facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 23 ottobre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Kluivert: "Il prossimo anno farò meglio, ma non devo avere fretta"

L'esterno olandese si è raccontato: "L'età non conta, non devo avere fretta. Sono sicuro che farò meglio, ma devo segnare molto di più"
Sabato 15 giugno 2019
Stagione di alti ma soprattutto bassi quella di Justin Kluivert. L'esterno olandese ha vissuto la sua prima stagione fuori dall'Olanda, trovando però molte difficoltà, al pari di altri neo acquisti giallorossi. Il classe '99, però, non si perde d'animo e sa che questo può essere stato un anno di rodaggio importante. Il giovane attaccante della Roma: "Penso di aver trascorso molti momenti positivi e anche momenti educativi. La vedo così, quest'anno ho imparato molto. E' la mia prima stagione, è tutto diverso. Ho cercato di mettere in pratica quello che so farem a volte ci sono riuscito e a volte no. Ma sono tutte cose da cui imparare. Il prossimo anno farò meglio, ne sono certo. Penso sempre di potercela fare, scendo in campo e gioco come tutti gli altri. Sono molto giovane, penso che questo sia un vantaggio, ma quando ne ho la possibilità voglio segnare, voglio fare un assist, voglio dribblare. L'età non è importante, devi solo fare quello che ti senti di fare. Magari pensi ‘quello non riuscivo a farlo' e cose del genere. Invece hai dovuto restare e guardare. Ma va bene così, sono appena arrivato, non devo avere fretta".

Sul calcio italiano e il suo ruolo: "Devi imparare molte cose nuove. E' un ambiente diverso, un campionato diverso e giocatori diversi. Devi riuscire a trovare il tuo ruolo. Il mio punto di forza è che non ho dovuto fare a meno delle mie qualità, anzi. Ho imparato anche questo, a non dover cambiare il mio gioco anche se la competizione era diversa. Ho capito che devo rimanere me stesso e che così le cose andranno bene".

Sull'accoglienza e l'integrazione nello spogliatoio: "Mi hanno aiutato un po' tutti, ma direi soprattutto Rick (Karsdorp, ndc), visto che anche lui è olandese. Lo conoscevo già da prima, mi ha spiegato un po' di cose e lo ringrazio per questo. Ma tutti mi hanno aiutato, per qualsiasi cosa avessi bisogno. Devo solamente ringraziare tutti quanti. È sempre bello poter scrivere il tuo nome nella storia del calcio. Ma voglio fare molti più gol, ne ho bisogno. Ne sono capace, lo per certo. A volte mi arrabbio un po' con me stesso, ma questo mi spinge a dare sempre il massimo. So che farò meglio. Credo in me stesso e questo è importante". Poi sul derby con la Lazio: "L'atmosfera era incredibile, è la partita più bella della stagione. I giocatori la sentono molto, così come le persone. Nella settimana che precede la partita, la gente ti parla e ti dice ‘devi assolutamente vincere'. E' una partita molto sentita. E' bellissimo".

Sul cambiamento del suo stile di vita: "In Olanda vivevo a casa mia. Qui le persone sono diverse, la città è diversa. Vivo da solo, sono sfide nuove per un giocatore giovane. Molte cose sono diverse e io ho imparato molte cose oltre al calcio, come uomo. E sono contento di questo. Penso che a volte uno debba uscire dalla propria comfort zone, per vedere cose diverse, per aprire la mente. Penso di averlo fatto e continuo a imparare, lo stesso farò l'anno prossimo. Sento che sto crescendo. Non mi sento più un giovane inesperto. Quando sono venuto qui non mi sono montato la testa. Era un posto nuovo, non mi aspettavo certo di giocare ogni partita, che sarebbe stata dura. Ci sono stati alti e bassi in questa stagione, ma sono contento di aver fatto questo passo. Sono molto contento e non vedo l'ora di affrontare la prossima stagione, che non sarà un processo di apprendimento, ma dovrò giocare e basta".
Fonte: Roma TV
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 22 ott 2019 
EUROPA LEAGUE 2019-2020 - Roma-Mönchengladbach, il programma della vigilia
Dopo un inizio scoppiettante, il pareggio contro il Wolfsberg ha un po' complicato...
Kolarov riprende Florenzi: "Chiamatelo, con chi c**** sta parlando?"
Il terzino serbo ansioso di scendere in campo nell'intervallo di Sampdoria-Roma
Cristante, per ora niente operazione. Fonseca spera per Under e Mkhitaryan
Consulto in Finlandia per l'azzurro: scelta la terapia conservativa, tra 10 giorni nuovi esami. Il turco e l'armeno puntano alla sfida col Milan
Sampdoria-Roma 0-0, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
CRISTANTE si sottoporrà per 10 giorni a una terapia specifica e poi si capirà se operare
E' un momento delicato per Bryan Cristante che contro la Sampdoria ha riportato...
Salah abbracciato da una modella su Gq: l'Egitto si scandalizza
Indignazione tra i musulmani per la copertina della nota rivista, che immortala l'attaccante del Liverpool con la bella Alessandra Ambrosio
GENOA, esonerato Andreazzoli
Il Genoa Cricket and Football Club informa di aver sollevato dall'incarico l'allenatore...
Roma: Smalling-Mancini, che coppia! Con loro in campo, un solo gol subito
Tra le varie combinazioni possibili per Fonseca al centro della difesa, quella con l'inglese e l'azzurro è la più solida
Roma, prime indiscrezioni sulla prima maglia della stagione 2020-21 (FOTO)
Sarà ispirata a quella del 1979-80
Roma, emergenza infortuni: tre soluzioni per Fonseca
Oltre ad Antonucci, verrà convocato per la prima volta Riccardi per la sfida in Europa League contro il Borussia Mönchengladbach
È l'ora di Pastore e Perotti: Fonseca prepara il tango
Probabilmente non ci avrebbero creduto neppure loro se, qualche settimana fa, qualcuno...
Fonseca ha scelto la coppia
Da Manolas-Fazio a Mancini-Smalling. Forse è arrivato il momento di domandarselo:...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>