facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 28 gennaio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 
La Parola ai Tifosi
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Messaggio Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
errare e' umano ma errare sempre no..
Ieri vedendo l'ennesima scialba prova dei nostri pensavo: possibile che siamo così scarsi?

Il Gent è una squadra dilettantistica con qualche buon elemento qua e là eppure c'ha messo in crisi all'andata e al ritorno come Sassuolo e Bologna.

Vedendo i nostri sembrano tutti da buttare: Pau Lopez sbaglia pure gli appoggi (che erano l'unico punto di forza), Spinazzola-Santon_Peres-Kolarov non fanno un terzino, Mancini sembra un giocatore improponibile a certi livelli come Cristante, Veretout sembrava un bel mastino invece.., Dzeko vabbè passeggia la maggiorparte del tempo girato di spalle rispetto al compagno, Kluivert Under due zanzare (come l'hanno apostrofate qua) che danno fastidio e qualche volta pungono ma per poco.

Ma davvero siamo così scarsi (tecnicamente)?
Perchè sennò chi fa le valutazioni della rosa e la valuta 450 milioni è un folle, ma su queste basi si sta vendendo la Roma o sbaglio?

Oppure siamo messi talmente male in campo da far giocare male tutti?
Perché nel calcio si dice quando tutti giocano male, o cambi tutti o cambi l'allenatore".

Dice, "Iulius, ma fino a ieri parlavi di giocatori ammutinati?"
Ma se ci pensate è una conseguenza l'una dell'altra.
Metti un Perez, arriva alla Roma cascando qui da Barcellona, si ritrova in mano a un allenatore con le idee poco adatte al calcio italiano (scuola portoghese brasiliana tutti avanti e praterie dietro) e poco malleabile.
All'inizio ci mette l'impegno e il genio, poi vede che è inutile il suo strafare e piano piano s'uniforma al resto del gruppo depresso e sconsolato.
Io ammiro Kluivert che ha capito che è qui di passaggio e vuole aspirare al meglio col suo panzone procuratore, ma ha ben compreso che per arrivarci deve segnare e far segnare sennò non va avanti di livello.
Si chiama professionismo, e a questi livelli è necessario.
Ognuno parte da zero e vuole arrivare a giocare nei top club soprattutto se non gli dai OBIETTIVI di VITTORIA.

Siamo sicuri che Mancini non valga un Palomino/Radu o che Spinazzola sia inferiore a Gosens/Marusic, Cristante non valga Parolo ecc.
Oppure Gasp e Inzaghi sanno cavare il massimo dalle rape?

Ecco io vorrei un allenatore che addestri i giocatori e faccia diventare Mancini non Sergio Ramos ma almeno Palomino o Acerbi e dia a ogni giocatore un ruolo consono alle proprie capacità adattandosi a quello che è il calcio italiano e alla rosa che ha a disposizione.

Perchè sembrano ancora, quasi a fine stagione, tutti pesci fuor d'acqua.
 
 
Ultime Risposte
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
26
Sul discorso di Piedone invece nulla da dire, stabilità e programmazione portano risultati, stare a rincorrere sempre l'obiettivo minimo o cedere alle prime tentazioni di guadagno invece ti portano alla babilonia che abbiamo visto gli ultimi anni.
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
25
Rispondendo direttamente a Johnny invece, Jo' lo sai che non ce l'ho con te e secondo me sei capace di tirare fuori argomenti sensati e tutto....però non capisco se dipenda dallo spazio limitato dei post, oppure da qualche difficoltà ad esprimerti o capire gli altri (che comunque trovo più che ottima per uno che se ho capito bene da parecchi anni non vive più in Italia), certe volte sembra tu soffra di bipolarismo.

Prima dici che vuoi i primavera in campo, io ti rispondo che i giovani, pur promettenti, vanno presi con le molle e non buttati nella mischia a casaccio col rischio di bruciarli, tipo Antonucci....e subito dopo mi rispondi in tono accusatorio che con lui invece c'abbiamo visto lungo spedendolo a fare esperienza. Forse non te ne rendi conto ma mi stai dando ragione, non il contrario

Anche sul "costo zero", spari la sentenza di addirittura 10 anni di galera per chi osa proferire una tale eresia quando è chiaramente un modo di dire, perchè nulla al mondo è gratis....e appena dopo (ma anche nel post precedente) parli di costi minimi o comunque contenuti rispetto al pagarli a peso d'oro in un secondo momento.

Visto che sei ormai americano a tutti gli effetti credo, ti faccio una domanda che ritengo abbia delle similitudini con le odierne accademie calcistiche e sulla quale forse puoi dare un'opinione o quello che vuoi. Come funzionano i college a livello sportivo? Da dove e come vengono tirati fuori gli astri nascenti dell'NBA, NFL, NHL, MLB, eccetera? Immagino formandoli, nello sport come nello studio, l'educazione e ovviamente attirando gli atleti e i studenti più promettenti con grandi ed efficienti strutture, personale docente e altro di spessore e così via.
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
24
Come ho già scritto più volte (penso lo sappiate tutti) è stata la sentenza Bosman, e la libera circolazione dei “lavoratori del pallone”, a cambiare le carte in tavola.
Da allora la globalizzazione anche in questo gioco consente di cercare di qua e di là, di conseguenza un proliferare di osservatori, talent scout, procuratori, consiglieri di fiducia e chi più ne ha, più ne metta.
Le “scuole” o accademie le fanno in pochi, sfruttando il loro blasone o semplicemente perché avvezze a farlo.
L’Aiax ad esempio, ma non sembra intenzionato a primeggiare stabilmente nell’Olimpo dei grandi.
Fa degli exploit, poi flessioni clamorose (fuori da Champions e dall’Europa League).
Mi sembra che poi l’eventuale allevamento dei giovani non sia più finalizzato a costruire step-by-step una squadra, ma solo a fare mercato.
Se scopro uno forte o che “sembra” forte (a rifilare sole sono diventati bravi in tanti) ci faccio plusvalenza.
Le squadre che riescono a resistere a questa diabolica tentazione di vendere sempre al miglior offerente sono quelle che ottengono risultati migliori, anche se qui, ovviamente, leggo il contrario.
La Lazie, aldilà degli imbrogli del panzone, è riuscita a mantenere un’ossatura stabile, compreso DS e allenatore.
Giocano semplice, ma a memoria, e le vittorie delle coppe infondono fiducia.
Vero che la Roma spende di più, ma abbiamo il doppio, come minimo, dei tifosi, che significa un potenziale bacino di entrate.
Certo che se non vinci mai un , cambi continuamente la rosa, lotti solo per i piazzamenti, questo divario di potenziali finanziatori, anche allo stadio, tende a scemare.
La cosa ridicola è che questi fenomeni, con il compra e vendi bulsvalenze, e contratti fatti a a giocatori e pseudo dirigenti temporanei, hanno lasciato la Roma piena di debiti.
Ve lo dico e ve lo ripeto: per TENTARE di vincere occorrono STABILITA’ e PROGRAMMAZIONE TECNICA, cosa che in questi nove anni non ho visto.
Speriamo che dal prossimo si cambi registro, giovani o non giovani.
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
23
Vabbè ma come ammetti tu stesso Iulius è un problema riferito a tutto il movimento italiano, non alla Roma in particolare. Come dicevo o si fanno investimenti pesanti (perchè alla fine è sempre quello che fa la differenza) sulle accademie del calcio, accompagnando ragazzi e famiglie anche in ambiti extra-sportivi e richiamando giovani da tutte le parti del mondo globale.....oppure vivi alla giornata sperando che qualche scout scopra il talentone di turno.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
22
Ammappa non c'è un problema nel vivaio della Roma?

La Roma Primavera di Alberto De Rossi so' 4 anni che non vince nulla, fino al 2016 2017 vincevamo spesso e volentieri il campionato italiano e la coppa italia primavera (under 19)

Questa Roma ha vinto l'ultimo scudo: Crisanto; De Santis, Capradossi, Marchizza, Anocic, D’Urso Vasco, Machin, Ndoj, Di Livio, Ponce. (Andrea Romagnoli, Pop, Soleri, Paolelli, Pellegrini Luca, Ciavattini, Franchi, Antonucci, Tofanari, ,Grossi, Spinozzi, Bordin).

Di questi quanti sono arrivati in prima squadra? Solo Luca Pellegrini rivenduto, poi Antonucci che come avete detto dopo qualche chance concessagli ora è al Vitoria Setubal in Spagna.

Come avete scritto solo Riccardi (centrale) e Calafiori (terzino) che giocano nell'Italia U19 hanno qualche speranza di promozione in prima squadra.

E il problema dei vivai riguarda tutto il calcio italiano.
L'Under 21 2019 2020 non ha giocatori della Roma e di 23 giocatori che la compongono solo 6 giocano in serie A: Gabbia (Milan), Tripaldelli e Locatelli (Sassuolo), Sottil e Cutrone (Fiorentina), Pinamonti (Genoa) (Zaniolo è nella nazionale maggiore pur avendo 20 anni).

Gli altri giocano in serie B che tutto fa meno che insegnare ai giovani a giocare a calcio, è un girone dantesco dove due volte si vince, due volte si perde, il più delle volte ci si arrabbatta in qualche pareggio (tranne poche eccezioni come la Spal o il Verona venute su giocando e facendo spettacolo).

Poi ci stanno questi giri strani sui giovani che vengono sfruttate per fare le plusvalenze.
Vedendo Napoli-Barça mi chidevo che fine avesse fatto quel Malcom strappato con le unghie e coi denti alla Roma per 45 milioni dai blaugrana (ve ricordate aveva già preso l'areo per venire a Roma, aereo dirottato in Spagna).

Già l'hanno dato via l'anno dopo. Scartato e bollato come pi ppa a 23 anni!!
E' stato rivenduto allo Zenit per 40 milioni che se l'è comprato pur avendo giocato solo 15 giornate in Spagna e aver segnato un solo gol.
Quello che doveva diventare il nuovo Messi, scartato dopo un anno, ma ricomprato a peso d'oro chissà per quale motivo in Russia.
Ma se non c'è un giro di mazzette e procuratori dietro so' tutti impazziti qui..
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
21
NORD,

ANTONUCCI?...e' proprio con lui che la Roma ha agito in un modo INTELLIGENTE. Si trova in Portogallo per fare eperienza. Molto probabilmente su suggerimento di Fonseca.

I GIOVANI...in Inghilterra mi risulta che la maggior parte delle squadre investono alla grande sui giovani. UN MOMENTO!!! chi scrive che quei giocatori, venuti dal vivaio, non costano niente, meritano 10 anni di galera. Invece e' vero, verissimo, che il costo e' inferiore paragonato a cio' che la Societa' avesse pagato se acquistato. Ma i costi ci sono, eccome se ci sono. Anche loro, o i genitori se minorenni, firmano contratti. Per ricevere una paga mensilmente.

LA VERITA' con i giovani e' che la Societa' deve saper come gestirli. Tenendo conto, ho avuto avuto forse la fortuna di aver letto alcuni rapporti sul caso, che la maggioranza dei giovani falliscono. Come falliscono quei giovani che seguono corsi per diventare Baritoni, Soprani, ecc. ecc.

2NDA VERITA'...L'allenatore sa che fra l'esonero, e far carriera sa che il tutto e' legato ai RISULTATI lui del futuro della Societa' spesso se ne strafrega. Il caso del Barca, e il R.M. sono particolari. Loro formano eserciti di giovani promesse, poi se li fanno pagare a peso d'Oro. Ci riescono perche' il *BRAND BARCA* grazie al successo della loro squadra, ha un valore elevato. TUTTO fa brodo, diceva un vecchio detto. Noi, come vediamo, compriamo tutto pagando, e quasi sempre, profumatamente. E se il DS e' furbetto, il salario che ufficialmente la Societa' gli versa, ci scommetto che gli serve per dare la mangia. Il sughetto, quello buono, arriva da una FONTE MISTERIOSA
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
20
Questo per rispondere a Johnny riguardo l'eventuale team di talent scout, che ovviamente la Roma ha e che nell'ultimo anno aveva cambiato, se non erro dal primo all'ultimo ma se sbaglio poco ci manca.

In seconda battuta c'è un altro modello possibile, quello delle vere e proprie accademie del quale ultimamente s'era voluta dare un'infarinata superficiale (se non ricordo male era stata costruita anche la scuola della Roma ma non so se poi il progetto sia partito effettivamente e in che misura).
Tutti conosciamo il cosiddetto Modello-Ajax, negli ultimi anni poi si sono aggiunti molti grandi club europei, poi c'è quello di stampo juventino.....per capirci, con l'esercito di giocatori sparsi in tutte le categorie, società satelliti, ecc.
Sembra che stia iniziando a pagare, per esempio coi giovani lanciati dal Chelsea, ai quali seguiranno quelli del City (di cui quell'Angelino che avevo citato in questi giorni fa parte), ma d'altronde sono già parecchi anni che escono giocatori più o meno formati a sta maniera, vedi Manchester United, Barcellona, ecc....
Parlando di storia recente anche in Serie A vediamo alcuni esempi tipo Bogà, Ola Aina e simili.
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
19
Non c'è un vero e proprio problema vivaio, la Roma continua a scoprire i suoi ragazzi a costo zero e continua ad investire su giocatori da scouting tipo il romeno appena arrivato, Providence preso mi sembra da svincolato dal PSG e quelli più o meno costosi da poter lanciare anche in prima squadra tipo Cetin, Villar e Ibanez.

Se vogliamo trovare un problema è la bolla speculativa che s'è formata anche sui giovani dei vivai, perchè con squadre come ad esempio l'Inter che hanno fatto plusvalenze tarocche a gogo sui propri giovani anche i loro prezzi sono lievitati esponenzialmente rispetto al passato.

Tornando alla Roma, il problema che si ha con i giovani è il rischio di bruciarli buttandoli in mischia allo sbaraglio. Ora io non seguo la Primavera, so solo a grandi linee cosa si dice di Tizio e Caio e da quello che mi risulta abbiamo un paio di giovani che vengono visti con un buon potenziale (Riccardi e un altro di cui non ricordo il nome), potenziale che va comunque preso con le molle, vedi per esempio Antonucci.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
18
Vabbè John mettiamola come ci pare, ma ho appena letto, qui sulla prima pagina del sito romaforever che la Roma ha già 87 milioni di perdite nel bilancio 2020 in un solo semestre e se non tagli le spese non sopravvivi.
Servirà ancora una volta vendere i giocatori (migliori) per 100 milioni a Giugno oppure li deve mettere il nuovo proprietario di tasca sua per quest'anno, ma il prossimo?

Il Milan con 146 milioni di perdite sta pure peggio, l'Inter e la giuve con tutti i magheggi stanno 50 milioni in rosso.

L'intera serie A produce 2,5 miliardi e se ne mangia 3, così il fallimento del prodotto calcio come lo chiamano loro è sicuro.

Io non so come fara Friedkin a rimettere la situazione a posto e per quale motivo vuole assolutamente comprare una società che produce solo rosso e debiti, ma un qualcosa dovrà inventarsi.
E' ovvio che giocatori e procuratori non siano d'accordo, si trovassero un posto all'estero, andassero in Cina o in America a svernare perché qui non c'è più trippa pe gatti.

Il problema dei vivai è vero e condivisibile.
Io non credo che noi in 10 anni siamo diventati i peggiori d'Europa come talenti.

I tanti giovani stranieri che arrivano qui vedi Bianda pagati a peso d'oro ne sono la dimostrazione.
Evidentemente sull'italiano che arriva dal vivaio a costo zero non ci mangiano società e procuratori per cui è meglio Bianda a 5 milioni che un giovane della primavera su cui non guadagno niente.
   
 
 ForeverPluto 
615
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
17
Ho letto solo la CONCLUSIONE di Johnny e una volta tanto sono d’accordo al 100% con lui!

Forza Magica Roma
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
16
IULIUS...SCIURDATELLO MY FRIEND...IMPOSSIBILE APPLICARE L'IDEA DI REINTRODURRE IL VECCHIO SISTEMA DEL ***LAVORO A COTTIMO*** Ogni giocatore vorrebbe sapere, prima di firmare, quali giocatori compongono la squadra. Chi sara' l'allenatore e che sistema di gioco vorra' applicare. E se durante la partita l'allenatore non ha effettuati i cambi graditi a tutti, sai che SVIOLINATA alla fine davanti alle telecamere. NO! NO! Ci scommetto che oggi sei in stato di raccontare...Barzellette? ahahahahah

VORREI di nuovo, si di nuovo, chiedere a Petrachi, a Fonseca, sopratutto. Ma santo cielo quand'e' che anche noi potremo avere un giovane della Primavera che spunta fuori come GAabbia del Milan? Oppure come la Fiora che si ritrova 3/4 giocatori FATTI IN CASA. Ma perche', perche' a Roma non e' mai successo? In una sola situazione Garcia, con l'acqua alla gola, ne schiero' alcuni. Devo ricordare cosa successe? Dopo che quei Scugnizzi gli salvarono el kul, tornare nel dimenticatoio. Signori del Bandierone (Eh Valerio) aiuto, aiuto!!! spiegate a Johnny che di calcio e' un ciuccio, come mai un Donnarumma, Calabria, Barone, Esposito, quelli che piu' conosciamo, ma senza dubbio ce ne saranno molti altri nelle altre squadre. Mai possibile che per ogni PIPPONE dobbiamo sborsare milioni e milioni, e non si possono chiedere alla Societa' di assumere 3..4..5 Talent Scouts per girare l'Italia, e fuori, da pagar un minimo di spese, ma se trovano il JOLLY...il loro conticino in banca SORRIDESSE PER ANNI E ANNI? Giovani da prendere in prestito, e pagati TOT se la Societa' ritiene di acquistarli.
Che bello sarebbe vedere facce giovani in panchina pronti a giocare anche 5 minuti mentre la squadra sta vincendo 4-0, mentre Kolarov e' sempre li a passeggiare?

CONCLUSIONE...Lo ripeto. A questo Johnny che di calcio non ne capisce un ca zzo, please venitegli in aiuto. Di cervelloni, di sapienti calcistici ne nascono come i funghi Dans La Capital. Qualche generoso potra' pur farsi avanti. Almeno lo spero.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
15
Avrei preferito tutte le squadre del mondo tranne il Siviglia proprio per la beffa che può sommarsi al danno se usciamo proprio col mago der mercato.

Comunque il seno Mancini se lo po rifa'.. coi soldi che guadagna 😂😂

Adesso comunwue a Cagliari con l.assenza di Veretout sarà costretto a rimetterlo centrocampista o rischiare Villar, almeno vediamo qualcosa di nuovo.
Prima o poi lo capirà a forza di sbatterci contro.

John lo sai che m hai dato uno spunto?
Io proporrei a Friedkin di pagare manager e giocatori con una parte fissa e un'altra in azioni della società, così più la società si valuta e più guadagnano..

Pure a me Capello sembra rappresentare un calcio troppo antico, mi piacerebbe l idea di un manager giovane e ambizioso..
   
 
 Roberto+ 
757
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
14
Mancini come centrale non è all'altezza. Basta guardarsi il gol che abbiamo preso con il Gent. Il suo tentativo di colpo di testa è patetico. La posizione è completamente sbagliata.
I difensori, al contrario dei centrocampisti e degli attaccanti, NON POSSONO sbagliare, perché il minimo sbaglio si traduce in un gol preso. Devono essere gente dalla concentrazione ferrea e dal seno di posizione eccezionale. Un attaccante può sbagliare anche 10 palloni ma se poi ne butta dentro uno, s'è fatto la giornata. Quello è un lusso che un difensore non ce l'ha. Il difensore non deve sbagliare mai.
Per questo Mancini è migliore come centrocampista, perché almeno lì può far valere alcune delle sue doti, senza essere costretto alla perfezione in marcatura.

Cambiando discorso, leggo titoli che a volte non so se piangere o se ridere.
"Siviglia: Monchi prepara la vendetta".

Monchi prepara la vendetta??? Ma la vendetta la dobbiamo preparare noi, altro che caz_zi! Con i disastri che ha combinato quell'uomo in un solo anno di permanenza a Roma, dovrebbe nascondersi sotto l'erba del campo del Siviglia, altro che vendetta!
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
13
DEVO ANCORA RIPETERMI...OGNI VOLTA?

C'E' UNA CULTURA, ho notato, che non conosce la via del 50%/50%. Per alcuni, sprovveduti, se critico Fonseca vuol dire che lo definisco un incapace. Invece si insiste su una Cultura, bocciata, ridicola, buon a nulla, che stabilisce....SE NON SEI CON ME, SEI CONTRO DI ME. Lo devo ricordare, sempre, che l'ho elogiato spesso al Mister, mentre quando ha fatto delle minghiate non ho esitato a scriverlo, pepatamente. Ma e' difficile trovare un allenatore senza 50/50, cioe' fra piccoli, e grossi difetti. Risposta, ***NO!***

PRENDIAMO CAPELLO che si vocifera di essere candidato a fare da...??? nella prossima
Lupa...Non importa se come allenatore, o Team Manager, io MAI, e poi MAI, lo assumerei. E non lo dico, e poi fuggo, come fanno quelli che scrivono..--Io a Fonseca lo riconfermerei-- e si fermano li, senza tentare un minimo di accenno sulle virtu', e difetti. Io assumerei Capello solo, al max, come Consulente, con una clausa, severissima, che gli impedirebbe di rilasciare interviste tipo...ma io lo avevo suggerito alla Societa', ma non mi hanno ascoltato. Sistema che crea bufere, litigi, discussioni a valanghe. Capello fu bravo solo quando era S O R V E G L I A T O. sia alla Juve, che al Milan. A Madrid lo lasciarono libero, e pur avendo vinto il primo anno, gli indicarono la porta d'uscita. Riusci', magistralmente a farsi assumere dalla Fed. Inglese come CAPO. Un.. D I S A S T R O! ma ne usci con il conto in banca che non c'era piu' posto per depositare altro.....Poi riusci' a farsi voler bene dai Russi. Altro F A L L I M E N T O, ma sempre con il conto in banca senza piu' spazio...Come CONSULENTE, a certe condizioni come appena accennato, senza aver mai l'ultima parola, beh...chissa', dovrei dormirci su qualche nottata.

LA NUOVA ROMA ha bisogno di gente che mastica di calcio...CHE SI PRATICA OGGI. Un Ferguson, forse, dico, forse, anche lui avesse dei seri problemi. Giocatori piu' Globali come mai. Ritmi simili, quasi, alla velocita' del Hockey su ghiaccio. Salari sproporzionati. Procuratori, giocatori stessi che se si mettono insieme possono far saltare chiunque in Societa'. Appunto come scrive Roberto, il povero Sarri con quei DEI del calcio, bastano 3, 4 ancora meglio, avrebbero in mano diverse opzioni per far saltare chiunque. E quale Societa' si potesse permettere il lusso di punire quei 3/4 che insieme rappresentassero una blla cifretta pur mini, mini..di 200/300 MILLIONCIONI???
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
12
Ecco bingo s'è fatto male pure Veretout, adesso Fonseca deve inventarsi per forza un assetto nuovo e rischiare il giovane Villar, già da Cagliari.

Che magari da un momento d'emergenza, come spesso accade, nasca un'invenzione, una botta di .. fortuna!
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
11
Rob infatti quello che ci scordiamo spesso è che il calcio è fatto d'episodi, di piccole sfumature.
Hai citato la giuve e sono d'accordo perfettamente con Sarri: i due episodi, i due rigorini su Dybala e Ronaldo in Italia li fischiano 100 volte su 100.
Quindi risultato finale giuve batte lione 2-1 e qualificazione in tasca.
Invece così con l 1-0 per i francesi se il Lione di Garcia riesce a segnare un gol in trasferta al ritorno la giuve deve farne almeno 3 per qualificarsi (3-1. 4-2) e non è detto che li faccia.
E da questo potrebbe dipendere l'annata bianconera e il destino di Sarri.

A noi manca John come dice spesso Pluto un mediano di ruolo, uno schermo davanti la difesa, (l'incontrista, il rubapalloni) non lo è Cristante, non lo è Vereotout e nemmeno Pellegrini.
Lo erano Naingo e Strotto prima ora, lo è Diawara.
Non abbiamo altri in quel ruolo.
Se non gioca Diawara la difesa e il centrocampo ballano, l'intensità c'è perché il pallone lo rincorriamo ma facciamo movimenti singoli: o esce in pressing Vereotout da solo o Cristante da solo così viene messo in mezzo dai centrocampisti avversari e si crea la superiorità numerica per gli avversari in mezzo al campo.
Diawara riesce a mettersi sempre al posto giusto e a trovarsi in anticipo sull'avversario e non sbaglia un passaggio neanche se gli metti lo scarpone da neve, Cristante invece ha il vizio di anticipare l'intervento e si fa saltare facilmente o sbaglia l'appoggio.
Ieri n'ha persi a decine di palloni così.
Perchè insistere a metterlo lì?

Ovviamente plu' tu c'hai ragione, le chiacchiere da bar nostre so' chiacchiere e tali rimangono, nessuno qui c'ha il patentino d'allenatore, ma il bello del calcio è proprio questo, se gli levi al tifoso la possibilità di fare lui la formazione, la tattica, soprattutto nel calcio di oggi diventa tutto di una noia mortale, purtroppo per me non ce la faremo a superare indenni Milan e Napoli e lì se perdi entrambe le partite perdi pure il 5-6 posto.
E' per quello che invoco (supplico) la rivoluzione tattica finché siamo in tempo.
Ormai Diawara e Zaniolo sono rotti che vogliamo fa? Arrivà ottavi?
Siamo troppo squilibrati.

Mancini John a me piace, bisogna dargli tempo.
Poteva essere lui il vice Diawara a centrocampo con Fazio o Cetin in difesa, ma niente.

Ora c'è il Siviglia che danno quasi alla pari 55% passaggio turno loro 45% noi, speriamo in un miracolo o in una grande invenzione di Fonseca,,
   
 
 ForeverPluto 
615
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
10
Oooh finalmente! Ma perché a Natale Fonseca stava ottenendo risultati migliori di quanto si aspettava da lui (quinto/sesto posto) e a Gennaio è diventato uno che non sa mettere la squadra?

Per me la risposta è semplice: prendi una squadra con una rosa di 14-15 giocatori come la Roma, gli levi i 2 giocatori più in forma (Zaniolo e Diawara) e i risultati sono questi.

Io a Fonseca, lo ripeto, gli darei un altro anno a meno che non si qualifichi nemmeno per l’EL.
Siamo troppo rapidi a giudicare.


Forza Magica Roma
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
9
Anche secondo me le difficoltà difensive sono da ricercare più nell'assetto del centrocampo. Fin quando Veretout ha retto e si sono avvicendati prima Mancini e poi Diawara al suo fianco, con Zaniolo a destra poi da non dimenticare, s'era trovato un equilibrio. Per esempio fin quando c'era Cristante in mediana, anche all'inizio della stagione finchè non s'è infortunato, le difficoltà sono sempre state abbastanza evidenti, dopo il suo infortunio invece la Roma iniziò a fare punti su punti.

Come ho detto però non è solo la presenza di Cristante, nel frattempo Veretout e altri sono scoppiati, tra i quali probabilmente anche Mancini, infatti c'è sempre da ricordare che per molto tempo a causa degli infortuni riuscivamo a stento a schierare una squadra di 11 giocatori.

Infine sono arrivate le feste, periodo storicamente a noi avverso, avranno iniziato a circolare le voci che normalmente girano nei corridoi di una squadra pronta a cambiare proprietà......e per non farci mancare proprio nulla, in successione si sono fatti male pure Zaniolo e Diawara.

Praticamente ingredienti pronti, cottura a puntino e frittata bella che servita.
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
8
TROVO ASSOLUTAMENTE *I N G I U S T O* CRITICARE Mancini...Permettetemi di offrirvi i dettagli che mi danno il sacrosanto diritto di essere letto, invece di aver pronto in pochi secondi la replica per voler dimostrare che il ragazzo si merita tutte le critiche ricevute fino adesso.

VOGLIO FARE, UN RIASSUNTO, del suo rendimento che ha offerto sin dall'inizio della stagione. Inizio' con un buon mese, di +, di -, il perche', mai chiaro. Vabbeh! Inizio' giocando nella sua posizione (Anche se nell'Atalanta Gasperini lo impiego' anche, a volte, come terzino). OK. Quindi inizio' come centrale. Poco dopo, Smalling, anche lui in ritardo per ragioni sempre non chiare, vabbeh. I due, iniziano, e lentamente, trovarono un ottima intesa e la difesa non ballava piu'. Miracolo! E qui, senza esserne minimamente responsabile, arrivo' l'infortunio piu' grave che sia successo a un giocatore della Roma quest'anno. Parlo di Diawara. La Roma soffre terribilmente la mancanza di Diawara, anche se il 90% dei Forumisti lo avevano definito una P I P P A. Quel vuoto si faceva sentire. Veetout e' un operaio grezzo, non poteva sostituire un giocatore che il CERVELLO fino. E cosi Fonseca dopo tante valutazioni, BINGO! trovata la soluzione. Mancini sembra un ragazzo in possesso di geometria. Da del tu al pallone. E' giovane. Et voila'. Fonseca aveva visto giusto. Bravissimo il nostro entraineur. Ma nel frattempo, con quel spostamento la difesa aveva perso la sua sicurezza. Fonseca aveva provato Cetin. Giovane. Primo impatto con il calcio Italiano. Il Turco non brillo', ma nemmeno gioco' peggio' di Fazio. Risultato, Cetin bocciato! Et VOILA'. Torno a ripetermi per la millesima volta. Ecco QUANTO conta l'allenatore. Ecco che Fonseca, con il ritorno di Pellegrini E Cristante, come se fossero due fuoriclasse, cosa ti combina? Risposta di nuovo Mancini, che nel ruolo di mediano centrale Regista aveva dimostrato qualita' eccellenti, rieccolo di nuovo centrale difensivo accanto a Smalling. Risultato...Una partita peggio dell'altra. Il ragazzo ha perso il senso della posizione. Ha dimenticato come contrastare. Un disastro.

CONCLUSIONE...Con lui uso la stessa misura che ho sempre usato con Santon (Che se sta bene, e gli si da fiducia, fosse il terzino titolare fisso). Nel caso di Mancini....Non puoi giocare splenditemente bene da centrale con Smalling per una decina di partite. Poi dopo, tornato per esigenze, diventi due volte la brutta copia. La ragione c'e'. Basta saperla trovare.
   
 
 Roberto+ 
757
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
7
Il fatto è che guidare e motivare una squadra è difficile, solo pochi hanno questo dono. Ogni allenatore ha in testa le sue tattiche e la sua visione di gioco. Ma poi la prova del nove è quando ha 25 facce che lo guardano e alle quali deve trasmettere quello che ha lui in testa. E lì casca l'asino.

Sarri l'ha ammesso candidamente: non riesce a far fare ai giocatori quello che lui vorrebbe. Ormai sono 6 mesi che ci lavora e la Juventus gioca sempre peggio. Se è ancora prima in classifica è grazie alle prodezze dei singoli. Con una rosa come la nostra, Sarri sarebbe nelle stesse difficoltà in cui si trova Fonseca. Fa bene Inzaghino, che non ha nessuna pretesa di "creare gioco" o di "far giocare bene" la squadra. Difesa e contropiede e amen, va benone così.

Sarri ha iniziato con l'Empoli e una rosa di giocatori di provincia che facevano tutto quello che gli diceva lui, poi è approdato a Napoli e ha trovato una rosa di giocolieri che con il suo gioco ci andavano a nozze (che hanno giocato benissimo ma non hanno vinto niente lo stesso). Poi è arrivato alla Juventus perché l'Agnellino era convinto che Allegri sapesse vincere solo in Italia, dove gli aiutini fioccano. Voleva uno che sapesse far fare alla squadra il bel gioco che faceva il Napoli e in più avesse a disposizione la rosa della juventus. Tutto bello, sulla carta, ma poi Sarri arriva e scopre che le primedonne del suo spogliatoio se ne sbattono altamente di quello che dice lui, perché sanno che possono capovolgere una partita in qualsiasi momento con uno dei loro colpi di classe e pazienza se la squadra gioca male.

Noi abbiamo parecchi problemi tutti assieme. La qualità media dei giocatori è scarsina. Molti giocano fuori ruolo. Quasi tutto guadagnano più di quello che valgono e si sentono chissà chi. Fonseca non riesce a fargli fare quello che vorrebbe. La difesa fa acqua da tutte le parti. Il gioco che vorrebbe Fonseca è dispendioso di energie fisiche e mentali e sembra proprio che, a parte qualche partita dove miracolosamente i giocatori trovano una motivazione, in tutte le altre non ce la fanno o non hanno voglia di farlo. In ogni caso, è un'equazione che non va. Non si può andare avanti con una bella prestazione ogni 5 partite. Bisogna che ci sia una corrispondenza fra quello che vuole l'allenatore e quello che la squadra può/vuole fare. Il grosso lavoro della nuova proprietà sarà proprio quello. P.S. ho letto di Capello come possibile nuovo DG della Roma. L'idea è intrigante.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
6
Si infatti qui si parla si parla ma intanto siamo alla fine di febbraio e ancora nisba.

Certo se già sai che te ne vai non puoi dare lo stesso apporto quello si, ma se vuoi rimanere dovresti impegnarti

Poi se anche te ne volessi andare chi ti da lo stesso stipendio che prendevi alla Roma se l ultimo anno hai fatto schifo?

Però probabilmente i giocatori ragionano come dici tu, si sentono troppo tutelati e coccolati, male che vada da qualche parte giocano sempre.

Comunque non c'è un giocatore di quest'anno che si sia apprezzato come valutazione economica e questo è un danno per la Roma.
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
5
Poi c'è da fare il distinguo che è d'obbligo in questi casi. Qui non si parla semplicemente di lavoro, del dovere e quant'altro. Si tratta di sport, agonismo, livelli alti, non il campo della squadra del paese....dove in allenamento e in partita può bastare la minima incertezza per pregiudicarti il risultato.
Il discorso non è solo fannulloni e paraculi contro responsabili, per fare un esempio stupido magari ci si allena, ma invece di dare il 110% si da il 95 e al dunque non basta nemmeno quello, anche perchè si tratta sempre di una squadra, un insieme di persone e di conseguenza una concatenazione di eventi, qualità, forma, motivazioni e chi più ne ha più ne metta.
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
4
Secondo me oltre all'insicurezza c'è già chi ha la quasi o totale certezza che cambierà aria....e poi come dici il passaggio non c'è stato, così come l'avvicendamento in sede.

Facendo il parallelo con la vita comune, spesso mi è capitato di lavorare in periodo di avvicendamento societario di un appalto e salvo le dovute eccezioni, ho sempre visto anche grandi lavoratori o persone generalmente con senso di responsabilità tirare i remi in barca e adagiarsi in attesa degli eventi futuri.
E parlo di lavoro comune, di gente col "bisogno" di lavorare, magari con famiglie da mantenere, mutui da pagare, ecc....non certo di viziati patentati col procuratore che nel frattempo ha già stretto accordi con Tizio, Caio, Sempronio o imbastito situazioni con tutti e 3.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
3
Nord quindi non ci dai speranze, cioè pensi come me sia l'anno meno uno, non l'anno zero e si cambierà tutto il cambiabile a giugno, speriamo non sia così.

Sul fatto del cambio societario non so quanto incida.
Per me poi magari sbaglio dovrebbe essere uno stimolo in più non in meno.
E' come quando al lavoro sai che c'è un nuovo direttore/proprietario e sei costretto a dare di più non di meno perché vuoi farti apprezzare e scalare nelle gerarchie delle azienda (o farti dare l'aumento di stipendio o il prolungamento del contratto) oppure se sei un fannullone semplicemente vuoi non farti cacciare.
E' vero Friedkin ancora non c'è, ma gli occhi il suo staff già li avrà puntati su tutti: giocatori, allenatore e dirigenti, chi sta facendo male ora pagherà a giugno e non verrà riconfermato, almeno credo.

Lupo hai detto benissimo correre bene vuol dire correre di meno non di più.
Noi corriamo troppo! Ma a vuoto e ci stanchiamo.

Se gli spazi non sono coperti bene l'avversario ogni volta lo devi rincorrere.
Quante volte ieri abbiamo visto Kluivert o Perez farsi tutto il campo all'indietro dalla metà campo d'attacco fino alla difesa per ostacolare una ripartenza del Gent?
E questo poi ti porta a fare altri errori perché sei stanco.

In marcatura a parte Smalling c'è solo Fazio bravo nell'appiccicarsi all'avversario, però è lento.
Di conseguenza di difensori centrali dovresti metterne tre, così da poter raddoppiare le marcature e chiudere meglio gli spazi.

I terzini poi Kolarov/Spinazzola vuoi metterli in un modulo a 5 (3-5-2, 5-3-2) rispetto a uno a 4 quanto campo dovrebbero coprire in meno?
Io ho l'amaro in bocca perché penso che si possa fare di più coi giocatori a disposizione, continuo ad avere questa sensazione.

Non vedo una squadra morta, demotivata, ma una squadra che a sprazzi ha fatto vedere le sue potenzialità e magari potrebbe arrivare almeno in semifinale di Europa League, quelli sono i valori che danno gli scommettitori, invece non c'arriveremo perché troppi errori tattici generano troppi errori tecnici che poi si portano altri errori e così via e la squadra rende ancora meno di quello che è, niente d'eccezionale ben inteso, ma neanche da buttare via come appare sul campo..
   
 
 Lupo72 
1092
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
2
La formazione di ieri sera era grossomodo la stessa che ha schiantato il Lecce (valore delle squadre molto simile fra loro). La differenza l’ha fatta la tenuta atletica: domenica correvano e pressavano tutti all’unisono, ieri salvo Smalling e Kluivert, non correva quasi nessuno....e quando lo facevano sbagliavano spesso i tempi, quindi ulteriore spreco di energie. Abbiamo sofferto meno con lo schema alla Conte, quando è entrato Fazio posizionandoci a 5 dietro, ma comunque sempre in affanno su prime e seconde palle.
Di Mancini ho detto tanto e leggo che anche altri non si risparmiano: questo in alcuni momenti (ma proprio pochi) fa cose accettabili, ma in altri commette degli strafalcioni che nemmeno il peggior JJ.
Spinazzola rende meglio a sinistra ed ok.....ma scalare nella marcatura sull’attaccante avversario, non c’entra con la fascia di competenza: ogni volta che gioca a destra, prendiamo sempre lo stesso gol...puntuale preciso sempre nello stesso modo. Poi bisogna scrivere le cose come stanno: Cristante ha fatto un ottima partita contro il Lecce, ma ieri sembrava cotto (lui che almeno col fisico dovrebbe compensare alle lacune tecniche), Veretout vedi Cristante....Perez non ne ha azzeccata una!!! Quando provava a fankulare l’avversario con la sua buona tecnica, veniva sbattuto all’aria.
Per me ieri molto ha influito la tenuta atletica proprio perché giocano sempre gli stessi....e domenica a Cagliari la vedo ancora peggio, proprio perché o ti alleni o riposi....e le due cose insieme non si possono fare.
Non giocare di lunedì sera, è l’ennesima prova che qlcn (Panzone? e chi sennò) nel palazzo la sta continuando a fare sempre più sporca..... e non cerchiamo alibi un emerito , questi son fatti e non scuse.
   
 
 nordmarv 
632
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
1
Come ho scritto nell'altro post di Roberto che analizzava la partita col Gent, è difficile dare giudizi sui singoli quando la squadra non fa fronte comune.

Personalmente, a meno di grossi investimenti anche in quell'ambito, spero che Fonseca venga confermato perchè ritengo che stesse facendo un buon lavoro e i risultati fino a prima di Natale si vedevano alla luce del sole, c'era ancora da mettere a posto alcune cose ma la strada sembrava quella giusta.

Poi sarà successo qualcosa, molto avrà influito il passaggio di proprietà alle porte e data l'età non propriamente verde della maggior parte dei forumisti, penso che bene o male capiate tutti quali possano essere le dinamiche che seguono queste situazioni: con insistenti voci di corridoio che parlano di un futuro nel quale cambiano i "responasabili", la loro "squadra" e tutto quello che consegue.

Realisticamente parlando quindi la mia sarà una speranza vana, perchè ovviamente i nuovi vorranno dare una propria impronta (come è giusto che sia) e probabilmente cambieranno molte cose, si ripartirà nuovamente da zero o quasi, ci vorrà tempo perchè non si costruisce con uno schiocco di dita e così via, con i migliori auguri per il Gruppo Friedkin affinchè possa portarci ad un futuro radioso, soprattutto in ambito sportivo perchè il piatto piange e ogni tanto qualche gioia ci farebbe piacere averla.
Avvertenze e Regolamento del Forum
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.
Solo gli utenti registati nell'area riservata 
Area Utente
Login
 posso rispondere e inviare nuovi messaggi.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.

Medaglie per gli utenti più attivi

Medaglia d'oroMedaglia d'oro: utente che ha più di 600 messaggi attivi
Medaglia d'argentoMedaglia d'argento: utente che ha più di 400 messaggi attivi
Medaglia di BronzoMedaglia di bronzo: utente che ha più di 200 messaggi attivi
I messaggi più vecchi vengono cancellati automaticamente.

Il Responsabile si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.