facebook twitter Feed RSS
Domenica - 17 novembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Mihajlovic choc in conferenza: "Ho la leucemia". Sabatini: "Resta l'allenatore del Bologna"

Il tecnico del Bologna racconta commosso la scoperta della malattia: "Vado avanti, non mollo. Vincerò questa sfida per la mia famiglia e per tutti quelli che mi vogliono bene"
Sabato 13 luglio 2019
BOLOGNA - "Ho fatto alcuni esami dove si son scoperte alcune anomalie. Ho una leucemia". L'annuncio choc della scoperta della malattia è stato dato direttamente da Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa. "Ho passato la notte a piangere e ancora adesso ho lacrime ma non sono di paura - ha raccontato con commozione il tecnico del Bologna - io da martedì andrò in ospedale e non vedo l'ora di iniziare a lottare per guarire. Ho spiegato ai miei giocatori che lotterò per vincere come ho insegnato loro a fare sul campo. Questa sfida la vincerò, non ci sono dubbi. La malattia è in fase acuta e aggressiva ma attaccabile, ci vorrà del tempo ma si guarisce".

Sabatini: "Resta l'allenatore del Bologna"
"L'allenatore del Bologna rimarrà Sinisa Mihajlovic qualsiasi cosa accadrà nei prossimi giorni perché siamo sicuri che sconfiggerà questa malattia - le parole del responsabile dell'area tecnica Walter Sabatini -. Ha dimostrato negli ultimi mesi di essere il migliore".

Mihajlovic: "Nella vita nessuno mi ha regalato nulla"
"Ho ricevuto 500 messaggi e chiedo scusa a chi non ho risposto, ma volevo essere pronto per affrontare quello che c'è da affrontare - ha detto ancora Mihajlovic - Spero lo capiscano se non ho risposto ai messaggi. Volevo ringraziare anche il Bologna perché mi ha fatto capire che sono uno di famiglia. Per me è una cosa importante. Io questa sfida la vinco, ma ho bisogno di chi mi vuole bene. Ho pianto molto. Io non devo far pena a nessuno". Il tecnico del Bologna ha raccontato che "il 28 febbraio gli esami erano buoni, non avevo nessun sintomo. Ero normale. Faccio sempre controlli perché mio padre è morto di cancro. Se non avessi fatto controlli, non me ne sarei accorto", ha aggiunto. E ancora visibilmente commosso: "Nessuno di noi deve pensare di essere indistruttibile. Poi quando ti succede è una botta tremenda e l'unica speranza è di aver fatto prevenzione. In un momento ti cambia tutto. Ma questa la vinco come vinco sempre. Nella vita nessuno mi ha regalato nulla".

Il medico del Bologna: "Continuerà la sua attività"
"Mihajlovic potrà e deve continuare le sue attività. Ci saranno momenti che sarà lontano dalla squadra per le terapie, ma questo non significa che non inciderà, che non dirà la sua sulla squadra. Parliamo di una malattia che si può combattere e vincere. E vincere anche in tempi brevi - ha detto il medico del Bologna Gianni Nanni -. La terapia inizierà martedì. Non sappiamo dire quanto tempo durerà, sappiamo la diagnosi ma non il tipo di leucemia".


COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 16 nov 2019 
Florenzi: "Fonseca sceglie altri e lo rispetto, ma io voglio metterlo in difficoltà"
Al termine della bella vittoria dell'Italia sulla Bosnia, Alessandro Florenzi ha...
CALCIOMERCATO Roma, ag. Veretout: "Ero convinto di portarlo al Milan, poi è arrivato Fonseca.."
Mario Giuffredi, agente tra gli altri di Jordan Veretout, ha palato a Radio Kiss...
Niente Eur o Casal Palocco, i calciatori della Roma ormai scelgono il centro per vivere
Cambiate le abitudini del passato: Fonseca, per esempio, ha scelto una delle vie più belle di Monteverde per vivere l’atmosfera della Capitale. Con lui, Kolarov e tanti altri...
Un virtual coach in panca: ecco la novità per la serie A
Dall'inizio del girone di ritorno del campionato, a gennaio, la Lega Serie A doterà...
De Gregori in concerto con la maglia del suo idolo Di Bartolomei
Si tratta di una t-shirt con l’immagine di Ago già scelta per la locandina dei suoi ultimi live. Il figlio dell’ex capitano della Roma ha commentato: “Su quella maglia non è Ago, ma un ragazzo della periferia di Roma che prova a comportarsi in maniera civile e a fare il suo lavoro con serietà e professionismo. Uno dei tanti romani che non sbraita, che non scoatta”
Kean alla Roma: Petrachi all'assalto. Ecco il piano
Prestito di 6 mesi con diritto di riscatto non oltre i 23 milioni
Dirigenti, stadio e nuovi soci. Roma nel futuro
Una squadra tutta nuova sul campo, una dietro la scrivania che ha stravolto i suoi...
Minacce e un proiettile a Conte. Decisa la vigilanza per l'allenatore
Le pattuglie in strada di polizia e carabinieri passeranno con più frequenza intorno...
Mkhitaryan freme: niente panchina, pronto per giocare
Per recuperare al meglio la condizione fisica, dopo la lesione tendinea all'adduttore...
Under, dalla Turchia con furore: la nazionale per convincere Fonseca
A inizio stagione era titolare indiscusso. Il debutto con gol al Genoa (più l'assist...
Kean o Dani Olmo: la Roma studia colpi e soluzioni per il suo futuro
L'azzurro piace, può arrivare a gennaio. Lo spagnolo è un obiettivo di tante big europee. Sullo sfondo anche il baby croato Gvardiol
Florenzi, un po' di gamba e tanta voglia: ora l'azzurro è il suo paradiso a tempo
Strano vederlo lì, tra gli undici. Petto in fuori, pure. A cantar l'inno. La maglia...
La grande occasione della Roma
Archiviata la sosta, è tempo di tornare a lottare per il vertice. Domani alle 14.30...
CALCIOMERCATO Roma, Petrachi ancora al lavoro per trattenere Smalling: gli aggiornamenti
Gianluca Petrachi continua a lavorare per trattenere Chris Smalling, il cui cartellino...
PAU LOPEZ: "Spagna un premio, bello esordire con la Roja in una gara ufficiale"
Quella di ieri è stata una serata indimenticabile per Pau Lopez, che ha esordito...
 Ven. 15 nov 2019 
Pastore: "Ibrahimovic alla Roma? Perché no, è un grande. Ho un bel rapporto con lui e la famiglia"
Il trequartista argentino sullo svedese: "Abbiamo un bel rapporto con lui e la famiglia, in privato è un personaggio diverso rispetto a come si mostra in pubblico. Sarebbe bello riavere Ibrahimovic come compagno di squadra. Non vado via dalla Roma"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>