facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 23 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 
La Parola ai Tifosi
 Iulius 
651
Rispondi Segnala Messaggio Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
l'ultima bandiera..
Sarà che tutti c'aspettavamo un addio al calcio di De Rossi in ben altro modo.

Nessuno si sarebbe 'sorpreso' de De Rossi avesse annunciato a 36 anni la fine, bloccato sempre dal maledetto ginocchio, ma è sempre il modo che disturba.

Si poteva trovare un accordo, un altro anno 'a gettone'.

Invece è stato messo in naftalina per 10 mesi senza mai parlargli poi è arrivato il solito sconosciuto sicario prezzolato ad annunciargli il benservito come fu con Totti.

E' il gesto che non va.
Per un giocatore da 20 anni alla Roma incarnazione del tifo ci si aspettava rispetto inteso come concordare 'di persona' nei modi e nei tempi opportuni l'addio.

Invece in questa società niente è programmato, tutto lasciato al caso, poi improvvisamente un calcio nel sedere e avanti il prossimo, quasi a voler ribadire un'autorità che non ci sarà mai perché questi gesti sono sintomi di debolezza non di forza.

Ieri l'altro s'è celebrato un altro doloroso addio.
Durante Inter-Chievo è uscito per l'ultima volta dal campo un ragazzino: Sergio Pellissier, 40 anni, bandiera del Chievo dal 2002, 500 partite e 134 gol in A.
La reazione spontanea dello Stadio?
Tutti in piedi interisti e clivensi ad applaudire un'altra grande bandiera che se ne va.
Giocatori che resteranno un'intera carriera in squadra non ci saranno più-

Ok siamo nel calcio moderno, ma fare via vai di giocatori ogni anno se lo possono permettere solo le grandi squadre e neanche tanto perché se non fai un blocco con almeno 5-6 anni di anzianità, il senso di appartenenza e l'intesa necessaria per far si che si diventi una squadra e non dieci ragazzi che corrono in mutande, non si creerà mai.
E soprattutto se a una piccola società come la Roma togli pure le bandiere non resta nulla visto che per le vittorie ci vogliono i campioni che non arriveranno mai qui finché non ci saranno i soldi.

Ma questo i padroni del calcio non vogliono capirlo.
Hanno bisogno di soldi, sempre di più, e far girare i giocatori ogni anno è il mezzo più facile (guadagnando provvigioni sui trasferimenti) per farlo.

Nessuno mi toglie dalla testa che sotto sotto Pallotta sia contento che la Roma non vada in Champions, almeno ha la scusa per fare un'altra rivoluzione che vuol dire vendere prima tutti i migliori, incassare 200 milioni e poi comprare qualche riserva delle altre squadre.
E' la fine del calcio: noi possiamo solo boicottare questo sistema malato: niente stadio e niente tv poi vediamo se il calcio cambia..
 
 
Ultime Risposte
   
 
 Iulius 
651
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
2
Ciao N4, il problema non è tanto la scelta presa, ma come è stata presa.

De Rossi dice che stava aspettando da 10 mesi di parlare del rinnovo del contratto.

Poi un bel giorno si presenta un tale sconosciuto che gli dice che a fine anno dovrà appendere gli scarpini al chiodo e gli verrà proposto un posto da dirigente.

Tutto questo senza possibilità di scelta e di contrattare.

E' ovvio che l'accordo andava trovato in due, quindi anche da parte di De Rossi serviva una rinuncia economica ma da quello che ha dichiarato non gli è stata data neanche la possibilità di parlare come a dire, o ti prendi questi o la porta è quella.

Conoscendo l'affezione dei tifosi al giocatore e la tristissima situazione in cui versa la Roma, ormai all'ultimo stadio per mancanza di stimoli, di ideali, di giocatori simbolo, di simpatia per una società che si dedica solo a costruire uno stadio e a collezionare figurine di giocatori di passaggio, si poteva trovare una fine meno squallida a questa storia.

Purtroppo finché la squadra non sarà competitiva e finché la società non darà l'impressione di non vendere tutti al miglior offerente e comprare tanto per comprare, il tifoso non avrà altro obiettivo che affezionarsi a questo o a quel giocatore, alle bandiere.

Al tifoso medio non interessa nulla che la Roma arrivi quarta o settima, non cambia nulla, tanto lo hanno illuso che una società in Champions avrebbe venduto meno e quindi sarebbe stata più competitiva per vincere l'anno dopo invece è successo sempre il contrario.
Anzi più in alto siamo arrivati e più abbiamo venduto.

Puoi chiedere, tu presidente il sacrifico di Alisson, Naingo, Strootman, Dzeko, Manolas e l'addio immediato di Totti e De Rossi in nome di un progetto che porti a qualcosa di più grande.
Anzi penso che se si vedesse una crescita continua della squadra come giocatori e della società in termini economici si potrebbero trovare tutte le giustificazioni del mondo alle vendite anche da parte dei più sfegatati.
Ma qui si vedono solo privazioni e ridimensionamento in cambio del nulla.
Siamo allo 0 assoluto =
allenatore: no, non ne trovi uno,
giocatori: no, squadra da rifare,
stadio: no lasciamo stare,
risultati: no sempre più in basso,
gioco: no, è più piacevole vedè la Spal o l'Empoli).

Pallotta (e chi mischia la finanza con lo sport) è l'anticalcio sono d'accordo con chi l'ha scritto.
   
 
 NUMERO QUATTRO 
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
1
Iulius non piace neanche a me il calcio senza bandiere..
ma DDR aveva/ avrebbe accettato il contratto a gettone o un ampia riduzione di stipendio?
perche' Pallotta sara' uno stro$$o , ma certo la Roma non naviga in fiumi di denaro…e lo stipendio di DDR non era esattamente il reddito di cittadinanza...
...meglio non sapere...tanto gli interessati non lo diranno….

Tommasi, che non era figlio di Roma, quando si trovo' nelle condizioni fisiche di De Rossi,

di sua volonta' si fece mettere al minimo di stipendio di 1500 euro (non dico questo ma....)


un paio di giocatori ( di spessore all'epoca) del tempo che fu firmavano in bianco con Anzalone, perche'l'onore di giocare in serie A con la loro squadra del cuore era senza Prezzo...
Avvertenze e Regolamento del Forum
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.
Solo gli utenti registati nell'area riservata 
Area Utente
Login
 posso rispondere e inviare nuovi messaggi.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.

Medaglie per gli utenti più attivi

Medaglia d'oroMedaglia d'oro: utente che ha più di 600 messaggi attivi
Medaglia d'argentoMedaglia d'argento: utente che ha più di 400 messaggi attivi
Medaglia di BronzoMedaglia di bronzo: utente che ha più di 200 messaggi attivi
I messaggi più vecchi vengono cancellati automaticamente.

Il Responsabile si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.