facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 14 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

DI FRANCESCO: "Astori era un ragazzo pulito, bello ed esemplare. De Rossi sta molto giù, ma..."

ROMA-TORINO LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Schick titolare, non convocato Defrel. Dobbiamo sfatare il tabù Olimpico. De Rossi molto giù. Dal punto di vista fisico è completamente a disposizione, può giocare dall'inizio"
Giovedì 08 marzo 2018
Alla vigilia del match di campionato contro il Torino, l'allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, ha parlato in conferenza stampa rispondendo alle domande dei cronisti. Queste le sue parole:

Inizia Di Francesco: "Due parole in ricordo di Davide Astori. Oggi ho visto la cerimonia, è stata una grande emozione, fortissima. Era un ragazzo pulito, bello ed esemplare. Volevo abbracciare fortemente tutta la sua famiglia. E' stato veramente veramente veramente emozionante".

Sarà l'occasione per vedere Schick centravanti?
"Sicuramente sarà titolare della partita, Defrel ha qualche problemino da smaltire. Non sarà nemmeno convocato per la gara. Patrik è l'unico a disposizione, giocherà dall'inizio."

Come è cambiato il Torino?
"Non ha cambiato tantissimo il sistema di gioco, ha proposto sia il 4-3-3 che il 4-2-3-1. Mazzarri è molto più attento alla fase difensiva, il Torino con Mihajlovic era più aggressivo. Walter è un amico, con lui sono cresciuto. Non ho bellissimi ricordi contro di lui, mi auguro di poterli sfatare domani."

Che significato ha per il calcio italiano l'impresa della Juventus? E' una motivazione in più per voi?
"Noi ci dobbiamo ricordare che domani abbiamo una partita importantissima, non dobbiamo sbagliare. Sento parlare troppo di Shakhtar. La Juventus ha mostrato mentalità, sono duri a morire, la resilienza di questa squadra è straordinaria. Questa mentalità spero si diffonda in tutto il calcio italiano, a partire dalla mia squadra."

Come spiega la differenza di rendimento tra casa e trasferta?
"Sono numeri importanti a nostro sfavore in casa, dobbiamo cercare di cambiare rotta e sfatare il tabù Olimpico. Dipende da tanti fattori, non tutte le partite sono state uguale. Col Milan abbiamo meritato di perdere, in altri casi avremmo meritato qualcosa in più. Dobbiamo tornare alla vittoria, dobbiamo lavorare sulla testa, serve determinazione e cattiveria, le stesse avute a Napoli."

Come sta De Rossi? Sia fisicamente che moralmente...
"Moralmente era un ragazzo, non dico distrutto, ma molto giù. Era molto legato a Davide. Dal punto di vista fisico è completamente a disposizione, può giocare dall'inizio. Non sto pensando allo Shakhtar, ve lo assicuro. E' ok fisicamente."

Si è pentito dei troppi cambi fatti nella partita contro il Torino in Coppa? Domani che aria tira?
"Sicuramente ho cambiato un po' troppo in quella gara lì, anche se la gara è stata fatta bene. Abbiamo preso gol su palla inattiva con troppa facilità. Il cambiare troppo non ha aiutato i miei calciatori, mi sono pentito, la responsabilità è solo mia. Per questa gara ci saranno dei cambiamenti, ma valuterò, ci potranno essere cambi o magari cambierò solo i due squalificati. Dobbiamo aspettare l'ultimo allenamento, è sempre importante per me."

Dopo il Napoli è scattato qualcosa?
"Non è scattato niente, è solo un punto di partenza. Ci è mancata la continuità, domani mi aspetto una risposta, non sono contento, non mi accontento, col Napoli ero arrabbiato per il secondo gol subito. Attraverso le prestazioni ci possiamo togliere tante soddisfazioni."

Come ha visto El Shaarawy?
"El Shaarawy è uno di quei calciatori che ha avuto un periodo un pochino particolare, non dico buio. Si sta allenando bene, potrà essere della partita. Domani se la giocherà con Perotti, potrebbe giocare dall'inizio."

La Roma è meno solida difensivamente nell'ultimo periodo, è cambiato qualcosa?
"Sicuramente abbiamo concesso di più del solito nell'ultimo periodo. A Napoli abbiamo ribattuto colpo su colpo. Sono contento che riusciamo a segnare con maggiore continuità. Posso dare qualcosa di più agli avversari in fase difensiva, ma dobbiamo dare di più in fase offensiva. A Napoli ci sono stati errori, ma anche tante giocate di alta qualità del Napoli."

Pellegrini come sta?
"E' recuperato, ieri si è allenato con la squadra e sarà a disposizione."

Quante volte abbiamo visto la Roma che gioca il suo calcio?
"Io credo in una tipologia di calcio, bisogna essere aggressivi e non bisogna abbassarsi. Però non sempre ti puoi permettere di esprimere il tuo calcio. La mia squadra l'ha fatto non con continuità, l'ha fatto poche volte. A me piacerebbe spiegarvi realmente quello che è il mio calcio e le mie idee, non sempre riesci a trasmettere totalmente il tuo pensiero. Dobbiamo lavorare ancora tanto, sul campo e negli allenamenti. Dobbiamo condividere di più le mie idee. Non siamo arrivati al calcio che vorrei."

C'è la possibilità di vedere Jonathan Silva?
"Sicuramente non è pronto per giocare dall'inizio. Si sta allenando con continuità, viene da un infortunio lungo, il ginocchio è particolare, ci vuole un periodo di adattamento. Magari poterlo schierare a partita acquisita, vorrebbe dire aver fatto risultato."

Uno fra Strootman e Nainggolan può riposare?
"Non lo so, sto pensando al Torino, seriamente e sinceramente. Farò le mie valutazioni in base a quella che sarà la strada più opportuna per il Torino. Giochiamo venerdì e poi martedì, ci sono quattro giorni e si può recuperare. Le valutazioni saranno fatte dal punto di vista tecnico-tattico."

Se la sente di dire che Schick è al 100%?
"Al livello fisico sicuramente sì, è cresciuto moltissimo a livello mentale. Gli manca qualcosa durante la partita. Ha la dedizione nei confronti della squadra. Ricordiamoci che lui viene dalla Sampdoria, non ha fatto 38 partite su 40 con grande continuità. Si sta adattando a questa squadra, a questo ambiente. Vi assicuro che ha qualità importanti."

UEL - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 13 dic 2018 
Roma in crisi tra rassegnazione e solitudine
Alla partita di domenica col Genoa di Cesare Prandelli, si affida il compito di decidere quello che i tanti dirigenti, dal boss James Pallotta in giù non hanno avuto finora il coraggio di decidere
CALCIOMERCATO Inter, UFFICIALE Marotta nuovo amministratore delegato
Ora è ufficiale: Beppe Marotta è il nuovo amministratore delegato dell'Inter per...
Roma, interrotto il ritiro. Domenica contestazione all'Olimpico. Lunedì vertice Monchi-Pallotta
Società e allenatore hanno sposato la linea dei giocatori. Dopo l'allenamento di oggi, tutti a casa. I tifosi sono inferociti, prevista la protesta. Lunedì faccia a faccia Monchi- Pallotta
Così perdiamo pure con l'Entella
Cambiare allenatore, sì o no? Se a Trigoria pensano che il problema non sia quello, trovino "quell'altro", perché un problema c'è. Ed è pure grosso
Euro coppe nel weekend dal 2024. Così l'Uefa studia la rivoluzione
Le manovre per la grande riforma del calcio europeo dal 2024 sono cominciate. E...
E ora Prandelli. Dal via Florenzi, Olsen e Zaniolo
E ora c'è da pensare solo al Genoa, perché quella è davvero una partita che vale...
Crisi nera: la Roma non riparte più
C'è anche la piccola Plzen nell'elenco delle delusioni del 2018. La Roma, infatti,...
Roma, il corto circuito tra prime e seconde linee. La squadra è bruciata
Non funzionano le prime linee, e lo abbiamo visto; non funzionano le seconde linee,...
La Roma fa solo brutte figure
Il fondo è stato toccato. A Plzen. Il risultato in Repubblica Ceca non conta, la...
Pallotta scherza: "Non l'ho vista perché ero dal mio psichiatra"
A Plzen nevica sul bagnato. E a Boston Pallotta si fa curare il mal di Roma: "Ero...
 Mer. 12 dic 2018 
DI FRANCESCO: "Non ho ottenuto le risposte che avrei voluto. Dobbiamo metterci tutti in discussione"
VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, EUSEBIO DI FRANCESCO: "Mi aspettavo una prestazione differente, venivamo da un periodo brutto e dovevamo fare di più"
FLORENZI: "Sembra girare tutto storto. Dobbiamo cercare una soluzione, siamo amareggiati"
VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA FLORENZI A SKY Difesa da rivedere....
MANOLAS: "Abbiamo perso con un avversario inferiore e ora serve coraggio per ripartire, così è dura"
VIKTORIA PLZEN-ROMA 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA MANOLAS A ROMA TV Cosa non è...
Viktoria Plzen-Roma 2-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Schick un fantasma. Difesa colabrodo
Roma, k.o. che non fa male. Perde 2-1 ma è agli ottavi
I giallorossi già agli ottavi da secondi del girone cedono ai cechi che volano in Europa League. Nel finale espulso per doppia ammonizione Luca Pellegrini. I cechi in Europa League
MIRANTE: "E' un momento particolare ma in Champions è stato fatto un buon cammino"
VIKTORIA PLZEN-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA MIRANTE A ROMA TV Partita importante...
Oggi la 100esima partita della Roma in Champions League
Il recordman di presenze per i giallorossi è De Rossi (60: 58 nella fase finale e 2 nei preliminari); alle sue spalle Totti, che ne ha totalizzate 57
Di Francesco sotto esame
Di crederci non ha mai smesso, ma d'altronde non è mai stato un processo alle intenzioni....
Alla Primavera basta un punto per qualificarsi ai playoff
Forti, carichi e senza paure. La Roma oggi alle 12 (diretta su RomaTv) affronta...
Pastore & Co: sera d'Europa per sognare la rinascita
(...) Il capofila dei portatori di speranza, stasera, sembra essere innanzitutto...
Pallotta non molla e attende lo stadio. Da Monchi a Difra tutti in discussione
A volte succede durante la partite: un gol subìto, un risultato un po' così, e sui...
Stadio, il caso del manager: a processo ma ancora in sella
La procedura per sostituirlo nel ruolo di commissario dell'Ipa, a sentire il Campidoglio,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>