facebook twitter Feed RSS
Domenica - 24 gennaio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 
La Parola ai Tifosi
 Iulius 
1086
Rispondi Segnala Messaggio Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
Sassuolo d'Europa? Magara...
L'infelice uscita del dirigente Fienga: " senza stadio rischiamo di essere il Sassuolo d'Europa" c'ha fatto riflettere..

Perché il Sassuolo ha uno stadio di proprietà (a differenza di quanto sanno i dirigenti della Roma) e un campo d'allenamento all'avanguardia (a differenza di quello gruvierato della Roma). Hanno una proprietà, la Mapei che coi suoi 81 stabilimenti produttivi in 34 paesi nei cinque continenti e un fatturato presunto 2018 di 2,5 Miliardi di euro e 10.000 dipendenti nel Mondo, gli americani se la sognano).
Mapei che versa 23 milioni l'anno come sponsor al Sassuolo.

Se Sassuolo coi suoi 40000 abitanti si paragonasse alla Roma (3 milioni) sarebbe la regina d'Europa, anzichè in serie D si ritrovano in A, ma non lo fa per eleganza.

Io non ho trovato riscontri in nessun commento giornalistico ma m'è sembrato invece che noi siamo considerati il Sassuolo d'Italia dagli arbitri, in quanto contro il Sassuolo l'arbitro ha permesso ha Duncan e soci di asfaltare più volte le già disastrate caviglie dei nostri.
E ho più di un dubbio sui rigori non concessi perché è vero che se fai una scivolata e tocchi prima il pallone non è rigore (soprattutto se l'intervento lo fa il portiere), dopo devi frenare l'intervento, non puoi falciare il giocatore e dire ho preso palla. Si punisce la pericolosità non se hai preso palla, non stai giocando a bocce ma a calcio.

Dicono che il Milan e la Lazio abbiano avuto ben altro trattamento.

Tornando agli incassi la Roma 'sogna' i 53 milioni dello Stadium juve quindi con 15-18 milioni l'anno in più (oggi ne facciamo 35) saremmo a posto con i conti.
Non è così, le inglesi e le spagnole fatturano il triplo di noi e il doppio della juve.
La differenza la fanno i ricavi dai diritti tv, gli sponsor-stadio, il merchandising ecc.
La Roma quindi starebbe andando nella direzione sbagliata se pensa che con i 15-20 in più dello stadio possa evitare di vendere giocatori ogni anno.
Bisogna accapparrarsi tifosi e 'simpatizzanti' in giro per il Mondo come sta facendo quest'anno col calcio spettacolo (anche a costo di fare qualche figuraccia ogni tanto) e nomi di richiamo anche coi prestiti se necessario,
Non possiamo competere con i primi? Almeno divertiamo e divertiamoci.

Bel calcio = + spettatori neutrali + sponsor + soldi.

Allora ben venga essere il Sassuolo d'Europa (bel calcio e risultati ben sopra le possibilità) altro che.
Per i risultati però bisognerà attendere.. (continua)
 
 
Ultime Risposte
   
 
 Iulius 
1086
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
8
Per me nick poi posso sbagli sono due falli diversi ma tutti e due da rigore:

- Jesus in scivolata colpisce prima con la coscia Pinamonti in area facendolo cadere e poi colpisce il pallone.

- Peluso come hai giustamente sottolineato colpisce prima il pallone ma poi alza la gamba per far cadè Kluivert: è rigore + ammonizione tutta la vita!

Questo il regolamento dell'AIA (fed italiana arbitri 2019):

Un calcio di punizione diretto (o rigore se in area) è assegnato se un calciatore commette una delle seguenti infrazioni contro un avversario in un modo considerato dall’arbitro negligente, imprudente o con vigoria sproporzionata:

• caricare
• saltare addosso
• dare o tentare di dare un calcio
• spingere
• colpire o tentare di colpire (compreso con la testa)
• effettuare un tackle o un contrasto
• sgambettare o tentare di sgambettare

• “Negligenza” significa che il calciatore mostra una mancanza di attenzione o
nell’effettuare un contrasto o che agisce senza precauzione.

• “Imprudenza” significa che il calciatore agisce con noncuranza del pericolo o
delle conseguenze per l’avversario e per questo deve essere ammonito.

• Con “vigoria sproporzionata” si intende che il calciatore eccede nell’uso della
forza necessaria e mette in pericolo l’incolumità di un avversario e per questo
deve essere espulso.

Peluso colpisce il pallone e poi sgambetta Justin facendolo cadere.
Tutte le moviole si soffermano sul fatto che Peluso abbia colpito prima il pallone ma non conta solo quello: se lui non avesse affondato il tackle Kluivert sarebbe rimasto in piedi invece lui s'è assicurato sgambettandolo di farlo cadere rischiando pure di fargli male.

In un'altra azione in area Sassuolo un difensore spinge vigorosamente Pellegrini alle spalle impedendogli di saltare, pure lì è rigore (e infatti il nostro s'è lamentato).
Poi se vogliamo essere fiscali e rispettà il regolamento li diamo tutti e due sennò non diamo niente e arbitriamo all'inglese e allora tutte ste regole che le scriviamo a fa? vale tutto do cojo cojo

In Verona Milan un giocatore del Verona Stepinski entra in gioco pericoloso alzando la gamba per anticipare Musacchio e lo colpisce al volto.
L'arbitro ammonisce giustamente Stepinski, interviene il Var e l'espelle.
Eravamo al 21'esimo del primo tempo sullo 0-0.
Così la Var stravolge la partita, 2 pesi 2 misure, nel nostro caso fiscalità 0%, nel caso Milan fiscalità 100% e partita indirizzata dal Var..
   
 
 nik5420 
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
7
Riguardo al rigore dato e poi tolto è l'ennesima dimostrazione che non c'è uniformità, l'intervento del giocatore del sassuolo e praticamente identico a quello di Jesus in Roma Genova, anzi Pelusi , se ci fate caso, alza la gamba per fermare Kluivert dopo l'impatto con il pallone al contrario di Jesus che cerca solo la palla sfiorandola.
   
 
 nordmarv 
609
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
6
Pur chiudendoci, i burinesi hanno fatto 12 tiri non ribattuti all'interno della nostra area di rigore (contro i 2 nostri, rigore compreso), solo la dea bendata c'ha salvato.

Col Sassuolo invece finchè ha retto il pressing hai stradominato, certo loro sono venuti spregiudicati e te l'hanno acchittata è vero, però noi oltre ad essere bravi a dilagare non abbiamo concesso nulla per una grossa porzione di partita, abbiamo sfiorato il quinto diverse volte e solo all'ultimo abbiamo dato segni di sofferenza, in concomitanza col calo del pressing. In quel momento avremmo dovuto gestire il pallone addormentando la partita, cosa che purtroppo non riusciamo ancora a fare come si deve, poi c'è pure da dire che sul gol di Berardi non ci puoi fare niente, lì è bravo lui e vabbè, anche se dopo abbiamo concesso il gol e un altro potenziale poco prima sul tiro di Caputo deviato da Pau Lopez.
Comunque tutt'altra partita rispetto al derby, anche solo in termini d'equilibrio.

Sul discorso di Iulius invece, se dovesse rivelarsi diversa la mentalità degli ultimi anni, quella secondo la quale prima si vende che poi tanto qualche sostituto si trova, beh quella si che sarebbe una grande novità. Staremo a vedere, ovviamente speriamo per il meglio perchè non si può ricominciare sempre da zero o giù di lì, se Fonseca e Petrachi riusciranno a centrare i propri obiettivi e a formare un bel gruppo sarebbe da pazzi sfasciarlo di nuovo, pazzi criminali.
   
 
 Iulius 
1086
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
5
E' vero che la Lasio c ha preso ha pallonate, ma partita peggiore per Fonseca non potevano mettere alla seconda di campionato.

Era meglio un Juve-Roma o Napoli-Roma che se perdi nessuno ti butta la croce addosso.
Invece perdere il derby te lo porti dietro per tutto l'anno e alla seconda sconfitta già la panchina avrebbe traballato.

Diciamo che l hai scampata bella, per fortuna, per i pali, per l'imprecisione.
Tornando al discorso iniziale Pasquì senza esagerare e fare i giocolieri col pallone ( come gli Harlem ) se la Roma vuole iniziare un nuovo corso puntando al bel gioco senza l'ansia dei risultati (perché prima di te ci sono Napoli, Juve e Inter) ben venga.

Se questo aiuta pure a valorizzare giovani da vendere (quelli non necessari alla squadra) meglio ancora.
Se voglio vendere uno tra Zaniolo Under e Kluivert a 50 milioni perché giocano da solisti (tentano sempre l'azione personale, non fanno pressing, non ritornano in difesa) mentre io cerco di fare un collettivo non è una scelta sbagliata.
Gervinho in quanto a dribbling e gol se li magnava a tutti e tre ma giocava da solo ed è stato spedito in Cina.
Meglio sacrificare uno tra loro che un Pellegrini o un Cristante (se diventa il centrocampista che ci manca) o un Mancini (se conti su di lui per costruire il centrale del futuro).

La juve a un certo punto ha deciso di privarsi di Pogba (a peso d'oro) che era considerato il nuovo fenomeno Mondiale, adesso s'è privata di Kean che a 19 anni nazionale italiano è già un crack per la ridicola cifra di 25-30 milioni (coi bonus).
Tutti devono vendere.

L'importante è non SVENDERE e non vendere i giocatori che ti servono e che poi non riesci a rimpiazzare. Tutti non si possono tenè.

La paura di tutti noi è quanto questo gioco di Fonseca finisca per assomigliare a quello zemaniano. A un certo momento penso che debba intervenire pure Petrachi e i nuovi collaboratori, sarebbe questa la vera svolta del nuovo corso.
Un allenatore non lasciato in balia di se stesso e dei giocatori ma supportato e consigliato.
Vedremo pure che fine farà Sarri alla juve se riuscirà a dare quella svolta storica alla vecchia signora (tentata una volta sola in 50 anni e fallita miseramente nell'epoca Maifredi) e di conseguenza a tutto il calcio italiano..
   
 
 nordmarv 
609
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
4
Sinceramente Pasquino io ho visto più equilibrio ieri che contro la Lazio.
Nel derby eravamo più chiusi ma francamente c'hanno preso a pallonate ed abbiamo strappato il pareggio solo per fortuna, col Sassuolo invece c'è stato un buon pressing grazie a una trequarti più solida, senza il turco che è bravino ma non sa difendere e con un Veretout in più in mezzo al campo.
   
 
 Iulius 
1086
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
3
Si ho letto, m hai fatto ammazzà: è rimasto qualche residuo, alla faccia del residuo, manco col viacal vanno via sti residui

Guarda il bicchiere mezzo pieno: Nzonzi è diventato già l'idolo del Galatasaray e può esse che ce lo leviamo di mezzo, Karsdorp ha addirittura segnato alla prima col Feyenoord e Olsen ieri parate salva risultato col Cagliari, meglio di così!!!
Già saremmo a -3 se li riscattano (so' tutti in prestito).
Poi resterebbero i due 'residui' che citavi più Pastore che non sono proprio facilissimi da piazzare


Ieri abbiamo visto un primo tempo 'maggico' e un secondo prevedibilmente medio basso.
Per me è un rischio proprio giocare tutte le partite a quel modo per i motivi che ho detto: rischi infortuni, gestione energie.
Bisogna vedere quanto è radicato Fonseca in quel tipo di gioco, se capisce che devi giocare 40-50 partite l'anno e non puoi farle tutte a quel ritmo.
Ad esempio col Sassuolo, vista la differenza di valori in campo avresti vinto pure giocando più ragionato e più lento mirando a non prendere il gol visto che prima o poi con Miky, Dzeko, Pellegrini Veretout e anche Kolarov in quelle condizioni il tuo l'avresti segnato.
Poi quando giochi le partite internazionali e quelle 'di prestigio' puoi mirare a gol e spettacolo così ricevi consensi e visibilità.
Con Genoa e Sassuolo ritmi bassi e risultato che corri a fare?
   
 
 Piedone 
597 - Medaglia d'argento
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
2
Bel post, Julius, ragionato.
Io dopo le figuracce della scorsa stagione e l’ennesima goppa n’faccia dei burini mi sono preso un’estate sabbatica, altrimenti avrei scritto cose censurabili.
Ora, in attesa di capirne di più sulla nuova Roma, (poco mi interessa se sia un anno nono o un anno zero), mi sono buttato sulle catzate, considerato che di giocatori “comici” rimastici sul groppone ce ne sono ancora.
L’impressione è che il nuovo tecnico voglia imporre un calcio “europeo”, come in parte sognava anche DiFra (ed infatti le migliori figure le abbiamo fatte in Champions).
Certo in Italia è difficile praticare pressing alto e non essere imbucato dal solito contropiede furbetto.
Occorrono testa, tecnica e, soprattutto, condizione fisica.
Staremo a vedere.
Il calcio spettacolo, come giustamente sottolinei, potrebbe attrarre molti più tifosi “strangers” (e quindi eurodollars) che uno stadio(lo) nuovo, che avrebbe però un impatto positivo sulla squadra, con il tifo vicino ai giocatori.
Ho osservato contro il Genoa e ieri, per almeno una sessantina di minuti, un bello spettacolo, come da tempo non si vedeva.
Però NON puoi giocare con centrali così lenti e marcature sempre distanti.
Non accorcia nessuno.
Il portiere poi sembra normale, quindi non ci aspettiamo parate salva-risultato alla Alisson, ma forse neanche papere alla Olsen.
Vediamo questo Smalling, altrimenti gira gira si ripresentano Jesus e Santon , come io ironicamente scrivo nei miei post
E allora dovremo segnare sempre tre o quattro goal per vincere una partita
   
 
 Iulius 
1086
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
1
Perchè giocare quel calcio costa..

C'hanno provato Garcia e Di Francesco a far stracorrere i giocatori.
Quest'anno ci sta riuscendo sembrerebbe Fonseca, affiancato dal cagnesco Petrachi che spedisce in esilio il primo che si azzarda a mettere in discussione l'allenatore.

Però la Roma ha dei punti deboli:

la condizione fisica: non puoi giocare 34 partite +l'Europa League a 1000 all'ora, devi rifiatare e correre aumenta gli infortuni.
Ci lamentiamo del calo del secondo tempo della Roma ma è fisiologico anzi meglio così che cercare il quinto o sesto gol sprecando energie.

La difesa: la Roma vuole giocare come l'Ajax dei giovani un calcio totale e di qualità e dal centrocampo in su ci riesce, Veretout sa giocare di prima e ringhia recuperando palloni (d'accordo con chi lo paragona a Strootman, ottimo), Miky è classe pura come Dzeko e Pellegrini.
Cristante sta migliorando partita dopo partita sta passando da centrocampista offensivo a centrocampista totale: difesa e attacco.

Il problema è dalla cintola in giù.
Devi 'trovare' difensori che danno del tu al pallone e che difendano la zona a perfezione, veloci, brillanti e intelligenti tatticamente.

E per questo ci vuole tempo..

Mancini secondo me, può diventare quel difensore da calcio totale alla De Ligt.

Se vuoi fare calcio spettacolo il rischio in difesa lo devi mettere in conto e non puoi stare incollato all'attaccante, lo devi anticipare e qui torno sul perché è stato venduto Manolas che peccava di piazzamento a differenza ad esempio di un Fazio e stentava nei passaggi.

Mi preoccupano di più gli errori di precisione di Dzeko, gli assist sbagliati di Kluivert o la vena solista di Zaniolo.
Per vincere dobbiamo fare sempre un gol in più e questo vuol dire fare tanti gol e sbagliarne pochi.
Io vedrei bene Dzeko largo, visto che sembra patire fare il centravanti mentre è ottimo palla al piede e rifinitore, libero di svariare da destra a sinistra usando entrambi i piedi con Kalinic attaccante centrale.
Kalinic è uno che ha bisogno di fiducia, ma è molto più preciso di testa e di piede del bosniaco e ha più tecnica.
Penso che insieme sarebbero devastanti se trovassero l'intesa.

Insomma le idee la Roma quest'anno le ha, le varianti e i giocatori pure, bisogna assistere la squadra anche nelle sconfitte che arriveranno e saranno svariate perché di lavoro da fare per diventare squadra ce n'è e tanto, ma la Roma sta tracciando finalmente un percorso chiaro, sensato, visibile.
Avvertenze e Regolamento del Forum
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.
Solo gli utenti registati nell'area riservata 
Area Utente
Login
 posso rispondere e inviare nuovi messaggi.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.

Medaglie per gli utenti più attivi

Medaglia d'oroMedaglia d'oro: utente che ha più di 600 messaggi attivi
Medaglia d'argentoMedaglia d'argento: utente che ha più di 400 messaggi attivi
Medaglia di BronzoMedaglia di bronzo: utente che ha più di 200 messaggi attivi
I messaggi più vecchi vengono cancellati automaticamente.

Il Responsabile si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.