facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 16 agosto 2018
Mappa Cerca Versión italiana Inglés versión
RomaForever.it
Home News Forum La Squadra Campionato Champions League Europa League Coppa Italia
Shop Amichevoli Calciomercato Le Formazioni Palmarés Supercoppa italiana Contattaci Lavoro
 
La Parola ai Tifosi
Tutti i Messaggi

 Dom. 04 feb. 2018 - H.10:26
 Iulius 
 
Rispondi
 
 
 Segnala post
 
ma allora non è l'ambiente romano?
Una considerazione è doverosa.
Seguendo il percorso di Spalletti all'Inter, ora veramente la SUA classifica piange.
23 partite, 12, vittorie, 9 pareggi (la squadra più pareggiona della serie A dopo il Torino) 2 sconfitte condite da 9 partite senza vittorie.
Io avevo ipotizzato, sbagliando, un gran campionato dell'Inter, la vedevo subito a ridosso di Napoli e Juve, invece sta deludendo, certo il campionato è ancora lungo.
Quali sono le critiche che si fanno a Spalletti sponda nerazzurra?
Le stesse che a Roma: fa giocare sempre gli stessi, non ha turnover, non ha varianti offensive.
Ha fatto sfiancare Candreva e Perisic le sue ali/frecce facendoli giocare a oltranza, ora sono sulle gambe, Icardi si sapeva che si concede lunghi periodi di pausa.
Sempre la stessa variante a centrocampo, entra Brozovic, l'unico col passaggio filtrante decisivo, l'unico con più qualità a centrocampo, e dovrebbe svoltare la partita, ma i successi caro Luciano si costruiscono col gioco di squadra, non coi singoli.
Anche Borja Valero tanto voluto da Spalletti a Roma, tanto che a un certo punto si è data la colpa del calo della Roma l'anno scorso al suo mancato acquisto, latita.
Ora all'Inter già Borja a Febbraio non ha più idee ed è addirittura causa del malessere dell'Inter.
E la stampa?
Uguale a Roma, certo ci sono meno giornalisti sportivi, però dove si va a mettere il dito? Nella piaga: "è vero che Brozovic sostituito ha scalciato il giaccone inveendo contro di lei?
"Ma ci sta, non è contento della sua prestazione, del cambio"
L'unica differenza è che Spalletti incomprensibilmente è più calmo, sereno nelle risposte, come dovrebbe essere visto che è pagato per rispondere.
E allora qual'è la differenza con Roma, perchè a Roma caro Luciano CERCAVA subito l'alibi dell'ambiente sbagliato?
All'Inter si prende le sue colpe e dice addirittura che è indifendibile perché la squadra è svuotata e moscia, quando mai l'avrebbe fatto a Roma?
Allora siete voi, giocatori, allenatori, che v'approfittate dell'ambiente di Roma, facendo il ****** dei comodi vostri, non il contrario..

  Risposte
  Lun. 05 feb. 2018 - H.17:03
1. non è assolutamente come tu dici, diego.

it.wikipedia.org/wiki/Clausola_rescissoria

la clausola rescissoria, in ambito calcistico,
è un qualcosa che serve proprio a liberare il calciatore,
indipendemente dalla volontà della squadra per cui gioca(va),
a un prezzo prefissato al momento della stipulazione del contratto.

solitamente il giocatore rinuncia a una fetta dell'ingaggio
per scegliere poi tra le squadre disposte a pagare questo riscatto,
oppure ottiene un forte ingaggio a patto di clausole stratosferiche (alla spagnola).

il problema con pjanic è stato il rifiuto della società, as roma,
di adeguarne il contratto in base a prestazioni, capacità e mercato.
pallotta avrebbe potuto benissimo, nei mesi precedenti, gratificarlo con un ingaggio simile a quanto proposto poi al ninja per poi, consensualmente, come previsto da una nuova clausola, ricavarne 40-50 o + mln.

chi è causa del suo mal
  Lun. 05 feb. 2018 - H.15:27
2. Sono d'accordissimo che Pallotta abbia esordito con promesse sciagurate che si poteva risparmiare, l'ho anche scritto in precedenza.

Cosa vuoi che ti dica... boh, forse farà parte della "grandeur" americana, forse negli USA fa fico esordire con grandi sparate, perché se parti prudente sembra che sei moscio, non so, non ci vivo negli USA.

Però tu dai per assodati dei fatti di cui noi, in realtà sappiamo ben poco, perché quello che emerge sulla stampa, al di là delle tante chiacchiere dei pennivendoli, è solo la punta dell'iceberg della realtà dell'intricato e velenoso mondo del pallone.

Certo che la clausola a Pjanic si poteva fare più alta, sarebbe andata a tutto guadagno delle casse della Roma. Ma se l'agente di Pjanic ha già trovato un accordo di massima con la Juve e al momento di rinnovare il contratto ti dice: "O mi fai una clausola bassa o noi il rinnovo non lo firmiamo e a fine stagione ce ne andiamo a parametro zero!", tu che fai? A quale tram ti attacchi?

Szczesny non è mai stato nostro: prestito secco dall'Arsenal. La Roma non poteva fare assolutamente niente se non chiedere il rinnovo del prestito (che fece, ma sentendosi rispondere picche). In teoria avrebbe potuto comprarlo, come ha fatto la Juve per 15 milioni circa (a noi ne avevano chiesti 20...), ma visto che avevamo già comprato Alisson, sarebbe stata una fesseria andarsi a comprare pure Szczesny e difatti s'è visto che Alisson gli è pure superiore e non abbiamo perso niente.

In quanto a Pogba, è stata tutta una mandrakata di Raiola, che alla fine s'è messo in tasca 20 milioni puliti dalla sua cessione al MU. Purtroppo (o per fortuna, perché a me i suoi metodi mafiosi non piacciono) lui fa i suoi affari in Italia con la Juventus, non con noi. Le fa prendere giovani forti a prezzo stracciato, li fa valorizzare in una squadra che vince tituli a ripetizione e poi li fa vendere a peso d'oro, perché fin dall'inizio ha fatto mettere la clausola che il 20% del prezzo di vendita se lo papperà lui.
  Dom. 04 feb. 2018 - H.21:36
3. Io non credo che DDL volesse privarsi di Higuain, ma è chiaro che con una clausola rescissoria da 93 milioni, il dispiacere di perdere un giocatore ti passa presto perché se spendi bene la pecunia, te ne puoi comprare 3 altrettanto bravi.

Caro Valerio, tutta la differenza sta nei conti della società. Se una società ha i conti a posto (Roma di Viola), può fare la voce grossa, ma se vive in un continuo Profondo Rosso di Dario Argento, fa il vaso di coccio in mezzo a quelli di ferro. Credi che alla Rube non servirebbe un Mertens che secondo me è nettamente superiore a Dybala? O che avendo la difesa ormai in età pensionabile non gradirebbe avere un bel Koulibaly lì in mezzo all'area? Però non ne senti mai parlarne... Evidentemente il Napoli ha la forza economica di tenerseli i suoi gioielli e se per caso la Real Casa chiama, può anche pagargli un incremento di stipendio.

I giocatori della Roma, invece, non c'è giorno che qualche giornale non riveli che sono stati già trasferiti alla Juve, al Napoli o all'Inter. Sembriamo una bancarella di Porta Portese dove il primo che passa punta il dito e dice: "voglio quello". Basta mercanteggiare un po' sul prezzo e te lo porti via.

La nostra società è molto debole, questo è sotto gli occhi di tutti. In questo forum siamo tutti d'accordo su questo. L'unica differenza, tanto per ripetere le stesse cose per la millesima volta, è che secondo alcuni (fra cui me) è debole perché Pallotta è un finanziere americano che, totalmente a digiuno di calcio, si è lasciato attrarre dall'affare-stadio e ha delegato tutto il resto a una banda di grassatori, un po' per incompetenza palese e dichiarata, un po' forse perché spera che lo stadio risolva tutti i problemi (suoi e della Roma), cosa che è chiaramente semplicistica, per non dire stupida. Per i complottisti, invece, è il campione del mondo del "me-lo-taglio-per-fare-dispetto-a-mia-moglie" per cui lui sarebbe così idi0ta da volere deliberatamente e malignamente che la società e la squadra andassero male, rimediando figuracce in campionato, comprando male e vendendo peggio, acculando deficit e debiti, rischiando le sanzioni Uefa, demotivando la squadra e facendo imbufalire i tifosi. Così, pure se il suo piano fosse quello di sbarazzarsi della squadra una volta costruito lo stadio, non gliela comprerà nessuno nemmeno per due perline di vetro e quattro conchiglie.
Furbo il finanziere di Boston, eh?
  Dom. 04 feb. 2018 - H.19:49
4. E' vero, caro Roberto, che se la Juve decide di fare il canto delle sirene ad un giocatore, questo ne resta immediatamente ammaliato.
Però ci sono anche i tappi per le orecchie, e quelli te li può mettere la società, anche con la forza.

Guarda Lotirchio come ha tiranneggiato Zarate e tanti altri che non mi va nemmeno di pronunciare.

La Roma comunque, solo ai tempi di Viola, faceva la voce grossa.
Ricordo che per non far andare Falcao all'Inter scese in campo pure Andreotti.
Ora chi scende in campo, anche per prendere per il colletto chi se ne vuole andare DOVE VUOLE LUI?
Non mi sembra sia nella logica di questa società fare gli schizzinosi con nessuno, tantomeno la Rube.
E' vero tuttatavia che con queste clausole rescissorie i ricchi hanno sempre più facoltà di pescare dove e quando vogliono.

Almeno fissiamole alte.

Anche se non basta a rassicurare la tifoseria.
Il Pipita, per un po' sembrato pippita, sembra essersi risvegliato.
Metti che, dopo il goal segnato a Napoli, decidesse anche la partita di ritorno, e questi due risultati consegnassero lo scudo ai ladroni.

Vaglielo a dire ai napoletani che è stata un'ottima plusvalenza…
  Dom. 04 feb. 2018 - H.19:17
5. @Piedone: infatti mi fanno ridere quando dicono: l'Inter non ha più gioco. Ma quando mai l ha avuto?
Andava avanti con molti episodi favorevoli, ora non li ha più, e non sa dove aggrapparsi.
Dzeko se segnasse darebbe un altro significato alla Roma, però convieni con me che con un attaccante solo preposto al gol, la tattica è un po' monotona.
Io comunque sbagliare per sbagliare arrischierei un altro attaccante con il Fra Freddino bosniaco più dietro a servirgli palloni, passaggi anche nei pressi dell'area non ne sbaglia uno, i tiri tutti.

@Harry: quindi tu pensi che la Roma che vediamo in campo è quella reale, cioè tutti i giocatori stanno dando il massimo?
Allora siamo messi proprio male
Domani voglio chiedere a Stefa di mandarmi le medie voto aggiornate
Vabbè i Mondiali ma qui hanno un rendimento che non s'avvicina neanche lontanamente alla sufficienza, siamo tra il 5,5 e il 6--- tranne Dzeko e Alisson che superano ampiamente la sufficienza.
Il centrocampo con Strotto, Pellegrini e il Ninja e' molto male assortito, tutta quantità, nessuna qualità, i tiri in porta di oggi roba da serie interregionale.
Ecco svogliati hai usato il termine esatto, giocare in questa Roma è un peso enorme per i giocatori così come per noi è un supplizio vederla in tv.

@Roberto concordo su tutto quello che hai scritto.
Ecco Di Francesco non ha il materiale per il suo 4-3-3 dovrebbe capirlo e rassegnarsi prima o poi, io infoltirei centrocampo e soprattutto l'attacco con due punte, un 4-4-2.
E' vero oggi tutti giocano col 4-3-3 però se non hai le ali non te le poi inventà.
Metti Gerson a centrocampo, metti Dzeko rifinitore, una punta davanti che sia Defrel o El Sharaawy (che sa fare i tagli) e qualcosa di diverso vedresti, poi potresti alternare questo modulo al tridente classico.
  Dom. 04 feb. 2018 - H.18:57
6. Epperò questa storia che "abbiamo venduto Pjanic", che sento ripetere in continuazione, m'infastidisce perché è una bufala.

Pjanic è stato l'unico giocatore comprato da Sabatini che non è stato MAI venduto, stagione dopo stagione, per ben 5 anni, ed è stato praticamente l'unico ad essere stato considerato sempre incedibile.

E' stato lui (e/o il suo agente), che stanco di non vincere mai nessun titulo e ansioso di aumentare nettamente l'ingaggio, quando è stato il momento di rifare il contratto ha imposto una clausola rescissoria di 38 milioni (quando un sopravvalutato come Pogba è stato venduto a ben 120).

Una clausola chiaramente "ad zebram", per la quale 38 milioni sono spiccioli. Poteva la Roma pretendere una clausola da 50 o 60 milioni? Sì, poteva, ma se la ASR si fosse permessa di chiedere una clausola che proteggesse il valore reale del giocatore, quello avrebbe fatto il gesto dell'ombrello, non avrebbe firmato un bel niente e alla fine del contratto avrebbe fatto ciao con la manina lasciando la Roma senza il becco di un centesimo per la sua dipartita.

E ciò nonostante, gli spilorci juventini non volevano pagare nemmeno le 38 cucuzze della clausola, che sono praticamente la metà di quello che vale Pjanic e, alla fine, il nostro caro bosniaco, pur di piazzarsi alla Real Casa, ha perfino rinunciato al 15% che spettava a lui (e si trattava di 6 milioni di euro, mica bruscolini!) pur di fare le valigie e andarsene prima possibile da Roma, e così il conto totale per la Juve a fine pranzo è stato di 32 milioni e non di 38.

Poi, che oggi tutti i giocatori della Roma siano in vendita (ahimè) è verissimo, ma su Pjanic a quel tempo le cose sono andate diversamente ed è giusto che sia dato a Cesare quel che è di Cesare e a Miralem quel che è di Miralem.

La Rube ha fatto un fischio, lui ha drizzato le orecchie ed è corso a Torino scodinzolando. Almeno per una volta la Roma non c'entra e non poteva farci assolutamente niente. Quando a Villar Perosa decidono che un giocatore di un'altra squadra sarà loro, non c'è praticamente nulla che li possa fermare. Le eccezioni sono rarissime. Ricordo quella di Riva, più di 40 anni fa, l'insubordinazione di Miccoli che gli costò l'esilio in Portogallo e forse (se le dichiarazioni sui giornali sono veritiere) quella di Nainggolan. Tutti gli altri quando hanno sentito il fischio sono corsi. Anzi, molti erano già fuori dalla porta con la lingua penzolante prima ancora del fischio.
  Dom. 04 feb. 2018 - H.18:15
7. Rispondendo a Piedone: condivido le considerazioni su Spalletti. Un buon allenatore, nel complesso, ma niente di straordinario perché i suoi limiti, che aveva messo in evidenza a Roma l'anno scorso, tornano puntuali con l'Inter.

In quanto alla Roma nemmeno io la vedo male, nonostante le lacune "storiche" e cioè: manca la freccia a destra, manca un centravanti che abbia una media occasioni/gol almeno decente, manca il terzino destro e manca il registra arretrato. Non è poco! E tuttavia la squadra non è molto peggiore delle due in lotta per il titolo.

Ho visto Juve A-Juve B (il Sassuolo) fino al secondo gol, poi ho spento. Nei primi minuti i difensori rubentini hanno randellato senza pietà Babacar (è arrivato fresco fresco da Firenze, ancora non ha capito che nonostante la maglia neroverde lui gioca per la Rubentus) senza che gli fosse mai fischiato niente, gli altri giocatori del Sassuolo non pervenuti. Si sono "scansati" alla grande. Ho letto dalle news che l'allenamento è finito 7-0. Ecco, appunto. Ma nei primi 20 minuti gli strisciati hanno fatto errori madornali, roba da squadretta da zona retrocessione. Se avessero avuto contro il Tottenham, finivano il primo tempo sotto di 3 pere.

Ma noi abbiamo Kolarov "c'ho-n-piede-solo" che ormai sbaglia pure le cose elementari. Mi piacerebbe vedere questo argentino nuovo che cosa sa fare, sempre che non sia la stessa musica di Karsdorp ("sarà pronto in 2 settimane"...! Ci ha messo 2 mesi e poi s'è rotto subito un'altra volta).

DiFra non ha il materiale per il 4-3-3, chissà se l'ha capito. In quanto a Dzeko, gioca sempre perché "vuolsi così colà dove si puote", cioè a Boston. In altre parole, se comincia a fare panchina adesso, a giugno non lo vuole più nessuno nemmeno regalato.
  Dom. 04 feb. 2018 - H.18:13
8. a che serve l'ampia e articolata anamnesi, oh trasformista qui sedicente iulius,
se poi si cade nella solita diagnosi in salsa persemprestantia?

la giubbe si prende i benatia, pjanic, vucinic, szcz, manolas?
per completare i tasselli mancanti a la sua rosa, per indebolire gli avversari?
noi vendiamo i pjanic, salah, benatia... per ricominciare sempre da capo.
non colmare le lacune, ma privandoci proprio di quelli che, bene o male, funzionavano.
banale?
ne complotti ne tradimenti ne poltronaggine ne fan*****1sm0.
cosa vuoi che faccia?
me sarò 'na roccia
guai a quello che li tocca.

sulla gara di oggi, com'ha fatto sto verona a fare 16 punti?
la roma: buona squadra, poca personalità, zero spunti individuali (lampo turco escluso)
avanzando nainggo quello penalizzato è stato proprio il pelle,
che siano poco compatibili?
l'arbitro, fiscalmente oltre la pignoleria, comunque cornuto,
li ha squalificati entrambi per la prossima, fortuna che c'è il benevento.

s'è vista la differenza tra fazio, pur lento, e jesus,
che coppia farebbero, col greco, con ai fianchi due forti terzini!?
flo col freno a mano tirato per ordini di scuderia? (sono un terzino, sono un terzino),
a strotto sta crescendo la barba,
delle tre punte, compari louis e diego,
l'unico che dia l'impressione di saper giocare al pallone (nonostante piedi peccatori)
è proprio fra' freddino.
forse avrebbe bisogno di qualche collega in più che non porti troppo la palla,
dai e vai, dai e segui...
qualcuno di buona lena e con GIUSTO piede che vada fin sul fondo per servire finalmente passaggi efficaci e pericolosi.
vero che cengiz ha fatto subito tombola di sx, con la complicità del paratore da verona,
ma in tutti gli altri casi a destra e a manca siam sempre dovuti rientrare sul piede buono perdendo tutto.
è stato sostituito quando ormai servivano gambe e piedi di sacrificio,
defrel giusto a quello può servire (25 mln?????)
la buona parola vado a spenderla per gerson che è entrato con le giuste umiltà,
consapevolezza e attenzione senza rinunciare alla propria qualità.
male uno svogliato perotti che, tra le altre malefatte in così poco tempo, ha buttato alle ortiche la verticale rasoterra di fazio lunga metà campo

ps: dovessimo proprio sacrificare qualcuno a giugno... e capiterà,
forse nainggo? oltre a becker (che ormai vale più di tutti).
dzeko sarà pure freddino ma prima vorrei ben vederne il sostituto,
sanabria? mah...
  Dom. 04 feb. 2018 - H.16:33
9. Se Perisic avesse continuato a sfornare assist e Icardi a buttarla dentro, il produttivo ambiente meneghino sarebbe stato immediatamente preso a modello rispetto a quello ozioso romano.

Purtroppo i due si sono abbioccati e il rimpianto (da qualcuno) Spallo non riesce più a vincerne una.
Sul gioco soprassediamo.
L’Inda faceva pena pure quando vinceva.
La differenza, oltre ai due sopracitati, la faceva il cul0.
Là nelle lande nebbiose, Lucianone non ha né Totti ne il CorSport con cui prendersela (l’ambiente, appunto).
Difficile attaccare “la rosea” se non vuoi far karakiri

Tornando al nostro soporifero ponentino, se avessimo un’attaccante sveglio al posto di Dzeco, che non riesce più a buttarla in rete nemmeno se dentro ce lo butti con tutto il pallone, forse la “tattica” di DiFra sarebbe stata meno criticata.

Al netto del fatto che la squadra, non avendo rimpiazzato Salah, ha perso qualità davanti.
Ora speriamo in questo ragazzo turco, che i piedi buoni li ha, ma non va sovraccaricato di responsabilità.
Sui cambi che proponi,Iulius, ho qualche dubbio.
Non ho mai creduto nei miracoli dell’allenatore, lo sapete.
Se hai attaccanti con i piedi a banana che non c’entrano la porta nemmeno per sbaglio, ai voglia a parlare di collettivo.

Tuttavia a me la squadra non dispiace.
Pressing alto, se gioca SEMPRE Fazio (l’unico che sa impostare da dietro) è ben messa in campo.
Manca di qualità, ma lo si sapeva.
DiFra li sta provando tutti, ma i più bravi sembrano sempre essere quelli che restano in panca.
In più (in meno) abbiamo poi De Rossi che sta addestrando gli altri romani (oggi Pellegrini) a fare scemenze e lasciarci in dieci.
Gomblotto !

Io continuo leggermente a supporre che non abbiamo i fuoriclasse della Rube (anzi, glieli diamo, vedi Pjanic) e del Napoli, con la sua imprendibile banda bassotti.

Se per ipotesi i nanetti si fermassero, vedi che ambientino verrebbe fuori pure a Napoli…
  Dom. 04 feb. 2018 - H.15:59
10. Essi 10 anni fa c'era un certo Totti che faceva il gioco della Roma da solo e gli toglieva le castagne dal fuoco, bastava solo lui per fa' profondità.
Ma non è possibile che un allenatore che si da tutte ste arie (Spalletti), poi va in campo e mette sempre la formazione più ovvia, allora siamo tutti allenatori.
Tornando alla Roma a me è andato giù solo il risultato.
Io non pretendo di capì un tubo di calcio, ma porca miseria no, hai Dzeko che non segna neanche a parta vuota, ma cambia sto cavolo de modulo no?
Metti Defrel più avanti e Dzeko più dietro a fa da rifinitore, visto che azzecca più i passaggi che i tiri in porta e sa fa' salì la squadra.
Gioca con due attaccanti veri d'area, pesanti, no tre o quattro ali leggere come Under, Elsha, Perotti, e Schick.
Di quattro non ne fanno uno di sostanza.
Hai scelto Under e t ha ripagato oggi? Insisti su quello, dagli continuità sennò non cresce mai.
A centrocampo Pellegrini sta a fa già il fenomeno, Strootman non c'è, gioca con la lavatrice sulle spalle, de due non ne fanno uno, ma metti Gerson che lotta, è giovane, sa verticalizzà il gioco e fa pure 'legna'.
Invece no, non lo consideri, l'unico giocatore di quantità e qualità che hai a centrocampo che vede pure la porta (vedi 2 gol Fiorentina).
Io capisco che ogni allenatore c ha le sue idee e le porta avanti fino alla morte, però se non va non va, un po' d'elasticità mentale..
Ogni opinione espressa nei commenti è unicamente quella del suo autore, di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato.

L'identificazione dell'utente viene effettuata tramite nickname collegato al suo indirizzo e-mail e all'indirizzo IP che non saranno visibili sul sito. Lo stesso utente non può utilizzare più nickname

Il dibattito in questo forum è moderato. La Redazione si riserva il diritto di modificare, rifiutare, sospendere un commento o bloccare un nickname a suo insindacabile giudizio. Il non rispetto delle regole, provocherà il blocco definitivo dell'utente.

I messaggi sono pubblici e possono essere letti da tutti gli utenti, anche da persone che non fanno parte di questo forum, quindi consigliamo di non inserire informazioni personali.

Regole dei cartellini gialli e rossi

I cartellini gialli e rossi, vengono assegnati agli utenti che hanno subito una segnalazione , approvata dal Moderatore del forum (di seguito Moderatore), per comportamento non rispettoso nei confronti delle persone e delle regole del forum, con il seguente criterio:

- Verrà assegnato un cartellino giallo alla prima segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verranno assegnati due cartellini gialli alla seconda segnalazione approvata dal Moderatore;
- Verrà assegnato il cartellino rosso alla terza segnalazione approvata dal Moderatore che comporterà l'espulsione dal forum dell'utente segnalato in modo temporaneo (minimo un mese) o definitivo.
- Verrà assegnato direttamente il cartellino rosso e conseguentemente l'espulsione definitiva dal forum se il Moderatore riterrà grave il comportamento dell'utente segnalato.

Si fa presente che il Moderatore potrà assegnare direttamente cartellini gialli o rossi, anche senza la segnalazione da parte degli utenti.

I cartellini gialli potranno essere tolti dal Moderatore in base al futuro comportamento dell'utente segnalato.

I post segnalati, verranno cancellati e contrassegnati con la dicitura "spam".

La segnalazione dovrà essere effettuata esclusivamente utilizzando il link " Segnala post" che si trova di fianco al messaggio che si vuole segnalare al Moderatore.

Si precisa che le decisioni del Moderatore sono inappellabili.


RomaForever.it si riserva il diritto di modificare la suddetta informativa previo avviso all'utente, da effettuarsi mediante pubblicazione della versione aggiornata all'interno del sito RomaForever.it.