facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 13 dicembre 2018
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME NEWS FORUM SQUADRA CAMPIONATO CHAMPIONS LEAGUE EUROPA LEAGUE COPPA ITALIA
 
SHOP AMICHEVOLI CALCIOMERCATO FORMAZIONI PALMARÉS SUPERCOPPA ITALIANA CONTATTACI LAVORO
 

El Shaarawy prova a rialzare la cresta

Mercoledì 07 marzo 2018
Due panchine e addirittura la tribuna in Champions. Non c'è solo Schick a cercare riscatto nella Roma da turnover che venerdì sera affronterà il Torino all'Olimpico. Di Francesco, infatti, proverà a far uscire di nuovo dal sarcofago Stephan El Shaarawy. Il Faraone, dopo un fine 2017 da protagonista con tanto di doppietta al Chelsea, è ricaduto in uno dei suoi frequenti periodi pausa non giustificata. Il suo ultimo e unico gol del 2018 risale al 21 gennaio scorso contro l'Inter. Con Shakthar, Milan e Napoli (dove è entrato al minuto 88) è rimasto a guardare i compagni a cresta bassa. I motivi? Ovviamente l'esplosione di Under, ma non solo. La discontinuità, ormai cronica, di El Shaarawy ha convinto Di Francesco a puntare su Perotti oltreché sul turco. Il tecnico spera che le ultime esclusioni possano aver rimotivato l'ex milanista e ieri lo ha provato nel tridente anti-Torino al fianco di Schick e di Under. Attacco quasi del tutto rivoluzionato quindi contro Mazzarri in attesa della sfida di martedì con lo Shakhtar.

I cambiamenti ci saranno pure in difesa (Juan Jesus per Fazio e la possibilità di vedere Silva almeno a partita in corso) e a centrocampo con De Rossi (oggi test decisivo alla caviglia, ma per precauzione non giocherà) che farà spazio a Gonalons o Pellegrini. In questo finale di stagione El Shaarawy non dovrà convincere solo Di Francesco, ma pure Monchi a tenerlo a Roma nella prossima stagione. Nelle ultime settimane, infatti, è stato messo in ghiaccio ogni discorso relativo al rinnovo in scadenza nel 2020. A dicembre il club era disposto ad allungare il rapporto per altre due stagioni e aveva rifiutato le offerte di Napoli e Siviglia. Ora però le cose sono cambiate. Montella se lo porterebbe volentieri in Spagna, e pure dalla Premier è arrivato qualche sondaggio. Stephan può sfruttare il periodo dell'anno a lui più favorevole. Lo scorso anno fu uno dei protagonisti tra marzo e maggio con 4 gol e 4 assist. Stesso score primaverile (anche se il meteo oggi è di tutt'altro avviso) nella stagione precedente quando conquistò pure un posto fra i convocati all'Europeo.
di F. Balzani
Fonte: Leggo

Pellegrini - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 12 dic 2018 
Viktoria Plzen-Roma 2-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Schick un fantasma. Difesa colabrodo
Roma, k.o. che non fa male. Perde 2-1 ma è agli ottavi
I giallorossi già agli ottavi da secondi del girone cedono ai cechi che volano in Europa League. Nel finale espulso per doppia ammonizione Luca Pellegrini. I cechi in Europa League
Occasione per Mirante, De Rossi per la Juve
"In porta giocherà Mirante". È l'unica concessione di un nervosissimo Eusebio Di...
Roma in fuga dalla sconfitta
Inutile e soprattutto rognosa. Ingombrante, insomma. Fin troppo facile capire che...
Viktoria Plzen-Roma, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
Di seguito riportiamo le probabili formazioni di Viktoria Plzen-Roma secondo le...
 Mar. 11 dic 2018 
DI FRANCESCO: "Se sono qui è perché c'è una consapevolezza dall'altra parte"
VIKTORIA PLZEN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Domani giocherà Mirante. Pastore forse dal primo minuto, De Rossi ha ricominciato a correre. Schick? Mi aspetto di più"
Viktoria Plzen-Roma, i convocati
Ecco i 20 convocati giallorossi per il match di Champions League contro il Viktoria...
Cristante, piccola consolazione
La fortuna non è dalla parte di Bryan Cristante. Il finale di Cagliari ha fatto...
Nzonzi senza alternative: deve riposare ma non ha cambi
14 partite di seguito. E tutte per intero, con la sola eccezione della sfida casalinga...
Così solida prima, così fragile oggi: metamorfosi di una rosa in-difesa
Florenzi e Kolarov esterni, Manolas e Fazio centrali. Era il quartetto tipo dello...
 Lun. 10 dic 2018 
Champions: Roma a Plzen per ritrovarsi. C'è Pastore dal 1'
Giallorossi già qualificati e sicuri del secondo posto nel girone, ma vista l'aria Di Francesco non può permettersi passi falsi in Repubblica Ceca
TRIGORIA 10/12 - Individuale in campo per Dzeko, Coric e De Rossi.
ALLENAMENTO ROMA - In palestra per El Shaarawy, Lorenzo Pellegrini e Karsdorp
Colpa della preparazione sbagliata
Con più di venti giocatori infortunati e con qualcuno che ha giocato in condizioni...
Eusebio (in)colpevole
Pubblicare sui social la foto di Eusebio Di Francesco che sorride dopo il gol di...
Benvenuti a Trigoria per il ritiro light allargato ai parenti
Il copione è sempre lo stesso. O quasi. Perché dopo ogni gara, ma soprattutto dopo...
 Dom. 09 dic 2018 
Roma, il caos continua: squadra ancora in ritiro
Decisione presa nella notte da Monchi. Il primo tentativo a fine settembre aveva prodotto effetti positivi. Ora i giallorossi resteranno al centro sportivo fino alla prossima gara, in programma martedì contro il Plzen
Di Francesco, riso amaro: "Assurdo"
Sembrava che la Roma il fondo lo avesse già toccato. Il pareggio con l'Inter era...
Vergogna Roma, Eusebio rischia
Persa non la partita, ma direttamente la faccia. Peggio di così non si può, perché...
Cagliari-Roma 2-2, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: CAGLIARI-ROMA 2-2 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Sab. 08 dic 2018 
DI FRANCESCO: "Non si può prendere un gol del genere, queste cose minano le certezze"
CAGLIARI-ROMA 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA, EUSEBIO DI FRANCESCO: “Sono amareggiato ed arrabbiato per il risultato, 11 contro 9 non puoi prendere gol in questo modo”
Cagliari-Roma 2-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Manolas, errore decisivo. Kolarov indispensabile
Roma, ma cosa combini? Il Cagliari in 9 fa 2-2 al 95'
Ennesimo stop dei giallorossi che in 10 minuti di follia buttano via altri 3 punti. I sardi confermano la loro imbattibilità in casa
CORIC:"Il mio momento sta arrivando. La Roma per Totti è una famiglia e grazie a lui sento di farne"
Il croato ha raccontato la sua esperienza in giallorosso: “All’inizio è stato difficile, ma il mio periodo di ambientamento è quasi finito. Col Real mi sono fatto male per la troppa adrenalina, non so dire quanto fossi felice”
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>