facebook twitter Feed RSS
Martedì - 25 giugno 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Monchi e Massara, passato e presente della Roma, si sono ritrovati ieri in un bar della capitale

Passaggio di consegne tra Monchi e Massara
Giovedì 21 marzo 2019
Un caffè tra amici dopo la bufera. Monchi e Massara, passato e presente della Roma, si sono ritrovati ieri in un bar della capitale, nel quartiere di Mostacciano, per un saluto e due chiacchiere in tranquillità, lontano dai problemi di Trigoria che hanno portato il primo all'addio e il secondo a farsi carico di tutto a stagione inoltrata, senza certezze sul futuro. Il rientro dello spagnolo, dopo la presentazione a Siviglia che aveva provocato la reazione di Pallotta da Boston, era in realtà programmato: aveva lasciato qui un po' di burocrazia in sospeso e aveva delle questioni personali di cui occuparsi prima di iniziare il nuovo mandato con la squadra andalusa dal 1 aprile.

Monchi è rimasto alla larga dal Bernardini, svuotato causa impegni dei nazionali, ma se nell'aria sono rimaste inevitabilmente le scorie delle parole pesanti volate tra la Spagna e gli Stati Uniti i rapporti tra la Roma e il suo ex diesse non sembrano essersi logorati e un domani potrebbero tornare utili in chiave mercato. Prova ne è lo stupore di Schick, che parla a nome dello spogliatoio dal ritiro con la Repubblica Ceca: "Non ci aspettavamo che se ne andasse, questa cosa ha colpito tutti. Era un dirigente molto onesto, ci sosteneva e ci difendeva sempre. Sono dispiaciuto che ci abbia lasciato. Piaceva a tutti, nessuno aveva alcun problema con lui. Ogni giorno ci seguiva in allenamento, chiunque aveva un problema poteva andare da lui e divertirsi". Altra evidenza dei buoni rapporti è proprio l'incontro con Massara, ora sul trono della direzione sportiva del club giallorosso.

In eredità Monchi gli ha lasciato qualche grana, soprattutto alla voce rinnovi: Zaniolo e De Rossi sono i principali nodi da sciogliere, ma anche El Shaarawy, Dzeko, Kolarov, Jesus e Fazio, tutti a scadenza 2020. Di questi il primo candidato alla firma è il Faraone, che quest'anno ha trovato gol e continuità e, salvo ripensamenti, sposerà ancora il progetto giallorosso, restando fuori dalla rivoluzione che potrebbe coinvolgere big come l'attaccante bosniaco, reduce da un'annata nervosa e poco prolifica, e il suo amico serbo, contestato nonostante i numeri impressionanti delle due stagioni da romanista. A 33 anni entrambi possono chiudere il ciclo nella capitale e cambiare aria. Fazio ha disatteso le aspettative e tutta la difesa è da rifare: neppure Manolas, l'unico a salvarsi nonostante qualche errore pesante (meno del collega di reparto) e i continui ed esagerati allarmi infortunio, è certo di restare, anche in virtù del fresco passaggio nella scuderia di Raiola e della clausola di 36 milioni di euro su cui hanno messo gli occhi in tanti, United compreso.

Chi invece la Roma vuole tenersi stretta è Zaniolo, il ragazzino che potrebbe valere una plusvalenza da record, quella che entro il 30 giugno servirebbe a Massara per far quadrare i conti, ma il vero regalo sarebbe riuscire a trattenerlo con l'adeguamento di contratto promesso, sacrificare qualcun altro e ripartire da telenti come lui. Magari con il plus dell'esperienza di De Rossi, che a fine stagione sceglierà cosa fare da grande con il pieno appoggio della società. Il passaggio di consegne c'è stato, adesso tocca all'erede di Monchi gestire rinnovi e cessioni che definiranno la Roma del futuro.
di E. Menghi
Fonte: Il Tempo
COMMENTI
Area Utente
Login

Calciomercato - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 24 giu 2019 
Roma, Veretout, Manolas e l'offerta dalla Cina per El Shaarawy: il punto tra entrate e uscite
La Roma in mattinata ha accolto Fonseca nella capitale e, dopo l'allenatore, domani...
BRUCHI saluta la Roma: "Cresciuto tanto come giocatore e come uomo"
Flavio Bucri lascia la Primavera giallorossa per accasarsi al Torino. Una trattativa...
CALCIOMERCATO Roma, sondaggio per Carrasco
Stando a quanto da raccolto, l'ala belga Yannick Carrasco ha chiesto la cessione...
Calciomercato Roma, passi ufficiali per Hysaj
C’è sempre l’Atletico
Calciomercato Roma-Veretout, incontro positivo: i giallorossi restano in vantaggio
La Roma resta davanti rispetto a tutte le altre concorrenti per Jordan Veretout....
Calciomercato Napoli-Roma: 4 nomi in ballo. E la chiave diventa Veretout
Gli azzurri vogliono Manolas e hanno già un accordo col francese che piace ai giallorossi. In ballo anche Diawara, Hysaj e Luca Pellegrini
Gasperini, non potevo tradire l'Atalanta
Con giallorossi "c'era uno stimolo, ma mai andati oltre"
CALCIOMERCATO Roma, tentazione cinese per El Shaarawy
Shanghai tenta El Shaarawy. Il club cinese si è fatto avanti col Faraone offrendo...
Ecco le offerte per De Rossi in Serie A
Il retroscena: De Rossi, dal no di 5 giorni fa al Milan che ci riproverà (e Giampaolo…). Anche la Fiorentina…
C'è Fonseca: mercoledì il raduno
A 33 giorni dal comunicato che ha ufficializzato il suo incarico di allenatore della...
Inter forte su Lukaku: rischia di slittare l'affare Dzeko
(...) Grande obiettivo Lukaku per l'Inter. L'a.d. nerazzurro Beppe Marotta e il...
Calciomercato Roma, la priorità è rifare la difesa
La lista di Petrachi è pronta. E Fonseca, già prima di sbarcare nella Capitale,...
Paulo alla scoperta del pianeta Trigoria, il suo tesoro sarà il salto del preliminare
Paulo Fonseca si presenta a Roma. Questa mattina il tecnico sbarca nella Capitale...
Greco e un ds pagato a Cairo prezzo
Prima i gioielli di famiglia non si vendevano, ora Greco e Bucri finiranno al Torino...
FIUMICINO - Fonseca atterrato nella Capitale: "Sono contento e motivato"
Il neo tecnico giallorosso è atterrato questa mattina all'aeroporto della capitale. Ora la visita a Trigoria
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>