facebook twitter Feed RSS
Domenica - 24 marzo 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
NEWS
   
FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

DiFra-Walter, una storia di 31 anni

Mercoledì 07 marzo 2018
Venivano da due mari diversi, si trovarono nella stessa operosa provincia: Walter Mazzarri, livornese già esperto, provava per la seconda volta la Serie A mentre Eusebio Di Francesco si era allontanato da Pescara giovanissimo e, neppure maggiorenne, usciva dalla Primavera. Venerdì si sfidano da allenatori in Roma-Torino dopo essere saliti su uno strano ascensore: Di Francesco è oggi come allora il talento emergente, Mazzarri si è messo in discussione per tornare un tecnico di vertice. Uno crede fermamente nel 4-3-3, l'altro si sposa più fedelmente alla difesa a tre.

CONTESTO - Empoli fu il loro trampolino di calciatori. Centrocampisti e caratteri diversi: Mazzarri aveva vocazioni offensive e anarchiche, Di Francesco era un interno disciplinato e moderno. L'allenatore, Gaetano Salvemini, considerava Mazzarri un elemento prezioso per la squadra ma si tolse lo sfizio di lanciare il piccolo Di Francesco, prima in un ottavo di Coppa Italia a San Siro contro l'Inter, partita decisa da un gol di Tardelli dopo che la qualificazione era già stata decisa a favore dei ragazzi di Trapattoni nell'andata in Toscana. Pochi mesi dopo, a gennaio, lo fece anche esordire in Serie A, in un altro campo quasi impossibile: il Comunale di Torino, dove la Juventus vinse con facilità regalando gloria persino a Ian Rush.

DESTINI - La loro breve collaborazione non fu fortunata: l'Empoli retrocesse in Serie B, Mazzarri passò al Licata che faceva lo stesso campionato e Di Francesco venne promosso titolare, vivendo la delusione della seconda discesa consecutiva, precipitando in C1 prima con Gigi Simoni e poi con Ferdinando Donati in panchina. Salvemini, che oggi ha 76 anni, era nel frattempo andato al Bari, dove avrebbe raccolto le migliori soddisfazioni di allenatore. Oggi, dalla sua casa in provincia di Reggio Emilia, ci ha raccontato i due avversari speciali: «Li ricordo bene. Walter era un trequartista di forte personalità. Si arrabbiava molto quando non lo facevo giocare e se lo vedo adesso in panchina, mi sembra di riconoscerne l'indole. Eusebio invece era un ragazzo molto educato, un gran lavoratore che aveva voglia di emergere. Sono contento di aver contribuito a farlo crescere, all'inizio per lui non è stato facile perché fu obbligato a lasciare la famiglia quasi bambino». A Empoli nascono come calciatori tanti professionisti che poi diventano bravi tecnici. Anche Salvemini è passato di là: «Empoli è la classica piazza dove ci si abitua a soffrire e a lottare. Queste sono qualità che servono nel calcio e che restano nella testa. Ora non so chi sia il più bravo tra Di Francesco e Mazzarri ma auguro a tutti una grande carriera perché se la meritano».

PRECEDENTI - Di Francesco però dovrà abbattere un sortilegio venerdì. Ha sempre perso contro Mazzarri in panchina, tre volte su tre, e non sono mai state sconfitte banali: due volte 7-0 quando uno allenava il Sassuolo e l'altro l'Inter e un Napoli-Lecce 4-2 che al romanista costò l'esonero. Meglio che non ci pensi visto che stavolta avrà il pronostico a favore.
di R. Maida
Fonte: Corriere dello Sport

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 22 mar 2019 
Pellegrini si riprende la Roma e si offre alla Under 21
L'esordio con Ranieri, l'Europeo under 21, la nascita della figlia e un futuro da...
Dzeko-El Shaarawy, la lite va avanti
La lite di sabato a Ferrara, Dzeko scatenato nel faccia a faccia con El Shaarawy,...
Ed Lippie, un "salvatore" a Trigoria
I soccorsi arrivano dall'America. Pallotta si è deciso ad intervenire sul caso infortuni...
Roma, ostacoli tecnici
Il futuro della Roma rimane ancora in stand by. La proprietà Usa è nella fase di...
Si ferma anche Florenzi
La Roma ha le ali tarpate. La pausa che doveva servirle per svuotare l'infermeria...
Tor di Valle, frenata della sindaca: "Non lo facciamo a tutti i costi"
Per dire che siamo al «contrordine compagni» magari è ancora un po' presto, ma di...
E ora la casa dei giallorossi rischia seriamente di saltare
L'arresto di De Vito, prima, e l'avviso di garanzia per corruzione a Frongia. poi,...
 Gio. 21 mar 2019 
FLORENZI lascia il ritiro della Nazionale
Nel corso dell'allenamento odierno della Nazionale, Alessandro Florenzi ha accusato...
GONALONS vuole rimanere al Siviglia
Maxime Gonalons vuole rimanere al Siviglia. Lo riporta muchodeporte.com,...
Chelsea, tifosi contro Sarri: abbonamenti in vendita
Maurizio Sarri al centro della contestazione di alcuni tifosi. Dall'iniziale luna...
Stadio Roma, Frongia (M5S) indagato per corruzione: "Favori a Parnasi"
Daniele Frongia, assessore allo Sport di Roma, è indagato per corruzione nell'ambito...
Stadiopoli a Roma: non paghino società e tifosi
Andrea Di Caro, vicedirettore de "La Gazzetta dello Sport": "Se il club è responsabile degli errori di mercato, tecnici o strutturali interni, nella questione stadio è soltanto parte lesa. E con la Roma lo sono i suoi tifosi"
Dalla Spagna: Roma tra i club fondatori della Superlega al via nel 2024
Secondo quanto riferito dalla radio spagnola Cope, i migliori club d'Europa hanno...
TRIGORIA 21/03 - Individuale per Manolas, De Rossi, Pastore e Ünder, influenza per Pellegrini
ALLENAMENTO ROMA - Lavoro atletico per il gruppo
KOLAROV, rientrerà a Trigoria oggi pomeriggio
Aleksandar Kolarov rientrerà a Trigoria oggi pomeriggio, con l'obiettivo di recuperare...
Totti e Baggio in Cina per un torneo di leggende
I due campioni italiani giocheranno con Batistuta, Rivaldo, Figo, Pires e Morientes nella Football Legends Cup
Lo stadio era a un passo dal via. Ora tutto si ferma ancora
II traguardo iniziava a vedersi: le trattative fra la Roma e il Campidoglio, dopo...
Svolta Under. Manolas migliora
Under è "di nuovo in pista". L'ha scritto lui ieri sui social network dopo un allenamento...
C'è il Gallo per il dopo Dzeko
Il Gallo di Calcinate per far dimenticare il Cigno di Saravejo. Tra esoneri, dimissioni...
Dallo stadio ai grandi appalti. Corruzione, sistema De Vito: l'arresto scuote il Campidoglio
Una società nascosta che diventa la cassaforte dove accumulare tangenti. Gli incontri...
Roma, da Dzeko a Under: il futuro si im-punta
Il futuro, a Trigoria, passa inevitabilmente da una rivoluzione. A fine stagione...
 Mer. 20 mar 2019 
BALDISSONI: "Lo Stadio della Roma è un diritto acquisito. Non sono mai stati trovati atti viziati"
“Veder approvare il progetto è un diritto acquisito, Pallotta è determinato ad andare fino in fondo”
Zaniolo star anche in Spagna: "Tra le top 10 sorprese di mercato!"
Anche dalla spagna celebrano l’exploit del giovane giallorosso, proponendolo come uno dei migliori affari per il futuro
SCHICK: "L'addio di Monchi ci ha sorpreso. Ranieri vuole provare a ripulire un po' l'ambiente"
Patrik Schick ha parlato dal ritiro della nazionale ceca. L'attaccante giallorosso...
Euro 2020, Totti e Vialli saranno ambasciatori di Roma
La Figc ha nominato i due ex calciatori per le partite dell'Italia che la Capitale ospiterà nel 2020
Roma: Porto, DiFra, stadio. I tifosi furiosi: "Sceneggiamo Suburra..."
La nuova vicenda legata all’impianto di Tor di Valle è solo uno dei casi che nelle ultime settimane ha colpito l’ambiente giallorosso. Su radio e social il popolo giallorosso si fa sentire: “Pallotta vittima di una città allo sbando”
Stadio Roma, il PM IELO: "Roma estranea alla vicenda De Vito, nessun ostacolo all'iter"
"La Procura non chiederà di bloccare l'iter dello stadio, potrebbero farlo altre sedi"
Stadio Roma: De Vito già sostituito
Stefàno presidente, nomina formalizzata a breve
L'avvocato Mezzacapo a De Vito: "Noi, Marce', dobbiamo sfruttarla sta cosa"
Così l’avvocato Camillo Mezzacapo al telefono con il presidente del Consiglio comunale capitolino
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>