facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 22 marzo 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
NEWS
   
FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

Il nuovo calciomercato preoccupa gli addetti ai lavori

Mercoledì 07 marzo 2018
Pollice alto per la riduzione dei tempi di calciomercato. La chiusura anticipata alla vigilia dell'inizio del campionato, ovvero il 18 agosto e il 19 gennaio, trova consensi anche tra i procuratori. Del resto, in questi anni, tanti agenti avevano condiviso l'appello di presidenti, dirigenti e allenatori, snervati dalle lunghe sessioni di trattative. Ma la nuova formula, ufficializzata dal presidente Malagò, ha scatenato anche una serie di preoccupazioni ed interrogativi. Senza un'uniformità del calciomercato a livello internazionale, le distrazioni per i protagonisti del pallone non spariranno del tutto. In Spagna e Francia, per esempio, lo stop alle trattative resta fissato al 31 agosto. E al momento solo la Serie A ha sposato l'iniziativa della Premier, dove il calciomercato terminerà il 9 agosto.

CAMBI E DEROGHE - Tradotto: mentre i club italiani potranno comprare fino al giorno prima del debutto del campionato di A, le società europee (non quelle inglesi) saranno libere di acquistare i nostri giocatori per altri tredici giorni. Poi c'è il pericolo clausole. Alcuni club temono di poter perdere i rispettivi campioni, senza aver il tempo necessario di correre ai ripari. In seguito alla formalizzazione del nuovo calendario, non si escludono quindi nuovi interventi e correttivi. Nel frattempo, i massimi rappresentanti del settore hanno approfittato dell'introduzione della novità sulle date di calciomercato per proporre ulteriori modifiche. In tanti auspicano il ritorno dell'albo degli agenti e un allineamento dei regolamenti in Europa. A tal proposito, alcuni manager suggeriscono la programmazione di una serie di incontri obbligatori con i dirigenti di club stranieri. L'intermediario Stefano Antonelli, poi, propone l'abolizione delle fideiussioni in Italia, per favorire i trasferimenti interni, sulla falsariga del modello europeo. Un'idea innovativa viene lanciata pure da Silvano Martina, agente di Buffon ed intermediario nell'operazione tra il City e la Roma per il trasferimento di Dzeko nella Capitale: «In caso di infortunio di un calciatore che ricopre un ruolo fondamentale, tipo quello del portiere, bisognerebbe dare alle società la possibilità di intervenire anche a mercato chiuso. Si tratterebbe di una sorta di deroga per chi, come per esempio il Napoli in occasione dello stop di Milik, si è ritrovato costretto a fronteggiare un'emergenza improvvisa e imprevedibile. E' come se ogni società europea avesse una slot a disposizione, se si verificano infortuni gravi».
di E. Trotta
Fonte: Il Messaggero

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 20 mar 2019 
Primavera di Schick: Ranieri gli dà fiducia. Ora si gioca tutto
Segna, in media, più con la Nazionale che con la Roma. In giallorosso Patrik Schick...
Sarri l'uomo giusto per riunire la Roma
Sullo stadio sono già d'accordo. "L'Olimpico è troppo dispersivo", ha detto a novembre...
Fascino Baldini: il seduttore che da lontano ispira Pallotta
[...] Il «king maker» è lontano come un grande amore e onnipresente come una moglie...
Roma di provincia: Gasperini e Giampaolo al timone per la stagione senza Champions
«A Monchi avevo chiesto allenatori di primo livello». Ripartiamo da qui, dalle frasi...
Totti vola in Cina. Dzeko verso l'Inter
La sensazione di un possibile fuggi-fuggi nello spogliatoio a fine stagione - soprattutto...
Anche Dzeko nel mirino dell'Inter del dopo Icardi
Dzeko o Lewandowski come chiocce per Lautaro Martinez. Il dopo Icardi per l'Inter...
Manolas si cura. Caso Kolarov con la Serbia
Manolas è già tornato, Kolarov è in stand-by. Ranieri oggi, ore 11, riprende i lavori...
Calciomercato, Di Francesco sempre nel mirino della Fiorentina per la panchina
Come da diversi giorni a questa parte, il nome di Eusebio Di Francesco è affiancato...
Pallotta per la panchina vuole un numero uno
Chi sceglie l'allenatore, di solito, è il ds che nella Roma per ora è Massara ma...
Stadio della Roma: arrestato De Vito, presidente assemblea capitolina
La Procura lo accusa di corruzione e traffico di influenze illecite
 Mar. 19 mar 2019 
I 15 acquisti che nessuno ricorda della Roma americana
Da Jedvaj a Nego, da Nico Lopez a José Angel: ecco le meteore che sono passate per...
ROMA-NAPOLI, domani mattina la ripresa degli allenamenti
Dopo la sconfitta per 2-1 subita dalla SPAL, per la Roma la ripresa degli allenamenti...
Problemi al polpaccio: Manolas lascia la nazionale e si allena a Trigoria. Kolarov decide domani
Come prevedibile Kostas Manolas è tornato a Trigoria a causa dell'impossibilità...
Spal-Roma 2-1, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Roma, tutte le incognite del futuro: tecnico, d.s. e giocatori... Kolarov, tu che farai?
Primo fascicolo sul tavolo quello di Kolarov. Tentato dal Partizan, non è convinto di andarsene. Pallotta vorrebbe tenere anche Coric, mentre Nzonzi potrebbe partire
Nzonzi, niente nazionale ma festa a Parigi. E si toglie dai social
Il centrocampista giallorosso escluso dai convocati di Deschamps è volato a Parigi per l'inaugurazione di un locale
Roma-Dzeko ai titoli di coda
Il suo contratto scadrà nel 2020 e non sarà rinnovato: i giallorossi cercano un’alternativa di livello. Nervoso e meno efficace rispetto al passato (nessun gol a squadre di prima fascia): addio inevitabile, lo cercano West Ham e Inter
Il logorio della vita moderna
Mai come quest'anno, non vedo l'ora arrivi l'estate. Solitamente non sopporto l'estate...
E il presidente rispedisce Ed Lippie a Trigoria
Consulente di fiducia in missione a Trigoria. Pallotta ha deciso di mandare nella...
Dzeko e Kluivert, maldestre digressioni
Uno Dzeko a due volti. In campo arrabbiato, nervoso, polemico con avversari e compagni...
Tra i brindisi e le ballerine: Dzeko finisce sotto accusa
Ha festeggiato nel locale di un noto hotel di Sarajevo con gli amici di sempre,...
C'è un poker di speranze per la rimonta in Champions
La «Via della Seta»? Se pensate che il lavoro della politica e della diplomazia...
Sarri è di nuovo a rischio: Holland pronto per l'interim
Ci risiamo: il Chelsea perde e Maurizio Sarri torna in discussione. Il Daily Express...
Adesso Zaniolo insegue Kean. Il ct: "Si, potrebbe debuttare"
Gigio Donnarumma, Nicolò Barella e Federico Chiesa sono di fatto ancora dei nazionali...
Manolas non idoneo e lascia la Nazionale
Lavori personalizzati, dialoghi individuali e l'aiuto di Totti. Claudio Ranieri...
Jim-Monchi: ora volano gli stracci
Dall'amore in poi. Il problema è definire dove arriva quel poi. Perché chi va via...
Frongia: "Stadio giallorosso? Tutto procede bene"
Da una parte la Roma, con cui proseguono gli incontri tecnici: «C'è un interesse...
La rivoluzione di Uefa e Eca: Champions League di sabato
Appuntamento fissato per oggi nella sede della Uefa a Nyon. Un incontro "riservato"...
Soldi, bugie, infortuni: Pallotta accusa Monchi
La reazione istintiva del presidente consuma, tra Boston e Siviglia, l'ultimo atto...
 Lun. 18 mar 2019 
Calciomercato Roma, futuro in Argentina per Pastore?
Quintero ko: il River Plate pensa a Pastore. Alla Roma la stagione è stata al di sotto delle aspettative: ora il trequartista, secondo quanto scrivono a Buenos Aires, potrebbe tornare in Argentina
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>