facebook twitter Feed RSS
Sabato - 20 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Juventus, Allegri: "Noi più forti, ma nessun risultato sarà scontato"

L'allenatore della Juventus ha parlato dopo la tradizionale amichevole di Villar Perosa: "Entusiasmo sì, ma servirà anche tanto equilibrio"
Domenica 12 agosto 2018
Sorridente, come sempre. Soddisfatto? Più incuriosito: "Perché è la prima volta che li ho visti giocare tutti insieme". A parlare è Massimiliano Allegri che, dopo il tradizionale appuntamento di Villar Perosa, si è fermato a parlare con i giornalisti presenti: "Quella di oggi è sempre una giornata speciale- ha raccontato - è bello stare a contatto con la nostra gente e con la dirigenza. Da' sempre emozioni e ci fa capire che sta iniziando una nuova stagione".

Già, quelo di oggi con i ragazzi della Primavera è stato l'ultimo test per la Juventus. Poi venerdì l'esordio sul campo del Chievo: "Ma attenzione - ammonisce Allegri - ci vorrà sì entusiasmo, ma anche tanto equilibrio. Nessuno ci regalerà nulla e nessun risultato è scritto. Ci siamo rinforzati sul mercato, sono arrivati giocatori importanti come Ronaldo, Bonucci, Cancelo ed Emre Can. Ma, proprio per questo, tutti daranno il massimo per batterci. Vinciamo da sette anni, sarà una grande motivazione per gli avversari".

L'obiettivo è sempre il solito: "Provare a vincere tutto". Con Ronaldo in squadra, forse, è un po' più facile: "La squadra è migliorata - ripete Allegri - il gap con le grandi di Europa si è ridotto. Ma possiamo stare qui a parlare tutto il giorno, poi c'è un rettangolo verde su cui correre e su cui niente ci verrà regalato".

Chiosa anche su Ronaldo, ovviamente. Il portoghese ha segnato il primo gol: "E questo è bello, soprattutto per i tifosi. Bonucci? E' stato sette anni con noi, è ovvio che si sia integrato al meglio".



Oltre all'allenatore bianconero, si è fermato a parlare anche Wojciech Szczesny: "Come sempre partiremo per vincere tutto - ha raccontato - un grande campionato ci aiuterà a giocare anche una grande Champions. Ronaldo? Ci fa tanti gol in allenamento - sorride - ma anche questo ci aiuta a dare sempre il meglio".

Chiosa finale, ovviamente, sul duello con Perin per una maglia da titolare: "Sono pronto per raccogliere l'eredità di Buffon - ammette il polacco - ma anche Mattia si sta confermando un grandissimo portiere".
di Valentino Della Casa
Fonte: gianlucadimarzio.com

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 19 ott 2018 
MALCOM escluso di nuovo dalla lista dei convocati del Barça
In casa Barcellona fa sempre più discutere il caso legato a Malcom; il brasiliano...
Roma-Spal, i convocati di Semplici
Leonardo Semplici, allenatore della Spal, in vista della gara di domani contro la...
Roma-Spal, Le Probabili Formazioni
9ªGiornata di Serie A
Roma-Spal, i convocati
Ecco i 21 convocati giallorossi per Roma-Spal: Olsen, Fuzato, Mirante, Luca Pellegrini,...
Roma-Spal: la promo studenti è estesa anche alla Tevere Parterre Nord!
A seguito dell’imminente esaurimento del settore Curva Nord, la promozione in oggetto è estesa anche al settore Tevere Parterre Nord al costo di € 20.
PRIMAVERA 1 - Roma-Palermo 5-0
Nella 5ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
TRIGORIA 19/10 - Tattica nella rifinitura. Terapie per Perotti e Karsdorp, individuale per De Rossi
ALLENAMENTO ROMA - Rifinitura tattica in vista della Spal
Semplici: "La Roma tra le migliori in Serie A, ma nessun timore. Djourou è out"
Leonardo Semplici, tecnico della Spal, ha parlato in conferenza stampa prima della...
DI FRANCESCO: "Qualche problemino per Schick, va valutato. De Rossi e Kolarov non saranno convocati"
ROMA-SPAL, LA CONFERENZA STAMPA DI ESUSEBIO DI FRANCESCO: "Sono veramente dispiaciuto per Perotti, vive il calcio con amore, è un calciatore che va aiutato sotto tutti i punti di vista. Luca Pellegrini titolare"
Giannini: "Roma, Berardi può fare al caso di Di Francesco"
Le vittorie contro il Frosinone, la Lazio e l'Empoli in campionato e contro il Viktoria...
BURDISSO: "A Roma ho trovato la consacrazione definitiva"
Nicolas Burdisso è stato intervistato per il numero dell'AS Roma Match Program...
Calciomercato Roma, futuro Herrera: l'annuncio di Sergio Conceicao
IL CENTROCAMPISTA MESSICANO È IN SCADENZA DI CONTRATTO A GIUGNO
Il Barcellona scarica Malcom ex obiettivo della Roma
L'acquisto estivo di Malcom è divenuto un caso a Barcellona. Soffiato l'estate scorsa...
Stadio Roma, revocati gli arresti domiciliari a Parnasi: obbligo di firma e dimora nella capitale
L'ex amministratore della Eurnova era stato accusato di associazione per delinquere finalizzata alla corruzione
Calciomercato Roma, il caro Berardi tenta i giallorossi
Attaccante di destra, mancino, fisico: è l’uomo che manca. Ora DiFra può spingere
Calciomercato Roma, c'è un altro figlio d'arte nel mirino
Non solo Kluivert, la Roma sta provando a portare a Trigoria un altro figlio d'arte....
Capitan De Rossi presente e futuro
Tic-tac, manca poco. Meno di un anno, per contratto, o forse qualcosina in più....
De Rossi e Kolarov resteranno a riposo. Pastore "vede" la Spal
Per la prima volta dall'inizio della "sosta nazionali", Di Francesco oggi avrà tutta...
Santon paradosso dell'insostituibilità
«Prenditi il diritto di sorprenderti». Senza scomodare lo scrittore Milan Kundera,...
La Roma valuta ció che è Justin
Non è esattamente un taciturno. Justin Kluivert parla, a volte lancia grida di dolore...
 Gio. 18 ott 2018 
Fece rapine a mano armata: chiesti 4 anni all'ex Roma
Il calciatore marocchino era stato arrestato lo scorso marzo in Belgio, dove aveva fatto perdere le sue tracce dopo il prestito al Westerlo. Lo portò Sabatini nel 2016, la sua procura era gestita da Raiola
Santon:"Ci siamo ritrovati, parlare tra noi ci è servito. Contento di aver giocato e vinto il derby"
"L'accoglienza di Monchi è stata bella, mi ha fatto sentire subito importante. Dal primo giorno di ritiro ho sempre dato il massimo"
Slovacchia, il ct spiega l'addio: "7 giocatori tra cui Skriniar a una festa dopo il ko"
Kozak si era dimesso dopo la sconfitta con la Repubblica Ceca: «Mi ha fatto male, è stato come uno schiaffo»
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>