facebook twitter Feed RSS
Sabato - 23 marzo 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
NEWS
   
FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Fares e Petagna, la Spal va. Per la Roma è un brutto stop

Prima sconfitta per il tecnico subentrato a Di Francesco, sgambettato dagli emiliani che passano con un gol per tempo. Ai giallorossi non basta il gol su rigore di Perotti: passo falso pesante nella corsa alla Champions. Per Semplici tre punti d'oro verso la salvezza
Sabato 16 marzo 2019
La Spal torna a vincere in casa dopo ben sei mesi di astinenza (e undici gare), la Roma inciampa in una sconfitta che può essere letale per le sue ambizioni di restare in Champions. A conti fatti la differenza l'hanno fatta la grande voglia degli uomini di Semplici e la giornata di grazia dei due suoi esterni, Fares e Lazzari, che i giallorossi non sono davvero riusciti mai a contenere. Per Ranieri, invece, una sconfitta amara e la consapevolezza di dover fare ancora un lungo lavoro per rianimare la Roma. Alla fine, però, mancano solo dieci partite e il 2-1 di Ferrara è un macigno pesantissimo, di quelli che rischiano di portarti a fondo.

ESTERNI DIVERSI — Ranieri opta per il"suo" 4-4-2, scegliendo a destra una fascia superoffensiva con Karsdorp e Kluivert. La Roma però è troppo scolastica in ogni sua accezione e anche l'opzione del doppio centravanti (Dzeko e Schick) non dà i suoi frutti. Schick inizialmente è più vivo di Dzeko, ma fa sempre bene tutto in avvio per poi perdersi strada facendo. Dzeko, invece, si distingue al 35' per un dribbling secco su Cionek e un tiro parato da Viviano, ma poi lo si nota solo nel finale di primo tempo, quando litiga platealmente con la curva ferrarese e per poco non arriva alle mani (uscendo all'intervallo) con la panchina della Spal. A fare la partita, di fatto, è quasi sempre la squadra di casa, con i due esterni (Lazzari e Fares) che spingono fortissimo e mettono sempre in grande difficoltà rispettivamente Juan Jesus e Karsdorp (anche perché gli altri due esterni, El Shaarawy e Kluivert, non riescono a raddoppiare in fase difensiva). Così ne viene fuori una partita in cui la Spal costruisce bene in fascia e cerca spesso il centro dell'area. E proprio così nasce anche il gol (22'), con Fares che sovrasta Karsdorp (ancora una volta immobile, come a Bergamo sul gol di Castagne) su traversone di Cionek. Più in generale la Spal sembra più fluida come manovra e più compatta a livello mentale. Vicari sfiora la porta di testa, Kurtic ci prova da fuori con un tiro a giro che mette esce di un soffio e La percussione di Lazzari finisce con un tiro di poco al lato. La replica della Roma è invece affidata spesso al lancio lungo sulle punte, troppo poco per costruire qualcosa davvero di buono. I giallorossi hanno anche al une occasioni (Schick di testa fuori, Missiroli che salva in scivolata su Cristante ed El Shaarawy che semina il panico in area ma calcia fuori), ma sono sempre azioni che nascono più dalla fragilità della difesa ferrarese che non dalle idee giallorosse.

VITTORIA DI RIGORE — Allora Ranieri corre ai ripari e nel secondo tempo sostituisce El Shaarawy e Kluivert con Perotti e Zaniolo. La mossa sembra corretta, tanto che al 7' la Roma trova il pari con Perotti su rigore, dopo una bella transizione di Zaniolo e il fallo di Cionek su Dzeko a tu per tu con Viviano. Ma è una fiammata, perché poi Fares riprende a macinare chilometri in fascia e la Roma deve ancora pagare il conto con il solito errore di Juan Jesus. Che arriva puntuale al 12' quando il brasiliano mette giù Petagna in area in un confuso tentativo di recupero. Rigore anche per la Spal, che realizza lo stesso Petagna. Che, poco dopo, sfiora anche il 3-1 di testa. Poi ci pensa Viviano a salvare il risultato con una superparata su Dzeko dal limite dell'area piccola, mentre dall'altra parte a sfiorare il gol è Cionek al 34', con un colpo di testa che tocca la parte alta della traversa. Oramai è come un incontro di pugilato, con le due squadre che cercano il colpo decisivo senza badare troppo alle coperture. A dover rischiare di più, però, è ovviamente la Roma. Che nel finale sfiora il gol due volte, con Cristante da fuori e con Dzeko che non riesce a colpire di testa da ottima posizione. Finisce così, con la Spal a gioire per una vittoria fondamentale in chiave salvezza e la Roma a cercare i perché dell'ennesimo capitombolo.
di Andrea Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 22 mar 2019 
Stadio Roma: riunione tra la Raggi e i minisindaci M5S, sul tavolo anche la questione delle penali
Una riunione con i minisindaci Cinque Stelle convocata dalla sindaca Virginia Raggi...
Stadio della Roma, Mezzacapo: "Pallotta se ne deve andare... qui l'impianto non si fa"
Poi aggiunge: “Stadio della Roma? Io sono contro da sempre”
Roma, Florenzi salterà la partita con il Napoli per una lesione al polpaccio
Alessandro Florenzi salterà la partita contro il Napoli del 31 marzo a causa di...
Roma, dopo la lite Dzeko-El Shaarawy ripercussioni sul mercato
L'esterno, infastidito perché è rimasto negli spogliatoi a Ferrara quando era stato il centravanti a scatenare la polemica, frena sul rinnovo. Il bosniaco probabilmente finirà sul mercato
NAINGGOLAN: "A Roma solo bei ricordi, Spalletti ha fatto tanto per portarmi a Milano"
Il centrocampista dell'Inter Radja Nainggolan ha parlato al canale Youtube della...
Roma, Aquilani ricorda il debutto in Serie A: "L'arbitro Pieri mi aspettò..."
Divertente “siparietto” sui social tra il giocatore e l’ex direttore di gara, che ritardò la fine del match affinché il romano toccasse il suo primo pallone. Tutto in un Roma-Torino del maggio 2003
FLORENZI: "Dispiace lasciare i miei compagni per queste due partite importanti, forza azzurri!"
Alessandro Florenzi ha dovuto lasciare in anticipo il ritiro della Nazionale, a...
TRIGORIA - Manolas, Pellegrini, De Rossi, Ünder e Pastore tra terapie ed individuale
ALLENAMENTO -ROMA - Solo terapie per Kolarov
Dzeko andrà via: lo vuole l'Inter. El Shaarawy, ora il rinnovo si complica
La Roma è disposta a vendere il centravanti mentre vorrebbe ottenere la firma del Faraone
Di Francesco alla Fiorentina, primo vertice
I viola nel futuro: con Pioli in scadenza e quasi ai saluti, faccia a faccia con Eusebio per mettere le basi. È la prima scelta del club
Le plusvalenze coprono la voragine. Rosso ridotto con i 731mln di cessioni, ma rimane alto il debito
Il fatturato continua a crescere ma crescono di più i costi, e se non fosse per...
Alla Roma nessuno ha più il posto fisso
C'è un pezzo di Roma che rischia il posto. Non nel futuro, come ha detto chiaramente...
Idea Under 23 se si centra la Champions
Era l'8 settembre quando Federico Balzaretti, uno dei più stretti collabora­ tori...
Elsha e Zaniolo ok, Dzeko verso l'addio. E' il risiko del futuro e anche Florenzi è ko
Un'altra tegola, l'ennesimo problema muscolare, arriva questa volta dalla Nazionale....
Gestione Monchi: la difficile eredità in cerca di futuro
[...] I 21 acquisti «veri» della gestio­ne Monchi - la maggior parte ancora nella...
Attacco giallorosso: da Schick a Under, tutti sotto esame
[...] Da Dzeko a Schick, da El Shaarawy a Perotti, da Kluivert a Under - pur con...
Pellegrini si riprende la Roma e si offre alla Under 21
L'esordio con Ranieri, l'Europeo under 21, la nascita della figlia e un futuro da...
Dzeko-El Shaarawy, la lite va avanti
La lite di sabato a Ferrara, Dzeko scatenato nel faccia a faccia con El Shaarawy,...
Ed Lippie, un "salvatore" a Trigoria
I soccorsi arrivano dall'America. Pallotta si è deciso ad intervenire sul caso infortuni...
Roma, ostacoli tecnici
Il futuro della Roma rimane ancora in stand by. La proprietà Usa è nella fase di...
Si ferma anche Florenzi
La Roma ha le ali tarpate. La pausa che doveva servirle per svuotare l'infermeria...
Tor di Valle, frenata della sindaca: "Non lo facciamo a tutti i costi"
Per dire che siamo al «contrordine compagni» magari è ancora un po' presto, ma di...
E ora la casa dei giallorossi rischia seriamente di saltare
L'arresto di De Vito, prima, e l'avviso di garanzia per corruzione a Frongia. poi,...
 Gio. 21 mar 2019 
FLORENZI lascia il ritiro della Nazionale
Nel corso dell'allenamento odierno della Nazionale, Alessandro Florenzi ha accusato...
GONALONS vuole rimanere al Siviglia
Maxime Gonalons vuole rimanere al Siviglia. Lo riporta muchodeporte.com,...
Chelsea, tifosi contro Sarri: abbonamenti in vendita
Maurizio Sarri al centro della contestazione di alcuni tifosi. Dall'iniziale luna...
Stadio Roma, Frongia (M5S) indagato per corruzione: "Favori a Parnasi"
Daniele Frongia, assessore allo Sport di Roma, è indagato per corruzione nell'ambito...
Stadiopoli a Roma: non paghino società e tifosi
Andrea Di Caro, vicedirettore de "La Gazzetta dello Sport": "Se il club è responsabile degli errori di mercato, tecnici o strutturali interni, nella questione stadio è soltanto parte lesa. E con la Roma lo sono i suoi tifosi"
Dalla Spagna: Roma tra i club fondatori della Superlega al via nel 2024
Secondo quanto riferito dalla radio spagnola Cope, i migliori club d'Europa hanno...
TRIGORIA 21/03 - Individuale per Manolas, De Rossi, Pastore e Ünder, influenza per Pellegrini
ALLENAMENTO ROMA - Lavoro atletico per il gruppo
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>