facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 22 ottobre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

CHIELLINI: "Oggi siamo qui a festeggiare... VAR-arbitri? Per noi è linfa vitale, energia"

Domenica 13 maggio 2018
ROMA-JUVENTUS 0-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA

CHIELLINI A MEDIASET PREMIUM

L'annata?

"È stata un'annata bella e importante, non ce ne rendiamo conto. Stiamo scrivendo pagine di storia irripetibili. Nessuno potrà fare questo per tanto tempo. Bisogna ringraziare chi ci ha stimolato e chi ci ha tirato il collo. Noi siamo vecchi e duri a morire. Quest'anno bisogna godercelo perché abbiamo fatto qualcosa di incredibile."

Momento chiave della stagione?
"A metà del secondo tempo di Milano sembravamo destinati a perdere lo scudetto. Chi ha parlato a vanvera ha chiaramente sbagliato. Alla Juve non puoi toccare l'orgoglio. Noi siamo qui a festeggiare, altri non saranno così contenti.

Le polemiche VAR-arbitri?
"Per noi è linfa vitale, energia. Solo chi ha vinto può sapere quanto sia difficile trovare le energie per ogni partita e ogni trasferta. Ci sono mancati 30' per andarcela a giocare fino in fondo in Champions. In tanti ci hanno mancato di rispetto quest'anno e ora è il momento di toglierci qualche sassolino.

A chi ti riferisci?
"Sembra quasi scontato che non meritassimo questo scudetto. Se gli altri pareggiano le partite e noi le vinciamo un motivo ci sarà. Mi riferisco a tutti. Ci devono guardare festeggiare come lo hanno fatto da un po' di anni a questa parte."

Ti senti pronto a essere il leader?
"Buffon mi mancherà tanto ma la squadra ha sempre saputo sopperire alle mancanze e lo dovrà fare anche il prossimo anno. Ogni squadra ha tanti leader. La verità è che ora si festeggia ma da luglio si riparte da zero."

Infastidito dalle frasi di Insigne?
" Nella vita ci vuole rispetto, hanno parlato troppo e parlato troppo presto, ora ce la godiamo e vinciamo un altro scudetto. Le finali le perdiamo perché le giochiamo. Nella vita si va avanti e tutto passa".

*** *** ***


CHIELLINI A SKY

Questo è stato lo scudetto più bello?
"Il più bello è stato il primo, dopo anni di sofferenze, è stata un'emozione fortissima e fu ancora più sudato. Abbiamo rischiato di comprometterlo dopo il pari con il Lecce. Siamo di nuovo qua contro tutto e tutti, ci godiamo questo settimo scudetto. Non penso ci rendiamo conto né ci sia dato il merito di quello che stiamo facendo, tra qualche anno verrà fato il giusto peso alle vittorie che stiamo facendo."

Raccontaci la partita di San Siro...
"La prima svolta è stata Genoa, poi abbiamo cambiato atteggiamento e iniziato a carburare. In tre mesi non passava uno spillo, siamo andati vicini all'impresa in Champions, ci resta il rammarico perché è l'unico trofeo che ci manca e avremmo meritato. Anche quest'anno abbiamo trovate le energie da dentro e vanno ringraziati i nostri avversari, è da inizio dell'anno che prima è il Var, poi l'arbitro, poi il bel gioco e i fuochi d'artificio. Alla Juventus non devi toccare l'orgoglio, noi festeggiamo, gli altri sono tristi. Avremmo meritato più rispetto, ci toglieremo qualche sassolone, sabato festeggeremo a rispetto di tutto e tutti."

Sarete liberi fino a sabato?
"Fino a venerdì a parte chi è infortunato."

*** *** ***


CHIELLINI ALLA RAI

Settimo scudetto consecutivo. Siete entrati nella leggenda e Chiellini è sempre stato presente...
"E' stato un percorso lungo, coltivato giorno per giorno con il lavoro. Forse non ci rendiamo conto che non ci vene dato il merito che ci spetta perché viene dato tutto per scontato ma poi si deve scendere in campo e vincere le partite. In un campionato come quello italiano è tutt'altro che semplice vincere per tutti questi anni di seguito, noi ne andiamo orgogliosi e sabato festeggeremo come si deve."

Qual è il vero punto di forza della Juventus?
"Il punto di forza è la società. Un anno può vincere chiunque, perché vanno bene le cose ma vincere per così tanto tempo di seguito e cambiando così tanti giocatori, vuol dire che c'è un grande lavoro dietro. Vent'anni fa si parlavi di alcuni giocatori, ora si parla di Buffon, Chiellini e Barzagli, tra dieci anni si parlerà di altri, ripeto la differenza sta nella società."

Ora serve una rifondazione?
"Questa società ha sempre cambiato in questi anni, non so cosa intendete per rifondazione, ma se ripenso alle due finali di Champions disputate in due anni sono cambiati nove undicesimi. L'importante è che rimanga la società, anche quando tra due anni andrò via io o adesso che Buffon non ci sarà più."

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 21 ott 2018 
Roma, Di Francesco non è in bilico. E in Champions ritrova i senatori
Da Trigoria si fa quadrato attorno al tecnico, tornato nel mirino della critica dopo l'inatteso passo falso con la Spal. Per la sfida di martedì contro il Cska Mosca, però, l'allenatore recupera De Rossi e Kolarov oltre a Schick
Roma, tifosi inferociti: "Club mediocre". Kolarov e De Rossi verso il recupero, torna Schick
Buone notizie dall'allenamento mattutino: in Champions torneranno a disposizione De Rossi, Kolarov e Schick
SERIE A FEMMINILE - Roma-Juventus 0-4
La Roma Femminile di Elisabetta Bavagnoli debutta in casa allo stadio Tre Fontane...
Roma-CSKA Mosca, i convocati del tecnico Goncharenko
Il CSKA Mosca è pronto per la gara con la Roma. La formazione russa è partita questa...
Roma-CSKA Mosca Le Probabili Formazioni
Champions League, fase a gironi: Terzo turno
CHAMPIONS LEAGUE 2018-2019 - Roma-CSKA Mosca: Designazioni Arbitrali
La Uefa ha reso note le designazioni arbitrali per il terzo turno di Champions League....
TRIGORIA 21/10 - Seduta di scarico per chi ha giocato ieri. Ancora a parte De Rossi e Kolarov
ALLENAMENTO ROMA - Terapie per Karsdorp e Perotti
ROMA-CSKA Mosca, domani la conferenza stampa di Di Francesco e a seguire la rifinitura
Domani, vigilia del match di Champions League contro il CSKA Mosca, si terrà alle...
Dzeko furioso con De Sanctis per... l'erba del campo
Il bosniaco nervosissimo nei momenti dell’espulsione di Milinkovic-Savic: frasi irripetibili e una bottiglietta lanciata lontano
Roma-Spal 0-2, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-SPAL 0-2 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
La Roma incompiuta: tanti giovani e nessun leader
C'è un sentimento infido, probabilmente incosciente, in Eusebio Di Francesco quando...
Altro che fortino: Olimpico terra di conquista
La prima sconfitta casalinga di questa stagione fa riaffiorare l'incubo Olimpico...
Nervi, stanchezza e due gol divorati: Dzeko rivede il tunnel
In 5 giorni è cambiato tutto. Difficile pensare che l'Edin Dzeko meraviglioso di...
E' tornata Rometta: crisi di crescita, molle, distratta. E DiFra sbotta
La crisi sembrava alle spalle, ora la Roma ritorna quasi al via. Nn un colpo, le...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>