facebook twitter Feed RSS
Martedì - 16 luglio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Possibile accordo Milan-UEFA a breve: rossoneri verso la rinuncia all'Europa League

Lo scenario che prende forza è quello di un compromesso che vedrebbe il Milan rinunciare alla Coppa conquistata sul campo in cambio di più tempo per raggiungere il pareggio di bilancio. Il Torino spera
Martedì 18 giugno 2019
Crescono le indiscrezioni che raccontano di un accordo in vista tra il Milan e l'Uefa che, in qualche modo, dovrebbe chiudere la complicatissima controversia sul fair play finanziario. Lo scenario che prende forza è quello di un compromesso che vedrebbe il Milan rinunciare alla Coppa conquistata sul campo in cambio di più tempo per raggiungere il pareggio di bilancio (al momento nella condanna Uefa fissato al 2021).

Perché al Milan conviene un accordo
Come si sa, la Camera giudicante dell'Uefa ha deciso di sospendere il giudizio sul Milan per le violazioni delle norme del fair play finanziario nel triennio 2015-2018 per attendere la decisione del Tas sulle violazioni del triennio precedente. Il Tas però non ha fissato udienze fino al 14 agosto con il caso Milan.Il che ha lasciato il tempo per continuare nel lavoro diplomatico. Il caso era molto complicato: il peccato originale è stato quello di non raggiungere prima un compromesso che avrebbe consentito di studiare un piano di rientro, pur con tutte le restrizioni e i paletti che questo comporta, ma sanare definitivamente il pregresso (come accaduto a Inter e Roma). In assenza di un accordo simile, il Milan continua a essere sotto osservazione triennio per triennio: quindi per il ‘14-'17 si è rivolto al Tas dopo la condanna a 12 milioni di multa e all'esclusione dalle Coppe nel 2021 in caso di mancato pareggio di bilancio, per il ‘15-'18 è appunto in attesa di giudizio, ma, continuando così, sarà sanzionato di nuovo per il ‘16-'19 visto che anche nel bilancio in chiusura a giugno non rispetta la regola del pareggio di bilancio. In sostanza, viene punito più volte per gli stessi esercizi. Perché non si è raggiunto un settlement (unico caso)? Perché quando il Milan lo ha chiesto il proprietario era l'oscuro mr Li e la Uefa non si fidava delle sue garanzie, mentre quando il proprietario è diventato Elliott non si poteva più perché il club era già sotto sanzione. Alcuni consulenti avevano suggerito di tentare un compresso ma non si riuscì. Comunque, ora il Milan si trova nella situazione di rischiare una «somma di sanzioni». Ecco perché vorrebbe raggiungere un accordo con l'Uefa «omnicomprensivo». Un lavoro diplomatico è partito ed è ancora in corso, naturalmente dentro le regole consentite. E appunto sembra si arriverà al risultato in tempi brevissimi.

Perché all'Uefa conviene un accordo
Il compromesso non dispiacerebbe neanche ai vertici Uefa che hanno capito come il fairplay finanziario, nato per sanare i conti dei club, è diventato un diabolico sistema che tiene lontani gli investimenti e cristallizza i rapporti di forza in atto. Il caso City sarà già particolarmente complicato da gestire, risolvere quello del Milan aiuterebbe. Gli strumenti giuridici per un «patteggiamento» non mancano. Se le due parti raggiungono un accordo (consent award), il Tas (Tribunale arbitrale) non ha alcuna discrezionalità: deve limitarsi a certificarlo. E la Camera giudicante potrebbe a quel punto decidere di sanzionare il Milan in linea con quell'accordo. Quale potrebbe essere? Un anno di esclusione dalle Coppe e più tempo per raggiungere il pareggio di bilancio. In questo caso, il Milan rinuncerebbe a giocare l'Europa League, ma potrebbe mettere fine alla spirale di sanzioni, stabilendo un percorso di rientro. In Europa a quel punto andrebbe il Torino e la Roma potrebbe essere ammessa direttamente ai gironi, saltando i preliminari.
di Arianna Ravelli
Fonte: Corriere della Sera
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 15 lug 2019 
In Brasile scrivono: Cafu travolto dai debiti
Cafu, il brasiliano travolto dai debiti: pignorate 15 proprietà
L'indiscrezione: Mancini alla Roma, countdown. E Gasperini insiste per Ferrari
Gianluca Mancini alla Roma, ci siamo. Operazione ormai vicina ai dettagli, da circa...
Calciomercato Roma, in pole per Veretout: incontro con gli agenti
La Roma è in vantaggio per l'acquisto del centrocampista della Fiorentina Jordan Veretout
MANOLAS: "Non dirò mai perché ho lasciato la Roma, è una cosa mia personale"
Nell'incontro con i tifosi a Dimaro, il difensore del Napoli Kostas Manolas ha rilasciato...
CALCIOMERCATO Roma femminile, UFFICIALE: Andressa Alves
La Roma attraverso il proprio profilo twitter ufficiale ha annunciato l'arrivo della...
Manolas è già napoletano: canta "Caruso" (VIDEO)
Il difensore greco, nuovo acquisto del club partenopeo, si è già ambientato. La sua perfomance canora, ripresa da Insigne, è già virale
DIAWARA, il centrocampista si accorcia le vacanze
Amadou Diawara si accorcia le vacanze ed è pronto a iniziare a lavorare a Trigoria....
Roma, altro furto: derubato Spinazzola. Ecco cosa è successo
Macchina rotta e zaino rubato per il neo terzino giallorosso
MERCATO, proposto Pastore come contropartita nella trattativa per Suso. La valutazione della Roma
Da qualche giorno il nome di Suso è tornato di moda per il mercato giallorosso,...
PAU LOPEZ, Domani mattina la conferenza stampa di presentazione
Domani alle ore 11:45 al Centro Sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria avrà...
PETRACHI: "La Roma ha bisogno di due difensori e di un centrocampista. Zaniolo non è sul mercato"
"Zaniolo non è sul mercato. Se si dice che è Baldini a fare il mercato della Roma è un errore"
SPINAZZOLA: "Il mister ci ha detto come andremo a giocare. A me piace tantissimo"
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI LEONARDO SPINAZZOLA: "Giocare all’Olimpico è sempre stupendo per lo stadio, per la gente e per il calore dei tifosi". PETRACHI: “Spinazzola rappresenta un po’ l’aria di cambiamento su cui mi sono basato nella prima conferenza stampa”
Higuain alla Roma, pronta la fascia di capitano
Dzeko all’Inter, Icardi tra Napoli e Juve, il Pipita può dire sì anche grazie a Zaniolo e a quel 15%...
Icardi, Higuain, Dzeko e il paradosso di quei 300 gol "indesiderati"
I tre bomber di Inter, Juve e Roma hanno segnato a valanga in Serie A (e non solo) ma per motivi differenti dovranno per forza cambiare squadra. Un triangolo sistemerebbe tutto, però...
La moglie di Pastore: "Javier è tornato in ritiro, ci mancherà. Forza Roma!"
Chiara Picone ha salutato il giocatore della Roma
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>