facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 maggio 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

MONCHI: "Pallotta ha idee diverse dalle mie. Alla Roma sono cresciuto, resterà sempre nel mio cuore"

"Via per incomprensioni con Pallotta, mi dispiace che le cose siano finite così. Totti sta crescendo come dirigente, spero che i frutti del mio lavoro si vedano in futuro"
Lunedì 18 marzo 2019
Monchi, nuovo direttore sportivo del Siviglia, oggi ha rilasciato alcune dichiarazioni nella conferenza stampa di presentazione. Lo spagnolo ha parlato anche della sua avventura alla Roma. Queste le sue parole:

Monchi prende il posto di Joaquin Caparros, passato a guidare in prima persona la prima squadra del 'Nervion' dopo l'esonero di Machin. Il suo nuovo incarico nel club andaluso sarà effettivo dal prossimo 1 aprile.

"C'è un progetto che lo ha convinto, altrimenti non sarebbe qui. E' il miglior ds e nel Siviglia sarà più di un semplice direttore sportivo", le parole in apertura del presidente José Castro. Poi Monchi prende parola: "E' un giorno particolare, difficile da immaginare e da descrivere a parole. Il presidente ha parlato chiaro: non sono qui per salvare nessuno, il Siviglia ha una squadra inviabile. In questi ultimi giorni mi hanno trasmesso un''idea di futuro che coincide molto con quello che ho in mente. Non sono qui perchè abbiamo un problema, ma per aiutarci a crescere. Sono stato due anni fuori dal Siviglia, in un club importante come la Roma, che resterà sempre nel mio cuore, nel quale sono cresciuto. Ho il dovere ora di far crescere il club che amo"

"Arrivo convinto che bisognerà lavorare tanto, sono state fatte molte cose buone. Sono qui per restare a lungo. Vengo per contribuire alla crescita del Siviglia. Il mio contratto è indefinito, non c'è una durata stabilita - prosegue Monchi, che poi commenta le voci su una cessione del club - Con il presidente abbiamo parlato di un progetto a lungo termine, cose che mi sono piaciute e loro mi hanno dimostrato di credere in questo futuro. Non mi hanno dato la sensazione che il club è in vendita. Non sono nella testa degli azionisti, ovviamente, ma prima che un direttore sportivo sono un tifoso del Siviglia. Sono tranquillo in questo senso. L'attuale allenatore è Caparros e lo aiuterò. Il mio addio? Avevo scelto una piazza difficile, anche se avevo molte possibilità poi scelsi un progetto che mi avrebbe aiutato a crescere. A livello professionale questa crescita da parte mia c'è stata. Ora ho scelto il progetto che mi ha convinto di più. A Roma lavoravo 24 ore al giorno, farò lo stesso qui"

"Il mio addio di due anni fa? Dopo 18 anni volevo cambiare per crescere. Avevo scelto una piazza difficile, anche se avevo molte possibilità poi scelsi un progetto che mi avrebbe aiutato a crescere. A livello professionale questa crescita da parte mia c'è stata. Ora ho scelto il progetto che mi ha convinto di più. A Roma lavoravo 24 ore al giorno, farò lo stesso qui, sempre da tifoso del Siviglia"

"Il mio addio di due anni fa? Dopo 18 anni volevo cambiare per crescere. Avevo scelto una piazza difficile, anche se avevo molte possibilità poi scelsi un progetto che mi avrebbe aiutato a crescere. A livello professionale questa crescita da parte mia c'è stata. Ora ho scelto il progetto che mi ha convinto di più. A Roma lavoravo 24 ore al giorno, farò lo stesso qui, sempre da tifoso del Siviglia"

"Non è nel mio stile promettere titoli, ma prometto che il Siviglia crescerà - prosegue - Quando il presidente Castro mi ha chiamato dopo aver rescisso con la Roma mi è piaciuto quello che mi illustrato. E' importante che passi il messaggio che io sono qui perché sono d'accordo con la dirigenza in merito a quello che posso portare. E' difficile sentirsi amati come mi sono sentito io negli ultimi giorni. Sono qui perché credo di poter far crescere il Siviglia"

Poi un passaggio con la Roma: "Non cambierei i due anni che ho trascorso a Roma, rifarei quella scelta. Ho commesso degli errori, non conoscevo la situazione del club quando arrivai, ma non mi pento della mia scelta. Mi è servito per crescere a livello personale. E' una squadra a cui vorrò sempre bene. La battuta che avevo fatto sul 'Circo Massimo'? Mi sembra assurdo considerarla una mia dichiarazione, parlavo con un tifoso, non era una dichiarazione istituzionale. Sono andato via per una semplice ragione: ad un certo punto ho capito che la proprietà aveva idee diverse dalle mie. Il presidente voleva andare a destra, io a sinistra. Giusto finirla così. Ma posso solo parlare bene di Pallotta e di tutti quelli che hanno pensato di portarmi a Roma. Mai sentirete da me una parola contro la Roma. Abbiamo capito che prendevamo strade diverse, era giusto fermarsi. Dalla Roma mi porto l'esperienza di aver lavorato fuori da casa da mia, in un ambiente che mi ha reso un professionista più attento. E' stata una bellissima esperienza. I risultati in questo anno non sono arrivati, ma la scorsa stagione è stato bellissima. Lavorare nella Roma mi ha fatto crescere tantissimo".

"Sapete tutti dell'interesse dell'Arsenal, anche altri club mi hanno cercato, alla fine ho detto si al Siviglia, la proposta che ha avuto tutte le condizioni necessarie per il mio si - ribadisce Monchi, che poi risponde a chi gli chiede della possibilità di cessioni eccellenti - Ho in mente un modello vincente, i passi da fare sono tanti. Stare fuori per due anni ti cambia la prospettiva, non voglio ripetere gli errori del passato. Il club è sano ma ci sono limitazioni chiare ed evidenti se vogliamo continuare ad avere una rosa con questi costi, in questo senso le cessioni sono una possibilità" "

"Sono ambizioso e competitivo per natura - conclude -. Resto con i piedi per terra, ci sono tante squadre che stanno lavorando bene, la parola chiave per noi è ‘crescita'".
COMMENTI
Area Utente
Login

Conferenza Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 20 mag 2019 
La battuta di De Rossi: "Non fumo, ma la Roma fa venire il vizio a tutti quanti" (VIDEO)
Distensione dopo la rabbia per l'addio al club giallorosso.
Il futuro di Totti avvolto dal fumo di Londra
Chi sa le cose, assicura che dietro la sua assenza a Reggio Emilia non c'è stato,...
 Dom. 19 mag 2019 
Sarri-Gasperini, una poltrona per 2
Meno di quindici giorni per definire la Roma del futuro. La poltrona dell'ufficio...
 Sab. 18 mag 2019 
ALLEGRI: "Le società di calcio ormai sono aziende"
Durante la conferenza stampa odierna, il tecnico della Juventus Massimiliano Allegri...
GATTUSO: "La Roma si accorgerà presto dell'assenza di De Rossi"
Il tecnico del Milan Gennaro Gattuso, durante la conferenza stampa pre Frosinone,...
 Ven. 17 mag 2019 
DE ZERBI: "Metterò la formazione migliore. Chi ci chiede di impegnarci è un cioccolataio"
SASSUOLO-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI ROBERTO DE ZERBI
Calciomercato, Ufficiale: Allegri lascia la Juventus
Massimiliano Allegri non siederà sulla panchina della Juventus nella prossima stagione 2019/2020.
GIGI PROIETTI: "De Rossi? Ci sono maniere diverse per arrivare alla fine di un percorso"
Gigi Proietti, attore e comico romano e romanista, ha rilasciato un'intervista nella...
La Roma e il rispetto negato a De Rossi
- (...) E tuttavia, la mia rubrica la voglio dedicare a Daniele De Rossi che a fine...
Roma, picconate anche da Ranieri
Claudio Ranieri non ricorda esattamente di aver detto testa grigia a Franco Baldini...
 Gio. 16 mag 2019 
RANIERI: "A De Rossi andava detto in un'altra maniera. Fossi rimasto avrei chiesto di tenerlo"
SASSUOLO-ROMA LA CONFERENZA STAMPA DI CLAUDIO RANIERI: "Mi auguro che quanto successo possa essere uno stimolo positivo, ormai i giocatori sono abituati a tutto. Pellegrini dovrebbe farcela. Non so i progetti di Pallotta per il futuro. Tra due partite finirò il rapporto con la AS Roma"
Ranieri: "Qui non resto. Decidono tutto a Boston e Londra"
Prima Totti e poi De Rossi. Ma anche Ranieri. Tra le bandiere romane stropicciate...
C'è la Roma sotto assedio
La pazienza è finita. All'improvviso. Proprio come la carriera di De Rossi in giallorosso....
Roma, Totti lo sposo dimesso
Le parole di De Rossi lo invitano all'esame di coscienza e, magari, a prendere decisioni...
 Mer. 15 mag 2019 
SASSUOLO-ROMA, domani la conferenza stampa di Ranieri
Domattina, precisamente alle ore 10:30, Claudio Ranieri parlerà in conferenza...
Non c'è un motivo per spingere Daniele fuori dalla Roma
Non c'è un motivo. Non c'è un motivo per convocare De Rossi, in uno strano pomeriggio...
Il piano: via tutti i senatori. Totti non ha potuto evitarlo
La conferenza stampa l'ha voluta lui, subito, anche se gli consigliavano di posticiparla...
 Mar. 14 mag 2019 
Addio De Rossi, Giannini duro: "Scaricato un pezzo di storia. Daniele diserti Roma-Parma"
L'ex capitano giallorosso: «La conferenza credo sia il sintomo dell’ennesima furbata di questa società, per raccogliere solo un altro grande incasso al botteghino»
De Rossi, le frasi storiche: da "tira e spacca le catene" ai nuovi "ragazzini"
Le dichiarazioni più significative di DDR
ZANIOLO: "De Rossi una perdita pesante. Il mio futuro? Lo vedo nella Roma"
Il talento giallorosso sull'addio del capitano: "La qualificazione in Champions sarebbe un bel regalo finale, lo meriterebbe". E sul rinnovo: "L'interesse di altri club fa piacere, ma alla fine arriverà la firma"
De Rossi commosso fuori Trigoria. Ai tifosi: "Grazie per quello che mi avete dato"
Cori, selfie, e un grande striscione per il capitano giallorosso che il prossimo 26 maggio dirà addio alla Roma
De Rossi, il capitano costretto a lasciare
Il numero e l'ultimo avversario inquadrano il destino di Daniele De Rossi. Il 26...
DE ROSSI: "Non cambierei niente della mia carriera a Roma. Non so dove andrò. Mi sento calciatore"
LA CONFERENZA STAMPA DI DANIELE DE ROSSI: "Non cambierei niente della mia carriera a Roma. Non ho mai cambiato i tifosi per un’ipotetica coppa. Io voglio giocare, loro non vogliono. Non è rancore nei loro confronti, un giorno parlerò anche col Presidente, senza problemi"
FIENGA: "Ieri ho incontrato Daniele ed ho comunicato la decisione della società di non rinnovare"
A CONFERENZA STAMPA DI DANIELE DE ROSSI, GUIDO FIENGA: "Ieri il club ha comunicato a Daniele l'intenzione di non rinnovare come calciatore, gli abbiamo offerto un posto nel managment"
De Rossi lascia la Roma: contro il Parma ultima partita. Andrà a giocare all'estero
Ufficiale: De Rossi lascia la Roma a fine stagione
 Dom. 12 mag 2019 
RANIERI: "C'è voluto un gran Mirante a tenerci in partita. Dobbiamo continuare a crederci"
ROMA-JUVENTUS 2-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA, CLAUDIO RANIERI: "Il mio futuro? Non mi do speranze. Ho rifiutato altri ruoli, voglio ancora allenare"
ALLEGRI: "Futuro? Dobbiamo sederci e capire dove si può migliorare"
ROMA-JUVENTUS 2-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA
 Sab. 11 mag 2019 
ALLEGRI: "Ho scelto di rimanere. Con il Presidente ci incontreremo in settimana"
ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMILIANO ALLEGRI: "Contro la Roma una bella partita. Abbiamo recuperato diversi giocatori"
 Ven. 10 mag 2019 
RANIERI: "Importante far vedere ai nostri tifosi la reazione d'orgoglio. A fine stagione vado via"
ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI CLAUDIO RANIERI: “La Roma mi ha chiamato ed io sono venuto, finito questo finisce il mio lavoro. È vitale per la Roma avere lo stadio di proprietà"
Roma, sapore di finale: domenica c'è la Juve
La sfida alla Juventus inizia con 24 ore di anticipo. Atalanta-Genoa e Fiorentina-Milan,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>