facebook twitter Feed RSS
Domenica - 21 aprile 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Italia, addio Nations

Domenica 18 novembre 2018
L'Italia fa ancora cilecca a San Siro. Un anno dopo, è sempre 0-0: quello contro la Svezia del 13 novembre 2017 impedì alla Nazionale di partecipare, dopo 60 anni, al mondiale; il bis contro il Portogallo la esclude dalla Final Four della Nations League. La prestazione, però, promuove gli azzurri, intraprendenti e, a tratti, divertenti. Il pubblico di Milano apprezza. Manca, però, il gol, proprio come accadde contro Olsen. Immobile delude. Così anche Rui Patricio esce dal campo imbattuto sia all'andata che al ritorno e festeggia la qualificazione come il collega nella stagione scorsa.

LUNGO DIGIUNO - La Nazionale non vince in casa da più di 14 mesi (6° pari interno consecutivo) e non batte una big da quasi 2 anni e mezzo. La ricostruzione, del resto, è appena all'inizio. Ma l'impronta di Mancini, in poco più di 2 mesi, già è riconoscibile. L'Italia, dal ko del 10 settembre a Lisbona, è diversa nello spirito, nel sistema di gioco e negli interpreti. Adesso la traccia del nuovo ct è evidente. Privilegiato il palleggio con il doppio play, con Verratti e Jorginho che si alternano nel ruolo di regista e che hanno la costante collaborazione di Barella. Ricami e verticalizzazioni, chiamando in causa il tridente che, nella sera in cui ritrova Immobile e quindi il centravanti di ruolo, punta sull'efficacia di Insigne e l'intraprendenza di Chiesa. Lasciato il 4-4-2, ecco il 4-3-3 riproposto per il 3° match di fila con la formazione confermata per dieci-undicesimi. La differenza con la gara d'andata, insomma, c'è e si vede. Confermati solo in 4: Donnarumma, Jorginho, Chiesa e Immobile. Il Portogallo, invece, è più o meno lo stesso: Fernando Santos, ancora senza Ronaldo che fa gli auguri ai compagni da casa, sostituisce solo lo squalificato Pepe, inserendo Fonte al centro della difesa. L'assetto resta il 4-1-4-1. In regia sempre Neves che salterà la partita di martedì con la Polonia (diffidato, è stato ammonito per un fallaccio su Barella nel 1° tempo). Le uniche novità del ct lusitano sono le posizioni differenti degli intermedi e degli esterni offensivi: stavolta Carvalho e Bruma sono a sinistra e Pizzi e Bernardo Silva a destra.

PARTENZA LANCIATA - L'Italia, trascinata dal pubblico milanese, va subito all'assalto: Insigne, dopo il gioco di prestigio di Jorginho, fa volare Rui Patricio. Immobile, sulla respinta, spara in curva. Attacca Florenzi a destra: diagonale a lato. Il Portogallo si deve abbassare e comunque fatica a interrompere l'onda azzurra. Usa il contropiede con Bruma, ma Chiellini, premiato prima del fischio d'inizio dal presidente Gravina per le sue 100 presenze in Nazionale, fa muro. Mancini, urlando dalla panchina, guida Immobile: lo vuole meno statico. E chiede ai centrocampisti di alzare il ritmo. Tocchi veloci e alla ricerca della profondità. Barella dà spettacolo con tocchi d'autore in serie. Riceve in cambio, però, i tacchetti taglienti degli avversari. Verratti, come ai tempi di Pescara, imbuca per Immobile che, piombato in area, calcia addosso a Rui Patricio.

FLESSIONE FINALE - Verratti spinge l'Italia ad inizio ripresa. Subito l'invito in area per Biraghi che chiama a rimorchio Chiesa: tiro sporcato e corner. Insigne, poi, non aggancia l'ennesima giocata in verticale di Verratti. Gli azzurri, però, rallentano. Fernando Santos vuole approfittarne: fuori Pizzi e spazio a Joao Mario che, partendo da destra, ha subito la chance per il vantaggio, ma conclude alto. Prima della mezz'ora finisce la gara di Immobile: San Siro lo fischia. Tocca a Lasagna. Donnarumma è decisivo su Carvalho. Esce pure Verratti: applausi. Dentro Pellegrini. Chiesa rischia l'espulsione: gomitata a Mario Rui e giallo. Mancini lo sostituisce con Berardi. Pellegrini, nel recupero, spreca il colpo di testa del match ball. E' il 5° pari consecutivo a Milano: serve a poco.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero

Mario Rui - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 01 apr 2019 
Roma, il giorno della vergogna
Sparita, definitivamente. La Roma non c'è più. A 9 partite dal traguardo, si ritira...
 Dom. 31 mar 2019 
RANIERI: "Stiamo cercando di fare di tutto ma gli altri corrono di più. Non ci arrendiamo"
ROMA-NAPOLI 1-4, LE INTERVISTE POST-PARTITA claudio ranier: "Così è difficile lavorare ma non ci arrendiamo”
 Sab. 30 mar 2019 
Roma-Napoli, i convocati di Ancelotti
Ecco la lista dei convocati di Carlo Ancelotti per la sfida contro la Roma di domani...
 Ven. 08 mar 2019 
Calciomercato Roma, da Salah a Strootman: tutte le cessioni principali di Monchi
Con la vendita dell'olandese al Marsiglia i giallorossi in questa stagione hanno...
 Dom. 20 gen 2019 
Napoli-Lazio 2-1: Gol, pali e tanto spettacolo. La Lazio s'inchina al Napoli
Gli azzurri fanno collezione di legni, ma ringraziano anche Meret, protagonista almeno di 2-3 parate importanti: la Juve è a 6 punti. Acerbi espulso per doppio giallo.
 Sab. 22 dic 2018 
Juventus-Roma 1-0: decisivo il gol di Mandzukic
Un colpo di testa del croato su cross di De Sciglio piega i giallorossi. Annullata una rete a Douglas Costa, Olsen il migliore dei suoi
 Sab. 17 nov 2018 
Italia-Portogallo, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo la Nazionale di Roberto Mancini, dopo le prove degli ultimi giorni...
 Dom. 28 ott 2018 
Mertens riprende El Sha: solo 1-1 tra Napoli e Roma
Giallorossi in vantaggio col Faraone poi un gol del belga allo scadere regala un punto agli azzurri
 Sab. 27 ott 2018 
Napoli-Roma, i convocati di Ancelotti
llenamento mattutino per il Napoli a Castelvolturno. Gli azzurri preparano il match...
 Mer. 17 ott 2018 
I venti giorni della verità
Quella inguardabile, impaurita e perdente di inizio stagione, oppure la versione...
 Ven. 05 ott 2018 
Da Brighi a Uçan: Empoli crocevia dei doppi ex
L'ultima volta che la Roma ha vinto un trofeo, il 24 maggio 2008, Matteo Brighi...
 Lun. 17 set 2018 
MONCHI: "Il tifoso della Roma è tremendamente emotivo. La cessione di Salah è stata inevitabile..."
Il DS giallorosso Monchi ha parlato al portale El Mundo: Tutto ciò che hai...
 Mar. 11 set 2018 
L'Italia non esce più dall'incubo mondiale. Mancini senza gol
Il secondo atto della Nations League è finito in maniera teatrale per l'Italia,...
 Lun. 10 set 2018 
Nations League - Portogallo-Italia, Le Formazioni Ufficiali
Cristante titolare nel 4-3-3
 Sab. 18 ago 2018 
Lazio-Napoli 1-2: Milik e Insigne ribaltano il gol di Immobile
Ancelotti al debutto ufficiale sbanca l'Olimpico e risponde così alla vittoria della Juve nel pomeriggio contro il Chievo
 Mer. 15 ago 2018 
Calciomercato e rose a 25: la situazione delle 20 squadre di A
Serie A, calciomercato e rose da 25 calciatori. Da quattro anni la FIGC ha infatti...
 Sab. 05 mag 2018 
De Laurentiis: "Sudditanza Juve esiste. Finale Champions Bayern-Roma portava meno soldi all'Uefa e..."
Il presidente del Napoli prende la parola: "Roma e Bayern sono state penalizzate in Champions da decisione arbitrali assurde. L'ultima partita dei giallorossi in Champinos è stata una gara esemplare, sono stati due gladiatori in campo. Sarri via? Ne troverò un altro.
 Dom. 29 apr 2018 
Fiorentina-Napoli 3-0. Simeone tripletta, la Juve a +4
Azzurri dominati e mai in partita, mentalmente ha lasciato un segno il finale di San Siro. Al 6' Koulibaly stende Simeone: Mazzoleni dà il rigore, la Var annulla per fallo fuori area e per il senegalese scatta il rosso diretto. Il Cholito colpisce due volte: il sogno di Sarri finisce qui?
 Dom. 22 apr 2018 
Juventus-Napoli 0-1: Koulibaly al 90', delirio azzurro allo Stadium
La squadra di Sarri vince allo scadere grazie a un colpo di testa del difensore senegalese. Ora la distanza in classifica con i bianconeri è di un solo punto
 Mer. 21 mar 2018 
Serve un assist? Ci pensa Kolarov
Quel collo interno sinistro è un grimaldello dorato: lui lo agita da fermo o in...
 Mar. 13 mar 2018 
Monchi: "Ai quarti di Champions per crescere. Under può essere il futuro della Roma"
Il ds parla a poche ore da quello che definisce “uno dei match più importanti degli ultimi tempi”: “Con lo Shakhtar non sarà facile, ma nemmeno impossibile. Stiamo costruendo una squadra con un futuro ambizioso”
 Ven. 09 mar 2018 
Il club dei 5. In quattro hanno segnato almeno cinque volte
C'è un club esclusivo nello spogliatoio della Roma: chiamiamoli pentamarcatori,...
 Lun. 05 mar 2018 
AG. MARIO RUI: "Contro la Roma gli si può imputare solo l'errore sul 4-1"
Mario Giuffredi, agente di Mario Rui, è intervenuto ai microfoni di Radio Sportiva:...
 Dom. 04 mar 2018 
Valanga. Torna la giostra giallorossa del gol: va a segno l'intero tridente
Fate così, giocatela sempre al San Paolo ché è meglio. Qui, senza tifosi contro...
L'impresa. Roma, così è stupendo!
Non possiamo sapere se lo scudetto se n'è già andato anche quest'anno verso Torino,...
Na...polli, paga il duello di nervi con la Juve e la Roma vince con un super Dzeko
Bella, sporca e tremendamente cattiva la Roma al San Paolo, lì dove solo la Juventus...
La Roma torna magica. Il Napoli crolla quando meno te l'aspetti
Vede il Napoli e, a sorpresa, la Roma rinasce. Colpo grosso giallorosso al San Paolo:...
Lacrime e applausi, il crollo del Napoli è un melodramma
Il Napoli quasi non ci credeva quando è uscito tra gli applausi affettuosi del San...
Un terzo posto magico con un pizzico di pazzia
Uno strambo torneo a tre, con in palio due posti nella Champions del prossimo anno....
Napoli, che disfatta. Un poker della Roma ribalta il campionato
Il gol di Dybala all'ultimo secondo contro la Lazio manda in cortocircuito il Napoli...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>