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
10
Lupo a proposito di zavorre..

Ma siamo ben sicuri che tutte le zavorre venute a Roma siano venute per caso?

Non mi ricordo se era Viola (o Sensi) che ogni volta che gli chiedevano di un giocatore in arrivo rispondeva "se ce lo fanno prendere, arriverà"

Ogni volta che un grande nome veniva accostato alla Roma, arrivava la solita telefonata dal Nord che faceva aumentare il prezzo e consigliava al giocatore di scegliere un altra città, invece se era una fregatura le porte di Trigoria si spalancavano subito.

Come le due sole Iturbe o Schick le 'bufale' più eclatanti prese dalla Roma (65 milioni in due) indirizzate alla Roma come due missili terra aria senza possibilità di scampo.

Ma voi pensate che un Ferrero che si proclama tifoso della Roma da sempre, non sapesse che Schick non era da 40 milioni e la Roma acquistandolo stava facendo un errore che si sarebbe portata appresso per anni?
Se fosse stato veramente romanista testaccino pronto a tutto per la Roma come dice avrebbe concluso veramente quell'affare?

Schick non è per il campionato italiano, in Germania è perfetto guardatevi i gol che ha segnato, lì marcano a 5 metri dal giocatore, qui in Italia ti tirano per la maglietta per tutto il campo.

E l'epoca di Monchi coi suoi 30 consiglieri di calcio mercato e tutte le sole e i giocatori rotti arrivati?
Nessuno dei 30 sapeva che Nzonzi aveva l'aggressività di un criceto e la velocità di una tartaruga?
O che Pastore non reggeva un tempo?
Com'è che questi non li hanno bloccati sull'aereo come hanno fatto per Malcom?
(Al di là del valore di Malcom, io non ricordo un solo fatto simile accaduto nel calcio mercato di nessuna squadra al Mondo, giocatore praticamente acquistato al quale è stato proibito di scendere dall'aereo a Roma come in ostaggio e dirottato a Barcellona, cose da film di controspionaggio).



E nell'anno dello scudetto 2001 dopo un 3-1 avvelenato beccato a Firenze Sensi disse ai microfoni "IL VENTO È CONTRO DI NOI. “Sono riusciti a fermare la Roma, saranno tutti contenti. La tensione che ha portato al posticipo è stata creata e il Prefetto ci è cascato. Allo scudetto ci possiamo arrivare, se ce lo faranno vincere. I signori di lassù non possono lamentarsi, ma io non mi farò prendere per il naso”.
Con chi ce l'avevano Sensi e Viola prima?
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
9
Hai detto bene lu questi sono omertosi di mexda e razzisti di mexda per come considerano e trattano il centro sud.

Nord calcola che chi viola la quarantena (ho appena letto) deve andare in carcere da 1 a 5 anni.
Se Gasperini era tesserato della Roma 5 anni a Regina Cieli non glieli levava manco il papa

Ma loro possono tutto, addirittura il governatore del Veneto minaccia uno stato intero, la Grecia, con fare mafioso. Il marcio è venuto a galla.

Quando leggevo che l italia era il 500 stato al Mondo per democrazia e libertà di stampa dicevo che erano pazzi. Ora che sono senza maschera purtroppo o per fortuna si vede tutto lo schifo che emanano solo a sentirli parlare..
   
 
 Lupo72 
963
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
8
Come giustamente rammentava Iulius i “nordesi” dirigono tutto dalla A alla Z....e Gravina è un semplice pupazzo messo lì a fare e disfare solo quello che decidono loro, passando per un senza cuore ligio solo al vil denaro (non è che voglia difenderlo perché è sempre lui il capo e quindi giusto che si becchi tutti gli insulti possibili ed immaginabili).

Cambiando discorso e considerando il prossimo calcio giocato, il piano B prevede i playoff in caso di ulteriore rinvio ed un piano C che prevede una proiezione algoritmica che congela le posizioni e quindi assegna titolo e piazzamenti in classifica (praticamente non cambierebbe quasi nulla dell’attuale classifica, quindi Juve scudettata).
Personalmente preferirei i playoff, basterebbe vincere contro l’Atalanta e quindi assicurarsi automaticamente la Champions, ma pure il rischio di uscire pure dal piazzamento E. Ligue (perdita molto meno grave rispetto a quello che potrebbe invece venir fuori se si dovessero vincere tutte fino alla fine).

Juve-Milan
Lazio-Verona
Inter-Napoli
Roma-Atalanta

Potrebbero mai permettere al Verona di vincere lo scudetto o se Milan e Napoli vincono, rischiare di vedere Juve ed Inter fuori dalla Champions? Naaaa troppe perdite per il calcio italiano, quindi impossibile....più facile che dopo la quarantena Kluivert sia alto 1,90mt.
   
 
 Lupo72 
963
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
7
Pazzesco....a questi non frega un emerito di loro stessi, come possiamo pensare che siano interessati alla salute degli altri? Ok avercelo e far di tutto per nasconderlo agli altri....ma dice che si sentiva uno straccio e non aveva una buona cera....possibile che chi gli stava intorno, non ha avuto il benché minimo sentore che fosse infetto? Omertosi di mer a ai quali viene riconosciuto un comportamento davvero deplorevole....e poi quelli del sud sono i terroni, i mafiosi, gli sfaticati....fate schifo!!! Tutta la società bergamasca ha tenuto all’oscuro una cosa così grave, pur di non compromettere la qualificazione ai quarti di Champions....e il loro presidente il pezzo di mer a numero 1. Avrei preferito di sti tempi nel 2019, che la ROMA scegliesse Gasperini come futuro allenatore....beh sono sempre più contento che non l’abbia fatto e ancor di più che il nostro mister sia una persona garbata.... che se viene aiutato dalla società a togliersi le zavorre e prendere i calciatori giusti...forse forse è proprio la persona giusta per aspirare a togliersi qlcs soddisfazione finalmente.
   
 
 nordmarv 
557 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
6
Articolo preso dal sito di Repubblica, ho tagliato la parte che citava l'intervista della Gazzetta perchè sennò non entrava tutto, lo metto qui:

"Sì, ho avuto paura - ha confessato Gasperini - Il giorno prima della partita di Valencia stavo male, il pomeriggio della partita peggio. In panchina non avevo una bella faccia. Era il 10 marzo. Le due notti successive a Zingonia ho dormito poco. Non avevo la febbre, ma mi sentivo a pezzi come se l'avessi avuta a 40. Ogni due minuti passava un'ambulanza. Lì vicino c'è un ospedale. Sembrava di essere in guerra. Di notte pensavo: se vado lì dentro, cosa mi succede? Non posso andarmene ora, ho tante cosa da fare... Lo dicevo scherzando, per esorcizzare. Ma lo pensavo davvero". Fortunatamente, l'ex mister di Genoa, Inter e Palermo ha superato in fretta il brutto momento: "Sabato 14 ho fatto un allenamento duro come non ricordavo da anni. Un'ora sul tapis-roulant, più di 10 chilometri di corsa. Mi sono sentito bene, forte. Il peggio era passato. Sono rimasto tre settimane a Zingonia. Poi a Torino ho sempre rispettato il distanziamento da moglie e figli. Senza febbre non ho mai fatto il tampone. Dieci giorni fa i test sierologici hanno confermato che ho avuto il Covid-19. Ho gli anticorpi, che non vuol dire che ora sono immune".
   
 
 nordmarv 
557 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
5
Il Valencia sorpreso dalla confessione di Gasperini: "Al Mestalla con sintomi del Covid, ha messo a rischio tanta gente"

L'allenatore dell'Atalanta ha svelato di avere avuto paura: "Il giorno prima del ritorno degli ottavi di Champions ero a pezzi. Non ho fatto il tampone, ma poi il test sierologico ha confermato che ho avuto il coronavirus"

31 maggio 2020

"Sorpresa per le frasi di Gasperini". L'intervista all'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini alla Gazzetta dello Sport, in cui ha spiegato di essere stato affetto da sintomi da coronavirus già alla vigilia dell'ottavo di finale di ritorno di Champions League a Valencia, ha provocato la reazione del club spagnolo. "Viste le dichiarazioni dell'allenatore dell'Atalanta Gian Piero Gasperini - spiega il comunicato apparso sul sito del Valencia - che è apparsa sulla stampa italiana questa domenica, il Valencia CF desidera esprimere pubblicamente la sua sorpresa per il fatto che l'allenatore della squadra rivale negli ottavi di finale di Uefa Champions League riconosce che sia il giorno prima che il giorno della partita giocata il 10 marzo a Mestalla era a conoscenza, almeno riguardo a se stesso, di avere sintomi presumibilmente compatibili con il coronavirus senza prendere misure preventive, mettendo a rischio, se quello fosse stato il caso, numerose persone durante il loro viaggio e soggiorno a Valencia".

"Va ricordato - scrive ancora il club spagnolo - che questa partita si è tenuta a porte chiuse, protetta da misure rigorose al riguardo, per l'obbligo delle autorità sanitarie spagnole di prevenire il rischio di contagio da parte di Covid 19, proprio in presenza di persone provenienti da un'area già in quella data valutata pubblicamente a rischio".

Da capire se la Uefa riterrà il comportamento di Gasperini come una violazione della lealtà e probità sportiva: il comitato disciplinare potrebbe anche aprire un'indagine.
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
4
Infatti nord ci continuano a tratta' come perfetti ******i.
Tenuti a casa terrorizzati e colpevolizzati per due mesi (gente rincorsa mentre correva dalla polizia coi cani o accerchiata da elicotteri come i mafiosi) ora costretti a tornare alla normalità per volere dei soliti onnipotenti

E cosi' il virus non esiste più, in realtà non si fanno più tamponi rispetto a prima.
E quel virologo di Milano ci dice che il virus si e' spento e quindi non c'è più pericolo.
Tuttavia il bollettino della Protez. Civile comunica che si continua a morire di c. virus e abbiamo altri 50 morti giornalieri di cui 30 in Lombardia e altri 350 positivi di cui oltre 200 in Lombardia.
Ma se il virus è spento questi di che so morti, di freddo?
E di che so positivi, di allergia alle arance?
Le condizioni per riprendere la serie A non ci sono, inutile e dannoso per la salute pubblica riprendere le attività non necessarie.
Lombardia e Veneto epicentri del virus in Europa devono sta chiusi, isolati fino all anno prossimo invece gli permettono tutto: il calcio, le vacanze nelle altre regioni e addirittura all estero.
Ma se dovessero riprendere i contagi nel calcio come nella vita normale con quale autorità vai poi a richiedere una nuova chiusura totale?
Saremmo al ridicolo e alla rivolta popolare.
Io a casa stavolta per altri due mesi per colpa delle gentili concessioni fatti a questi scellerati ma neanche col bazooka ci sto e come me penso altri milioni di italiani.
I protocolli di sicurezza valgono solo per il cittadino medio (stu pido), o valgono per tutti (anche per chi comanda o c ha il vil denaro)?

E se morisse qualche decina di giocatori/allenatori o massaggiatori per c.virus quanti miliardi di euro dovrebbe risarcire la serie A?
   
 
 nordmarv 
557 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
3
Infatti so proprio pazzi scatenati.
Oggi tra l'altro è uscita un'intervista a Gasperini in cui dice di aver avuto il COVID, parla di Valencia e di come si sentiva male, ignorando il fatto che l'abbiano tenuto nascosto per tutto questo tempo. Della serie "rispetteremo tutti i protocolli di sicurezza".
   
 
 Iulius 
932
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
2
E' una questione di diritti tv, penso.
Sky e Dazn non vogliono pagare i diritti se non si giocano tutte le sante partite che mancano fino alla fine del campionato.

E il calcio campa di quelli.
Ma chi dovrebbe vincere, è già scritto.

A questo punto pure il miracolo sportivo atalanta è un giocattolo costruito per far fallire Roma e Napoli e tenerle fuori dalla Champions alla quale non si può rinunciare.

Anche perché stesso discorso dei giocatori biancozozzi, per quale motivo un Zapata, un Ilicic dovrebbe accontentarsi di una piazza che non vince mai?
Nel calcio contano solo i soldi non i valori.
Se questi giocatori fossero della Roma dopo un mese busserebbero a soldi o vorrebbero emigrare al Barcellona.
Invece vanno all Atalanta e s accontentano di giocare bene e guadagnare poco..
   
 
 Lupo72 
963
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
1
La cosa che più m’infastidisce...oltre al fatto che si ricomincia senza le condizioni climatiche e sociali ottimali (d’altronde sono i giocatori che vanno in campo e loro sono i primi che vogliono ricominciare, contenti loro...)....dicevo che dopo qlc giornata, ipotizziamo alla 29esima ci dovessero essere casi di positività, come si comporterà la FIGC o la Lega?
Allora se volevano che la Juve rivincesse lo scudetto, avrebbero fatto come in Francia o in Olanda....quindi facile facile, la maggior parte dei tifosi italiani sono juventini e quindi niente di più strano che rivincessero loro il campionato.
Quindi perché ripartire?
Si vuol far vincere la Lazio o l’Inter a tutti i costi?
Si vuol far rientrare il Milan nella zona coppe?
No perché dal tuo discorso fatto sul NORD che potrei condividere parola per parola, non calza!! Se vogliono centro e sud fuori dalle balle, ROMA e Napoli fuori dalla Champions (e quindi un obbiettivo raggiunto) ....rimane solo la Lazio che invece potrebbe accaparrarsi la posta più grossa!!!!

Ritornando all’ipotetica 29esima giornata....se la Lazio a quel punto è prima, che fai congeli le posizioni ed assegni scudetto, retrocessioni e piazzamenti coppe? Oppure fai i play-off e out? Una pagliacciata insomma....tanto vale farli subito i playoff e ti esponi meno al rischio di dover interrompere nuovamente il campionato o no?
Avvertenze e Regolamento del Forum
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.
Solo gli utenti registati nell'area riservata 
Area Utente
Login
 posso rispondere e inviare nuovi messaggi.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.

Medaglie per gli utenti più attivi

Medaglia d'oroMedaglia d'oro: utente che ha più di 600 messaggi attivi
Medaglia d'argentoMedaglia d'argento: utente che ha più di 400 messaggi attivi
Medaglia di BronzoMedaglia di bronzo: utente che ha più di 200 messaggi attivi
I messaggi più vecchi vengono cancellati automaticamente.

Il Responsabile si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.