facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 22 maggio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 
La Parola ai Tifosi
 Iulius 
649
Rispondi Segnala Messaggio Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
Supermarket o Discount?
La Juventus è pronta ad avvalersi della clausola variabile del contratto di Pellegrini: la Roma avrebbe tutto l'interesse a farlo giocare di più.

Questo titolava un anno fa la Gazzetta dello Sport.
Non che la Roma avesse tutto l'interesse a trattenere il giocatore (visto che era ed è uno dei giovani più promettenti) ma solo a venderlo al prezzo maggiore.

La clausola rescissoria base è 25 milioni ossia nel contratto di Pellegrini c'è già il suo prezzo: chi lo vuole tanto ha da pagare e questo farebbe già discutere visto che un giovane 22enne con diverse serie A ed esperienze in più squadre e Champions a 25 milioni è regalato.

Ma la cosa raccapricciante arriva ora: la clausola è flessibile cioè scenderebbe ancora.
Il prezzo di 25 vale se il giocatore gioca (per contratto) almeno 25 partite per almeno 45 minuti.

Se il giocatore gioca di più il prezzo cresce fino ad arrivare a 30, se gioca meno addirittura scende di un tot a partita.
Al momento dell'articolo era il 30 marzo del 2018 Pellegrini aveva giocato solo 20 spezzoni di partita da almeno 45 minuti quindi valeva solo 17 milioni quindi potevano comprarselo a quella cifra irrisoria.

Ma Pallotta o chi per lui sa quanto richiede per un giocatore arrivare a certi livelli e per una società investire su un giovane soprattutto se italiano e portarselo dalle giovanili in prima squadra?
 
 
Ultime Risposte
   
 
 Iulius 
649
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
12
E anche senza soldi propri: ti confermo infatti che la Roma in una nota ufficiale del 2017 ha comunicato di avuto in prestito 230 milioni da Goldman Sachs (la famosa banca americana che finanzia i debiti dei paesi europei ) e da Unicredit per fronteggiare le spese di gestione.
Quindi come scrivevi, gli incassi della Champions non sono serviti a nulla solo ad accrescere spese, stipendi e debiti.

E i soldi immessi manco suoi sono, ma quale prestanome, neanche quello_ sono soldi delle banche sui quali paga il 7% annuo di interesse 'solo' 16 milioni l'anno.

Si sbrigasse a vendere altroche, questo manda in rovina lui e noi..
   
 
 Harry 66 
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
11
😳😱

ul ghè, ul ghè mia?
dicono dalle mie parti.
c'è o non "c'è"? boh
e chi l'ha visto?
ma condivido le amare riflessioni di iul & marv.

perché, dopo 8(?) anni ormai, ancora non si capisce se sia davvero lui che mandi avanti la baracca, o sia solo un rappresentante/prestanome di altri investitori nell'ombra,
della banca medesima?
le uniche cose certe sono che del pallone non gli importa davvero nulla
e la malcelata sopportazione verso i tifosi della magica.

così, le mie parole al vento son rivolte proprio a lui o chi per esso:
come puoi tentar di trasformare la roma in 2a squadra di "chiunque"
se non riesci neanche a renderla "nostra" per cui è l'unica?
la roma come linda e milamn, nonostante i tanti "investimenti" (e sperperi e debiti), che non riescono a porre rimedio (manco argine) allo scontento dei propri tifosi, hanno in comune "l'impersonale/assenza" aziendale.
sarà adl davvero tifoso del napoli? nun penso proprio
lo è mai stato berlusca del diavolo?
lotito, cellino, preziosi, zampa?
ne capisce qualcosa l'agnello di pallone?
ma la roma tiene un "padrone" (presunto/vero o trino che sia) che pretende di fare il presidente senza (oltre l'assenza) un minimo di coinvolgimento/interesse.
potranno mai dei "delegati al soldo" rimediare a tanto vuoto?

lotirchio è un miserabile spizzichino che la CL se la sogna eccome,
solo che, per le sue tasche e dei quattro(cento?mila?) pecoroni che seguono il pennuto,
non se la possono permettere.
ma l'europa CL, se gestita con quel po' di raziocinio (variabilmente carente nella nostra as), basterebbe (quasi) da sola a mantenere gli ingaggi di una rosa da 90-100 mln.
mai a pagare tutte quelle spese più o meno occulte, incomprensibili o sprecate nel bilancio de l'as.
tra vittorie e figuracce,la roma ha comunque ricavato ben oltre 150 mln nelle ultime due CL.
la lazzie? sgomitando e sudando, tra fortune alterne ma scarse nel fango dei campi di alsazia, slesia, transilvania e crimea, avrà racimollato il rimborso delle caciotte?
   
 
 nordmarv 
346 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
10
Infatti non gli può fregare di meno. Si dice chi fa da sé fa per tre.
Comunque sbaglierò ma secondo me non è un caso che non si veda più da quando hanno iniziato a ingabbiare Parnasi & co.
   
 
 Iulius 
649
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
9
Caro Ernesto Harry detto "El Che", sono profondamente d'accordo con te

Primus: possiamo andà pure nella parte destra della classifica, ma per quanto scenderemo in una serie A che fa sempre più pietà risalire basta un anno e 4 acquisti azzeccati. I soldi? Entreranno 60 milioni l'anno prossimo per la Champions di quest'anno e con la vendita di Under, Pellegrini, Olsen, Marcano, Cristante, Pastore, nZonzi, Perotti, Schick (più il riscatto di Defrel del viperetta a 18) ne ricavi almeno altri 100-150 totale 200 per fare un mercato che serve onesto senza pezzi da 90. Io uscirei pure dal 6 posto, almeno puoi fare una rosa ristretta e ricominciare con calma senza le tante partite che l'Europa League richiede.

Secondus: il bostoniano si deve rende conto che il suo tempo è finito e le sue mire strascoperte neanche più nascoste visto che ormai parla solo e sempre di stadio come un disco rotto.
Aveva intenzione di investire poco, quel tanto che serviva per galleggiare 4-5 anni.
Non aveva previsto la mafia e la burocrazie italiane per questo non ha un piano B.
E' venuto qui per vendere a noi romani la Fontana di Trevi e il Colosseo parlando di arrivare nell'Olimpo del Calcio (primi 10 posti) in pochi anni pur sapendo di non avere i fondi per realizzarlo.

Terzus: gli sceicchi o chi per loro vorrebbero una Roma senza stadio per pagarla meno e realizzarlo loro. La Champions è servita solo a Pallotta per galleggiare, ma non è così che funziona, i soldi li devi trovare tu imprenditore, l'autofinanziamento, vedi giuve non funziona sennò non andava sotto l'agnello di 300 -400 milioni solo per Ronaldo.
Se vuoi fare il salto di qualità e arrivare tra le prime 10 i puzzosi 60 milioni che la coppa dalle grande orecchie ti fornisce non bastano neanche a pagarti un buon giocatore.

Però fino a che continuiamo a far crescere abbonamenti e ad andare allo stadio, a comprare pacchetti sky, a supportare non tanto finanziariamente quanto fisicamente questo speculatore, questo andrà avanti all'infinito contando di poter fare della Roma ciò che vuole.

Perché non viene a Roma Pallotta, a spiegarci come ricostruirà la Roma?
O ha la coscienza poco pulita?
Non si è mai visto un presidente così 'latitante' nel senso che è più di un anno che non si fa vedere, più chiaro di così..
   
 
 Harry 66 
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
8
camion?
l'as roma non è una gelateria, né una pizzeria,
non produce un bel niente, né dildi, né bambole gonfiabili.
offre un servizio, quello sì,
ma non è un cinematografo, né un circo equestre,
non offre un generico spettacolo calcistico ma univocamente, distinguibilmente giallorosso.
capisc?

anzi, la sua esistenza è legata solo e proprio al diffuso, sfegatato tifo romanista.
morta l'as se ne farà comunque un'altra, ma senza i tifosi non esisterebbe nessuna as.
quindi, "cari" aziendalisti filo-pallottiani,
la roma è fondamentalmente "cosa" dei tifosi che la amano, seguono e sostengono.
il tiranno che, di volta in volta, la terrà in pugno (tramite l'as),
lo "sfruttatore" che pretenderà di gestirne la passione (dei tifosi),
dovrà necessariamente corrispondere delle soddisfazioni a questi "sfruttati".
qualora venissero apertamente disilluse, comunque tradite,
dovrà lasciare.
prima che sia troppo tardi, per noi tutti, soprattutto per lo speculatore.
per quanto cadremo, ritorneremo, lui? solo tutto da perdere.
napoli, toro, viola, parma
no?

leggo che sceicchi e maragià verrebbero solo per la speculazione intorno lo stadio, ne siete così certi?
in realtà quella verrebbe comodo solo a pallotta (e unicredit)
viceversa ritengo che l'occasione più ghiotta (per un eventuuale compratore) sia proprio con la roma fuori dalla CL (quindi in saldo), e la speculazione bocciata dall'urbe.
in genere i riccastri (vedi psg, man city, chelsea) non amano arricchire o condividere,
ma spendere e spandere SOLO per i propri trastulli, manie e maneggi.
fosse stato il restauro del colossseo (a loro scopo residenziale),
capisco ancora,
ma di una cittadella (per risollevare la banca)
e di uno stadio "pensato" da altri?
   
 
 Iulius 
649
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
7
Nord evidentemente chi prende questi giocatori li convince che tramite la Roma possono mettersi in mostra per finire in club importanti.
E' proprio per questo motivo che accettano di venire in questo purgatorio, perché qualcuno gli prospetta di finire in paradiso dopo un annetto o due di sofferenze varie.

E questo mi riporta al concetto di base: per noi romanisti non andare in Champions è un bene, è l'unica salvezza.

Solo togliendo il giocattolo dalle mani di zio pallo finirà per noi questo via vai di giocatori, ds e allenatori 'mercenari' ossia interessati solo ai soldi e approdi in squadre migliori.

La lasie non ha questi problemi perché chi gioca lì la Champions non la vede mai e quindi non ha nè ambizioni di vittoria nè di mettersi in mostra per finire al Real o al Barcellona e pertanto neanche pretende stipendi da top player.

Ci vorrebbe poi una sana e onesta contestazione altro che stadio pieno per Roma Juve di domenica. Stadio vuoto e bordate di fischi.
Pallotta deve arrivare a desiderare una sola cosa: di vendere la Roma il primo possibile e solo boicottandolo questa agonia (per noi) può finire.
Perché se aspettiamo la costruzione dello stadio devono passare almeno altri 3 anni solo per tirarlo su senza contare ancora quanto tempo ci vorrà ancora per approvare tutte le varianti al progetto.

E nel frattempo noi che facciamo? Ci guardiamo il baseball?
   
 
 Piedone 
314 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
6
Robè,
la mia non è la "logica facilona", ma quella dei FATTI.
La priorità di Pallotta è la speculazione edilizia, di cui lo stadio è solo una parte.
Questo lo hanno capito tutti nel mondo del calcio, e si regolano di conseguenza.
Che poi le colpe vadano distribuite, è cosa logica.
Ma il colpevole principale è sempre chi dirige, questo avviene in tutte le attività.
Poi se a voi sta bene questa situazione, sono affari vostri.
A me no, anche se all'acquisto del qatarioti non ci credo.
Con Pallotta, fino a che non sarà soddisfatto in quello che è il motivo che gli ha fatto prendere la Roma, andremo sempre avanti così, anzi, in una discesa di cui non si vede la fine.
A meno di miracoli.
   
 
 nordmarv 
346 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
5
Si ma rimane il fatto che Conte rifiuta perchè c'è Pallotta, che a livello di aspirazioni non garantisce un bel nulla perchè gli importa solo di costruire lo stadio e nel frattempo galleggiare senza doverci rimettere troppi soldi. In fondo Piedone ha ragione, cosa vuoi costruire se chi prendi già sta pensando al proprio futuro lontano da qui? Mai prima d'ora m'era successo di leggere interviste come quelle di Schick, Under o Kluivert che appena approdati a Roma già parlavano di Barcellona e compagnia bella.
   
 
 Iulius 
649
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
4
Sono d'accordo con Rob, per me la colpa della gestione parte dalla testa e finisce in coda all'ultimo dei dirigenti, tutti sanno = tutti colpevoli.
E i problemi tattici cioè il gol preso su calcio d'angolo di testa a 5 minuti dalla fine con 3 marcantoni dei nostri schierati male è responsabilità non di Pallotta ma di giocatori e allenatore.

Quindi io Pallotta assumo Di Francesco mettendogli in chiaro che per me conta prima vendere, poi lo stadio, poi il digital publishing environment (e amenità varie) e solo in ultimo la squadra

se di conseguenza la squadra va male la colpa è anche del mister, dei dirigenti e del ds, tutti signor si, che hanno accettato questo patto scellerato anche perché per mandar giù il rospo percepiscono stipendi milionari ogni anno.

Perché uno come Conte si tiene alla larga? Perché non accetterà mai un discorso del genere.

E il danno enorme che subisce la Roma è l'effetto domino ossia Conte non accetta la Roma, viene proposto che so Giampaolo al posto suo, ciò provoca una delusione generale e una fuga di tutti i giocatori migliori a fine anno, oltre che una prevenzione della piazza verso il nuovo allenatore che parte già male in quanto assunto non per scelta tecnica come dovrebbe essere ma come rimpiazzo di qualcun altro in quanto Conte, ma anche Sarri, Mourinho e ancor prima Ancelotti hanno detto no.

Fino a quando questi dirigenti, questi ds, questi allenatori vorranno rendersi complici, per soldi, di un presidente che sta usando una società come supermarket o discount di giocatori rovinando la reputazione di giocatori e allenatori?

Ce ne sono tante altre di squadre nel mondo, chi viene alla Roma sa il motivo per cui è stato assunto e allora accetta anche le conseguenze nefaste della scelta.
   
 
 Roberto+ 
390 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
3
Piedone, non vedo una conseguenza logica in questa tua frase: "Julius, il problema non è che la società di calcio Roma è stata (e sarà) gestita male, è che a questa proprietà interessa solo il progetto edilizio."

Quindi se io ho un'azienda di gelati, con 50 camion che me li distribuiscono in tutta la regione, se i miei camion cascano a pezzi, la metà rimangono in garage perché rotti, le consegne non vengono fatte, i clienti si imbufaliscono, gli autisti cambiano datore di lavoro, non sono io che gestisco male la società, ma il problema è che mi interesso "solo di gelati".! Azz... che logica stringente!

E invece no. Il padrone può avere tutte le priorità che vuole, ma è responsabile e deve curare tutti gli aspetti dell'azienda. Ma la logica di Piedone, credo di intuire, è che se dice che la Roma è gestita male (ed è GESTITA MALE) deve ammettere che la responsabilità primaria è certamente del presidente, ma non sapendo lui di calcio e dovendosi fidare di terzi, è anche dei DS che ci sono stati finora, ma anche degli allenatori che ci sono stati finora, ma anche del consigliere-ombra che c'è stato finora, perché la realtà è che ognuno c'ha messo del suo per farla andare male. Se invece si smucìna sempre e solo nella speculazione edilizia, ecco che si possono scaricare tutte le colpe sull'amerikano sporco e cattivo e assolvere tutte le altre verginelle del presepe giallorosso. Questa è la visione facilona che io, personalmente, non condivido, perché per senso di equità e giustizia, ognuno si deve prendere le sue responsabilità e a ognuno vanno date le sue colpe. Se Monchi, con gli stessi soldi che ha preso svendendo i migliori giocatori della Roma, ha poi comprato una serie inutile di giocatori inadatti, doppioni, gente a fine carriera, ecc. la colpa è la sua, e di nessun altro e la speculazione edilizia nel saper vendere e comprare giocatori non c'entra una mazza di niente.
   
 
 Piedone 
314 - Medaglia di Bronzo
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
2
Julius, il problema non è che la società di calcio Roma è stata (e sarà) gestita male, è che a questa proprietà interessa solo il progetto edilizio.
Fino a che resteranno questi investitori (Pallotta è solo il portavoce di non-sappiamo-chi) scordiamoci una squadra che punti a qualcosa, fatto salvo qualche piazzamento utile solo ad autofinanziarsi.
Poi tra tifosi possiamo continuare a prendercela con gli allenatori, con la tattica, il collettivo ed altri argomenti di distrazione di massa.
La verità è che i giocatori forti qui sono di passaggio, e lo sanno benissimo anche i loro procuratori.
Ci siamo ridotti a sperare che i “ceduti” deludano, per poter giustificare le operazioni di mercato scellerate sin qui fatte.
Se non si vogliono capire concetti così semplici, è tutto inutile.

P.S. Conte ha finalmente dichiarato che “non ci sono le condizioni per allenare la Roma”.
Ma và?
Per me è stato tutto un gomblotto per screditare questa proprietà.
Eppure ce credevamo
   
 
 Iulius 
649
Rispondi Segnala Risposta Tutti i Messaggi
Area Utente
Login
1
Ma ci rendiamo conto?
Poi ci lamentiamo:
1- che i giocatori non rendano quanto devono, quando sono considerati un tanto al chilo come la cicoria o lo pezzentella di maiale di gerry.
A parte la moralità/professionalità di fare squallida compravendita senza nulla interessarsi della squadra e del progetto Roma (termine caro agli americani) ma se devi vendere per necessità o per finanziare il mercato almeno fallo a un prezzo decente.

2- che gli allenatori facciano giocà sempre gli stessi pure se non rendono e pure se si cambia allenatore: e ti credo pensa che danno economico se un tecnico relegasse
in panchina Pellegrini per mezzo campionato, arriva chiunque e se lo porta via per 7 milioni.
Ecco perché anche Schick gioca sempre e Zaniolo che ha un calo fisico idem.
Te pare che pure loro nel contratto non abbiano una clausola/porcata del genere?
Visto quello che è costato Schick (45) perderlo già alla metà sarebbe un disastro economico e Zaniolo? Meno gioca e meno vale..

3-che i giocatori vadano via a prezzi stracciati. Basta che uno si infortuni e alla Roma è più di una possibilità e il giocatore diventa preda non solo dei club
blasonati ma pure di un Udinese/Genoa perché 7 milioni li può cacciare chiunque, squadre che possono fare l'affare e poi rivenderlo al quadruplo alla faccia nostra.

Pjanic alla giuve per 35 pure lui venduto al valore della clausola rescissoria, a Torino ancora ridono, ne vale 70 ora pur venendo dalla stagione peggiore e Salah per
42 (ne vale 150 adesso) sono i fiori all'occhiello della gestione Pallotta.

Ma quale proprietario nel mondo gestisce una società così male?
Qui più passano gli anni e più i danni si accumulano e la società giustamente sprofonda nei debiti e in risultati sportivi sempre peggiori come accadrebbe in qualsiasi società gestita male, per cui se non andiamo in Champions la colpa non è della lazio che si scansa o delle milanesi che vengono aiutate: i problemi li abbiamo in casa e si chiamano Pallotta&Co.
Avvertenze e Regolamento del Forum
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.
Solo gli utenti registati nell'area riservata 
Area Utente
Login
 posso rispondere e inviare nuovi messaggi.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.

Medaglie per gli utenti più attivi

Medaglia d'oroMedaglia d'oro: utente che ha più di 600 messaggi attivi
Medaglia d'argentoMedaglia d'argento: utente che ha più di 400 messaggi attivi
Medaglia di BronzoMedaglia di bronzo: utente che ha più di 200 messaggi attivi
I messaggi più vecchi vengono cancellati automaticamente.

Il Responsabile si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.