facebook twitter Feed RSS
Domenica - 25 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

La trasformazione dei calciatori da bandiere a voci di bilancio. Il valore sportivo non conta più

Martedì 16 luglio 2019
I nostalgici si lamentano che i calciatori non si immedesimano più nei club per i quali giocano e che non ci sono più le bandiere. Gli innovatori, talvolta presunti, osservano che è una inevitabile evoluzione del mondo dello sport. Le analisi sociologiche dicono che le nuove generazioni si sentono spesso più legate a un singolo giocatore che ai colori di una squadra. Su un punto però tutti sembrano concordare: gli interessi finanziari hanno un impatto sempre maggiore e finanche il fantacalcio presuppone conoscenze economiche pari a quelle sportive.

Con un paradosso: nel fantacalcio il valore dei giocatori è legato alla prestazione sportiva più di quanto accada nel mercato reale dove il rapporto fra il valore del giocatore e la sua performance sembra talvolta perdersi. Paradosso che crea allarme, se è vero che il fenomeno delle plusvalenze sui calciatori compravenduti è in continua crescita in Italia, dove nel periodo 2018/2019 le plusvalenze iscritte nei bilanci dei club sono di 717 milioni di euro, tanto da fare temere che vi sia una bolla che maschera il reale stato di "benessere finanziario" del nostro calcio. A conferma di ciò, è sufficiente osservare che in parallelo all'incremento delle plusvalenze si assiste ad un incremento dell'indebitamento. Il dato evidenzia un aspetto delicato della contabilità legata ai calciatori: quando il valore di un giocatore è determinato attraverso lo scambio con un altro giocatore si ha un aumento "formale" dei ricavi, senza che tale aumento generi liquidità. Esiste però un'altra distorsione indotta dall'applicare ai calciatori regole di bilancio pensate per asset i calciatori provenienti dal vivaio, anche se campioni, sono iscritti a valori irrisori mentre un calciatore acquistato, che magari non mantiene le aspettative, è iscritto al costo.

Secondo questa logica puramente contabile, il valore di bilancio del parco giocatori del Barcellona di Xavi, Iniesta, Piqué, Messi sarebbe stato inferiore a quello di altre squadre molto meno forti. Eppure, nonostante questi paradossi, trattare i giocatori come poste contabili è un errore a cui ci siamo così abituati che i club scelgono quale giocatore comprare, o vendere, anche in base alla politica degli ammortamenti e al rapporto costi-ricavi, dimenticando troppe volte di valutare l'effettiva utilità dell'atleta rispetto al progetto; e il calciomercato è diventato esso stesso una competizione, che attribuisce scudetti, alternativi a quelli del calcio giocato; e persino i tifosi esultano alla realizzazione di una plusvalenza tanto quanto alla realizzazione di un gol.

Le conseguenze di questi fenomeni sono sociali ma anche economiche: perché seguendo tali logiche la gestione dei club peggiora, i risultati sportivi non arrivano e si rischia di indebolire il valore del marchio e l'identità del club, dimenticando che le squadre hanno come scopo la produzione di uno spettacolo, il gioco del calcio, e il conseguimento di un risultato, la vittoria. La trasformazione dei giocatori da bandiere della squadra a poste contabili rischia di trasformare le società da club sportivi a società commerciali che svolgono in via prevalente trading di beni, che nel caso di specie sono giocatori, i quali al trading devono prestare il loro consenso, cosa che fanno in cambio di una remunerazione aggiuntiva. E così oltre all'inflazione del valore dei giocatori, si rischia l'inflazione dei loro stipendi e delle mediazioni per gli agenti, con dispersione di risorse che sarebbero meglio utilizzate in altri investimenti. Alla domanda perché non si possa sconfiggere un club più ricco, Johan Cruyff rispondeva "I've never seen a bag of money score a goal", non ho mai visto un sacco di soldi segnare un gol. Dovremmo tutti convincerci che è ancora più improbabile che a segnare un gol possa essere una posta di bilancio.
di P. Nicoletti
Fonte: La Repubblica
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 24 ago 2019 
PEROTTI, infortunio muscolare: out contro il Genoa
Non ci sarà Diego Perotti nell'esordio in campionato contro il Genoa: l'argentino...
Roma-Genoa, Le Probabili Formazioni
1ªGiornata di Serie A
DI FRANCESCO: "Schick è un giocatore di grandi mezzi, ma alla Roma ha avuto un approccio non facile"
Eusebio Di Francesco, allenatore della Sampdoria, in vista della gara di domani...
Roma-Genoa, I Convocati
Ecco i 21 convocati giallorossi per il match contro il Genoa: Pau Lopez, Fuzato,...
CETIN, indisponibile contro il Genoa
Il difensore turco Cetin si sta allenando regolarmente con i nuovi compagni nella...
Roma-Genoa, i convocati di Andreazzoli
VENTUNO GRIFONI IN VOLO SU ROMA
FONSECA: "Roma cresciuta e pronta. Sempre creduto nella permanenza di Dzeko, ci serve un difensore"
ROMA-GENOA LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Il rinnovo di Dzeko mi soddisfa, era un mio desiderio. ci serve un difensore centrale. In Riccardi tutti depositano grandi speranze. Ho bisogno di conoscerlo meglio, ma ha talento."
Calciomercato Roma, trattativa a oltranza con la Juve per Rugani. Ma si studiano le alternative
Daniele Rugani è stato chiaro: o va alla Roma, o resta alla Juventus. Il difensore...
ANDREAZZOLI: "Nella Roma si vede già la mano di Fonseca. Noi non avremo pressione"
ROMA-GENOA LA CONFERENZA STAMPA DI AURELIO ANDREAZZOLI
ROMA-GENOA, informazioni di servizio per l'accesso all'Olimpico
In occasione della prima gara della Serie A 2019-20 tra Roma e Genoa prevista per...
Il nuovo Perotti a misura della Roma
L'immagine della storia è ancora lì. Il cross di Nainggolan, la sponda di testa...
E oggi scatta la vendita dei biglietti per il derby
Non è ancora cominciato il campionato ma in città già si pensa al derby che si disputerà...
Nzonzi, addio alla Roma senza rimpianti: "Il Galatasaray è una famiglia"
Il centrocampiata francese: "Under non mi ha aiutato nella scelta, ho deciso da solo"
Kalinic aspetta la Roma: c'è già l'accordo
La società giallorossa cerca un attaccante low cost da affiancare a Dzeko. Petrachi ha già l'accordo con il croato
Talento e carisma: Pau Lopez va alla conquista dell'Olimpico
Domenica Pau Lopez o con la Roma ospiterà il Genoa dell'ex Aurelio Andreazzoli....
Fonseca pronto all'esame di incoscienza
La vera novità nella Roma ha il nome di Paulo Fonseca. Il portoghese, che domani...
Rugani in pressing sulla Roma che ripensa a Lovren. Attacco: Kalinic ha detto sì
Dopo la brusca frenata di giovedì, è ora Rugani a spingere per l'addio. Il segnale...
In trentamila per l'esordio giallorosso
Saranno in trentamila sugli spalti dell'Olimpico per l'esordio stagionale della...
La Capitale sfida Genova tra nuovi e vecchi rancori
Dieci anni a Trigoria sono difficili da dimenticare per chiunque e quando Aurelio...
Stallo Rugani, cresce la pista Nkoulou
Nonostante l'inizio del campionato sia imminente, Petrachi continua a muoversi sul...
Calciomercato Roma, riflessioni sulla difesa: i nomi
Continuano le riflessioni in casa Roma per rinforzare la difesa. Con Rugani...
Calciomercato Sampdoria, intrigo Defrel: prova a inserirsi il Sassuolo
Intrigo tra Roma e Sampdoria: i due club hanno infatti raggiunto un accordo di massima...
 Ven. 23 ago 2019 
Diawara: "La Roma il posto giusto per ricominciare. La permanenza di Dzeko ci ha dato una scossa"
“La Roma è una grandissima squadra. Con il Genoa non sarà facile, ma siamo quasi al 100%”
CALCIOMERCATO, Roma forte su Yaremchuk. Si va verso il derby di mercato con la Lazio
Roman Yaremchuk, centravanti ucraino classe '95 di proprietà del Gent, è un...
CALCIOMERCATO Roma, Coric verso l'Almeria: c'è l'ok del croato
L'Almeria, club della seconda divisione spagnola, ha presentato un'offerta alla...
CALCIOMERCATO Inter, i numeri 2019/20: a Icardi la 7, Lukaku col 9
Con il via alla stagione calcistica 2019/2020, che per i nerazzurri inizierà lunedì...
CALCIOMERCATO Roma, ag. Schick: "Futuro? Pensa solo a Roma-Genoa"
Pavel Paska, agente di Patrik Schick, torna a parlare e glissa a proposito del...
Mercato Roma, Schick in partenza: il vice Dzeko sarà Kalinic. Rugani è in stand-by, Defrel alla Samp
Il ceco, che sta per accasarsi in Germania, potrebbe comunque essere convocato da Fonseca per la prima con il Genoa. Per sostituirlo, il ds Petrachi sta pensando al croato dell'Atletico Madrid
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>