facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 28 gennaio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 
La Parola ai Tifosi
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Messaggio Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
Ultima chiamata.. a Bergamo se po vince
In un momento in cui regna la depressione totale, vi voglio fa riflette su un fatto: i bergamaschi non so' il Liverpool: hanno perso pure loro partite incredibili a Bergamo:

Atalanta-Torino 2-3
Atalanta-Cagliari 0-2
Atalanta-Juve 1-3
Atalanta-Spal 1-2

Non abbiamo perso in partenza.
E' l'ultima possibilità per salvare la stagione.
Non vincere a Bergamo (avendo perso l'andata) vuol dire addio al 4' posto.

Dobbiamo ricompattarci come ambiente e questo avverrà col cambio gestione.

Roma vale Lecce per rispondere a Piedone su quanto conta la piazza di Roma.
Facciamo 21000 abbonati contro i 19000 del Lecce (però Lecce fa 95000 abitanti, Roma 3 milioni).
I laxiali c'hanno 19300 abbonati e fanno una media di 36000 spettatori all'Olimpico, noi 39000 e 21000 abbonati, però i burini, provinciali per definizione, hanno la metà dei tifosi nostri.

Allora rassegnamoci siamo diventati una provincia del calcio come Laxio, Bergamo e Lecce.

Se ragioniamo da provinciale: testa e cuore, non lasciare nulla di intentato, possiamo arrivà ai nostri obiettivi, se giochiamo da sboroni pensando d'avè vinto in partenza, regalando occasioni (papere di P.Lopez, scivoloni di Mancini, errori di marcatura di Florenzi, Kolarov, Peres, Smalling ecc) perché non applichiamo gli schemi, valiamo quanto le piccole.

Pertanto la Roma è all'ennesimo bivio.
Si può lottare per il quarto posto fino alla fine e fare un cammino decente in EL oppure si può scivolare giù in classifica fino al dodicesimo posto con cacciata di Fonseca, dipende da noi.

Non voglio vedè più svarioni difensivi, poi se gli altri so' più forti tanto di cappello, mettiamoci almeno il cuore e la testa, poi i valori (bassi) e i limiti (di formazione) sono quelli..


ps: per rispondere a John guarda che il calcio italiano sta pagando (come tutta l'economia italiana) la sua mafiosità e i limiti di apertura mentale di chi lo/ci governa.

Nel 2015 i telespettatori Sky/Mediaset erano 6 milioni e mezzo, oggi nel 2020 quelli Sky/DAZN arrivano alla metà 3 e mezzo.
La serie A ha perso la metà dei telespettatori (non vi fate ingannà dai proclami sky sul derby di milano visto da 2,8 milioni, 5 anni fa queste partite facevano un picco di quasi 4 milioni).

Questo mentre Liga e Premier crescono costantemente, e l'economia iberica e britannica crescono noi siamo in recessione, segno che il calcio è sempre stato lo specchio del paese..
 
 
Ultime Risposte
   
 
 Frustratodal2001 
217 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
34
Dell'atalanta ammiro soprattutto la capacità strabiliante di piazzare altrove a peso d'oro pippe su pippe....
Conti
Caldara
Spinazzola
Cristante
Mancini
Ibanez
No, Ibanez no. Ibanez solo a noi avrebbero potuto darlo.
   
 
 Roberto+ 
757
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
33
Il problema di mitigare le disparità di ricchezza nel calcio (ma anche nella società) è vecchio come il mondo e sempre difficile da risolvere. Come dice giustamente Piedone, anche facendo rispettare alla lettera le norme del FPF a tutte le squadre, rimane l'ingiustizia che, di fatto, impedisce a una squadra con una piccola tifoseria di poter mai puntare in alto, perché se non può nemmeno sperare sul "ricco scemo" che butti i suoi soldi nello sciacquone di quella squadra, dove troverà mai i mezzi per comprare buoni giocatori e quindi competere ad alto livello?

In molti sport americani (ad esempio il basket con la NBA e il calcio con la MLS) hanno introdotto il "salary cap". Un tetto massimo di stipendi che vale per tutti. Sono regole sono molto complesse che permettono svariate eccezioni. Ma, in sostanza, sembra funzionare abbastanza bene (dico sembra perché gli sport americani non li seguo e ne so pochissimo). Ma a qualcosa serve. Per esempio, con tutti gli squadroni del basket statunitense, l'ultimo campionato del Nord America l'hanno vinto i Raptors di Toronto (cosa per la quale gli americani hanno rosicato moltissimo...).

Però, conoscendo l'Italia, ("fatta la legge, trovato l'inganno") sono certo che anche con il salary cap la "fantasia" italiana troverebbe innumerevoli modi per aggirare le regole.

La "furbizia" è solo in parte una caratteristica "storica o genetica. Se c'è lassismo, prima o poi tutti i popoli diventano "furbi". La differenza è che se in America l'IRS (la loro Agenzia delle Entrate) ti becca ad aver evaso un dollaro, ti fa un mazzo così e in galera ci vai davvero, altro che "soglie minime", "prescrizione", "tre gradi di giudizio" e tutte quelle belle invenzioni italiane grazie alle quali in galera ci vanno solo i ladri di galline e mai, ripeto MAI, i colletti bianchi, quelli che rubano a man bassa.

Comunque, tornando al FPF, secondo me è largamente inefficace ma comunque una qualunque regola è sempre meglio che nessuna regola. Il fatto è che le regole dovrebbero essere applicate a tutti e chi sgarra paga, per lo meno "in a perfect world". Ma il mondo, si sa, è molto lontano dall'essere perfetto.
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
32
PUNTUALMENTE,

ecco confermare la DIFFIDENZA. Aggiungendoci, se c'e' in Italia, ci deve essere nel resto del mondo.

TRUMP e JOHNSON, fortunati averli eletti. Fino a quando non c'erano elementi cosi, la gente non aveva una prova di cosa sono capaci di fare. Se al bambino lo si avverte che se corre con la bicletta, rischia di cadere e farsi male. 8 volte su 10 il bambino non ascolta la persona piu' matura. Quindi deve cadere, farsi male, per capire che quel avveryimento era da ascoltare.

LA UEFA ha gia' fatto molto. Molto c'e' da fare. Ma per capire, saper valutare come fosse meglio agire, solo chi e' in possesso dei dati, verificabili, puo' tentare, azzardarsi a indicare la strada giusta. Una cosa e' giusta, e esatta. Il concetto del F P F e' un bene per tutti. Almeno dovrebbe. Poi subentrano quelli che lo vogliono raggirare, non per bene del calcio, ma per altri scopi, fini, che nessuno li conosce con esattezza. Quindi la DIFFIDENZA ITALIANA e' Italiana. Punto. Che ha le radici che datano una valanga di anni.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
31
No Piedò la Roma non rischia squalifiche, ma avendo il bilancio in rosso, sarà solo costretta eventualmente a vendere qualcuno se non arriva quarta quest'anno e se la pena al Manchester verrà confermata ma come te non ci credo per niente (se verrà annullata come credo la Roma non deve preoccuparsi di niente).
(comunque in caso di cambio proprietà potrà mettersi in regola entro i prox due anni).

Però Petrachi e Fonseca devono capire che se la Roma non arriva quarta ogni anno saranno sempre precari non si scappa.

Comunque io sto provando a vedè la situazione nostra dall'esterno, da americano.
Da oggi non so più Iulius ma Iulbert

Forse quello che Vi fa tanto andar fuori di testa e diventare poi mostruosamente rozzi è la disparità dell'applicazione delle regole.
Io non ho visto la partita, ma ho visto l'episodio. Il rigore si può dare oppure no.
La regola non è mai chiara e io da mericano non capisco le regole del rigore ma capisco che l'arbitro ha molta/troppa pressione e finisce per favorire la squadra che gli fa più pressione.
Il dubbio non è se dare rigore o meno ma è prendere la decisione che verrà meno contestata a me arbitro, dal capo degli arbitri non dalla tv (ma che me frega della tv), capo che mi fermerà per 3 domeniche se avrò fatto arrabbiare qualcuno (e io perderò quei soldi, quei gettoni).

Ma come mai non fanno una regola semplice: se la palla tocca la mano è rigore sempre (a meno che l'attaccante tiri apposta per colpire la mano del difensore ovviamente)?
Fuorigioco lo vogliono togliere, hanno detto saranno tutti buoni anche quelli di 2-3 cm.
Basta con le regole incomprensibili e cervellotiche.

Per il fair play leggo che alcune squadre l'hanno violato PESANTEMENTE e poi sono ricorse al tribunale sportivo per farsi annullare la pena.
Questa è la prassi.
Ennò, questo da americano non lo accetto!

Io credo nella giustizia cieca, ma deve essere fatta rispettare anche per quelli che non ci credono, ossia per italiani, francesi, spagnoli, tedeschi, slavi ecc

Quindi Manchester, Inter, Milan e Giuve che hanno messo in bilancio falsi sponsor o false plusvalenze, squalificati senza ricorso al TAS.
Regole semplici, pene sicure certe, risultato: nessuno viola più le regole e nessuno protesta più.

E allora le cose cambiano, da domani.
Perché mettere i paletti a Manchester, Barcellona, Giuve vuol dire limitarli pesantemente (visto che hanno si più incassi ma anche spese quadruple rispetto alle nostre).
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
30
La notizia sembrerebbe dar ragione ai sostenitori del FpF, che in questo forum coincidono con i pallottiani.
Conviene dunque continuare a vendere i migliori per rientrare nei paletti fissati dal FpF.

Faccio prima una premessa, poi dico come la penso sul caso M.City.

Il Fpf per me, legando la ricchezza prodotta a quella spesa, istituzionalizza le differenze tra ricchi e poveri.
E’ come se io non potessi in alcun modo acquistare qualcosa di “bello e costoso”, anche se un parente mi regalasse dei soldi, solo perché il mio ISEE non lo consente.
Pure se dimostro che si tratta di un regalo.
Quindi un presidente ricco e pazzo, che si innamorasse della Sambenettese, a parte un primo indulgente benefit da parte dell’Uefa, non potrebbe mai “buttare” i suoi soldi in questa squadra, che quindi sarà destinata per l’eternità a starsene nell’oblio (pure se fa lo stadio ), visto che i suoi tifosi sono pochini.

Ma, supponiamo, che questo sistema abbia una logica, voi veramente pensate che non continuerà ad essere aggirato?

Il M.City è stato attaccato fortemente da tempo dalla rivista tedesca Der Spiegel, con continui “leak” che certificavano le sponsorizzazioni fasulle.
Ora il Manchester ha fatto ricorso al Tas di Losanna.
Ha torto, lo sanno tutti, ma probabilmente vedrete riuscirà quanto meno a ridurre, se non far cancellare questa sentenza.
Questo perché a livello dei top club il più pulito c’ha la rogna: non solo sponsor truccati, ma bilanci fallocchi, plusvalenze gonfiate, commissioni occulte etc.
Quindi tutto resterà come prima, della serie i ricchi c’hanno sempre ragione, OVUNQUE, non solo in Italia.
E anche i prepotenti, votati dai popoli virtuosi (non sottosviluppati come qui leggo continuamente riferito agli italiani).
Altrimenti non si spiegherebbe come Trump, o “mocho Vileda” Boris Johnson stiano lì a predicare tronfi, come vincenti.

P.S. Leggo il paradosso che pure la Roma sarebbe nel mirino dell'Uefa.
Se fosse così sarebbe il massimo: cornuti e mazziati.
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
29
IULIUS,

LO SANNO tutti, qui nel Forum, che nulla mi blocca se decido di trattare qualsiasi soggetto. Non mi sono mai avventurato a parlare delle situazioni Finanziarie di nessuna Societa'. Provo a riferire cio' che leggo in Inglese, (Non mi fido delle traduzioni) per tentare di capire qualcosa.

SO con certezza, in seguito affermazioni ascoltate via una Radio Italiana, che il gruppo Elliot ha dato mandato ai Dirigenti del Milan di azzerrare il Deficit che la Uefa aveva concesso al Milan fino a una data precisa. Obbettivo raggiunto dal Milan. Infatti il Milan ha venduto Piateck ma non ha potuto rimpiazzarlo. Aveva messo Paquea sul mercato e se lo avesse venduto, nemmeno lui fosse stato rimpiazzato.

IN QUANTO al rigore concesso alla Juve al 90esimo, io avevo tifato Milan per tutta la partita. Ti assicuro che il rigore C'ERA! al 110%. E non ho finito. Ora, come succede regolarmente in Italia, dopo ogni partita si giudicano giocatori con le maledette pagelle. Poi si giudicano gli arbitri. Addirittura si giudicano anche gli allenatori. Caro IULIUS, questa e' mentalita', Cultura da *T E R Z O - M O N D O*. Non c'e' essere umano, secondo me, capace, qualificato, per giudicare l'arbitro se ha favorito il Milan, o la |Juve. Ma in Italia, lo ripeto fino alla noia, introdurre il *NUOVO* questione di minuti dopo, gia' viene bocciato a priori. E sapete perche'. Perche' c'e una *STRAPROFONDA DIFFEIDENZA* in tutti i cervelli degli Italiani. Invece ci sarebbe da introdurre un sistema che anche se non garantisse la totale imparzialita', almeno ridurrebbe la Diffidenza di molto. Ecco come.

A fine partita il cronista, con il microfono in mano, dovrebbe intervistare uno, o due rappresentanti delle due squadre. ATTENTI, QUI CASCA L'ASINO. Allora...Subito dopo la fine della partita, supponiamo avesse intervistato Nedved, autorizzato dalla Juve per rilasciare dichiarazioni. E chiedergli...Nedved, per lei c'era o no quel rigore? Finito la spiegazione, il cronista dovrebbe ringraziarlo, e immediatamente CUCIRSI la bocca. Insomma un secco NO COMMENT da parte del cronista. Dove il vantaggio in tutto questo. Esporre Nedved a tutti quelli che seguivano la trasmissione. E non solo. Ma i giornali dovessere pubblicare per intera l'affermazione di Nedved, SENZA nessun commento. Lasciate che siano i tifosi a discuterne. Invece se il cronista commenta. In Studio commentano. Alla fine ne viene fuori una CACIARA da popolo di *SOTTOSVILUPPATI*. Altro che amanti di calcio.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
28
Eccolo là: siamo arrivati alla possibile fine di questo (schifo di) calcio:

- il Manchester City è stato squalificato per due 2 anni dall'Uefa dalle prossime Champions League 2021-2022 e 2022-2023, 2 anni di squalifica + 30 milioni di multa: motivo bilanci falsificati, entrate gonfiate. Un danno immane.

E ancora una volta il club sanzionato non accetta la sentenza e si appella al tribunale sportivo di Losanna.

Se pure stavolta la facesse franca (come ultimamente il Milan) sarebbe la fine dell'Uefa che non avrebbbe più nessun potere sui propri iscritti/tesserati né sulle proprie decisioni.
Stavolta la mano forte c'è stata e potrebbe segnare il punto di rottura toccando uno dei big team europei (il Psg è l'altro che rischia, ma a ruota pure Inter Milan e Giuve tremano perché dentro ai loro bilanci c'è tutta una serie di nefandezze).

I club, già indispettiti di loro e già al collasso per i ricavi troppo bassi, potrebbero farsi una competizione da zero per i fatti loro, già progettata sulla carta, la famosa EuroLega che tanto piace all'agnello junior, un campionato a parte per i migliori club europei che lascerebbero così i rispettivi campionati nazionali.

Una Eurolega senza limitazioni di fair play finanziario e le serie A Nazionali lasciate in mano ai club minori con più spazio per i giocatori nazionali e meno stranieri, questo è il futuro del calcio, i ricchi con i ricchi, i poveri con i poveri.

A quel punto nessuno avrebbe più da ridire e ci sarebbe un livellamento europeo definitivo.

Io lo penso da sempre, meglio essere il primo degli ultimi, che l'ultimo dei primi (almeno qualcosa ti lasciano vince speriamo solo che Friedkin arrivi prima almeno della sentenza definitiva.
--

Ieri in Milan giuve c'è stato l'ennesimo rigore CLAMOROSAMENTE contestato.
Rob, John c'avete spiegato giustamente che noi italiani non accettiamo le regole (severe) e diffidiamo troppo di tutti. E magari è vero, lo riconosco.
Però qui col Var se anche non ci fosse malafede degli arbitri c'è troppa disparità di giudizio, non ci sono regole certe e rispetto delle stesse, da lì nasce il SOSPETTO.
La stessa cosa vale per il fair play finanziario: come fa la UEFA a non vedere che alcuni bilanci sono truccati e altri come la Roma invece hanno in conti trasparenti e in ordine?
I primi giovano di entrate maggiori VIRTUALI, i secondi sono penalizzati perché rispettano le regole..
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
27
A proposito di giovani, una cosa la volevo dì senza aprì un altro post: mi piacerebbe vedere i giovani presi dalla Roma per il futuro nel loro ruolo naturale.

Già è difficile per un calciatore maturo ritagliarsi spazio (in rosa) e posizione (in campo) figuriamoci per un giovane.

Faccio 3 esempi:

- Mancini, nasce come centrocampista all'Atalanta. Ha giocato magnificamente in quel ruolo (da mediano) quando è stato utilizzato dalla Roma quest'anno. Perché continuare a schierarlo difensore visto le lacune in marcatura dimostrate?

- Villar di cui si dice un gran bene. Ho letto l'intervista in cui dice che si sente un 8 (mezzala) non un 4 (mediano) e da il meglio di se quando gioca con un centrocampista difensivo accanto. Pertanto non schieriamo mai una coppia Cristante Villar o Veretout Villar (due centrocampisti offensivi) ma Mancini Villar o Mancini Veretout o Mancini Cristante a centrocampo.

- Perez. E' un mancino. Basta co sti piedi invertiti (cioè schierati all'ala destra se hanno il sinistro come piede preferito o a sinistra se sono destri) che poi devono rientrare per tirare in porta (come dice Rob).
E' entrato al posto di Under pure lui mancino.
Io lo vedo goffo Under quando deve tirà in porta col suo piede mancino partendo da destra.
Anche perché regà il difensore è agevolato quando sa che davanti ha un attaccante che deve cambiare piede per tirà in porta, sa già dove mettersi per ostacolarlo e perde una frazione di tempo per calciare, frazione in cui magari non trova più lo spiraglio giusto.
Quindi facciamo giocà i mancini a sinistra e i destri a destra, non mi sembra che fin qui abbiamo avuto grandi risultati invertendo i piedi.
Kluivert per esempio è ambidestro cioè sa usare entrambi i piedi, mettiamolo a destra.
E invece è stato usato sin qui a sinistra come Perotti che è destro pure lui.

Sembra una ovvietà, ma i giovani rendono se messi nelle condizioni migliori per giocare bene.
Se li schieri in ruoli diversi, per me, già l'hai bruciati in partenza.
   
 
 El Fideo 
905
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
26
Si calcola ho iniziato a scrivere sul forum a 14 anni (post 26 Maggio, me rodeva er c**o).

Che poi paradossalmente sto sito l'ho scoperto a caso perché quando avevo 11, 12, 13 anni non m'andava mai di leggere le notizie e volevo solo sapere chi aveva comprato e venduto la Roma e su sto sito ci sta nella sezione Calciomercato tutto l'elenco di operazioni.

E me sembrava una cosa molto figa.

Ti ringrazio dei complimenti comunque, fanno sempre piacere
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
25
“E’necessario evidenziare che il numero relativamente elevato di diplomati/laureati nel Regno Unito e in Francia è dovuto, almeno in parte, a una durata media dei corsi inferiore: ad esempio, nell'istruzione terziaria la Francia ha registrato la quota più alta di studenti iscritti a corsi a ciclo breve rispetto agli altri Stati membri dell'UE”.
Per questo tipo di statistiche viene adottata la classificazione internazionale tipo dell'istruzione (ISCED), revisione 2011.
La comparazione tra titoli di studio è piuttosto complessa.
I dati esatti li potete trovare sul sito dell’Eurostat, alla voce Statistics Explained e nelle Banche Dati.
Il ogni caso il livello di preparazione tra singoli stati, anche a parità di classificazione Isced, non è facilmente misurabile.
A parte il discorso della lingua, che avvantaggia i “mother tongue” anglo americani, tutti questi geni, lo ripeto, personalmente non li ho conosciuti.
Chiedere anche dei geni informatici che vengono mandati nel Gdl di Pluto, italiani e no.
In materia calcistica invece la massima competenza mondiale la potete trovare qui.
C'è un esperto che ce lo invidia il mondo intero
   
 
 ForeverPluto 
615
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
24
Grande Fideo, invece PROPRIO dall’alto dei tuoi 20 anni puoi dare speranza a tutti noi!

Però secondo me, potrei sbagliarmi, tu rappresenti un’eccezione alla regola.
Di ventenni che scrivono in italiano come te ne ho visti pochi e ancora meno di quindicenni, perché mi sembra avevi 15 anni quando hai iniziato a scrivere sul forum.

Questo è un forum elitista (non nel senso della ricchezza o del prestigio perché per esempio ci scrivo io che sono un coatto di Cinecittà), perché obbliga i partecipanti a riflettere prima di scrivere (15 minuti tra un post e l’altro) e permette solo l’uso di parole scritte (niente immagini, video, ...).

Il risultato è che chi vuole participare attivamente e’ costretto a leggere e scrivere testi che superano spesso mezza pagina.
Ora in Italia, ma ti assicuro anche in Francia, Olanda e Spagna, dove ho vissuto, sono pochi quelli che sanno e vogliono farlo.

È il motivo per cui siamo così pochi.
È un forum talmente controtendenza che mi aspetto sempre che lo chiudano da un momento all’altro, perché non abbastanza redditizio.

Tutta questa pippa per dirti che io sono sempre rimasto impressionato dalla tua capacità e dalla tua voglia di scrivere e dalla naturalezza con cui ti confrontavi, con lucidità, con persone con molta più esperienza e cultura di te, come per esempio Gerry, o Johnny (no qua ho detto una c @ z z ata ).

Io spero tanto che la prossima generazione, i giovani italiani; assomiglino a te, ma non ci credo molto.
Ma la speranza è l’ultima a morire: è dal 1984 che spero che la Roma vinca la Coppa dei Campioni e se il Liverpool non ci ladrava all’andata, c’eravamo vicini poco tempo fa!

Forza Magica Roma
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
23
Grande Fideo, è quello che spero ankio e che ho notato, perché cerco di rapportarmi sempre alle nuove generazioni: ho nipoti e figli che si stanno laureando e hanno studiato pure all'estero.
C'è un grande fermento nelle nuove generazioni.
Non ci sono anzitutto le barriere del razzismo e del pregiudizio sociale, economico, razziale.

I nostri giovani hanno amici cinesi, americani, greci è tutta una grande comunità e questa è la mia speranza, che i giovani non ripetano gli errori dei nonni e dei genitori.

Che non siano chiusi e provinciali come noi, malfidenti e limitati: il loro paese sarà il Mondo non l'Italia, l'Italia è una macchietta sul Mappamondo, un bellissimo paese, ma uno deve girare per stabilire dove vivere e cosa fare nella vita.

Regà in Italia come dice Rob su 60 milioni d'abitanti c'è una grossa fetta di analfabeti funzionali, cioè gente capace di leggere e scrivere ma che non è in grado di rapportarsi con un medico, un commercialista, un avvocato, una banca, un consulente di servizi telefonici o del gas/luce senza farsi fregare allegramente, cioè non sono in grado di badare neanche ai loro interessi personali.
Quante persone non sanno mandare ancora un email o scaricare un modulo?
Ecco queste sono tagliate fuori dalla società futura.

Ovviamente Piedone sto generalizzando si, ma neanche puoi pretendere che faccia caso per caso di 60 milioni di italiani.
L'analisi statistica è globale, poi ci sono le eccezioni (questo me l'ha confermato pure il mio amico Bill Gates ieri al telefono).

E mancano come sottolineato gli investimenti, i capitali.
Non dobbiamo vergognarci a chiedere aiuto agli stranieri come consulenze e come fondi.
L'inventiva italiana, abbinata allo spirito imprenditoriale e ai soldi cinesi o americani ben venga, se permette di ottenere risultati altrimenti raggiungibili.
Un esempio: lo stadio della Roma, se devono servire i soldi di Vitek (ceco) e il progetto americano di Friedkin e poi lo realizzano gli italiani ok.

Porterà a loro utili, a noi uno stadio, e alla comunità italiana migliaia di posti di lavoro.
Dov'è il male?
Invece sempre i soliti, i politici, i mafiosi, lo osteggiano in tutto i modi pensando ai loro interessi personali.

E' giunto il momento che la genta scenda in strada contro questa casta per dirla alla Pluto, che fa false promesse pubbliche e invece mira a interessi personali garantendo lavoro e progresso solo per pochissimi.

I giovani cambieranno l'Italia e il Mondo.
   
 
 El Fideo 
905
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
22
Io provo a dire la mia sul tema dell'Italia in generale, anche se dall'alto dei miei 20 anni non è che posso dire molto, però un'idea sulla mentalità mia e di molti miei coetanei in italia e all'estero (mi son trasferito per studiare) me la sono fatta.

Tra le molte persone che conosco, sia esse all'università all'estero o in Italia o ancora al liceo mi sembra di vedere un buon livello di cultura generale, molti anche hanno delle idee chiare in ambito politico (soprattutto quelli in università, logicamente) e in generale vedo una gran voglia in molti di fare qualcosa inteso come avere un impatto dopo aver completato il ciclo di studi. Ora, è ancora presto per dirlo, bisognerà vedere come io o altre persone riusciamo a reagire in caso di un nostro fallimento, ma secondo me questa generazione è quella che può non dico risolvere tutti i problemi, ma riuscire a fronteggiarli e rendere l'Italia una nazione più vivibile e con meno difetti.
   
 
 gerryrosso 
239 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
21
Su Petrachi che -dice Pasquino- NON ha parlato bèn: NON sono favorevole. Infatti, mettiamoci nei suoi panni: lui dice che va tutto bèn perché adesso finalmente arriva Don Dan che c'ha i Dìn-dìn eqquindi è Paperon de' Paperoni, così zio Pallo -che lo paga- s'incapza e lui perde il posto prima che arrivi l'altro... Eppoi quello NON arriva...
Sui Tifosi che danno la strizza ai fancapzisti: sono favorevole. Mi ricordo di quando "strizzarono" Zebina che faceva lo sciopchino. Temo che però NON bastino le strizze dei Tifosi ma uno come Petrachi che dice "capzo" come noi diciamo "permette?" "scusi", e conosce tutti gli scomparti segreti dei loro portafoglini... Io gli ritaglierei un posto fisso nello spogliatoio, gli ritaglierei: un posto da osservatore laico senza diritto di parola tecnica, ma di parolaccia sì... Forza Roma
   
 
 El Fideo 
905
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
20
Fossi in Fonseca appiccicherei ogni volta nello spogliatoio due immagini. Una col Palmares complessivo della Roma, uno con quello della Lazio. Poi per le partite europee uno con il nostro palmares europeo e uno con il loro.
Visto che in questo 2020 l'unica partita come cristo comanda l'hanno fatta con la Lazio spinti dai tifosi e dall'importanza del derby, almeno così gli si ricorda quanto è importante per la Roma tornare a vincere titoli, nazionali o europei che siano.
Perché quel +1 della Lazio nel palmares complessivo e nel palmares europeo dovrebbe far girare talmente tanto i ******i da farli macinare chilometri in partita. Altro che demoralizzati (Mancini) o appesantiti (Under).
   
 
 lifeiSNOW 
252 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
19
E allora perché non si permette ai tifosi di entrare a Trigoria una volta alla settimana per mettere strizza ai giocatori? se bastasse quello le vinciamo tutte da qui a fine campionato
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
18
Life,
le motivazioni le hanno date i tifosi che sò andati a Trigoria.
Tanto calore, ma anche tanta strizza....

Pluto,
forse la frase era
bergamasco ti lancio una banana?
o
bergamasco gettati in fontana ?

Comunque 7-1 da questi proprio no, e poi, mi piace ribadirlo
a me mi, Gasperini, mi sta proprio sul

x Pasquino: quelle che citi tu so’ proprio bbone, ma nun so americane.
Ho letto che la trasparenza è una prerogativa USA, quindi non so.
Boh, forse je scrivo.
Con le italiane nemmeno ce provo
   
 
 lifeiSNOW 
252 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
17
secondo me, riflettendoci bene sopra mi viene da pensare una cosa, sapete dove i giocatori della Roma hanno trovato la forza, la ferocia e la cattiveria giusta per massacrare sul gioco i burini nel derby? La spinta giusta e' arrivata proprio dai tifosi dei caciottari che nei giorni antecedenti la partita hanno dapprima insultato Zaniolo, poi la mamma, poi Rocca e chi piu' ne ha piu' ne metta, da li che la squadra ha trovato le motivazioni, motivazioni che a mio avviso non sono arrivate ne da Petrachi e ne tantomeno da Fonseca anche se poi quest'ultimo e' stato elogiato fino in fondo per questa partita!

Lo si capisce bene dalle partite a seguire, se uno di loro fosse stato il vero motivatore del Derby, anche le partite successive la squadra scendeva in campo con i c0gli 0ni ma purtroppo cosi' non e' stato!

A mio avviso Fonseca e' un discreto allenatore ma un pessimo motivatore e questo a mio avviso e' l'handicap piu' grande che si porta appresso

SFMR
   
 
 ForeverPluto 
615
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
16
No, 7-1 contro i bergamaschi no, te prego.

Preferisco Pallotta a vita.

Forza Magica Roma
Bergamasco ...... .. .......
(altro indovinello di difficile soluzione, per gli amici enigmisti)
   
 
 gerryrosso 
239 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
15
Eddài, che lo dici così, per dire... Eppoi perché la nuova dirigenza dovrebbe essere melio? Hai parlato direttamente con Don Dan, forse? Forza Roma
PS Qua, perbacco, tutti hanno il telefono di tutti. Solo io trovo sempre la vocina che dice: il numero selezionato è inesistente...
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
14
Lo sai che non lo sapevo piedò che era stato ristrutturato il Colosseo?
Grande cosa, pagata da un privato, da Della Valle poi, questa è l'Italia che vogliamo e che funziona!
Io ero rimasto agli ultimi crolli dei cornicioni e della Domus Aurea.

Tornando all'Italia che non vogliamo e non funziona: Petrachi.
Tipico esempio di persona che non ha studiato abbastanza per ricoprire la posizione che riveste.
(non ce l'ho con lui, ma ogni volta che parla fa danni e siccome si occupa pure di comunicazione facendo le interviste con la carta stampata mi sa tanto che non è appropriato)


A parte che ogni tre parole dice xazzo xazzate e già non va bene.
E' riuscito in una volta sola ad offende tutti, pure la nuova proprietà "non è che arrivi un paperon de paperoni" dando del poraccio al nuovo presidente (che invece risulta multimiliardario e pure produttore dell'ultimo film pluripremiato agli Oscar).
Insomma non sarà paperon de paperoni ma manco un poraccio economicamente e culturalmente come te.

Questo dovrebbe essere il ds della nuova Roma?
Mi sa tanto che a Giugno il contratto tuo diventa carta straccia.

Studia Petrà, vai a scuola, ricomincia dalla medie.
Ma come fa la Roma a mandà ai microfoni una cima così?, boh..
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
13
A me le generalizzazioni hanno dato sempre molto fastidio: gli italiani sono pieni di difetti, gli americani (o questi non ben identificati “stranieri”) sono meglio, quelli che stanno a Roma sono pelandroni e quelli che stanno a Milano sono lavoratori,i padani evadono tutti, i napoletani tutti imbroglioni, a Trigoria c’è il coroma virus, a Formello no (stessa città, stessi locali, stessi ristoranti).
Quindi ritengo che le differenze vadano individuate nelle PERSONE: i ladroni e le persone oneste stanno ovunque.
Sulle differenze di specie, di razza, di nazionalismi, di religione, di presunte superiorità si sono scatenati massacri nella storia.
Non ho mai avuto niente contro gli americani, come verso nessun altro popolo, ma da quando leggo certe affermazioni, sempre le stesse, me fate diventà antipatico pure il presidente che deve ancora arrivà 😊
Quindi l’Italia sarà pure piena di difetti, ma non la vedo “crollante” come leggo qui.
Il Colosseo in ogni caso è stato appena restaurato.
In caso di bisogno possiamo sempre chiamare gli americani che a Las Vegas hanno ricostruito tutto, pure Venezia senza l’acqua alta.
Vorrei chiudere e leggere sempre meno questi continui giudizi antropologico-economico-territoriali e andare molto più umilmente alla ASR Roma.
Per me questa gestione è stata un errore dietro l’altro.
Ora si riparte da zero, e se malauguratamente dovessimo perdere a Bergamo e terminare quinti o sesti, da sottozero.
Cosa mi auguro?
Un allenatore coi controcosi, una punta di spessore mondiale, un centrale veloce e dai piedi buoni, due laterali alti e due laterali bassi di qualità.
QUALITA’.
Petrachi, che oggi ha fatto un discorso in so lo possiamo pure confermare.
Quest’anno ha fatto senza infamia e senza lode, ma anche senza soldi.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
12
La maggiorparte di chi emigra sostiene che:

- non c'è meritocrazia in italia (raccomandati su raccomandati)
- le tasse sono troppo alte e si mangiano tutti gli utili delle aziende e gli stipendi.

Ma le tasse sono troppo alte perché c'è troppa evasione (colpa italiana).
Qui c'è gente che c'ha due ristoranti e ha chiesto il reddito di cittadinanza, ma ve rendete conto?
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
11
Vedete quanto è bella sta discussione che poi incarna la diatriba di centinaia di migliaia di post scritti in decine d'anni di forum.

E' proprio questo il punto sul quale non sono d'accordo con Pluto.
Noi italiani non abbiamo responsabilità. E' stato fatto tutto da loro, dagli altri.

Non l'avremmo se fosse stato fatto un colpo di Stato.
Invece questi si sono messi là col tacito benestare di tutti (quelli che l'hanno votati, quelli che hanno accettato i compromessi, quelli che hanno dato le mazzette, quelli che continuano a votarli).

Stessa cosa nel calcio.
Ma il sistema Moggi/giuve si è messo lì da solo dall'oggi al domani o si è instaurato giorno dopo giorno a colpi di io faccio una cosa per te, domani tu ne fai un'altra per me?
Per me il peccato originale è che chi tace acconsente, chi asseconda acconsente.
Tutti sapevano del sistema Moggi pure la Roma.
Nessuno ha parlato, questo è risultato dagli atti dei magistrati che hanno indagato.

Se non ci fossero state le intercettazioni telefoniche saremmo ancora con quel sistema là.
Più che di occupazione John io parlerei di meritocrazia: il più bravo deve ricoprire il posto più in alto, non il più raccomandato.
Questo ancora non c'è in Italia, sennò perché emigriamo all'estero Plù?
Per trovare quello stato sano, quel sistema sano che qui non c'è..

DDR s'è sputtanato da solo. Ha fatto una discreta carriera a Roma, poi s'è messo contro la società ed è andato all'estero sputando veleno sostenendo di essere ancora un giocatore di calcio.
I fatti gli hanno dato torto completamente (nonno l'hanno soprannominato in 2 mesi).

Per me ha fatto una figura di mexxxda, poi non lo so..

La colpa è ANCHE nostra, la mia, la tua, di tutti, dobbiamo cambià mentalità.
   
 
 Johnny 
456 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
10
ECCO LA CLASSICA analisi di Pluto, e Piedone. Gli Italiani non hanno colpa, e nemmeno i tifosi del Bandierone, scrivono.

ANCHIO ho scritto di non dare la colpa agli Italiani. Ma era una risposta al 50% - 50%. Non ho voluto scriverlo per non mettere due piedi nella Politica. Ma la colpa ce l'hanno gli Italiani, eccome se ce l'hanno. Come anche buona parte della situazione della Maggica sia anche, in parte, colpa dei tifosi, Radio, Tv private, e naturalmente, della stampa, che messi insieme hanno creato, creano tuttora una situazione super dannosa.

Una soluzione in Italy, parziale, ovvio, fosse quella di ricorrere alla scheda bianca. Se 40% dei votanti ne facessero ricorso, il risultato scoinvolgesse tutto il Governo. Il che portasse a stabilire che il popolo avesse un'arma in piu'. E chi volesse accaparrarsi di quel 40%, che si facesse avanti. Con promesse verificabili, non venditori di Aria Fritta.

COMUNQUE LA SOLUZIONE DI TUTTI I MALI IN ITALY, E' UNA SOLA. CONOSCIUTISSIMA IN TUTTO IL MONDO. SI CHIAMA..O C C U P A Z I O N E, CHE CREA LAVORO E di questo anche il calcio ne ha bisogno. La Disoccupazione e' un male tremento che per guarirlo nessuno conosce la formula giusta.

MA GUARDA COSA MI TOCCA RILEGGERE..E' in arrivo Fredkin...E' in arrivo il miracolo. Finalmente. Vero la Societa' AS Roma merita essere riorganizzata. Per farlo Fredkin conosce solo il sistema made in USA. Ma stabilire un sistema simile in Italia, io non lo consiglierei mai, immediatamente. Introdurre il NUOVO in Italia e' pericoloso. Come anche far firmare un contratto ai giocatori con regole scritte, comprensive a tutti. Poi nel bel mezzo del campionato due dei giocatori piu' bravi non rispettassero il contratto. Come si dovesse comportare la Societa'? Applicare le regole e buttar in aria decine e decine di miloni? O far finta di non aver visto nulla? Chiedetelo a ADL quale sia la formula giusta. Lui ne ha provata una. Con che risultato?

IULIUS ha detto la cosa piu' semplice. E le cose semplici sono spesso quelle che colgono il segno con precisione...Smettere di dire che a Roma calcistica pochi, o quasi niente errori commessi. E se qualcuno ci vuole criticare, noi a questo qualcuno gli ricordiamo che a ROMA AVEMO ER COLOSSEO!..Calcio legato al Colosseo???

DDR AFFERMA...La mia cariera e' finita a Roma! O forse ha voluto dire...Me l'hanno TRONCATA gli Americani?...Mi chiedo. Ma allora che CAT SSO sei andato a fare a Buona Aires? A giocare al B L U F F? Tua specialita'.
   
 
 ForeverPluto 
615
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
9
Ciao Iulius, non sono d'accordo quando scrivi:
"
Noi abbiamo un peccato originale plu, ma più che noi, ce l'hanno i nostri genitori, quello volevo intendere, quello di aver accettato un sistema distorto fatto di scappatoie, sotterfugi, scorciatoie.
Quanti di noi hanno avuto i genitori che appena terminate le scuole hanno bussato alle porte di questo o quel politico per trovarci lavoro?
"

A me hanno sempre insegnato a fare affidamento sulle mie potenzialità ed é quello che insegno ai miei figli. E io non sono speciale: come me tantissimi italiani lo hanno fatto e continuano a farlo.

Io sono cattolico ma il concetto di peccato originale l'ho sempre contestato.
Noi siamo quello che siamo in base alle azioni che facciamo NOI, non i nostri genitori, o i nostri antenati.
Non ci credo tanto alle colpe generalizzate, penso piuttosto alle colpe specifiche di pochi personaggi potenti e senza scrupoli.

Naturalmente non lo posso dimostrare, sono solo ipotesi (come quando Roberto cita le presunte decisioni sul Capitano della Roma ).


Forza Magica Roma
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
8
Grazie Pluto, Life avete perfettamente semplificato quello che volevo dire, talvolta (spesso) me incarto da solo e pure le cose più semplici non riesco a metterle nero su bianco rendendo sovente l'idea opposta di quello che invece volevo.

Credo che fino a quando si parla di politica senza entrare nello specifico (ideologie, partiti), sia lecito farlo, pure su un forum di calcio, perché calcio e politica sono legate in modo troppo stretto da poterle escludere da un ragionamento globale, a 360 gradi.

Io resto positivo, sempre.
Immagino una grande Roma per il futuro e un calcio italiano che si risolleverà.
Già quest'anno il campionato è molto più interessante e se e vero che i grandi del calcio hanno (finalmente) deciso che un sistema monopolista (dove vince e comanda soprattutto sempre la giuve) è dannoso per gli ascolti e per il futuro del sistema, torneremo a vincere pure noi e a vedere un campionato più bello.
E voglio festeggià qua sopra, sul forum con tutti quanti voi, anzi, il primo trofeo, fosse pure una coppetta Italia ci vediamo tutti da qualche parte per una pizzata, almeno ci prendiamo a pizze dal vivo

L'Italia idem ha tutte le potenzialità per ripartire.
Bisogna crede nelle nuove generazioni che sono più 'pulite' delle nostre.
Noi abbiamo un peccato originale plu, ma più che noi, ce l'hanno i nostri genitori, quello volevo intendere, quello di aver accettato un sistema distorto fatto di scappatoie, sotterfugi, scorciatoie.
Quanti di noi hanno avuto i genitori che appena terminate le scuole hanno bussato alle porte di questo o quel politico per trovarci lavoro?
Ecco questo intendevo.
La raccomandazione, il voto di scambio ecc.
Era la prassi negli anni 80.
E s'è creato questo sistema distorto per cui i migliori sono stati costretti a emigrà e i peggiori ora stanno tutti seduti in politica con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti.

Non so se all'estero sia peggio, non credo, da quel che mi dicono la meritocrazia funziona più della raccomandazione e fa funzionare meglio le cose.
Con questo concordavo con John e Roberto non che gli italiani siano inferiori, anzi..
   
 
 ForeverPluto 
615
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
7
Io sono d’accordo con Iulius sulla recessione italiana che è grave e continua inarrestabile a partire dagli anni novanta.
Da quando insomma ha scalato il potere qualcuno.

Non sono d’accordo con Iulius quando dice
“ La colpa è nostra: facciamo mea culpa”.

La colpa è della corruzione dilagante, della certezza dell’impunitá, della Magistratura civile che impiega 10 anni per chiudere le cause, di una classe politica che da decenni non sa e non vuole affrontare i veri problemi del paese, ... potrei continuare per mezz’ora...

Io non faccio mea culpa.
Ma neanche tu Iulius devi farlo, perché non è colpa tua.

E qui non sto dando soluzioni, perché non le vedo, sto solo dicendo che l’Italia sta messa molto male, ma la colpa non è degli “italiani”.
La colpa è di quelle 100-1000, forse 10000 persone che hanno avuto ed hanno potere economico e politico a dismisura e lo hanno usato solo per i loro interessi meschini, a discapito di tutti gli altri.

Troppo facile dirlo? Forse
Spiegazione troppo semplicistica? Può darsi.

Come vedete a volte il calcio può incrociarsi con altri temi...
Spero non mi spammino per questo.

Forza Magica Roma
   
 
 lifeiSNOW 
252 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
6
come sempre la verita' sta nel mezzo
secondo me fino a quando continuiamo a dire che tutto va bene, non si fara' nulla per migliorare la situazione per cui essa' rimarra' tale nella migliore delle ipotesi, questo discorso e' valido sia nella vita di tutti i giorni che nel calcio!
Con l'arrivo di Friedkin bisogna passare al setaccio tutto e gettare via cosa non serve o e' superfluo!
Si parte con una nuova gestione quindi sarebbe un errore gravissimo seminare su un terreno senza averlo prima arato e qui bisogna arare il terreno, tenere cio' che serve e tutto il resto via, senza se e senza ma!
Se una societa' all'interno e' malata anche la parte esterna ne subisce le conseguenze vedi calciatori allenatore e via discorrendo!

Quando i giocatori scendono in campo bisogna entrare con la bava alla bocca e vedi quanti punti porti a casa a fine campionato ma se scendi in campo con la tremarella o con lo s*****o non vai da nessuna parte!
Come a Bergamo hanno vinto Toro, Cagliari e Spal possiamo benissimo vincere pure noi ma l'unico modo per avere qualche speranza e' quella di scendere in campo concentrati e determinati fino all'ultimo secondo di gioco
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
5
Però non era questo il senso del post.
Anzi era un messaggio di speranza, io non sto con Frustato e John che ci invitano al suicidio collettivo ma neanche con quelli che dicono che va sempre tutto a meraviglia negando l'evidenza.

Il mio voleva esse un messaggio di speranza: pur con tutti gli infortuni e le mancanze tattiche/tecniche della squadra SE CI METTIAMO GLI ATTRIBUTI come ha sempre fatto storicamente la Roma nei momenti bui, possiamo vince a Bergamo e arrivà quarti.
Io ancora ci spero/credo.

E per il futuro vedo prospettive rosee con Friedkin visto che il fair play finanziario non esiste più quindi, se vuole, l'americano può rigirà sotto sopra l'intera squadra.
Non bisogna commette gli errori del passato, questo voglio di', quello di sentirsi grandi per potere divino non perché lo meritiamo sul campo.
Lo stesso vale per l'Italia perché no, ci pox risollevà contando anche e soprattutto sui capitali stranieri.
Io credo nei cicli storici, a un periodo di buio segue sempre un altro di 'risorgimento'..
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
4
Certo ce so rimaste solo le bellezze naturali e chi lo nega, quelle ce stanno da na vita, il Colosseo sta lì da 2000 anni?
E la Cappella Sistina, e Venezia?
Finchè reggono stanno lì, poi sentirai un grande botto e te diranno ahò è crollato er Colosseo, ammappa ma nun era a norma?
Maddechè? non è stato mai restaurato dai tempi dell'antichi romani.
Vabbè mò s'è fatto tardi, te devo saluta mi moglie ha fatto i bucatini ca pagliata e poi c'ho da vede er Segreto ..

Abbiamo vissuto un periodo di boom economico e calcistico negli anni 80 e chi lo nega, ma da lì è stata tutta una discesa fino allo zero attuale.

E se ci vogliamo risollevà come popolo, anche calcistico, dobbiamo ammetterlo.

A me dell'americani nun me frega niente e non li invidio nè li ammiro, come i cinesi, tedeschi, francesi, spagnoli e tutto il resto.
A me rode come te esse finito in mano ai cinesi e agli americani, ma che so meglio de noi?
Però leggo che le economie loro vanno meglio della nostra che è in frantumi.

La mia è solo una semplice constatazione: poi se tu mi vuoi dì che siamo in boom economico e il calcio italiano è il più bello (e funzionale del Mondo) ben venga, ce tiri su de morale, ma sarà vero, o sempre la stessa bugia che ci raccontiamo pe tirà a campa?
Che fai come a quelli che hanno detto Cristiano Ronaldo viene alla giuve pe risolleva il calcio italiano. E giù applausi, ovazioni.
Poi però gli ascolti so calati, la giuve addirittura è quella che ha perso più tifosi in televisione (9 milioni l'anno) e allo stadio (-30%) di tutta la serie A.
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
3
Dunque facciamo schifo, nonostante tutti i nostri marchi ormai siano in mano agli stranieri?
Ma non è questa la soluzione prospettata dall'esperto yankee?

Anche le città d'arte stanno crollando?
Mia figlia abita a Venezia, ci vado spesso, è piena di stranieri che sbavano per vederla.
Forse TROPPO piena.
I problemi del Mose ci sono, ma il controllo delle maree non è cosa semplice.

In ogni caso il turismo non mi sembra vada così male, nonostante la mancanza di restauri.


Qui è tutto sbagliato, è tutto da rifare, calcio compreso (l'ultimo dei problemi).
Siamo un paese di imbroglioni, fancatzisti e mafiosi.
Dobbiamo prendere esempio dagli esperti global.

Strano però che molti miei ex colleghi che vivono negli splendidi paesi civilizzati continuino a chiamarmi per chiedere consigli su dove andare a mangiare in Italia, cosa visitare (perchè di cose belle ne abbiamo tante) ed anche per comprare qualche casetta in Umbria o Toscana, postacci dove andava anche Tony Blair.

Insomma, non siamo poi così malaccio.
   
 
 Iulius 
1095
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
2
Premetto che non voglio estremizzare la discussione, si parla tanto per parlare e ognuno dice la sua.

Ma facendola così facile Piedò si snobba il problema vero e proprio.

Tu stesso hai detto che anche quando la Roma andava male il pienone allo stadio si faceva.
Arrivavamo a quasi 40000 abbonati e 55000 spettatori il doppio di oggi all'Olimpico.

Le eccellenze dell'Italia moda, auto, abbigliamento, alimentare ormai sono quasi tutte di proprietà estera, hanno venduto tutti all'estero o non sono più qui, hanno sedi all'estero.
Il turismo lasciamo sta: le grandi città d'arte stanno crollando Venezia sta sparendo sott'acqua, Roma s'aregge in piedi per miracolo: c'è bisogno di restauri che non si fanno mai.

I grandi 'cervelli' italiani ingegneri, dottori, informatici se ne sono andati tutti all'estero.
Il calcio pure è diventato di proprietà di cinesi e americani.
Tranne le piccole realtà, solo quelle sono in mano agli italiani.

Quello che è mancato è si la competitività ma anche la gestione del sistema calcio:

- gli stadi, rifatti a Italia 90, sono peggio di prima, strutture fatiscenti dove non si vede nulla e difficili da raggiungere. Poi lo vedi con lo stadio della Roma quanto sia difficile vincere la mafia su un'opera privata/pubblica. L'innovazione non te la fanno fare se non ci guadagnano sempre gli stessi.
- gli arbitri con le nuove regole Var è aumentato ancora di più il sentore che è tutto truccato.
- le vittorie: le grandi società non hanno più squadroni e non vincono più all'estero da ventanni e più.
- il livello del campionato: il campionato italiano fino agli anni 90 era il più bello del Mondo, da dieci è il più brutto insieme a quello Francese. I campioni vengono qui solo a fine carriera (Ronaldo, Ibra gli ultimi due casi).

Potrei andà avanti fino a domani, mi fermo qua, ma se diamo la colpa sempre agli altri, agli eventi 'esterni' non ci risolleveremo mai in economia e politica come nel calcio.
La colpa è nostra: facciamo mea culpa..
   
 
 Piedone 
603
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
1
Se la Roma diminuisce costantemente i propri spettatori, questo dipende dalla delusione dei tifosi per come questa squadra è stata gestita.
Lo stadio era pieno pure quando non andavamo bene, io l'ho frequentato per anni.
La tifoseria in diminuzione non è quella della curva Sud, che in parte segue anche le trasferte, ma i tifosi da stadio pià moderati, come ero io.
TUTTI (tranne uno ) i miei amici e parenti tifosi della Roma sono stanchi di questa proprietà e di come ha gestito le cose.
Ci sarà un motivo?
Per ricompattare la tifoseria, prima se ne va Pallotta, meglio è.
La diminuzione delle pay TV dipende dalla mancanza di competitività (e dai prezzi)
Se vince sempre la Rube, cala l'interesse.
Riguardo la "mafia italiana"e tutte le cose che vanno male in questo paese, mi sono stancato di leggere palate di mer d@ su tutto e tutti.
In Italia ci sono anche delle eccellenze che gli altri si sognano, non siamo la feccia del mondo.
Queste generalizzazioni non mi piacciono.
Io ho lavorato con gli stranieri per molti anni, tutti questi geni in giro non li ho visti.
L'unico problema che ho riscontrato è che Inglesi e Americani erano avvantaggiati dal fatto di parlare la LORO lingua, ormai usata in tutti i gruppi di lavoro e meeting internazionali.
Avvertenze e Regolamento del Forum
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.
Solo gli utenti registati nell'area riservata 
Area Utente
Login
 posso rispondere e inviare nuovi messaggi.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.

Medaglie per gli utenti più attivi

Medaglia d'oroMedaglia d'oro: utente che ha più di 600 messaggi attivi
Medaglia d'argentoMedaglia d'argento: utente che ha più di 400 messaggi attivi
Medaglia di BronzoMedaglia di bronzo: utente che ha più di 200 messaggi attivi
I messaggi più vecchi vengono cancellati automaticamente.

Il Responsabile si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.